13 gennaio 2011

Canzone del giorno/ Italia


Quando, anni fa, abbiamo varato la nostra SHit Parade subito in testa si posizionò l'allora (orrendo) inno di Forza Italia, modellato sull'inno del Milan. Un capolavoro di trash giustamente premiato dai nostri lettori. Dopodichè, i papiminkia berlusconiani, da buoni tifosi, iniziarono a votare per contrappasso (pensa te), Bella ciao, che non c'entrava un cazzo, ma sapete come sono i papiminkia. Per non trasformare il giochino della della SHit Parade in un derby tra opposte fazioni, decidemmo di eliminare dalla classifica entrambi i brani. E fu così che a svettare in testa alla shit parade fu lei, la mitica Italia di Mino Reitano, più bella terra uguale non ce n'è.

Un paio di giorni fa, il patetico vecchietto brianzolo ha tirato fuori l'ennesima minkiata: il nome del suo nuovo partito. L'Italia ha perso Forza ed il nuovo nome del partito dei papiminkia è diventato semplicemente Italia. Subito i lacchè di regime ad incensarlo per la geniale trovata, banale ma geniale, efficace, immediata, per distogliere da quello che in effetti è: una stronzata galattica.

Ecco, ci permettiamo di suggerire al nuovo partito di adottare come nuovo inno il mitico pezzo di Reitano. Inutile scrivere l'ennesima cagata per aumentare il livello di inquinamento sonoro di questo paese. Quali parole possono esprimere meglio la pacchia di questo paese che ha reso il nonnetto brianzolo l'uomo più potente d'Italia ed uno dei più ricchi al mondo? Italia, più bella terra uguale non ce n'è.

In fondo, quale simbolo migliore di Mino Reitano per l'Italia futura che ci attende, con tutti i miti degli anni '50 che questo governo sta rinverdendo: il maestro unico, le classi da 40 alunni, la fame, la miseria, la totale mancanza di diritti per i lavoratori, l'immigrazione nel norditalia naturalmente. Ed in fondo, Mino un po' assomiglia al nonnetto brianzolo. In fondo, non ha costruito dal nulla una città anche lui? Milano 2 per Silvio, Reitanopoli per Mino.

Italia, questa canzone io la dedico a te.

Nessun commento: