22 settembre 2008

Classifiche Internazionali Storiche/ Autunno 1989

Milli Vanilli - Girl You Know It's TrueL'AUTUNNO DEL 1989 – Grandi cambiamenti, pop OGM e beghe legali...
"Gli anni '80 si stanno chiudendo con un autentico botto. Il blocco sovietico sta frantumandosi giorno dopo giorno e una dietro l'altra le nazioni che facevano parte del Patto di Varsavia riacquistano la democrazia. In alcuni casi il passaggio è quasi indolore, come nella "Rivoluzione di Velluto" di Praga, quasi "risarcita" dopo gli orrori di 20 anni prima. In altri casi sarà sangue, come in Romania. E, in un caso, alla festa si associa la demolizione di un muro: dopo 45 anni la Germania non è più divisa e la gente festeggia attraversando liberamente la Porta di Brandeburgo. Per le strade di Berlino si diffonde la musica della festa. Si tratta della House, che sta evolvendo nella Techno. Ma dalla Germania arriva anche un duo che è destinato ad essere ricordato negli annali come una delle più grandi bufale discografice di tutti i tempi: questo autunno domina la classifica americana. Se il mondo è in rivoluzione, la musica pop americana pare invece infilata in una palude da cui uscirà solo tra un paio di anni. Mai come ora il mainstream è stato più costruito in laboratorio."

Stagione di "falsi" questa dell'Autunno 1989, analizzata da Marco, al solito, magistralmente. Sì, musicalmente è una "ciofeca", ma Marco ha il (raro) dono di illustrarci il perchè. E riga dopo riga scoprirete che le cose non potevano che andare così: inevitabile la costruzione di artisti in laboratorio, inevitabile l'esplosione delle boy band, inevitabile l'influenza nefasta di MTV. Insomma, da leggere a tutti i costi, sopratutto se non siete cultori della musica di quegli anni...

E questa è la tradizionale compilation con il "fior da fiore" della stagione.


LIVING IN THE PAST COMPILATION - AUTUNNO 1989

  1. Cherish - Madonna
  2. Love Song - The Cure
  3. Sowing The Seeds Of Love - Tears For Fears
  4. Personal Jesus - Depeche Mode
  5. Sin - Nine Inch Nails
  6. Poison - Alice Cooper
  7. Dr. Feelgood - Motley Crue
  8. Love In An Elevator - Aerosmith
  9. Rockin' In A Free World - Neil Young
  10. Let Love Rule - Lenny Kravitz
  11. Partyman - Prince
  12. Love Shack - B-52's
  13. Ride On Time - Black Box
  14. French Kiss - Lil' Louis
  15. Pacific - 808 State
  16. Fool's Gold - The Stone Roses
  17. Bust A Move - Young MC
  18. Eye Know - De La Soul
  19. All Around The World - Lisa Stansfield
  20. The Sensual World - Kate Bush

18 commenti:

Kristina ha detto...

Marco ma quanto scrivi. Bellissimo.
Fianlmente ho capito perhè la musica di quel periodo non è la mia preferita, o almeno, non quella che veniva propinato dalle radio. Grazie.
E ci ha ragione chartitalia: il periodo può essere definito come quello dei "falsi", la musica non era granchè ma il tuo articolo ci spiega perchè.
Ciao

ilgmk ha detto...

Grazie mille kristina!
Avrai visto in coda (se sei riuscita ad arrivarci senza avere colpi di sonno;)) che il prossimo intervento risponde a una tua richiesta;))

Comunque il 1989 ha tante ciofeche, ma anche parecchie cose interessanti. Grattando appena sotto Milli Vanilli e NKOTB c'era la musica dei '90 pronta ad esplodere:))
Ciao e grazie ancora!
Marco

diego ha detto...

meglio la "Lambada" dei Kaoma dell'odiosa "Macarena" dei Los Del Rio.

Kristina ha detto...

Oh sì Marco ho visto, grazie!
No, non ero ancora arrivata in coda perchè leggo i tuoi articoli "a puntate", sono troppo lunghi per leggerli in un solo colpo. Comunque so che sono lì e quando ho tempo me li leggo per intero. Con tutti quel ben di dio di link ai video è praticamente impossibile resistere ed arrivare in fondo ad un articolo...
Ciao.

ilgmk ha detto...

x diego: beh, diciamo che la questione è del tipo "preferisci un pugno sul naso o un calcio sui maroni?";)
Io tendo ad evitare entrambi;))
Ciao!!
Marco

x Kristina: grazie ancora!!!

Ciao!
Marco

dj Paul ha detto...

Sempre esaustivo ed impeccabile. Di quella musica ho un vago ricordo, l'ho conosciuta più tardi anche grazie ai numerosi sample ;)
(fra gli ultimi esempi 'Bust a Move' di Young MC è stato ripreso dai Crookers).
Riguardo a Davoli & c mi sono sempre chiesto se possono essere considerati i migliori produttori italiani di sempre.

ilgmk ha detto...

Grazie Dj Paul!

Riguardo Davoli, mah, non so se possono essere considerati i migliori. Di sicuro in ambito dance son stati tra i migliori, specie perchè a differenza di altri son riusciti ad avere una certa continuità.

Ripensandoci, forse il più grande produttore italiano è stato Giorgio Moroder, anche se le sue produzioni non battevano bandiera italiana.

Ciao e grazie ancora!
Marco

diego ha detto...

marco, continuo a non essere d'accordo, la "Lambada" non era una rottura di palle come dici tu.

ilgmk ha detto...

Ciao Diego!
Vedi, non perchè a me le ha rotte pretendo che le abbia rotte a tutti, anzi;)
A me però interessa più cercare di spiegare "oggettivamente" perchè ritengo un pezzo una cialtronata o meno. Poi, che la cialtronata piaccia o meno a qualcun altro è un altro discorso. La “Lambada” è stata esemplare per me e penso sia evidente da come sono stati costruiti il pezzo e la band. È la stessa logica dietro le boy band costruite a tavolino o roba tipo i Milli Vanilli. Il pop usa e getta può essere divertente, ma deve avere un minimo di anima (per me). Sennò è solo plastica.
Scusa per il pistolotto!;)
Ciao!!
Marco

diego ha detto...

vabbè chiudo il discorso, se no non andiamo da nessuna parte

ilgmk ha detto...

Ciao Diego,

non ho capito perchè dici che non si va da nessuna parte. Mica voglio darti torto, ti ho solo spiegato come la penso. Mi piacerebbe sapere come la pensi anche tu. Se ne viene fuori un confronto, da qualche parte si va, nel senso che qualcosa comunque si costruisce, no?;)

Ciao!
Marco

diego ha detto...

io ci sono abituato a queste cose purtroppo, mi è successo più volte che non riuscivo a sentirmi considerato

ilgmk ha detto...

x Diego: veramente a me interessava sapere come la pensi tu.

Ciao!
Marco

Anonimo ha detto...

sei sempre un grande marco :-)
andrea trieste :-)

ilgmk ha detto...

Grazie Andrea!!

Cristina ha detto...

Qualche volta...ma solo qualche volta...ascoltate la musica, prima di commentarla. Solo un suggeriment :)

chartitalia ha detto...

@Cristina:
a cosa ti riferisci esattamente? dal tuo intervento non è chiaro

stefano m ha detto...

che dire Marco? ho letto con molta attenzione, andando a cercare i riferimenti musicali nella mia collezione di mp3 e su utube, sei davvero un pozzo di conoscenza, complimenti e grazie!

Steve69