20 settembre 2007

La Chiesa a luci rosse

Ormai è una valanga. Come se non bastavano tutti i casi di pedofilia denunciati ed accertati in questi ultimi tempi, ora vengono fuori i festini a luci rosse organizzati direttamente dalla curia. E non si tratta solo di accuse di abusi sessuali come quelle rivolte ad un personaggio quale Don Gelmini, salite ormai a 50, iniziano ad essere ormai fatti accertati, come quelli consumati da don Lelio Cantini, condannato dallo stesso vescovo di Firenze al termine di un processo canonico.

Beh, "condannato" è un termine un po' forte, visto che la punizione "esemplare" inflitta dalla giustizia ecclesiastica è consistita nel divieto di confessare e dire messa per 5 anni e, forse, l'obbligo di recitare qualche ave maria. Eppure i reati non erano di poco conto: violenza contro ragazze minorenni dai 12 ai 17 anni. Contemporaneamente alla condanna della "mela marcia" Cantini (avvenuta dopo decenni dai fatti e dopo anni di richiesta di giustizia da parte delle vittime), la Chiesa ribadiva la sua fiducia nella sana curia fiorentina ed, in particolare, nell'allievo prediletto di don Cantini, il vescovo Claudio Maniago, definito "vescovo esemplare".

Orbene, ora viene fuori che il "vescovo esemplare" sapeva perfettamente delle malefatte del Cantini e che, anzi, avrebbe partecipato ai festini hard a luci rosse. In più pare vi sia un testimone che spergiura di avere avuto rapporti sadomaso con il Magnago.

Ma non basta. La cosa si sta ripetendo con la curia di Siena che, certamente, non vuole essere da meno di quella di Firenze. L'arcivescovo Antonio Buoncristiani (nomen omen) è indagato per estorsione, intento a cercare di proteggere il suo economo , monsignor Giuseppe Acampa. E di cosa è accusato l'Acampa? Di incendio doloso e calunnia. Incendio perchè ha appiccato fuoco al suo ufficio per eliminare documenti un po' compromettenti, calunnia per aver cercato di addossare la colpa ad altro soggetto.

Cos'altro manca? Ah, ovviamente il sesso: da intercettazioni telefoniche sembra sia emerso che l'Acampa avesse rapporti omosessuali con altri prelati. E i soldi. Tanti soldi. Frutto della gestione dell'enorme patrimonio ecclesiastico.

E poi ci si sorprende se tutti i più grandi corruttori e lestofanti italiani, da Tanzi a Calvi, da Previti a Berlusconi abbiano studiato dai gesuiti o dai salesiani?

"La Chiesa a luci rosse" Compilation

LUCI ROSSE - Gianna Nannini
THIS IS HARD CORE - Pulp
SOLDI SOLDI SOLDI - Sophia Loren
HARD CORE MAN - Bobby Hart
HO IL SESSO PRONTO PRONTO E IL SENO GONFIO GONFIO - Sole Maria
HARDCORE - Patra
L'ARITMETICA DEL SESSO - Franco Nebbia
COI SOLDI - Luciano Rossi
SESSO MATTO - Armando Tovajoli
SOLO HARD CORE - Colle Der Fomento
L'ODORE DEL SESSO - Ligabue
CANZONE DA DUE SOLDI - Teddy Reno
ERA SOLAMENTE SESSO - Sasha

15 commenti:

Charlie ha detto...

Scandali, festini, denaro "anomalo"..manca altro?

Non c'è da meravigliarsi.

Forse qualcuno dimentica che 2000 anni fa esistevano già gli scandali nella chiesa?

Mai sentito parlare del rinnegamento (tre volte, non una..) di un certo Pietro e del tradimento di Giuda?

Il "bello" è che il suo fondatore lo sapeva e lo sa tuttora; eppure sulla croce ci è andato lui (vedi "The Passion" di Mel Gibson).

Piove sul bagnato, anche sulle luci rosse...

Marcello ha detto...

Bush, Chiesa, Berlusconi e si riparte da capo.
Che solfa. Che minestra riscaldata. Cambia almeno l'ordine...

Anonimo ha detto...

Commentare l'incommentabile non si può. Daccordo su tutta la linea. Solo un dubbio....si può dire "come se non bastavano"?

Il professore ha detto...

Per anonimo: è un dettaglio di sintassi: come se non bastassero
o come se non fossero bastati.

A parte queste inezie grammaticali: tutti ormai sanno che il nostro buon blogger è contro i soliti noti personaggi. Forse ha avuto un'infanzia funestata da catechisti non ineccepibili ed è allergico al capitalismo.

E' come dire che io non sopporto i pollini. Mica potete uccidermi..

Anonimo ha detto...

Professore francamente non trovo assai costruttivo questo suo commento. Sarebbe stato meglio elaborare un antitesi, suffragare questo suo giudizio con altrettante riflessioni, articolare un pensiero...
Invece lei ipotizza un passato funesto sulla base di niente...
Cos'è che le ha particolarmente dato fasdtidio di questo articolo.
Lei è forse un altro di quelli che per darsi un tono, parlano di populismo e demagogia senza sapere cosa questi due vocaboli significhino davvero?

Il Professore ha detto...

Anonimo, mi invita proprio lei ad esprimere un pensiero compiuto e fornisce pseudo-lezioni di lingua italiana, quando lei per primo ha scritto di non voler commentare l'incommentabile (quindi non esprimendo nulla) e di ricevere delucidazioni sul verbo scritto dal blogger?? Sembra che la predica venga dal pulpito sbagliato, non le sembra?

Quanto al mio commento, mi sono limitato a dare spiegazione al suo "dubbio" sintattico e ho tentato di spiegare il motivo per cui Chartitalia ce l'abbia tanto contro chiesa e sui potenti d'Italia o del mondo.

Questo esula dal mio personale modo di pensare.

Se non è chiaro il mio pensiero, può essere di suffragio (adesso sì) il dizionario della lingua italiana.

Anonimo ha detto...

Professore, lei si veste da diavolo tentatore e brandendo il maglio dell'astio, mi invita alla polemica ma non sarò suo complice.
Mi lasci però dire che il suo livello intuitivo è perlomeno appannato, se non riesce a distinguere il gioco dall'ignoranza vera e propria.
Il mio non esprimere nulla, equivale ad essere completamente daccordo su quanto espresso nel post in questione. Concetto sottolineato dal periodo successivo alla frase da lei presa in considerazione. Ovvero "Daccordo su tutta la linea". Delle sue posizioni in merito alla questione dibattuta, al momento non si ha traccia. Quanto ai pulpiti, non mi arrampico su alcuno di essi.
Chi si è cinto il capo con una corona di alloro non sono certo io, che tenevo soltanto a sottolineare la stonatura grammaticale, all'interno di un post ben scritto nella sua restante parte.
Dubito che l'utilizzo di un qualsiasi dizionario...se non della enciclopedia Britannica, possa servire a chiarire il suo pensiero. Perchè continua ad occuparsi del passato di chartitalia anzichè dirci come la pensa sulla questione dei preti pedofili.
Cordialità.

Il Professore ha detto...

Carissimo Anonimo (ci si affeziona presto anche agli interlocutori),
Maglio dell'astio? Diavolo tentatore? Le espressioni che utilizza nulla hanno a che vedere con lo spirito che animava il mio pensiero.

Il mio pensiero sulla questione trattata era implicito nel commento pubblicato. Quella sul passato di Chartitalia un semplice inciso. Ogni pensiero ulteriore sulle mie intenzioni è gratuito.

Ricambio le Sue cordialità.

chartitalia ha detto...

azz... mi fa piacere che tra i lettori del blog vi siano dei validi esponenti dell'Accademia della Crusca...

scherzi a parte, come usuale nei blog, si cerca di utilizzare un linguaggio più vicino alla lingua parlata e l'aulicità è in genere bandita; per la verità m'ero posto il problema ma "come se non bastassero" mi alterava il tempo (lo volevo al passato) e "come se non fossero bastate" l'ho escluso perchè mi sembrava che la frase incespicasse

Per il resto, Chiar.mo Professore, ma Ella è titolare per caso di una cattedra di Psicologia d'Accatto all'Università di Castelluccio di Sotto? Le Sue letture retrospsettive sono davvero ficcanti. Ad Ella non gliene fregherà un cazzo che una parte consistente delle Sue tasse vadano a finanziare i vizi delle gerarchie ecclesiastiche. A me invece secca leggermente, qui ed ora. Non nella mia infanzia.

Nè più nè meno di quanto mi secca finanziare questi politici che, guarda caso, anche loro a festini hard e droga-party mica scherzano. Però mentre per questi ultimi ne parlano da tutte le parti e corriere, confindustria e grillini stanno facendo una campagna martellante, dei costi della Chiesa se ne parla troppo troppo poco. E tocca a blogghettini come il nostro ricordarlo.

@Marcello: eh sì, cosa vuoi farci: è la "poetica" di questo blog: canzonette, classifiche, copyright, preti e lestofanti

Anonimo ha detto...

Mi fa piacere notare che anche il Professore abbia (motu proprio) stabilito una stretta connessione tra catechisti e capitalismo... a sottolineare che la Chiesa con la religione non ha più (mai avuto) a che fare...
Grazie
Luca

marco ha detto...

La serietà dell'articolo si capisce dalla prima riga: "come se non BASTAVANO". Complimenti a chi partecipa alla gogna mediatica, ovviamente sempre senza prove e fatti ma solo per sentito dire. "salta fuori che maniago faceva questo e quello". Salta fuori? Hai sentito dire. C'è una differenza, non sottile.

Anonimo ha detto...

gli argomenti di cui parlate sono interessanti ma nelle posizioni c'è sempre troppa polemica, ogni tanto c'è aggressività verso chi la pensa diversamente...
non mi pare costruttivo...

Anonimo ha detto...

caro chartitalia,

per dimostrare a tutto il mondo che sei solo una persona che usa questo mezzo per buttare fango sopra chi ti sta sulle balle, ecco la prova della tua disonestà: andate a vedere a questo indirizzo http://www.corriere.it/Primo_Piano/Cronache/2007/09_Settembre/20/arcivescovo_siena.shtml
e troverete una secca smentita del fatto che l'arcivescovo Buoncristiani sia indagato, fatta dal procuratore della repubblica di Siena, Nicola Marini, lo stesso giorno in cui tu hai pubblicato il tuo post (ciò che conferma che sono particolari che potevi sapere - ma che forse non volevi dire).
dall'articolo emerge pure che le indagini sono in corso e quindi che il fatto che don Acampa abbia volutamente bruciato documenti compromettenti per lui o per altri sia tutto da dimostrare.
ecco una frase di Marini: «Si soffia sul fuoco senza essere bene informati. Ho fatto questa affermazione perchè sono state dette cose false e io amo la verità». ti calza a pennello.

caro chartitalia, oltre a riprenderti in mano una bella grammatica della prima media, cerca di essere meno acido e meno pregiudiziale, ma soprattutto di dare informazioni corrette. quello che fai non è informare nè commentare storie o eventi: è solo scaricare bile.
per la cronaca, che io sappia alcuni giornali che hanno dato disinvolta notizia sono stati denunciati per diffamazione...
prova a rifletterci sopra.
cordialità...

Anonimo ha detto...

http://www.corriere.it/Primo_Piano/Cronache/2007/09_Settembre/20/arcivescovo_siena.shtml

ecco l'indirizzo completo, non era rimasto

Anonimo ha detto...

http://www.corriere.it/
Primo_Piano/Cronache/2007/
09_Settembre/20/
arcivescovo_siena.shtml

continua a non rimanere
eccolo qui