25 gennaio 2012

Il Meglio del 2011/ Le migliori 100 canzoni dell'anno (da 51° a 100°)

Ok, eccovi la tanto attesa classifica dei migliori brani del 2011, così come risulta dalle preferenze del team esteso della comunità che segue questo blog. Ed è doveroso un grossissimo ringraziamento a quanti hanno voluto partecipare ed hanno mandato il loro contributo, superando sinanche la partecipazione dello scorso anno: oltre 90 partecipanti contro gli 80 dell'analoga classifica del 2010.


In questo post pubblichiamo le posizioni che vanno dalla 51-esima alla 100-esima posizione, mentre nel prossimo post sarà la volta delle prime 50 posizioni (e magari ne facciamo un altro giusto per avere la Top 100 completa).

E pensiamo di farvi cosa gradita con un regalo speciale: la playlist contenente tutte e 50 le posizioni in classifica. Così con un solo clic potete lanciarla in sottofondo e godervi oltre 3 ore di ottima musica: quella che avete selezionato voi stessi (e noi). Magari leggendo le chiacchiere seguenti. Se invece siete impazienti, puntate più giù in questa pagina sino a visualizzare le varie posizioni della classifica, che vi presentiamo in ordine inverso. Buon ascolto (e lettura).



In 100-esima e 99-esima posizione siamo subito accolti da una coppia di interpreti femminili, che sembrano continuare a prevalere nelle sonosrità di questi anni: la prima è una giovane e sconosciuta italiana, Erica Mou con Giungla,e che potrebbe magari esplodere nelle prossime settimane visto che è prevista una sua partecipazione alla prossima edizione di Sanremo. La seconda è invece da tempo una apprezzata cantautrice, PJ Harvey, ma che da noi non ha avuto particolari affermazioni, neanche con questa sua ottima The words that maketh murder.

Nella prima decade vi sono comunque altre 3 pezzi interpretate da (divertenti) voci muliebri: una mezza sorpresa costituita dalla leggera ma gradevole Cipria e rossetto (97°) di Cassandra, la spensierata e gustossima That Man (93°) nel tipico stile jazz anni '40 di Caro Emerald e la grinta di Selah Sue con Crazy Vibes (92°).

Completano la prima decina i Coldplay di Every teardrop in a waterfall (98°), l'ottima house music di Look right through  del duo newyorkese Storm Queen (96°), un bel pezzo alla Sting di Gotye, Somebody that I used to know (91°) ed una coppia italiana di cantautori piuttosto mainstream: il jazz di Raphael Gualazzi con Reality and fantasy (95°) ed il rap di Fabri Fibra con Tranne te (94°).

Ancora cantautori italiani nella seconda decina, introdotti dal 90° posto da forse il più promettente di tutti, Paolo Benvegnù con Andromeda Maria, seguiti dall'ottimo gruppo dei Ministri con Tutta roba nostra (88°) e dall'ex-Denovo Luca Madonia con il suo brano sanremese presentato insieme a Battiato, L'alieno (84°), proseguendo con lo sconosciutissimo Vincenzo Fasano con la trascinante Non ritiro quel che ho detto (83°) e concludendo con Brunori Sas (da tenere d'occhio) con una amarissima Rosa.

Si parla decisamente inglese per la cinquina restante in cui spicca la lieta sorpresa di Always (85°) della Submotion Orchestra capitanata dalla suadente voce jazz della vocalist Ruby Wood. E a proposito di venature jazz (vedete quanto ce n'è), conquista un posticino anche l'accoppiata Amy Winehouse ed il veterano Tony Bennett con la loro versione del glorioso standard Body and Soul (89). Altra gradita sorpresa è il gruppo Capital Cities con l'accattivante Safe and sound (86) accoppiato con un divertente video composto da clip dance da musical americani. Completano la decade due pezzi diversissimi tra loro: la splendida, raffinata, Lady Luck dello sconosciuto Jamie Woon e l'hit mainstream Save the world del duo dance svedese Swedish House Mafia.

Ed ancora un gruppo svedese inaugura la terza decade, un po' all'insegna del soul: all'80° posto i Little Dragon con l'eccellente Ritual Union, al 78° un brano che è stato ai vertici del nostro gradimento come After you've gone di Tyson, al 75° l'immancabile Florence e la sua Machine con What The Water Gave Me, al 73° il sorprendente gruppo The Weeknd con What You Need, al 72° Joan As Policewoman con The Magic, per finire in bellezza con Azari & III con l'ottima Hungry for the power (71°).

A a proposito di "soul", anzi di "pathos", non scherza quello di Mercedes Sosa, mitica cantante argentina scomparsa nel 2009 e fatta conoscere da Nanni Moretti per aver inserito Todo cambia (77°) nel suo ultimo film Habemus Papam. Un trittico di brani italiani completa la decina: il ritorno con buon seguito dei Verdena con Scegli me (79°) ed una coppia di divertenti e godibilissimi pezzi jazz (ancora!) di Simona Molinari: al 76° posto con il remake della vecchissima In cerca di te (in coppia con Peter Cincotti) e al 74° da sola con Forse.

Brani italiani che diventano 4 nella successiva decina dal 61° posto occupato dall'hit Il giorno in più di Malika Ayane al 70° occupato dalla bizzarra coppia Caparezza e Tony Hadley, gloriosa voce degli SPanday Ballet, con Goodbye Malinconia. Ancora un buon hit da classifica in 64° posizione con Il mio giorno migliore di Giorgia che riesce a scegliere spesso brani di buon gusto, mentre in 62° posizione i semi-sconosciuti ma interessantissimi Sick Tamburo con E so che sai che un giorno.

Di tutto di più per gli altri brani del gruppo: dall'indie rock britannico (manco a dirlo) di Noah and the Whale con L.I.F.E.G.O.E.S.O.N. (69°) all'ottimo rock dei Black Keys con l'eccellente Lonely Boy (68°), passando dagli osannati americani TV On The Radio con Will Do (67°), continuando con la voce ruvida ed unica di Tom Waits con Satisfied, per concludere con una coppia di brani di ottima electro-dance quale Getting nowhere di Magnetic Man accompagnati da John Legend e Promises di Nero.

Puro countdown per le posizioni più alte di questa metà classifica. al 60° posto ancora dance Svezia, con il dj Avicii ed il suo omaggio a Etta James, recentemente scomparsa, di cui aveva ripreso il semi-sconosciuto splendido pezzo Something's gotta hold on me campionandolo nell'hit da alta classifica Levels.

In 59° i torinesi Subsonica con uno dei tanti estratti dal loro ultimo album ISTRICE, l'affascinante Quando. Ed ancora Italia alla posizione precedente con uno dei più originali e rigorosi autori nostrani, Vinicio Capossela che ci regala una gustosissima ed ironica Polpo d'amor, in onore della sua amicizia con lo scomparso cantautore pugliese Enzo Del Re che usava consumare il mollusco nel suo affezionato ristorante molese.

Ancora Svezia al 57° posto con l'elettro-cantautrice Li Lykke con uno dei suoi tanti ottimi pezzi usciti lo scorso anno: Get Some, precededuto insospettabilmente da un artista di altissima qualità (e di altrettanta rara diffusione) che riesce ad entrare in classifica con la splendida Lindisfarne.

Graditissimo ritorno in 55-esima posizione per Kate Bush che sforna un brano di tutto rispetto: Wild Man, preceduto da uno dei gruppi con più alto hype, gli M83 con Midnight City. Ed a proposito di sorprese, ce ne riserva anche Bugo che si inerpica abbastanza in alto con I miei occhi vedono, naturalmente ignorata dal grande pubblico.

Ci si mettono in tre per conquistare la 52-esima posizione: Danger Mouse, Daniele Luppi e Norah Jones si cimentano con Black ed infine, al 51° posto l'x-factoriano Matteo Becucci che ricevi molti apprezzamenti per la sua ironica La cucina giapponese, arricchita da uno spiritoso videoclip.

E dopo tante chiacchiere, la prima metà della classifica con le posizioni da 100 a 51.


100
Erica Mou
99
PJ Harvey
98
Coldplay
97
Cassandra
96
Storm Queen
95
Raphael Gualazzi
94
Fabri Fibra
93
Caro Emerald
92
Selah Sue
91
Gotye feat. Kimbra
90
Paolo Benvegnù
89
Tony Bennett & Amy Winehouse
88
Ministri
87
Jamie Woon
86
Capital Cities
85
Submotion Orchestra
84
Luca Madonia
83
Vincenzo Fasano
82
Swedish House Mafia
81
Brunori Sas
80
Little Dragon
79
Verdena
78
Tyson
77
Mercedes Sosa
76
Simona Molinari
75
Florence + The Machine
74
Simona Molinari
73
The Weeknd
72
Joan As A Policewoman
71
Azari & III
70
Caparezza feat. Tony Hadley
69
Noah and the Whale
68
Black Keys
67
TV On The Radio
66
Tom Waits
65
Magnetic Man feat. John Legend
64
Giorgia
63
Nero
62
Sick Tamburo
61
Malika Ayane
60
Avicii
59
Subsonica
58
Vinicio Capossela
57
Lykke Li
56
James Blake
55
Kate Bush
54
M83
53
Bugo
52
Danger Mouse & Daniele Luppi starring Norah Jones
51
Matteo Becucci

A presto con la Top 50.

Nessun commento: