20 settembre 2015

Il meglio di sempre/ Primi risultati per il quinquennio 1955-59

Come usuale riportiamo i primi risultati delle vostre votazioni, molto parziali perchè è possibile votare per tutto il periodo della fase eliminatoria; questa volta relativi alla seconda metà degli Anni '50 (qui il link per chi non avesse ancora votato). Ricordiamo che le modalità di partecipazione le trovate a questa pagina, insieme a tutti i file da usarsi per le votazioni.

Questa è la Top 30 dei brani hanno (sinora) raccolto più voti. Come al solito, il numero tra parentesi rappresenta in percentuale i punti ottenuti, relativamente al 1° classificato i cui punti vengono posti convenzionalmente a 100.


BRANI 1955-59
1. Vecchio frack - Domenico Modugno (100)
2. Nel blu dipinto di blu (Volare) - Domenico Modugno / Johnny Dorelli (80,1)
3. Tu vuo' fa' l'americano - Renato Carosone (70,5)
4. Piove (Ciao, ciao bambina) - Domenico Modugno / Johnny Dorelli (61,2)
5. Guarda che luna - Fred Buscaglione (51,8)
6. Eri piccola così - Fred Buscaglione (50,6)
7. Resta cu 'mme - Domenico Modugno / Roberto Murolo (50,1)
8. Il tuo bacio è come un rock - Adriano Celentano (45,2)
9. Che bambola - Fred Buscaglione (42)
10. Caravan Petrol - Renato Carosone (40,7)
11. 'O Sarracino - Renato Carosone (40,3)
12. Arrivederci - Marino Barreto jr / Umberto Bindi / Flo Sandon's / Nicola Arigliano (39)
13. Tintarella di luna - Mina / I Campioni (37,2)
14. Mambo italiano - Carla Boni / Renato Carosone / Franco e i G.5 (34,9)
15. Come prima - Tony Dallara / Marino Barreto jr (33,9)
16. Nessuno - Mina / Betty Curtis / Tony Dallara / Wilma De Angelis (29,9)
17. Buonasera (signorina) - Fred Buscaglione (28,7)
18. Granada - Claudio Villa (28,2)
19. Teresa non sparare - Fred Buscaglione (27,2)
20. Torero - Renato Carosone (24,6)
21. Strada 'nfosa - Domenico Modugno (24,1)
22. Musetto - Domenico Modugno / Quartetto Cetra (24)
23. Ma mi - Ornella Vanoni (20,9)
24. Guaglione - Aurelio Fierro / Grazia Gresi / Renato Carosone / Dalida / Perez Prado (20,1)
25. Marina - Rocco Granata / Marino Marini / Piero Giorgetti / Caterina Valente / Peppino Di Capri / Siro Marcellini / Claudio Villa (19,5)
26. Casetta in Canadà - Carla Boni & Gino Latilla & Duo Fasano (18,1)
27. L'Edera - Nilla Pizzi / Tonina Torrielli (18)
28. Personalità (Personality) - Caterina Valente / Adriano Celentano (17,4)
29. Gli Zingari (Les gitanes) - Dalida / Arturo Testa / Tonina Torrielli (15,9)
30. Tua - Jula De Palma / Tonina Torrielli (15,8)



Che la seconda metà Anni '50 dovesse essere dominata da Domenico Modugno era nell'ordine delle cose in quanto è in quel periodo che esplose il geniaccio popolare del cant-attore pugliese. Ma che Nel blu dipinto di blu (il brano forse più famoso dell'intera produzione canzonettistica nazionale, ed anche quello storicamente più importante) non dovesse essere la canzone N.1 del quinquennio era una cosa piuttosto imprevedibile. Ed invece è successo: il brano su cui si sono riversati i vostri voti è invece Vecchio frack, altro capolavoro del Mimmo nazionale, comunque molto ma molto bello.
A conferma del trionfo di Modugno, tra i primi 10 brani ben 4 sono suoi (oltre ai primi due, ci sono Piove al n.4 e Resta cu 'mme al n.7).

Qualcosa di simile per altri due giganti dell'intera produzione musicale italiana di tutti i tempi: Fred Buscaglione e Renato Carosone. Il primo con ben 5 brani nella Top 30, capitanati dalla melodica Guarda che luna ma sopratutto con i suoi pezzi più dall'humour irresistibile quali Eri piccola così, Che bambola, Buonasera signorina e Teresa non sparare.

Naturalmente tutti i pezzi classici di Carosone sono presenti tra i primi 30: dal suo pezzo forse più noto (Tu vuo' fa' l'americano), al trittico che resterà indelebimente nella storia della musica italiana: Caravan Petrol, 'O Sarracino e Torero. Davvero pezzi incredibili.

In mezzo a questi giganti si infilano timidamente alcuni dei giganti dei decenni successivi con i loro primi grandi successi: Adriano Celentano con Il tuo bacio è come un rock (8° posto) e Mina con Tintarella di luna (13°) o anche Ornella Vanoni ancora alle prese con il suo repertorio di "canzoni della mala", Ma mi (23°).

Insomma, una Top 30 davvero coi fiocchi e controfiocchi, in cui ogni brano della lista è, se non un capolavoro, un vero e proprio classico.

Ok, vi lasciamo con il solito invito a votare chi non l'avesse ancora fatto: qui la pagina con istruzioni e moduli per le votazioni di tutte le annate pubblicate sinora.

Nessun commento: