03 agosto 2013

Canzondario/ Canzoni dal 4 al 10 agosto

Proseguiamo nella nostra carrellata lunga 1 anno per associare ad ogni giorno del calendario una canzone. Siamo arrivati ai giorni che vanno dal 4 al 10 agosto.


4 agosto: Agosto - Claudio Lolli
4 agosto (del 1974): sulla linea ferroviaria Firenze - Bologna, in prossimità dell'uscita dalla lunga galleria appenninica, in località San Benedetto Val di Sambro, un ordigno ad alto potenziale, a base di termite, esplode nella ritirata della vettura numero 5 del treno Italicus, affollato di gente che si sposta per le vacanze estive. I soccorsi, difficilissimi nel buio del tunnel, estraggono dalle lamiere del treno 12 morti e 44 feriti. Claudio Lolli dedicherà all'evento questa cruda e terribile canzone. Una canzone quasi rimossa. Una canzone dalle parole dure e lucide. Una canzone dove si dicono esattamente le parole che tutti sanno, ma che vengono ancora tenute mascherate, insabbiate, coperte. Una canzone che tutti dovrebbero conoscere.

5 agosto: Candle In The Wind - Elton John
Nel giorno di oggi, 5 agosto, del 1962 viene rinvenuta morta nella sua casa di Brentwood (LA) un'attrice divenuta icona del suo tempo: Marilyn Monroe, al secolo Norma Jeane Baker. Le cause del decesso, attribuite ad un overdose di barbiturici, sono state oggetto di polemiche e delle ipotesi più disparate: dalla responsabilità dei Kennedy con cui aveva delle relazioni, alla mafia americana per vendetta verso i Kennedy per promesse non mantenute. Il brano che abbiamo scelto, Candle In The Wind, fu scritto nel 1973 prendendo come spunto Marilyn Monroe per descrivere l'eventualità della morte prematura all'apice di una carriera artistica ed inizia con il celeberrimo verso 'Goodbye Norma Jean'. In realtà Elton l'ha poi riciclato a tutti i tanti funerali cui è intervenuto: dal suo amico morto di Aids, al funerale di Gianni Versace sino all'apoteosi del funerale di Lady Diana che hanno scarventato la versione reincisa ne 1997 in testa alla classifica dei dischi più venduti di tutti i tempi.

6 agosto: OMD - Enola gay
6 agosto 1945, bombardamento atomico di Hiroshima: Una bomba chiamata in codice Little Boy viene sganciata dal B-29 statunitense Enola Gay sulla città di Hiroshima in Giappone, alle 8:16 di mattina (ora locale). Esplose ad un'altitudine di 576 metri con una potenza pari a 12.500 tonnellate di TNT uccidendo all'istante 80.000 persone (altre 60.000 moriranno entro la fine dell'anno a causa delle malattie causate dal fallout nucleare) e distruggendo circa l'80% dell'area edificata della città. Il pezzo associato alla data odierna fu un grandissimo susccesso dell'epoca (5 milioni di copie vendute), è una canzone pacifista ed uscì in polemica con la decisione della guerrafondaia Thatcher che aveva scelto di ospitare basi nucleari sul territorio britannico.

7 agosto: Lucio Battisti - 7 agosto di pomeriggio
Contenuta all'interno dell'album Amore e non amore (1971), è una dei non numerosi brani che contengono una data nel titolo. Curiosamente il brano è strumentale ed il titolo, interamente composto da Battisti, è: '7 agosto di pomeriggio, fra le lamiere roventi di un cimitero di automobili solo io, silenzioso. Eppure straordinariamente vivo.'

8 agosto: Kalascima - 8 agosto 1956
In Belgio, nella piccola città mineraria di Marcinelle, scoppia un incendio nella miniera di carbone. Moriranno 262 lavoratori di 12 nazionalità diverse, la maggior parte (136) sono italiani.Questo brano, in dialetto salentino, è stato dedicato all'evento dal gruppo pugliese dei Kalàscima.

9 agosto: Evviva la torre di Pisa
Il 9 agosto (del 1173) a Pisa iniziano i lavori di costruzione della Torre. Secondo il calendario pisano, che iniziava il 25 marzo, correva l'anno 1174. Non è l'unica torre pendente al mondo (se ne contano a centinaia in tutti i continenti), nè in Italia (ce n'è qualche decina) e neanche a Pisa stessa dove ce ne sono altre due ma è quella che ha colpito l'immaginario collettivo che le ha dedicato film e canzoni, come questa celebre risalente agli anni '30.

10 agosto: Notte di San Lorenzo - Franco Simone
Oggi, 10 agosto, ricorre l'onomastico di Lorenzo, giorno famoso per il fenomeno delle 'stelle cadenti' chiamate anche lacrime di San Lorenzo, a ricordare le braci in cui la leggenda vuole che il santo fu martirizzato intorno al III secolo. In effetti, in quei giorni, la Terra attraversa lo sciame meteorico delle Perseidi e l'atmosfera è attraversata da un numero di piccole meteore molto più alto del normale. Il fenomeno risulta particolarmente visibile alle nostre latitudini in quanto il cielo estivo è spesso sereno. Il pezzo scelto per oggi si iscrive nella tradizione pop melodica nazionale ed usa la notte di San Lorenzo per raccontare di un improbaile amore con una autostoppista raccattata sull'autostrada durante giusto la notte di San Lorenzo.

Alla prossima.

Visualizzazione dell'intero Canzondario

Nessun commento: