16 giugno 2013

Canzondario/ Canzoni dal 18 al 25 giugno

Dove eravamo rimasti? Ah... al 17 giugno, quindi possiamo riprendere dal 18 giugno (vabbe', anno più anno meno). Ecco i brani del Canzondario per i prossimi giorni.


18 giugno: Waterloo - Abba
Il 18 giugno 1815 si tenne la celebre battaglia di Waterloo che costituì la sconfitta definitiva della grandeur napoleonica. E la scelta del brano per ricordare questa epica resa, non poteva che cadere sul pezzo che impose al mondo il fenomeno Abba nel 1974, anche se lì si parla di una resa un po' più banale, quella ad amare un ragazzo.

19 giugno: Abba - Dancing Queen
Arieccoli: il 19 giugno 1976 Re Carlo XVI Gustavo di Svezia sposa Silvia Sommerlath. Che ce frega, direte voi. E avreste anche ragione se non fosse che quel giorno, proprio per festeggiare degnamente le nozze, la omaggiarono gli Abba, nel pieno della loro popolarità (fatturavano in patria più della Volvo), col loro maggiore successo mondiale, Dancing Queen. Il filmato che vi proponiamo immortala l'esibizione in costume del quartetto, una vera e propria libidine per gli occhi, che non è estranea alla fortuna del brano nella comunità gay.

20 giugno: Fossati - Mio fratello che guardi il mondo?
Oggi si festeggia la Giornata mondiale dei profughi. E quale miglior brano possiamo dedicare a questa giornata se non lo splendido pezzo di Ivano Fossati del 1992, e che qualche anno dopo fece da colonna ad un video (che vi proponiamo qui sotto) di Amnesty International sul tema dei migranti e dei rifugiati.

21 giugno: Canzone per l'Estate - Fabrizio De Andrè / Francesco De Gregori
Forse ve ne accorgete da soli ma oggi inizia l'estate e mi sembra obbligatorio dedicare il pezzo di oggi a questa splendida stagione. Tra le centinaia che avevamo a disposizione abbiamo scelto questo brano uscito dalla penna di due grandissimi cantautori: Fabrizio De Andrè e Francesco De Gregori. 'Canzone per l'Estate' è contenuta nell'album del 1975 VOLUME VIII del cantautore ligure. Fu scritta durante un loro soggiorno nella casa di De Andrè in Gallura, con testo in comproprietà e musica interamente di De Gregori, che la reincise nel 2001 nell'album 'Amore nel pomeriggio'.

22 giugno: Olympic Games - Miguel Bosè
Il 22 giugno (del 776 avanti Cristo) è la data convenzionale a cui si fa risalire la prima edizione dell'Olimpiade, tenutasi ovviamente ad Olimpia nella Grecia antica. Le olimpiadi antiche si tennero sino al 393 dopo Cristo mentre quelle moderne iniziano (ad Atene) nel 1896. Tra i diversi brani dedicati o composti per i giochi olimpici abbiamo scelto quello che ha avuto forse maggior successo in Italia: risale al 1978 ed è dovuto ad un tamarrissimo Miguel Bosè. Ecco a voi nello splendore del trash più puro, Olympic Games.

23 giugno: Ridammelo Lorena - Gem Boy
La sera del 23 giugno di 20 anni fa la signora Lorena Bobbitt tagliò il pene di suo marito John mentre dormiva nella loro casa di Manassas in Virginia. Poi prese l'auto e lo lanciò fuori dal finestrino. La polizia lo cercò accuratamente, lo trovò, e fu ricucito chirurgicamente. L'episodio ebbe un glande (pardon grande) risalto mediatico e non si contanto le canzoni, i film e telefilm con riferimenti più o meno diretti al caso Bobbitt. Anche in Italia diversi pezzi lo citarono: da The Shit Dropper del rapper Bassi Maestro a Nessuno allo stadio di Elio e le Storie Tese, a La sindrome di Lorena di Caparezza. Noi abbiamo scelto il pezzo dei Gem Boy, ovviamente totalmente giocato sull'ironia e sui doppi sensi (l'ambasciator che non porta pene, ad es.): Ridammelo Lorena (indovinate cosa).

24 giugno: Giovanni telegrafista - Enzo Jannacci
Oggi si festeggia l'onomastico di Giovanni. Al riguardo abbiamo scelto un pezzo forse poco noto, ma amaramente spledido di Jannacci, Giovanni telegrafista (facciata B del celeberrimo Vengo anch'io. No tu no). Auguri a tutti i Giovanni.

25 giugno: Coda di Lupo - Fabrizio de André
Ed ero già vecchio quando vicino a Roma a Little Big Horn capelli corti generale ci parlò all'università dei fratelli tutte blu che seppellirono le asce ma non fumammo con lui non era venuto in pace sono dei versi del brano Coda di Lupo del grande Faber che cita la battaglia del Little Bighorn dove alcuni reparti del 7° Cavalleria comandati da George Armstrong Custer. La battaglia si tenne il 25 giugno del 1876, vicino il torrente omonimo dello stato del Montana.

Alla prossima.

Visualizzazione dell'intero Canzondario

1 commento:

Marcello ha detto...

Bentornati con questa bella sezione :-)