13 luglio 2013

Canzondario/ Canzoni dal 14 al 20 luglio

Continuiamo con il nostro progetto di associare un brano ad ogni giorno del calendario. In questa puntata presentiamo i brani per i giorni che vanno dal 14 al 20 luglio.


14 luglio: La marseilleise
La presa della Bastiglia, avvenuta il 14 luglio 1789 a Parigi, fu un evento storico della Rivoluzione francese che culminò con la cattura della prigione simbolo dell'Ancien Régime da parte dei cittadini parigini. L'avvenimento, sebbene di per sé poco importante sul piano pratico, assunse un enorme significato simbolico a tal punto da essere considerato l'inizio della Rivoluzione, tant'è che il 14 luglio è ancora considerata festa nazionale in Francia e la presa della Bastiglia viene giusto celebrata nei primi versi de La Marisgliese, inno nazionale francese.
Il tema musicale del celebre inno in realtà è opera di un compositore italiano, il vercellese Giovanni Battista Viotti, che lo scrisse nel 1781 con il titolo di 'Tema e variazioni in do maggiore'. Il Viotti, che era musicista alla corte reale francese, scappò dalla Francia in rivolta ai primi del 1792, senza portare con sé lo spartito che, giunto in possesso del poeta Claude Joseph Rouget de Lisle, aggiunse le parole e se lo attribuì.
Il nome originale era "Chant de guerre pour l'armée du Rhin" ed era stata dedicato al maresciallo Nicolas Luckner, un ufficiale franco-bavarese nato a Cham. L'inno divenne la chiamata alle armi della Rivoluzione francese e in questo contesto assunse il nome di Marsigliese perché cantata per le strade dai volontari provenienti da Marsiglia al loro arrivo a Parigi.

15 luglio: Roxanne - Police
Oggi si festeggia l'onomastico di Rossana ed in suo omaggio scegliamo uno splendido pezzo dei primi Police, quando il frontman Sting trasse "ispirazione" dalle prostitute che era solito vedere nei dintorni dell'albergo dove soggiornava in Francia. Comunque anzichè proporvi la versione originale dei Police vi proponiamo una versione che riteniamo molto più intrigante: quella inserita nella colonna sonora del film-musical Moulin Rouge, dove viene accentuato il ritmo da tango del pezzo reintitolato per l'occasione 'El tango de Roxanne', appunto.

16 luglio: Obdulio, Il riposo del re del centrocampo - Toni Servillo
16 luglio (del 1950): tragedia del Maracanà. No, nessuna strage ma semplicemente una sconfitta in una partita di calcio. Solo che fu quella della squadra di casa, il Brasile, e quella partita era per l'assegnazione del titolo mondiale. Contro tutti i pronostici, la partita fu vinta 2-1 dal minuscolo Uruguay, con gol di Schiaffino e Ghiggia.
Il maracanaço per i Brasiliani è il momento più epico nella storia del calcio sudamericano. Il termine è entrato nell'uso comune come sinonimo di "sconfitta colossale": una Caporetto. Quando l’arbitro fischiò la fine della partita, il clima era surreale. Sugli spalti, decine di persone vennero colte da infarto: talune fonti parlano di almeno 10 morti all'interno dello stadio, oltre che di due spettatori suicidatisi gettandosi dagli spalti. Inoltre, proprio dopo il maracanaço, la Nazionale Brasiliana prese la decisione di sostituire la maglia bianca, accusata di "scarsa personalità", con una nuova casacca: quella verdeoro, destinata a vincere cinque leggendari titoli mondiali.
Per ricordare questo evento scegliamo un brano tratto dall'album "Futbol" del trio Peppe Servillo, Xavier Girotto, Natalio Mangalavite, che è fondamentalmente recitato più che cantato: un monologo di Obdulio Jacinto Muiños Varela, detto 'El Negro Jefe' per la sua pelle scura. Era il capitano della nazionale uruguayana di calcio in quella mitica partita: classico numero 5, centromediano tutta grinta e poca tecnica, era dotato di un carisma magnetico che lo rendeva un leader naturale sul campo.

17 luglio: Once upon a dream (da La bella addormentata nel bosco)
Nel 1955, ad Anaheim (Los Angeles) viene inaugurato il primo parco divertimenti Disneyland e che tutti i successivi parchi divertimenti hanno cercato di imitare. L'edificio più importante del parco, quello centrale ed immancabile in qualsiasi altro parco da lì in poi, era il castello della Bella Addormentata pensato per l'omonimo film, cui rendiamo omaggio con il tema conduttore.

18 luglio: Mandela Day - Simple Minds
Il Nelson Mandela International Day o Mandela Day è una giornata di festa internazionale in onore a Nelson Mandela, celebrata il 18 luglio (il compleanno di Mandela). Tale giorno fu dichiarato dalle Nazioni Unite nel novembre del 2009, con il primo Mandela Day celebrato il 18 luglio 2010. Lo slogan con cui viene promossa la ricorrenza è: Nelson Mandela ha combatuto per la giustizia sociale per 67 anni. A te chiediamo di iniziare con 67 minuti. In realtà il primo evento mondiale a sostegno di Mandela si tenne nel 1988 nello stadio Wembley di Londra dove, per l'occasione, i Simple Minds presentarono il loro tributo con una canzone nuova di zecca: Mandela Day, appunto.

19 luglio: L'appello - Daniele Silvestri
Oggi, 19 luglio, ricorre l'anniversario di uno dei giorni più bui della nostra Repubblica: una Fiat 126 parcheggiata nei pressi dell'abitazione della madre con circa 100 kg di esplosivo a bordo detonò al passaggio di Paolo Borsellino, uccidendo oltre al giudice anche i cinque agenti di scorta. L'episodio è noto come 'strage di via d'Amelio' e segue di 2 mesi analogo fatto di stampo terroristico-mafioso avvenuto due mesi prima: la strage di Capaci in cui morì Giovanni Falcone, amico e collega di Borsellino. Nel 2011 l'ottimo cantautore romano Daniele Silvestri dedicò al giudice palermitano un brano intitolato L'appello, nell'album S.C.O.T.C.H.

20 luglio: Walking on the moon - The Police
Il 20 luglio (del 1969) il comandante della missione Apollo 11, Neil Armstrong, metteva piede sulla Luna per la prima volta nella storia dell'umanità, pronunciando le celeberrime parole 'Questo è un piccolo passo per l'uomo, un gigantesco balzo per l'umanità'. Il brano che scegliamo a suggello di questo giorno è un pezzo del 1979 dei primi Police, Walking On The Moon (guarda caso).

Alla prossima.

Visualizzazione dell'intero Canzondario

2 commenti:

Anonimo ha detto...

grazie per aver ripreso con questa bella sezione
amalia

Anonimo ha detto...

Anche l'inno è stato f
scritto da un italiano; ma questi francesi a parte perdere tutte le guerre a cui hanno partecipato cosa hanno fatto ????