24 giugno 2009

Per togliersi dai coglioni l'attuale dirigenza del PD

Nanni Moretti l'aveva detto oltre 7 anni fa in un ormai storico discorso a Piazza Navona: "Il problema del centro-sinistra è: per vincere bisogna saltare due, tre o quattro generazioni? Con questo tipo di dirigenti non vinceremo mai." E dopo 7 annni il problema del centro-sinistra è ancora quello. Come togliersi dai coglioni la cricca che continua a dirigere il PD e che è ancora quella di Piazza Navona: D'Alema, Rutelli, Fassino, Veltroni, Bassolino. Ma anche l'ormai bollito Bersani, Fioroni, Franceschini, Gentiloni, Latorre. Per non parlare dei teodem alla Binetti. E via elencando.

Una classe dirigente che non ha saputo cogliere l'esigenza di rinnovamento della parte migliore del paese, perdendo il treno sia della dissoluzione seguita allo sbandamento di tangentopoli, sia quello del primo governo Prodi del 1996, sia quello del 2006. Strateghi da cortile hanno regalato il paese ad un cioccolataio corruttore-evasore-puttaniere-ciarlatano che si è arricchito alle nostre spalle.

Il tentativo più serio per rinnovare il partito democratico, dall'interno, viene portato avanti da un gruppo noto con l'infelice (e spero temporanea) denominazione di piombini democratici, dal luogo in cui si sono riuniti per la prima volta: Piombino. E' un po' quel gruppo che ha espresso sinora il fenomeno Deborah Serracchiani che ha spopolato alle recenti elezioni europee. Ma che raccoglie le forze più nuove che vorrebbero una fase rivoluzionaria della politica italiana: Ivan Scalfarotto, Pippo Civati, Luca Sofri, tra i tanti.

E sabato prossimo, 27 giugno, dalle 10 alle 17 ci si trova a Torino, al Lingotto per parlare del partito che si vorrebbe, in vista anche del congresso che si terrà il prossimo ottobre. L'invito è rivolto a tutti coloro che hanno a cuore la causa democratica e che sono stufi di non essere rappresentati dall'attuale dirigenza politica.

Ci sarò anch'io. Eventualmente ci si vede da quelle parti. Non porterò una gardenia all'occhiello ma probabilmente una banale lacoste, granata in onore della città ospite...

11 commenti:

herr doktor ha detto...

più che altro gli attuali dirigenti, chi più chi meno, hanno tutti chiesto favori a suo tempo a Papi per poter far un 'giro' sulle sue televisioni e battere la concorrenza interna/esterna, convinti di poter fare un 'patto con il diavolo' e ora sono interamente ricattabili e distruggibili unoper uno... (oltre ad essere questo il motivo x cui non si è mai fatta una legge sul monopolio televisivo che ora è proprio imbarazzante)
ciao

Matteo ha detto...

L'avviso prima di lasciare un commento ricita questa frase: "per favore, dì quello che vuoi ma tieni presente che, nello spirito di questo blog, sono molto più apprezzate le informazioni rispetto alle opinioni."
Ciò che scrivete non sono forse opinioni??

chartitalia ha detto...

@Herr Doktor:
"proprio imbarazzante" -> immagino t riferisca ad Augusto Pinocchiet Minzolini: al di sopra di ogni possibile immaginazione

@Matteo:
Certo. Si tratta di una preferenza e tendenzialmente i nostri post riportano sono centrati su dati (vedi tutti i post su chart e dintorni). Ovviamente i commenti non sono proibiti nè per i visitatori nè per gli autori. Nel presente post, l'informazione è che a Torino, sabato 27 giugno c'è un meeting in cui si prepara la piattaforma politica di chi vuole innovare il PD. Il resto del post contiene certamente dei giudizi, ma quasi più a livello di stile: è quasi una "cronaca" politica di quello che è successo negli ultimi lustri.

Guido ha detto...

Sarà...,
ma se dobbiamo fidarci di persone che non solo collaborano, ma hanno anche ottimi rapporti con l'elefantino...
temo che non si farà molta strada.

Matteo ha detto...

..... e meno male!!!!
alla faccia della "cronaca"..... io ho notato soprattutto giudizi ed opinioni.... poi fate voi!!

chartitalia ha detto...

@Matteo:
Certo che il post conteneva dei giudizi (ripeto, non sono mica proibiti) ma conteneva sopratutto una "argomentazione" basata su fatti. In estrema sintesi:
- da 20 anni questa classe dirigente del centro sinistra continua a perdere tutte le elezioni politiche (anche quando le vince, in realtà riceve un numero di voti assoluti inferiori al centro-destra) => fatto
- questa classe politica si è dimostrata inadeguata alle esigenze di rinnovamento del paese => fatto
- è necessario che si tolga dai coglioni, mobilitandosi in prima persona => opinione
- al riguardo c'è un meeting a Torino tra coloro che vogliono rinnovare il PD => notizia

Dov'è il problema?

chartitalia ha detto...

@Guido:
uhmm... immagino che ti riferisca a Sofri
va be', se basta aver condotto insieme all'elefantino una trasmissione su La7 per essere inaffidabili, siamo fritti...

spero che tu abbia altri elementi per non fidarti di questo o di quello: altrimenti siamo a livello di antipatia telegenica che, francamente, è uno dei grossi problemi di questo paese in cui si vota più che altro il palinsesto più che le capacità politiche

diego ha detto...

ma che ho detto di sbagliato nel messaggio che hai cancellato? chart mi hai profondamente deluso!

chartitalia ha detto...

@diego:
di sbagliato? tutto!
sono messaggi farneticanti come i tuoi che offrono il destro alla politica di varare leggi liberticide e chiudere siti e blog: in 1 riga sei riuscito a:
a) fare affermazioni false (disegno di legge che obbliga i siti a rettificare entro due giorni pena multe salate e chiusura sito)
b) propagandare odio (altro disegno di legge con a rischio provvedimenti penali)
c) calunniare, con rischio di querela da parte dei diretti interessati (legge esistente)

Se vuoi intervenire su questo blog ti prego di usare espressioni meno trucidi ed infamanti; altrimenti ti pregherei di astenerti.

diego ha detto...

bene, questa è l'ultima volta che scrivo qui dentro!

Anonimo ha detto...

Chartialia, mi spiace dirlo, ma siete dei censori, come e più degli altri!