08 aprile 2008

Dedicato agli indecisi

Questo post è per gli indecisi: per coloro che ancora si stanno chiedendo se andare a votare ed, eventualmente, per quale partito votare. Già, perchè se avete deciso di non votare il centro-destra questo post è inutile; e se avete deciso di votarlo, questo post lo è altrettanto perchè non sono certo le parole di un latinista che vi faranno cambiare idea. Comunque, capitando sull'ottimo blog de Il vaso di Pandora, mi sono imbattuto in una estratto di una lettera di Antonio La Penna, inviata al blog di Comunità Provvisoria, che riassume in modo molto efficace 4 punti essenziali per non votare a Destra. Ve li ripropongo per vostra comodità.

1) Fomentando gli egoismi regionali e locali, la destra ridurrà l’Italia in frammenti, facendola tornare ai tempi anteriori al Risorgimento. Nella Padania i simboli del nostro Risorgimento e dell’unità d’Italia vengono calpestati.

2) La destra rappresenta gli interessi delle classi sociali più ricche. Durante il suo governo la distanza fra le classi ricche e le classi povere è aumentata: i ricchi sono diventati più ricchi e i poveri più poveri. La distanza aumenterà e di molto se la destra tornerà al governo.

3) Il Partito della Libertà o delle Libertà conserva dell’eredità liberale solo il liberismo selvaggio, che permette di strozzare i poveri. Per il resto, accogliendo nel suo seno gli eredi del Fascismo, rafforza la sua tendenza autoritaria. Riproporrà la costituzione, già bocciata da un referendum popolare, che riduce l’Italia a brandelli e toglie al Parlamento ogni potere reale.

4) La destra in Italia si nutre, come già in passato, di una vasta melma cresciuta nei millenni della nostra storia, impastata di ignoranza, conformismo e servilismo. Oggi la rincorriamo tutti i giorni nelle nostre televisioni. Il controllo completo dei mass media ha già limitato nei fatti la libertà di espressione. Il governo della destra cercherà di sommergere l’Italia nella melma millenaria e di farla ritornare a un Medioevo rivestito di tecnologia. Bisogna combattere i demagoghi beceri della Padania e ridare libertà e vigore alla nostra cultura moderna.

24 commenti:

pensierino ha detto...

ribatto per par condicio

1 In Italia non ci sono egoismi regionali ma tradizioni diverse che fanno parte della nostra cultura ed è bello nonchè intelligente mantenerle senza farsi sottomettere dalla cultura americana ma tantomeno da quella araba

2 I ricchi ed i poveri ci sono sempre stati e non mi pare che la sinistra tuteli i più poveri visto che in questi due anni li ha ridotti alla fame,ricordiamo che il buon Bertinotti è il terzo più ricco del parlamento e che solo perchè il leader della destra sia un miliardario non è detto non si abbiano a cuore le sorti delle classi meno abbienti,tra l altro la lega non mi pare un partito per ricchi

3 Il fascismo propriamente detto appartiene ad un epoca nel quale le dittature erano l'ordine del giorno quasi ovunque tranne in qualche stato,al giorno d'oggi è solo uno spauracchio irrealizabile

4 forse è partendo dal passato che si può migliorare il futuro e tra l'altro l'uso dei mass media per controllare il pensiero della gente in italia è una pratica tipica della sinistra diffusissima dagli anni 70 nascondendo meri interessi ideologici e politici con belle parole,ideologie utopiche ed esagerazioni copiate pari pari da una dottrina cattolica tanto criticata

Anonimo ha detto...

come non condividere pensierino. la sinistra non sarà mai in grado di governare.

Anonimo ha detto...

per l'anonimo:
allora di che cazzo vi lamentate del governo e di questa merda di politica; la "sinistra" non ha mai governato questo paese (non mi venite a dire che il governo Prodi era di sinistra) ed i risultati sono sotto gli occhi di tutti; però ci sono dei coglioni che continuano a dire: la sinistra non sarà mai in grado governare; siamo alla follia

NemboKid

Anonimo ha detto...

Io penso che chi dice che la sinistra non è in grado di governare dovrebbe cominciare ad articolare pensieri, piuttosto che sputare sentenze e dovrebbe avere il coraggio di dire che vota destra perchè pensa solo a se stesso, non riesce ad andare oltre. Mi dispiace che abbia una visone così limitata.

No ha speranza.

Marcello ha detto...

Io dopo due anni di governo(?) di sinistra (dai moderati a quelli con falce e martello) avrei solo il buon gusto di tacere, visti i risultati sciagurati. Ma qui su questo blog schierato non funziona così.

PS: visto che è stato nominato il fascismo, ricordo anche che la falce e il martello hanno causato decine di milioni di morti nel mondo nel 20° secolo con la scusa dell'utopia di un mondo migliore. Ma non tutti si sono accorti, forse.

PS2: Io sono indeciso soltanto SE andare a votare, non sul partito.

chartitalia ha detto...

Caro pensierino,
credo che tu sia molto meglio rispetto alle confutazioni che hai postato che, credo, siano più che altro un esercizio retorico per far fede al tuo nickname...

Comunque:
1) qui non stiamo parlando di tradizioni diverse ma di vere e proprie incitazioni alla contrapposizione armata di un pezzo dell'Italia contro l'altra; ma tu lo senti il Bossi che incita ad imbracciare i fucili contro Roma, subito echeggiato dal leader siculo di Movimento per l'Autonomia (che, per inronia della sorte, ha come cognome Lombardo)?

2) fammi capire: stai asserendo che a rappresentare le classi meno agiate sono le destre? dicci dicci: stai asserendo che le distanze tra ricchi e poveri non sono aumentate in questi anni? e che dove queste differenze sono inferiori sono in regimi di destra, e non in regimi socialdemocratici? se poi vuoi dire che il governo Prodi non è riuscito a diminuire tali differenze siamo d'accordissimo, ma questo è un altro discorso; sappiamo benissimo la risicata maggioranza su cui si basava ed i ricatti cui era sottoposto, sopratutto da parte del ceppalonico che, guarda caso, è quello che l'ha fatto cadere, sobillato da tu-sai-chi

3) ma che intervento hai letto? il La Penna non dice questo: dice che ha accolto nel suo seno gli eredi del fascismo (Ciarrapico ti dice niente?) e che riproporrà le modifiche alla Costituzione già bocciate da un referendum, così come confermato da tale Marcello Dell'Utri (se non sai chi, fai una ricerca su internet e scopri che pasta d'uomo sia)

4) dovresti fare del cabaret: stai asserendo che la sinistra, mai al potere in Italia se non nella forma sbiadita dell'ex demoscristiano Prodi, ha sempre controllato i mass media? guarda che giornali e televisioni sono sempre stati schierati con governi e grande industria (a sua volta filo-governativa per definizione), se non altro perchè da governi e industria derivano i loro maggiori finanziamenti; se non riesci a vedere questa semplice verità, non credo si possa prendere molto sul serio le tue analisi

Anonimo ha detto...

Io credo che il governo Prodi abbia fatto poco perchè al Senato c'erano pochi seggi di maggioranza per colpa del sistema elettorale porcellum (varato dal governo precedente a pochi mesi delle elezioni 2006) Questo sistema ha imballato il paese.
Situazione che rischia di ripetersi anche per le elezioni del 2008, sempre per colpa di Berlusconi. Infatti quest'ultimo avrebbe potuto cambiare la legge elettorale se avesse accettato l'invito di Veltroni a sedersi ad un tavolo.
Ma Silvio per paura di perdere tempo e perdere quindi il vantaggio
riconosciutogli dai sondaggi a preferito declinare l'invito di Napolitano. Ricordo inoltre che l'ultimo governo Berlusconi nonostante l'ampia maggioranza al Senato non ha migliorato la situazione del Paese, è vero non ha aumentato tasse, ma non le ha neanche diminuite.. Ricordo invece molte leggi "ad personam"...

pensierino ha detto...

carissimo,proseguo sempre perla par condicio

1 Se Bossi non facesse certe uscite il suo partito finirebbe nel dimenticatoio visto che non ha l'impatto e i fondi per conseguire una decente campagna elettorale e comunque chi vuoi che prenda i fucili nel 2008?è solo la solita sparata che sottolinea un problema reale di scaltrezza di un certo tipo di italia,RICORDIAMOCI CHE SENZA IL 2 PERCENTO CIRCA DELLA FALSA LEGA LA SINISTRA NON AVREBBE VINTO LE ELEZIONI(grassetto sentenzioso)

2 qui hai ragione teoricamente ma da come vanno le cose in italia al giorno d'oggi paradossalmente è la destra che aiuta gli operai la sinistra ci mangia sopra e parecchio

3 si ma ribadisco,il fascismo è finito dopo la guerra,piuttosto guarda in russia cosa sta succedendo li si che c'è di che preoccuparsi,poi dove le mettiamo le pressioni per fare chiudere l'esselunga?a me sembra che ognuno abbia la sua

4 ma dai quale cabaret?se tutti i cantanti(tranne il buon Povia,la prosperosa signorina Carmen l'immenso Beruschi),attori e commedianti sono schierati a sinistra altrimeti non lavorano?ma ti stai facwndo balocco di me?Silvio ha le tv ma ci sono stati 5 anni di governo e una democrazia televisiva quasi perfetta,certo mi dirai i soliti 3 ma tranne Biagi(che te lo concedo)gli altri 2 'artisti' era meglio rimanessero dove erano



poi un altra cosa,che ne pensi del maestro Pulzetti,ho da poco scopreto questo poeta su internet penso abbiate le stesse idee anzi potreste benissimo essere amici,dacci un occhiata ha un blog su google lo trovi,vorrei leggere un tuo un post su di lui,ah di nome fa ermenegildo

Alberto ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Alberto ha detto...

Sono curioso di sapere cosa ne pensi, pensierino, del passato piduista del Beneamato e dei suoi rapporti con quelli che ormai si chiamano "eroi" (quale migliore aggettivo per un mafioso condannato all'ergastolo)

La più quotata è: "ma anche voi...", però non si sa mai...

ps: scusate per il post di prima, ho fatto un casino

pensierino ha detto...

Dunque,bisognerebbe sapere fino a che punto arriva la realtà e fino a che punto arrivano le voci atte a danneggiare il rivale politico,se il Gran Seduttore(come lo hanno chiamato ieri in un qualche programma) dirigesse il sistema italia come dirige le sue imprese saremmo il paese dei balocchi,insomma lasciamolo lavorare poverino,la sinistra ha fallito ora sta a lui scegliere se entrare nella storia come un eroe o come un avido senza scrupoli,nn ha tanto tempo e se poi mettendo a posto questo povero paese si arricchisse ancora di più sarei proprio contento per lui

e ci aggiungo la colta citazione con doppio senso incluse

'Lasciatelo stare poverino,questo dargli addosso è assurdo e cretino'

chartitalia ha detto...

@pensierino:
beh, contravvenendo al principio di non discutere coi cretini (ti trascinano al loro livello e ti battono con l'esperienza), mi sono imbarcato in questa discussione

finalmente abbiamo capito il tuo principio ispiratore, epigono dell'Iva Zanicchi pensiero del 2001: lasciamolo lavorare e poi eventualmente lo cambiamo; l'abbiamo provato e lasciato ampiamente lavorare nei 5 luuuuunghi anni dal 2001 al 2006 ed il paese si è impoverito come non mai mentre lui si è arricchito come non mai; e l'abbiamo cacciato nel 2006; purtroppo a chi l'ha sostituito non è stato concesso di lasciarlo lavorare e dal primo giorno, con una maggioranza risicatissima, si è cercato di buttarlo giù; alla fine, grazie alla dabbenaggine del ceppalonico, si è riuscito a farlo cadere

e c'è ancora qualcuno che vuole provarlo? se tu ci provi gusto ad essere sodomizzato non puoi pretendere che questa debba essere una tendenza generalizzata

Marcello ha detto...

Chartitalia è l'unico che non si è accorto che nel 2001 è successo qualcosina nel mondo che ha causato una lieve crisettina.
Secondo lui è colpa di Berlusconi, invece nel 2006-2008 i suoi successori sono stati sfortunati, perchè "non è stato concesso loro di lavorare".

A volte fai tenerezza. Se sei serio invece fai paura.

chartitalia ha detto...

@marcello:
caro, cerco di attenermi a dei fatti banalissimi su cui, anche tu, non puoi che convenire:

1. tu-sai-chi ha avuto 5 anni pieni per poter governare, sostenuto dalla più ampia maggioranza che questo sciamannato paese abbia mai espresso
2. in quel periodo, si è avuto il passaggio all'euro, al di fuori di ogni possibile controllo, con l'ISTAT (ente controllato dal governo) che ci raccontava la favoletta dell'inflazione all'1,qualcosa%, mentre i prezzi raddoppiavano ed il potere d'acquisto si dimezzava; qui non c'entra un cazzo l'11 settembre, ma il comportamento di chi era al governo nella fase di passaggio lira-euro
3. il governo prodi ha avuto la maggioranza più gracile dell'intera storia della Repubblica ed ha potuto governare per circa 1 anno e mezzo, con impedimenti di tutti i generi causati sopratutto dalle forze più vicine al centro-destra della sua maggioranza: Dini e Mastella, che poi l'hanno fatto cadere per poi confluire tra l'accozzaglia del centro-destra (tranne il ceppalonico, che è stato rifiutato da colui-che-non-si-può-nominare perchè gli avrebbe fatto perdere voti)

Anonimo ha detto...

Mi rendo conto di essere leggermente off topic ma persisto:

@pensierino:
La realtà è che Silvio FACEVA parte della p2.

http://www.strano.net/stragi/stragi/p2/elep2.htm

La realtà è che l'"eroe" Mangano FACEVA lo stalliere ad Arcore.

http://www.martinfrost.ws/htmlfiles/silvio_berlusconi.html

Queste sono cose provate e documentate, non voci atte a danneggiare il rivale politico.

Io penso che ben difficilmente qualunque altra persona dopo cose del genere sarebbe meno raccomandabile alla presidenza del consiglio.

Alberto

gazzosa ha detto...

" in quel periodo, si è avuto il passaggio all'euro, al di fuori di ogni possibile controllo, con l'ISTAT (ente controllato dal governo) che ci raccontava la favoletta dell'inflazione all'1,qualcosa%, mentre i prezzi raddoppiavano ed il potere d'acquisto si dimezzava; qui non c'entra un cazzo l'11 settembre, ma il comportamento di chi era al governo nella fase di passaggio lira-euro"
e in questi due anni che tipo di controllo è stato messo su prezzi in continua ascesa?
e com'è che l'inflazione è ancora attestata al 2.5% (forse giornaliero?)
dimenticavo, prodi ha avuto una maggioranza risicatissima, ma l'indulto gli è venuto proprio bene

pensierino ha detto...

ecco una non la pensa uguale e gli si da del cretino...sono opinioni io anche se controbatto alle tue mica ti insulto!E poi in quei 5 anni non mi sembra visto l'andamento mondiale siano stati cosi male anzi di certo meglio degli ultimi 2(che se poi la sinistra non riesce a governare è anche perchè in italia la sinistra vera non ha i numeri in quanto retaggio del passato e per salire al potere deve per forza allearsi con cani e porci,mica è colpa della destra)...e poi il caro Silvietto si è arricchito di più gli ultimi due anni che in quei cinque,e aggiungerei che se la Zanicchi avesse veramente detto una cosa del genere tanto di cappello,si chiama democrazia!un po la riva bianca un po la riva nera no?comunque non mi hai ancora risposto niente sul pulzetti

chartitalia ha detto...

@gazzosa:
caro, ma non ti sfiora il dubbio che ora l'inflazione è alta perchè viene dichiarata per quella che è, mentre prima veniva artatamente tenuta bassa? ricorda: l'ISTAT è un ente che dipende dal governo;
per quanto riguarda l'indulto: forse ti sei distratto, ma l'indulto è stato votato a larghissima maggioranza, sia a sinistra che a destra (e la destra ha preteso l'inclusione di reati finanziari nella sanatoria), con delle esclusioni sia a destra (la Lega) che a sinistra (l'Italia dei Valori); quindi, di cosa stai cianciando?

@pensierino:
oops, scusami ma credevo fossi un maschietto
scusami ma a tirare in ballo il cretinismo chi è stato? ti riporto questa tua frase:
> 'Lasciatelo stare poverino,questo dargli addosso è assurdo e cretino'
me la spiegheresti?

non ti ho risposto sul Pulzetti perchè la poesia non è tra le mie corde (credo di essere più portato per la prosa): scrivimi via mail, così magari ti dico cosa ne penso

per la Zanicchi: non mi sono espresso sulla bontà o meno del pensierino, ma sul fatto che ormai l'abbiamo già provato e quindi la riproposizione non funziona più; e poi, lui non aveva fatto un contratto con lgi italian in cui diceva che se non realizzava 4 delle sue 5 promesse si sarebbe tolto dai cosìdetti? non ne ha realizzato praticamente nessuno ed è ancora qui a chiedere voti

ah, ancora, perchè non rispondi ad Alberto su P2 e sull'eroismo di Mangano?

gazzosa ha detto...

carissimo, non ci credo neanche un po' che l'inflazione reale sia quella dichiarata, gli aumenti mensili di qualsiasi genere superano abbondantemente il 2.5%, cmq non mi hai risposto:quali erano i metodi che il cdx doveva usare per contenere i prezzi e quali sono quelli che ha usato il csx?
per quanto riguarda l'indulto: com'è che è stato votato da un gopverno di csx?
perchè hanno accettato il diktat di FI?
forse perchè erano proprio i sinistri a volerlo?
non raccontarmi che prodi è stato costretto dal berluska...

Anonimo ha detto...

Chatitalia non ti preoccupare, vedrai che pensierino mi risponde...MARTEDì

Alberto

siciliano ha detto...

Una volta un NANO dopo un comizio di promesse, incontrò dietro il palco un gruppo di persone che chiedevano favori, il primo chiese una casa, il NANO disse al segretario di prendere le generalità dell'elettore e scrivere la richiesta, poi un secondo chiese l'aumento della pensione, il NANO disse al segretario di prendere le generalità e di scrivere la richiesta, e così fece per altri elettori. Ad un certo punto si presentò un uomo che disse al NANO di avere tutto, lavoro, figli sistemati, la casa... tranne che una volta mentre stava lavorando ad una pressa, per un incidente la pressa gli tagliò il CAZZO, e quindi chiese se si potesse avere un CAZZO nuovo. Il NANO disse al segretario di prendere le generalità dell'elettore (con stupore del segretario) e di scrivere la richiesta. Quando furono da soli, il NANO ed il segretario, quest'ultimo gli disse: "presidente, posso capire che a qualcuno possiamo far aumentare la pensione, a qualcuno possiamo dare un lavoro, ad altri la casa... ma a quello che vuole un CAZZO nuovo come facciamo?" e il NANO rispose: "segretario, quando io sarò eletto cosa pensi che darò a tutta questa gente?" - cosa? chiese il segretario! "sto CAZZO, e a lui anche.."

pensierino ha detto...

Mi riferivo ad una canzone di Baccini,Quella su Andreotti

citavo...

beh ormai abbiamo vinto,speriamo vada tutto per il meglio,io ci credo(più alla lega che a Silvio)ma se lavorerà bene sarà meglio per tutti,e poi dai...che senso avevate senza Silvio? :-)
voi siete fatti per stare all'opposizione se no con chi ve la prendete?ora finalmente i comici ricominceranno a lavorare,i ctitici a scrivere e tutti saranno più contenti,ognuno potrà riaffermara la propria identità e si tornerà ad avere una sana competizione tra destra e sinistra...e poi vuoi mettere che barzellette???
su questo finale ti posto ciò che ho trovato oggi sul sito del pulzetti che sia di buon auspicio

MESSAGGIO PERSONALE DEL POETA --- LA DISFATTA DELLA SINISTRA ESTREMA
Compagni...Lettori mi trovo qui a scrivere colmo di rabbia,traboccante di sdegno,allibito ma soprattutto impaurito...
Impaurito da questa Italia che si fa incantare da una destra razzista,filo-imperialista,con ideali pseudo-fascisti,manipolata dal Vaticano.
Mi chiedo,come è possibile che nel parlamento di questo paese non sia presente una forza rivoluzionaria di stampo comunista capace di portare un po di ragione in questa nazione martoriata?ma dove è finito l'anti-fascismo militante,gli ideali di rivoluzione,tutto ciò per cui si è lottato in questi anni?forse in mano a un uomo che spacciandosi di sinitra incarna in pieno la vecchia D.C.?SVEGLIA COMPAGNI!!!ripartiamo da capo!!rinasciamo da questa sconfitta creando un vero partito che ci rappresenti e guidi come si deve questa Italia MA FACCIAMOLO IN FRETTA O SAREMO CANCELLATI.
Poi un pensiero non può che andare al compagno Fausto,è stato sconvolgente vederlo così,in quello stato...impotente e schiacciato da un meccanismo più grande di lui,d'altronde un eroe lo è anche nei momenti più neri e guai a chi osi contestarlo,a lui dico:'sia come dirigente che come militante rimani sempre nei nostri cuori,guida e maestro'
e allora forza!incominciamo a lavorare



bello vero?commovente,piace anche a me

chartitalia ha detto...

cara pensierino,
non so se stai cazzeggiando o cosa

e non so come ti sia venuta in mentoe l'associazione con il Pulzetti; per carità, rispettabilissimo ma mi sembra piuttosto lontano dal mio "sentire" politico; se davvero i miei interventi ti ricordano quelli del pulzetti ho paura che tu non riesca a disinguire neanche le sfumature più grossolane, mi spiace
cordialità

Anonimo ha detto...

Ciao a tutti io vorrei solo dire che gialli, bianchi, rossi, neri o non so cos'altro...in realtà siamo tutti uguali non c'è partito politico o bandiera o colore che ci differnezia, amiamo, tradiamo, uccidiamo, odiamo, soffriamo tutti allo stesso modo e menomale che la musica esiste e ci unisce!!!!
alla prossima
Ange