13 settembre 2010

Hit Parade che non c'è 2010/ Settimana n.36 del 13 Settembre

Ancora due brani italiani ai primi due posti dei nostri desiderata: i Virginiana Miller con L'inferno sono gli altri e Fare Soldi con Pompa o non pompa. Per il resto salutiamo l'uscita dalla classifica per raggiunta anzianità la splendida "Clarity of Love" di Pirupa che speriamo possa raggiungere la doverosa notorietà.

Qui sotto la Top 20 completa da cui potete esprimere le vostre preferenze. Questa volta niente player in quanto YouTube sta dando i numeri: i continui cambiamenti della sua interfaccia lo stanno rendendo un sito inutilizzabile, neanche da chi lo sta progettanto, tant'è che al momento è impossibile predisporre nuove playlist. (Bah, Google credo che stia prendendo la trebisonda e si sta trasformando nel nuovo Yahoo: tante funzionalità, la gran parte delle quali inutili, e quelle che servono non funzionano. Ma di questo ne parliamo un'altra volta).



Come da tradizione, una sintetica segnalazione (questa volta ancora più sintetica) delle sette nuove entrate. La più alta è Tom Tom degli Hundred In The Hands, duo sfornato dalla gloriosa etichetta Warp ed impreziosito dalla deliziosa presenza scenica di della vocalist Eleanor Everdell. Il pezzo è facile facile, cassa house, ma piuttosto gradevole.

Segue Secrets and Lies di un curioso gruppo appena formato (e pare appena sciolto), formato da da 3 bassisti del calibro di Petr Hook (Joy Division/New Order) Gary "Mani" Mounfield (The Stone Roses e Primal Scream) ed il mitico Andy Rourke (The Smiths) più un cantante Gary Briggs (Haven).

Phaseone è un musicista di St. Louis che ha piazzato diversi remix osannati dalla critica (uno per tutti, "Archangel" dei Burial's). Ci riprova con questa Daily Routine originariamente tratto dall'acclamato album degli Animal Collective, MERRIWEATHER POST PAVILLION.

Vi ricordate i 99 palloncini ("99 Luftballons") che aveva imperversato nel 1983? A cantarla era un popstar tedesca, Nena. Che ora ritorna con questa Du bist so gut für mich. Da noi non è arrivato molto ma lei ha continuato a fare musica ad alti livelli. Questo pezzo non ha davvero nulla da invidiare a quelli dancerecci che affollano le nostre classifiche ad opera purtroppo di sgallettate senza arte nè parte.

Dopo il numero 5 (in Gran Bretagna, ovvio... da noi è già stato un miracolo vederlo nei top 100) di "Bang Bang Bang", sta per uscire il secondo singolo che anticipa RECORD COLLECTION, l'imminente nuovo album di Mark Ronson. In The Bike Song una melodia fine anni '60 convive con l'intro rap di Spank Rock, e l'umore scanzonato ne potrebbe fare un perfetto "inno alternativo" per i ciclisti di tutto il mondo. Visto il precedente, magari riusciamo a vederlo in classifica dalle nostre parti.

Set No Sun è contenuto nella soundtrack di un loro documentario, gli Unkle calcano la scena dal 1994 eda hanno subito diverse reincarnazioni intorno al leader James Lavelle. Se volete farvi un'idea, volendo potreste anche scaricare gratis questa traccia da qui.

Infine una cosina molto leggera, similmente al pezzo che sta avendo una certa notorietà anche dalle nostre parti ("Back It Up"): That Man è un pezzo jazzato e swingante della cantante olandese Caro Emerald. Niente di ecaltante ma un pezzo divertente e piacevole, con cui potrebbe bissare il successo di "Back It Up".

Alla prossima.

Classifica precedente: Settimana n.35 del 6 Settembre

Nessun commento: