29 dicembre 2006

Un nuovo blog

Creare un blog per sottolineare gli errori madornali stampati sulle pagine di RARO! sembra eccessivo. Come voler dare troppa importanza ad una rivista che in fondo non è né un magazine di economia né di politica, ma solo un divertissement musicale per collezionisti ed appassionati.

Ma proprio per questo penso sia necessario farlo. Perchè errori stupidi, facilmente evitabili non si perpetrino nei secoli dei secoli. Come anche chartitalia ha fatto notare, succede che una qualsiasi fonte (in questo caso Raro!) essendo l’unica rivista ( o quasi) del genere in Italia scriva una cosa sbagliata. Subito gli si accodano altre dieci fonti che senza curarsi di controllare confermano lo sbaglio e lo danno per buono. Così succederà , per esempio, che Michele non abbia ma stampato un album intitolato RITRATTO DI UN CANTANTE nel 1969 con la Ri.Fi o che Milva, nella semifinale di Canzonissima 1968 abbia cantato LA BALLATA DEL BUONO A NULLA invece che LA DONNA DEL BUONO A NULLA. Lo sbaglio sarà perpetuato per l’eternità. Questo io non lo voglio, perchè c’è già tanta poca passione in giro, e se quelli a cui questa passione non manca, non si curano di controllare quello che si scrive, siamo messi davvero malino. La mia non è assolutamente una crociata anti Raro!

E poi, non ho assolutamente bisogno di prendermela con qualcuno o qualcosa o far vedere chi è più bravo nel voler cercare per forza il pelo nell’uovo. Ma su questi argomenti è necessario essere pignoli. Bisogna farlo, per non cadere nell’errore di cui sopra.

Io non so scrivere in punta di forchetta. Delle volte risulto duro e diretto perchè questo è la mia indole, ma non c’è cattiveria o malignità. La cattiveria e la malignità sono pane quotidiano per gli invidiosi e gli insicuri. Io non sono né l’uno né l’altro, grazie a Dio.

E siccome non sono molto bravo ad autocensurarmi, preferisco scrivere a modo mio, alla mia maniera, senza mettere nei guai chi tanto gentilmente mi ospita. Quindi, se necessario, su quel blog continuerò i miei affondi su Raro! (nel rispetto delle persone, s’intende) mentre su questo blog parlerò quasi esclusivamente di musica (recensioni in primis) o di cose che mi hanno colpito particolarmente.

Anzi, se Cesare volesse aiutarmi nell’opera di revisione degli errori di Raro! (qualcosa potrebbe sfuggirmi.. non ho venti occhi) mi farebbe gradita cortesia, in modo che la stessa rivista, se fosse interessata, potesse poi provvedere ed eventualmente rettificare gli errori.
Nell’altro blog, dicevo, dove non dovrò assolutamente preoccuparmi di moderarmi, ci sarà spazio anche per una “mia” particolare visione politica, senza freni inibitori. Anche in questo caso vale lo stesso discorso: perchè mettere nei guai un così tanto gentile ospite dando dello stupido a Tizio o del delinquente a Caio??

Quindi, se volete, potete appuntarvi tra i bookmarks questo link: cverdier.blogspot.com
Nel farlo vi auguro ogni bene per uno sfavillante 2007! Auguri.

3 commenti:

Anonimo ha detto...

NOn sono appassionato di musica ai tuoi livelli ma ho letto spesso di ciò che scrivi su questa rivista. Invece che spendere tempo e spazio per "censurare" i loro errori, non potresti creare una webzine fornendo un servizio migliore?

christian ha detto...

è proprio quello che intendo fare..

Anonimo ha detto...

A tua disposizione,e con tanto piacere ! ! !
C E S A R E

Posta un commento

Tu sei libero di dire quello che vuoi. Io sono libero di cancellare quello che voglio. In particolare, i commenti ingiuriosi e/o stupidi si autocancelleranno. I commenti anonimi sono tollerati ma ti invitiamo ad apporre almeno una sigla come riferimento.