09 luglio 2007

Lo smemorato di Cologno

Strepitoso articoletto di Maria Novella Oppo sull'ex premier e sulla sua ignoranza sulle spiate del Sismi. Ci limitiamo a riproporlo senza ulteriori commenti.

Berlusconi non sapeva niente. Lo dice lui, che è famoso nel mondo per smentire quello che dice. Berlusconi è come il marito cornuto: sempre l’ultimo a sapere. Non sapeva che alcuni suoi dipendenti versavano centinaia di milioni a finanzieri corrotti per fargli pagare meno tasse. E figuriamoci se sapeva che uno dei suoi più stretti collaboratori aziendali e politici se la faceva con la mafia. Ma scherziamo? Berlusconi non sapeva neppure che Previti pagava profumatamente alcuni giudici per fargli vincere i processi. E forse forse non sapeva nemmeno che Craxi intascava tangenti e faceva leggi sulla tv al solo scopo di favorirlo. In seguito, non sapeva che cosa combinasse al governo Maurizio Gasparri, perché, come noto, Berlusconi usciva dal Consiglio dei ministri quando si parlava dei suoi interessi, cioè quasi sempre. Lui, al massimo pensava a sistemare le fioriere di Genova, a fare il buffone nei meeting internazionali e a rinfoltirsi il pelo sulla testa e sullo stomaco. Non per niente lo chiamano lo smemorato di Cologno.

"Lo smemorato di Cologno" Compilation

EPPUR MI SON SCORDATO DI TE - Formula 3
NON TI SCORDAR DI ME - Sergio Leonardi
DIMENTICHIAMOCI QUESTA CITTA' - Vasco Rossi
FORSE HAI PERSO LA MEMORIA - I Nuovi Angeli
MI ERO SCORDATO DI TE - Franco Fanigliulo
I CANCELLI DELLA MEMORIA - Franco Battiato
NON TI SCORDAR - Raoul Casadei
TU DIMENTICHI BAMBINA - Sergio Leonardi
CHI SE NNE SCORDA CCHIU' - Tito Schipa
DIMENTICHERAI - I Dik Dik
NON SCORDARTI DI ME - Roberto Carlos
DIMENTICHIAMO TUTTO - Paola Turci
NUN ME FA' SCORDA' DE ROMA MIA - Sergio Centi

25 commenti:

Marcello ha detto...

Io di strepitoso in questo faziosissimo articolo trovo solo la spudoratezza dell'autrice. Che vergogna.

Anonimo ha detto...

hai dimenticato di dire "cribbio!"
:D

Marcello ha detto...

Ops, hai ragione ! Rimedio subito :-)

Cribbio !!!!!! Comunisti ! :-P

Michele C. ha detto...

Altre canzoni da mettere nella compilation:

-Dimentica dimentica (Umberto Tozzi)
-Dimentica (Raf)
-Amnesia (Chumbawamba)
-Dimenticare (Roberto Soffici)
-Dimenticherai (Dik Dik)

Gregorio ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...

Chartitalia il faziosetto mette sempre in mostra la pagliuzza del polo facendo finta di non vedere la trave dell'unione.
e' evidente che l'intenzione resta quella di sollevare un polvere per nascondere le inefficeinze di uno tra i peggiori governi della storia Italiana, paragonabili solo a quelli di un certo Ciriaco De Mita, non per niente questo soggetto è uno dei puni di riferimento del governo Prodi.
se vogliamo cercare i soggetti da indicare, tra i vari pregiudicati del centro sinitra presenti e passati anche a miglior vita, non ci manca che un piccolo che una piccola ricerca storica nella npostra memoria, mia caro fazio-setto

Gregorio ha detto...

Grazie per aver eliminato il mio post precedente! Noto con tristezza che la censura di regime non perde un colpo...
Se imputate l'eliminazione ad un linguaggio troppo esplicito, ripeto la mia domanda in tono più civile.

Ma sono l'unico a ritenere fuori luogo questi "interventi politici" smaccatamente di parte linkati nella home page di un sito che si chiama HitParadeItalia? Se Chartitalia ha la passione dell'antiberlusconismo militante credo che di spazi su Internet per esporre le proprie idee ve ne siano a centinaia... Che senso ha unire in un blog la hit-parade dell'81 con l'antipatia per un politico?

Ritengo HPI un sito eccezionale, un lavoro immane condotto in maniera rigorosa e competente, perchè sporcarlo con la politica? Che senso ha?

Gradirei solo una risposta...

Massimo ha detto...

alla faccia della pagliuzza!!! ahahahahahahah (e si ride per non piangere perché è triste come non si colga la gravità inaudita di questa vicenda, altro che regime!)

Anonimo ha detto...

Massimo sei il massimo, del ridicolo, non riesci a capire che personaggi come il fazio-setto chartitalia, che non gli abbiamo mai visto prendere posizione contro le ruberie dei PRODI compagni, fa sul blog quello che ormai da sempre fa la sinistra in Italia, demonizzare, demonizzare e demonizzare l'avversario per cui tutto debba in risolversi volta per volta in Piazzale Loreto, Via Fani, Via Rasella, l'hotel Rafael eccetera, cioè il linciaggio dell'avversario. Sta accadendo in Italia in questi giorni una cosa che in nessuna parte del mondo civile potrebbe accadere, un Deputato Cesare Previti, potrebbe vederso tolto il mandato di rappresentante degli italiani, dove è stato democraticamente eletto, quando in passato abbiamo avuto fiori di assassini a cui il mandato nessuno si è mai sognato di contestare. Informati chi era MORANINO e poi viene a discutere

Massimo ha detto...

Caro anonimo al tuo post non c'è commento, basti tu con quello che hai detto. Il commento sulla vicenda Previti è però una perla da guiness dei primati, sezione cazzate spaziali.

Anonimo ha detto...

Magari fossero state cazzate le morti causate dai vari moranino, Pertini e assassini vari, putroppo è tutto vero e se sei ignorante che ci puoi fare.. studia donkey studia... impara la storia Patria.
secondo argomento Luisa Ferida, studia burro studia

Anonimo ha detto...

Previti non è stato eletto da dei cittadini ma da un partito. Il suo posto infatti è oreso da un suo compagno di partito.. cribbio, ho detto compagno!!!!!!!

Anonimo ha detto...

ma chi è Moranino? ormai tutti sti ladroni non si capiscu più gnente

Marcello ha detto...

L'Italia è l'unico paese dove gli ex brigatisti assassini e compagni belli invece di avere gli ergastoli sono in parlamento o giù di lì...
E poi, asciugato il sangue, parlano di Previti e del Demone Berlusconi, tsk che ipocrisia.

antonio ha detto...

Non riuscivo a capire chi fosse Luisa Ferida sono andato su wikipedia ed ho scoperto una notizia sconvolgete: fu Pertini a farla uccidere

leggete e sconvolgente:

Luisa Ferida born as Luigia Manfrini Frané, (18 March 1914 - 30 April 1945) was an Italian stage and motion-pictures actress.

Luisa Ferida started as a stage actress and first appeared in films with "La Freccia d'oro (1935)" in a supporting role but because of her photogenic looks and talent as an actress, she soon graduated to leading parts at the end of the thirties. In 1939, whilst working on "Un Avventura di Salvator Rosa (1940)" directed by the celebrated Alessandro Blasetti, she met Osvaldo Valenti. The pair became romantically involved and had a son. Valenti had been linked with many Fascist officials and personalities for years, and this is the reason why he featured on the partisans' hit list. He was finally arrested in Milan, alongside a pregnant Ferida in April 1945. They were both sentenced to be executed and shot immediately in the street, without any trial. It was discovered years later that one of the partisan chief that ordered them to be executed was Sandro Pertini, who later became president of the Italian republic

Anonimo ha detto...

Non riuscivo a capire chi fosse Luisa Ferida sono andato su wikipedia ed ho scoperto una notizia sconvolgete: fu Pertini a farla uccidere

leggete e sconvolgente:

Luisa Ferida born as Luigia Manfrini Frané, (18 March 1914 - 30 April 1945) was an Italian stage and motion-pictures actress.

Luisa Ferida started as a stage actress and first appeared in films with "La Freccia d'oro (1935)" in a supporting role but because of her photogenic looks and talent as an actress, she soon graduated to leading parts at the end of the thirties. In 1939, whilst working on "Un Avventura di Salvator Rosa (1940)" directed by the celebrated Alessandro Blasetti, she met Osvaldo Valenti. The pair became romantically involved and had a son. Valenti had been linked with many Fascist officials and personalities for years, and this is the reason why he featured on the partisans' hit list. He was finally arrested in Milan, alongside a pregnant Ferida in April 1945. They were both sentenced to be executed and shot immediately in the street, without any trial. It was discovered years later that one of the partisan chief that ordered them to be executed was Sandro Pertini, who later became president of the Italian republic

chartitalia ha detto...

@gregorio:
caro, ho eliminato il tuo messaggio in quanto del tutto cialtrone e farneticante
la versione "clean" successiva l'ho lasciata in quanto almeno si sforza di risultare meno scurrile anche se le farneticazioni di fondo vi sono tutte (ad iniziare dalla censura (!) di regime (!!))

Da queste pagine abbiamo risposto più e più volte al perchè trattiamo di tutto e la cosa francamente ci annoia a morte.

Perchè "sporcare" HPI con la politica ti chiedi? Domanda del tutto idiota. E' come chiedersi perchè John Lennon scriveva cose come Working Class Hero (tra l'altro recentemente ripresa dai Green Day) o Power to the people o Give peace a chance. E potrei fare centinaia di altri esempi. Ognuno tratta della musica, e di altro, come crede.

E non sei certo tu a dire cosa e come un autore deve scrivere. Dietro HPI c'è un'impostazione contemporaneamente appassionata e rigorosa: tu riesci a scorgerla solo in alcuni aspetti e non in altri. E' un problema più tuo che mio.

Dopodichè la rete è meravigliosa perchè è ampia: ci sono milioni di siti e di blog di tutti i tipi. Sono sicuro che troverai quelli di tuo gusto: non ci interessa avere un visitatore in più o uno in meno. E francamente preferiamo la qualità alla quantità.

Davvero sono affranto per buona parte dei commenti che sono comparsi su questo post. Ma non perchè avversi alle mie "idee" (anche perchè di mio ho detto poco: mi sono solo limitato a riportare un elzeviro che ho trovato interessante). No, lo sono perchè denotano un livello intellettuale davvero infimo.

Non sto cercando consenso, cosa cui sono scarsamente interessato. Ma vedersi vomitare nel proprio blog banalità che sento quotidianamente ripetere sulla stampa mainstream, scusatemi, davvero è sconfortante.

Anonimo ha detto...

Chartitalia fa tanto l'intellettuale e poi non conosce l'inglese ...

Anonimo ha detto...

Peccato, anche questo sito è comunistoide! Berlusconi potrà anche non piacere, ma sarà 100 volte megli odi quella mortadella che ci governa!

pippo ha detto...

che palle!PARLIAMO DI MUSICA NON DI POLITICA cmq chartitalia ai dei gusti troooppooo politicizzati,tra l altro la canzone politica è proprio alla frutta,x dire cose nuove bisogna dire cose vecchie

Gregorio ha detto...

@chartitalia
Carissimo, ma un nome non ce l'hai? Almeno io mi firmo...
Ti ringrazio per il cialtrone ed il farneticante, io non mi sono mai permesso di offenderti, vedo che dalle bocche dei comunisti, come sempre, è molto più facile replicare insultando e dando dell'imbecille a chi ha idee diverse dalle proprie..
Lasciamo perdere e passiamo oltre... Tristezza...

"Da queste pagine abbiamo risposto più e più volte al perchè trattiamo di tutto e la cosa francamente ci annoia a morte."

Tutto? TUTTO?? Vuoi dire che TUTTA la tua vita sono classifiche musicali e insulti a Berlusconi? Di altro nel blog non ho trovato, spero per te che non sia così...

"Perchè "sporcare" HPI con la politica ti chiedi? Domanda del tutto idiota."

Grazie per l'idiota, non preoccuparti, ormai i tuoi insulti passano senza colpo ferire...
Per me la domanda resta valida, ed ancora senza risposta. La musica da sempre tratta qualsiasi argomento, uno è la politica, perchè non vedo in questo blog tutte le altre mille sfaccettature della vita, riflesse poi nelle canzoni?
Io ho costruito un sito su Calvin e Hobbes, sono personaggi dei fumetti che mi piacciono, mi sta anche sulle palle Prodi, ma mi guardo bene dall'unire le due cose. Sul mio sito non c'è traccia di politica o di altro. E' un sito sui fumetti e di quello tratta.

Poi il blog è tuo e fai quello che vuoi. Ma se accetti una critica (cosa di cui ho molti dubbi) mi permetto solo di chiedere che centrano musica e odio antiberlusconiano.

Tutto qui.

Aloa

Gregorio ha detto...

Ah, un'ultima cosa..

"Davvero sono affranto per buona parte dei commenti che sono comparsi su questo post. Ma non perchè avversi alle mie "idee" (anche perchè di mio ho detto poco: mi sono solo limitato a riportare un elzeviro che ho trovato interessante). No, lo sono perchè denotano un livello intellettuale davvero infimo."

Mi dispiace per te, ma da questo passaggio è evidente la tua uguaglianza idee avverse alle mie=livello intellettuale infimo.

Sei l'amministratore del blog, il padrone di casa, non sei il capo del mondo. Io trovo che ci sono metodi più gentili per dissentire dalle idee altrui.
Senza insulti, denigrazioni, supponenza e pretese di superiorità morali ed intellettuali...

Grazie

chartitalia ha detto...

@gregorio:
> Almeno io mi firmo...
ah gregorio chi, er guardiano der pretorio?
ah già, tu sei il celebre gregorio, famosa firma; infatti, se fai una ricerca con google con gregorio vengono fuori 17 milioni di pagine; se la fai con chartitalia ne escono fuori appena 14.000; ergo: sei molto più famoso di me; però, ammappeta quanto scrivi...

citi che hai un blog di fumetti ma ti guardi bene dal citarne il nome: cos'è ti vergogni? ah, già, ma tu ti firmi e sei facilmente identificabile: 17 milioni di pagine

dici che ti ho dato del cialtrone, del farneticante, dell'idiota? guarda che forse hai problemi con la lingua italiana: io ti ho detto che hai scritto un messaggio (vedi oltre) cialtrone e farneticante e che hai fatto una domanda idiota; se tu fai coincidere la tua persona con un messaggio ed una domanda ad capocchiam, è un problema tuo, non mio

dici che qui scrivo "tutto"? anche qui, vedo che la padronanza della lingua italiana lascia piuttosto a desiderare: io ho detto che scrivo "di tutto" che vuol dire che non escludiamo potenzialmente alcun argomento; e questo se riesci a capire la differenza che c'è sul sito HPI ed il blog associato; ovviamente parlavo del blog e non del sito che è principalmente dedicato alla musica popolare, più alcune incursioni nel cinema e nei cartoni animati; ma già nei "voli charter" trattiamo di tutto quanto succede all'epoca della chart commentata

dici che mi sta sulle palle un certo tizio di arbore? certo (non ti sfugge niente); dopodichè sugli ultimi 30 post del blog, 2 erano dedicati al nostro eroe, di cui solo 1 scritto da me (l'altro era la citazione di uno scritto non mio); beh, se su 30 post in cui si tratta (a parte le chart che sono il filo conduttore principale) diritto di panorama, modalità di determinazione del traffico web, repressione di videogiochi online, nomina del capo della polizia, la protervia degli inquisiti, la prevaricazione dei famosi contro i carneadi, l'esenzione dell'ici alla chiesa, il nefasto padoa schioppa, la guerra all'aglio, l'età pensionabile, passato vs presente, le città più care al mondo, il TFR, l'avidità di certi personaggi, paris hilton e selva, e i prodigi del trucco, tu ci vedi solo il post sul proprietario della CdL, dimmi tu chi ha le paranoie

infine, mi fa piacere che ti sei convertito ai non-insulti e alle non-denigrazioni; ma giusto per la cronaca, vorrei rinfrescarti la memoria citandoti il primo tuo messaggio qui postato (che ho cancellato per evidente violazione della policy di questo blog) da cui traspare sicuramente la tua raffinatezza e gentilezza di modi per dissentire dalle idee altrui:
"BASTA!BASTA!BASTA! Ma sono l'unico a chiedersi che straca**o centrano questi vaneggiamenti pseudo-politici (e pure di una faziosità insopportabile!) con un bel sito come HPI??? Ma se vuoi farti un bel blog di banalità populisto-sinistroide, perchè non te ne apri uno nuovo invece di scrivere ste idiozie in un sito di musica e canzoni? La musica è di tutti, a prescindere da politica, religione, razza, ecc. ecc.. Ed hai pure il coraggio di postare le tue perle di saggezza in home page! MA BASTA!! Se ho voglia di sentire cazzate ideologiche me ne vado nel centro sociale che mi hanno aperto sotto casa.. MA CHE CAZZO CENTRA 'STA ROBA CON LA MUSICA??? A CHARTITALIA: HAI ROTTO IL CAZZO!!!! "
va beh, basta così: la cosa è diventata piuttosto noiosa

Anonimo ha detto...

chartitalia sei ridicolo, ma quando perdi la testa perchè sei con le psalle al muro pertchè cerchi di essere il palladino delle cause perse dai il meglio di te stesso. Ci hai dato in pasto un giorno un articolo di Scalfari che rasentava l'indignazone per come trattatava la guardia di finanaza adesso volevi attaccarre lo smemorato di Cologno ed hai preso sul tuo blog bastonate da tutti i lati, si direbbe statte

Anonimo ha detto...

Gregorio ha ragione. Chartitalia hai toppato alla grande. Sono molto deluso, questo blog macchia un bel progetto. Provvedo a togliere il sito di chartitalia dai preferiti. Bye bye