11 settembre 2008

Chart Internazionali 2008/ Agosto: 5a settimana

Le classifiche internazionali di USA e UK dal 24 al 30 agosto 2008, con l'aggiunta questa settimana di quelle Australiane.




USA ALBUM (settimana 24/30-08-2008)

1 (*) Slipknot - All Hope Is Gone
2 (*) The Game - L.A.X
3 (2) Kid Rock - Rock N Roll Jesus
4 (1) Jonas Brothers - A Little Bit Longer
5 (4) soundtrack - Mamma Mia!
6 (7) Lil Wayne - Tha Carter III
7 (*) various artists - Now That's What I Call Country
8 (8) Sugarland - Love On The Inside
9 (*) Solange - Sol-Angel & The Hadley St. Dreams
10 (11) Coldplay - Viva La Vida Or Death And All His Friends



USA SINGLE (settimana 24/30-07-2008)

1 (1) Whatever You Like - T.I.
2 (2) Disturbia - Rihanna
3 (9) So What - Pink
4 (3) Forever - Chris Brown
5 (6) Paper Planes - M.I.A.
6 (5) Dangerous - Kardinal Offishall feat. Akon
7 (7) Viva La Vida - Coldplay
8 (8) Closer - Ne-Yo
9 (24) I'm Yours - Jason Mraz
10 (4) I Kissed A Girl - Katy Perry



UK ALBUM (settimana 24/30-08-2008)

1 (*) The Verve - Forth
2 (*) Slipknot - All Hope Is Gone
3 (1) The Script - The Script
4 (*) Eva Cassidy - Somewhere
5 (*) Michael Jackson - King Of Pop
6 (2) Abba - Gold: Greatest Hits
7 (3) Duffy - Rockferry
8 (4) Coldplay - Viva La Vida Or Death And All His Friends
9 (*) The Game - L.A.X
10 (*) Teddy Thompson - A Piece Of What You Need



UK SINGLE (settimana 24/30-08-2008)

1 (1) I Kissed A Girl - Katy Perry
2 (*) Pjanoo - Eric Prydz
3 (4) Disturbia - Rihanna
4 (2) The Man Who Can't Be Moved - The Script
5 (10) Mountains - Biffy Clyro
6 (3) All Summer Long - Kid Rock
7 (5) Beggin' - Madcon
8 (6) Dance Wiv Me - Dizzee Rascal feat. Calvin Harris & Chrome
9 (7) Love Is Noise - The Verve
10 (8) 5 Years Time (Sun Sun Sun) - Noah & The Whale



Australia ALBUM (settimana 24/30-08-2008)

1 (*) Slipknot - All Hope Is Gone
2 (2) soundtrack - Mamma Mia!
3 (1) Sneaky Sound System - 2
4 (3) Coldplay - Viva La Vida Or Death And All His Friends
5 (4) Jason Mraz - We Sing. We Dance. We Steal Things.
6 (6) Chris Brown - Exclusive
7 (8) MGMT - Oracular Spectacular
8 (7) The Whitlams - Truth, Beauty And A Picture Of You: Best Of The Whitlams
9 (5) Xavier Rudd - Dark Shades Of Blue
10 (17) John Williamson - Hillbilly Road



Australia SINGLE (settimana 24/30-08-2008)

1 (1) All Summer Long - Kid Rock
2 (6) Just Dance - Lady GaGa
3 (4) So What - Pink
4 (3) Shake It - Metro Station
5 (2) I Kissed A Girl - Katy Perry
6 (5) When I Grow Up - The Pussycat Dolls
7 (8) I'm Yours - Jason Mraz
8 (9) Disturbia - Rihanna
9 (7) Take Me On The Floor - The Veronicas
10 (10) Forever - Chris Brown



Slipknot - All Hope Is Gone
Tra i nomi più rappresentativi del "nu metal", Corey Taylor e i suoi Slipknot -liquidati inizialmente come un fenomeno da baraccone, anche a causa delle maschere con cui si esibiscono- al quarto album raggiungono per la prima volta la vetta della classifica americana, con oltre 239mila copie vendute in 7 giorni. "All Hope Is Gone", che oltre al primo posto USA, quello australiano e al secondo britannico qui documentati, debutta in testa anche nelle chart in Canada, Austria, Svezia, Svizzera, Finlandia e Nuova Zelanda, è ben rappresentato dal singolo Psychosocial.

* * *

The Game - L.A.X
La conquista del "numero 1" da parte degli Slipknot è avvenuta in maniera oltremodo spettacolare, visto che si è reso necessario un riconteggio delle copie effettivamente vendute (manco fossimo alle elezioni presidenziali!).
Inizialmente la classifica di Billboard aveva infatti dato come primo The Game, con lo strettissimo vantaggio di 13 copie, mentre a una successiva verifica è emersa la vittoria degli Slipknot per un margine di 1134 unità. Al 28enne rissoso rapper losangelino non resta che consolarsi: lui il primo posto l'aveva ottenuto con entrambi i predecessori di questo nuovo "L.A.X", che ha già prodotto quattro singoli, tra cui quello di maggior successo finora, cioè My Life, con la partecipazione di Lil Wayne.

* * *

various artists - Now That's What I Call Country
Era inevitabile: prima o poi i detentori del prestigioso marchio di compilation "Now" avrebbero dovuto lanciare sul mercato americano un album tematico dedicato a un genere popolarissimo come il country. "Now That's What I Call Country" contiene 20 recenti hit firmati da artisti come Carrie Underwood, i Rascal Flatts, gli Sugarland e Keith Urban. Il marito di Nicole Kidman è infatti qui rappresentato con Everybody.

* * *

Solange - Sol-Angel & The Hadley St. Dreams
Sorella più giovane (quasi 5 anni di differenza) di Beyoncé, la 22enne Solange Knowles torna al mondo discografico con molta più convinzione rispetto al timido debutto del 2003 (L'album "Solo Star" non andò oltre il numero 49 nella classifica USA). "Sol-Angel & The Hadley St. Dreams" si guadagna invece immediatamente un posto tra i primi 10, in virtù di un lavoro di riscoperta del soul anni '60-'70 effettuato con preziosi collaboratori come Cee-Lo Green (voce dei Gnarls Barkley) e il produttore Mark Ronson. E' invece Pharrell Williams (vedi Neptunes, N.E.R.D. e "Give It 2 Me" di Madonna) ad aver scritto e co-prodotto "I Decided", canzone divisa in prima e seconda parte, dove quest'ultima è praticamente un remix ad opera dei Freemasons. Il brano ha un suono di stampo Motown "vintage" e un incedere simile alla classica Where Did Our Love Go che le Supremes di Diana Ross cantavano già nel 1964.

* * *

I'm Yours - Jason Mraz
Da noi già un hit da alcune settimane, raggiunge ora anche i vertici della chart americana I'm Yours di Jason Mraz. Il brano è attualmente tra i primi 10 anche in Australia (come leggiamo più sopra), Germania, Austria, Svezia, Norvegia, Svizzera, Israele nonostante il successo dell'album da cui è tratto -"We Sing. We Dance. We Steal Things."- sia stato finora molto più contenuto. Meteora?

* * *

The Verve - Forth
A più di nove anni dal loro scioglimento -ufficializzato nell'aprile 1999, anche se il loro ultimo album "Urban Hymns" risaliva all'autunno '97-, i Verve tornano sulla scena musicale col botto. Il loro album tiene testa in Gran Bretagna al fenomeno-Slipknot e debutta al primo posto con oltre 70mila copie già vendute. Dopo le altalenanti prove soliste di Richard Ashcroft, "Forth" ritrova la band di Wigan in ottima forma, come dimostrato dal singolo "Love Is Noise" ma anche da episodi più dilatati e riflessivi come Judas, il cui successo in download potrebbe suggerirne l'estrazione come secondo singolo.

* * *

Eva Cassidy - Somewhere
Tra compilation, live e album di inediti, questo è il decimo album postumo di Eva Cassidy, la brava quanto sfortunata cantante scomparsa nel 1996 a soli 33 anni a causa di un melanoma e divenuta nota al grande pubblico solo successivamente.
Oltre a interpretazioni di brani come "Chains Of Fools" (originariamente cantata da Aretha Franklin) e "Summertime" di Gershwin, "Somewhere" contiene anche due canzoni che furono scritte dalla stessa cantante americana, come la title-track Somewhere.

* * *

Michael Jackson - King Of Pop
Proprio mentre sembra nicchiare alla prospettiva di pubblicare le sue nuove (deludenti?) canzoni, la Sony BMG (casa discografica che ha i diritti sul repertorio Michael Jackson da solista) pubblica un'ennesima compilation celebrativa della sua carriera in occasione del suo 50° compleano. Che Jackson sia tornato ad essere un musicista centrale nell'immaginario pop globale, nonostante le controverse vicende personali, è fuori discussione: a parte il successo della recente ristampa di "Thriller", basta dare un'occhiata ad alcuni dei maggiori hit degli ultimi mesi, dalla "Don't Stop The Music" di Rihanna che campionava "Wanna Be Startin' Somethin'" ai toni di Ne-Yo nella recentissima "Closer", e così via. L'album "King Of Pop" arriva dunque al momento giusto, ed ha la peculiarità di una tracklist diversa, compilata tenendo conto delle indicazioni dei fans, per ciascuno dei Paesi in cui viene pubblicato. Per esempio l'edizione britannica, che entra ora nella rispettiva classifica al numero 5, non include nessun brano registrato con i fratelli quando era parte dei Jacksons/Jackson 5 ma, al fianco delle consuete "Billie Jean", "Bad" e "Thriller", comprende la melensa Earth Song e l'ottima Don't Stop 'Til You Get Enough.

* * *

Teddy Thompson - A Piece Of What You Need
Figlio della "coppia folk-rock" per eccellenza (Richard e Linda Thompson), il 32enne Teddy sfonda nei Top 10 al suo quarto album.
E meritatamente, perchè "A Piece Of What You Need" non è il solito album di un "figlio di papà", ma un lavoro da cui traspaiono sincerità, divertimento e amore per la buona musica, e dove i riferimenti includono Roy Orbison e Ray Davies dei Kinks.
Il primo singolo è la ballata rockenrolleggiante In My Arms, con un cameo dell'amico Rufus Wainwright (travestito da Elvis Presley) nel videoclip.

* * *

Pjanoo - Eric Prydz
Dopo "Call On Me (2004) e "Proper Education" (2007), siamo al terzo hit britannico di notevoli proporzioni per il dj/produttore svedese. Interamente strumentale, Pjanoo utilizza efficacemente proprio un riff di pianoforte, sovrapponendolo ad un'epica costruzione sonora secondo i dettami della migliore musica house contemporanea.

* * *

Sneaky Sound System - 2
Un collettivo dance di sei elementi, gli Sneaky Sound System hanno già al loro attivo un doppio disco di platino per le vendite locali dell'omonimo album uscito nel 2005.
Il nuovo "2" cede la vetta giusto questa settimana (a causa degli ubiqui Slipknot) ma resta il titolo indigeno meglio piazzato. Piacevole il suono elettronico del primo singolo Kansas City.

* * *

Take Me On The Floor - The Veronicas
Altrettanto popolari in patria, anche se finora non "esportate" altrove, le Veronicas piazzano anche il quarto singolo (!) dal loro recente album "Hook Me Up" nei top 10 australiani. Ovviamente Take Me On The Floor conferma la vena adolescenziale del loro electro-pop, dall'immaginario non così distante dalle varie Rihanna o Katy Perry...

by Pop!

Settimana precedente: Chart Internazionali 2008/ Agosto: 4a settimana

Nessun commento: