31 luglio 2007

Chart Internazionali 2007 / Luglio (2a e 3a settimana)

Rieccoci all'appuntamento con le classifiche internazionali, dopo alcuni giorni di ferie del sottoscritto. E' dunque il caso di dare un'occhiata a ciò che è accaduto nelle classifiche USA e UK -quelle che seguiamo costantemente- nelle ultime due settimane, con l'obiettivo puntato sui principali avvenimenti registrati (new entries e cambi al vertice). Da venerdì 3 agosto invece riprenderemo a occuparci anche di una terza classifica internazionale a rotazione.


USA ALBUM (settimana 8/14-7-07)

1 (1) T.I. T.I. vs. T.I.P.
2 (*) Smashing Pumpkins - Zeitgeist
3 (2) Miley Cyrus - Hannah Montana 2 (soundtrack) / Meet Miley Cyrus
4 (*) Interpol - Our Love To Admire
5 (3) Kelly Clarkson – My December
6 (4) Bon Jovi - Lost Highway
7 (9) Linkin Park - Minutes To Midnight
8 (11) Fergie - The Dutchess
9 (8) Amy Winehouse - Back To Black
10 (*) Spoon - Ga Ga Ga Ga Ga


USA SINGOLI (settimana 8/14-7-07)

1 (2) Hey There Delilah - Plain White T's
2 (1) Umbrella - Rihanna feat. Jay-Z
3 (3) Big Girls Don't Cry - Fergie
4 (4) Party Like A Rockstar - Shop Boyz
5 (6) The Way I Are - Timbaland feat. Keri Hilson
6 (5) Buy U A Drank (Shawty Snappin') - T-Pain Featuring Yung Joc
7 (8) A Bay Bay - Hurricane Chris
8 (10) Bartender - T-Pain
9 (7) Makes Me Wonder - Maroon 5
10 (11) Make Me Better - Fabolous feat. Ne-Yo



UK ALBUM (settimana 8/14-7-07)

1 (*) The Enemy - We'll Live And Die In These Towns
2 (*) Interpol - Our Love To Admire
3 (2) Travelling Wilburys – Collection
4 (*) Smashing Pumpkins - Zeitgeist
5 (1) The Chemical Brothers - We Are The Night
6 (7) Nelly Furtado - Loose
7 (*) Cherry Ghost - Thirst For Romance
8 (5) Take That - Never Forget/The Ultimate Collection
9 (4) Editors – An End Has A Start
10 (41) Kings Of Leon - Because Of The Times


UK SINGOLI (settimana 8/14-7-07)

1 (1) Umbrella - Rihanna feat. Jay-Z
2 (8) Big Girls Don't Cry - Fergie
3 (2) Foundations - Kate Nash
4 (6) The Way I Are - Timbaland feat. Doe & Keri Hilson
5 (23) Fluorescent Adolescent - Arctic Monkeys
6 (3) When You're Gone - Avril Lavigne
7 (4) Do You Know (The Ping Pong Song) - Enrique Iglesias
8 (5) Worried About Ray - Hoosiers
9 (16) Teenagers - My Chemical Romance
10 (7) Soulmate - Natasha Bedingfield


Smashing Pumpkins - Zeitgeist
Contro ogni più rosea aspettativa, la band di Billy Corgan, contemporanea del grunge-rock di Nirvana e compagnia, torna ritrovando un consistente zoccolo duro di fans sia in USA che in UK (e tra l'altro toccando il vertice delle classifiche degli album in Canada e Nuova Zelanda).
"Zeitgeist", accolto da pareri critici complessivamente favorevoli, non innova granchè il suono del quartetto (nel quale l'unico altro componente originario confermato è il batterista Jimmy Chamberlain), ma convince anche proprio per la sua unicità, come dimostra il singolo "Tarantula".

* * *

Interpol - Our Love To Admire
Qualche settimana fa parlavamo degli Editors: ebbene, a contendere loro lo scettro di "migliori eredi dei Joy Division", oltre ad essere una vera e propria band di culto da alcuni anni a questa parte, ci sono i quattro newyorkesi che si fanno chiamare Interpol.
Stile post-punk dai toni oscuri, testi esistenzialisti e generalmente cupi, la voce bassa di Paul Banks sono tra gli ingredienti principali di una ricetta riuscita alla perfezione anche in questo terzo album, dal quale il primo singolo estratto è "The Heimlich Maneuver".

* * *

Fergie - The Dutchess
Una breve segnalazione per il ritorno dell'album della cantante dei Black Eyed Peas nei top 10 americani, trainato dal singolo "Big Girls Don't Cry".

* * *

Spoon - Ga Ga Ga Ga Ga
Settimana di uscite importanti mel mondo del rock alternativo/indipendente, e la band di Austin, Texas, piazza il colpo finora più grosso della carriera.
Nonostante restino su un'etichetta indipendente come la Merge, gli Spoon (che prendono il nome da un brano dei tedeschi Can) debuttano infatti per la prima volta nei top 10 con un album fedele al loro stile, come esemplificato dal clip di "The Underdog" qui linkato.

* * *

Hey There Delilah - Plain White T's
Dopo una lenta ascesa durata 16 settimane, la giovane band dell'Illinois riesce nell'impresa di conquistare la vetta della chart americana con una canzone che appartiene originariamente addirittura al proprio penultimo album, "All That We Needed", edito nel 2005.
Ora inclusa anche nella ristampa del più recente "Every Second Counts" (2006), "Hey There Delilah" è una semplice ballata folkeggiante di presa immediata, che potrebbe diventare un notevole successo anche nel Vecchio Continente.

* * *

Make Me Better - Fabolous feat. Ne-Yo
Prodotto dall'instancabile Timbaland e incluso nel suo ultimo album "From Nothin' To Somethin'" (recente numero 2 della chart USA degli album), "Make Me Better" gioca stancamente su un campione d'archi e la vocalità soul di Ne-Yo, ma è il perfetto prototipo di brano hip hop terribilmente monotono e noioso, come molti altri che di questi tempi affollano le classifiche d'Oltreoceano.

* * *

The Enemy - We'll Live And Die In These Towns
Inglesi di Coventry, gli Enemy piazzano il loro album di debutto direttamente in vetta nella settimana d'uscita, dopo aver raggiunto i top 10 dei singoli con le ultime canzoni pubblicate, "Away From Here" e "Had Enough" (quest'ultima qui linkata).
Con un suono rock giovanilistico ed energico a metà strada tra i Jam più "stradaioli" e i migliori Oasis, tuttavia non sembrano tra i prodotti più esportabili della nuova scena britannica.

* * *

Cherry Ghost - Thirst For Romance
Ancora dalla provincia inglese, questa volta da Bolton: Cherry Ghost è la band di Simon Aldred, cantante/compositore dallo stile raffinato e romantico.
A fare la fortuna di questo album di debutto è stata soprattutto "People Help The People" (vedi link), un'ottima canzone che avrebbe potuto tranquillamente uscire dal miglior repertorio dei rimpianti Verve (che però pare si siano riformati...), e che sta ottenendo un buon airplay radiofonico anche in Italia.

* * *

Kings Of Leon - Because Of The Times
Rilanciato dal singolo "Fans" (vedi link), che sfiora questa settimana i top 10 (si è fermato al n. 13), torna in alto il terzo album della band "Familiare" del Tennessee.
Si tratta infatti di tre fratelli e un cugino: i quattro Followill cavalcano uno stile tra blues e musica tradizionale americana e influenze più moderne e "alternative".

* * *

Fluorescent Adolescent - Arctic Monkeys
Quinto hit consecutivo a raggiungere i top 10 per il giovane e acclamato (sopravvalutato?) gruppo di Sheffield.
"Fluorescent Adolescent" è tratta dal recente secondo album delle "scimmie artiche", "Favourite Worst Nightmare", che ha ottenuto se possibile riscontri critici ancora più favorevoli rispetto al debutto del 2006, e ha già superato in tre mesi il milione di copie vendute nel mondo.

* * *

Teenagers - My Chemical Romance
Dopo essere stati involontari protagonisti negativi del recente Heineken Jammin Festival (erano il gruppo che avrebbe dovuto salire sul palco quando si scatenò l'uragano che portò alla cancellazione della manifestazione live), i My Chemical Romance piazzano anche il quarto singolo da "The Black Parade" nei top 10 britannici.
Niente stile "emo" stavolta, "Teenagers" è una canzone dallo stile glam-rock'n'roll che non poteva non piacere al pubblico d'Oltremanica, e forse tra gli episodi meno discutibili della loro carriera finora.



USA ALBUM (settimana 15/21-7-07)

1 (*) various artists - Now 25
2 (3) Miley Cyrus - Hannah Montana 2 (soundtrack) / Meet Miley Cyrus
3 (1) T.I. - T.I. vs. T.I.P.
4 (20) o.s.t. - Hairspray
5 (*) Colbie Caillat - Cocoa
6 (8) Fergie - The Dutchess
7 (7) Linkin Park - Minutes To Midnight
8 (9) Amy Winehouse - Back To Black
9 (12) Nickelback - All The Right Seasons
10 (6) Bon Jovi - Lost Highway



USA SINGOLI (settimana 15/21-7-07)

1 (1) Hey There Delilah - Plain White T's
2 (3) Big Girls Don't Cry (Personal) - Fergie
3 (2) Umbrella - Rihanna feat. Jay-Z
4 (5) The Way I Are - Timbaland feat. Keri Hilson
5 (4) Party Like A Rockstar - Shop Boyz
6 (*) What Time Is It - High School Musical 2 Cast
7 (*) Sorry, Blame It On Me - Akon
8 (7) A Bay Bay - Hurricane Chris
9 (6) Buy U A Drank (Shawty Snappin') - T-Pain Featuring Yung Joc
10 (8) Bartender - T-Pain



UK ALBUM (settimana 15/21-7-07)

1 (*) Paul Potts - One Chance
2 (1) The Enemy - We'll Live And Die In These Towns
3 (3) Travelling Wilburys – Collection
4 (13) Mika - Life In Cartoon Motion
5 (17) Timbaland - Shock Value
6 (6) Nelly Furtado - Loose
7 (10) Kings Of Leon - Because Of The Times
8 (14) Amy Winehouse - Back To Black
9 (8) Take That - Never Forget/The Ultimate Collection
10 (11) Arctic Monkeys – Favourite Worst Nightmare



UK SINGOLI (settimana 15/21-7-07)

1 (1) Umbrella - Rihanna feat. Jay-Z
2 (3) Foundations - Kate Nash
3 (4) The Way I Are - Timbaland feat. Doe & Keri Hilson
4 (2) Big Girls Don't Cry (Personal) - Fergie
5 (7) Do You Know? (The Ping Pong Song) - Enrique Iglesias
6 (8) Worried About Ray - Hoosiers
7 (6) When You're Gone - Avril Lavigne
8 (12) Oh My God - Mark Ronson feat. Lily Allen
9 (5) Fluorescent Adolescent - Arctic Monkeys
10 (9) Teenagers - My Chemical Romance


various artists - Now 25
La classifica ufficiale statunitense a cui facciamo riferimento include, a differenza di ciò che accade in Gran Bretagna e anche in Italia, le compilation insieme agli "artist albums".
Inevitabile dunque che una collana di enorme successo come quella caratterizzata dal brand "Now" debutti, come accade spesso, al primo posto.
Tra i brani di spicco del 25° volume della serie americana ci sono gli attuali hit di Beyoncé & Shakira ("Beautiful Liar"), Avril Lavigne ("Girlfriend") e Gwen Stefani ("The Sweet Escape").

* * *

o.s.t. - Hairspray
Sale prepotentemente nella chart USA la colonna sonora di "Hairspray", film lì appena uscito, diretto da Adam Shankman e tratto dall'omonimo musical di Broadway, nonché rifacimento dell'omonimo film di John Waters, che qui uscì con il titolo "Grasso è bello" nel 1988.
Con un cast d'eccezione (che include John Travolta -che torna in un film musicale di atmosfera anni '50 a quasi 30 anni da "Grease"-, Michelle Pfeiffer e Christopher Walken), e una colonna sonora che attinge a doo-wop, rock and roll e soul.
Neanche 20enne, Zac Efron -considerato uno degli attori e showmen più promettenti della sua generazione dopo essere stato protagonista di "High School Musical"- canta "Ladies Choice", il primo singolo estratto dalla colonna sonora.

* * *

Colbie Caillat - Cocoa
Ultima artista in ordine di tempo ad essersi fatta conoscere tramite MySpace, la cantautrice folk di Malibu (California) ha ricevuto qualcosa come 10 milioni di contatti prima di vendere oltre 50mila copie del suo primo album in una settimana, risultanti in questo debutto molto alto in classifica.
"Bubbly" è la canzone che l'ha rivelata: diventerà una star internazionale?

* * *

Nickelback - All The Right Seasons
Uscito quasi due anni fa, il più recente album dei Nickelback torna per l'ennesima volta nei top 10 dopo aver venduto più di 6 milioni di copie solo negli USA.
L'evento è dovuto principalmente all'uscita di un'edizione speciale che allega al CD un DVD contenente i videoclip tratti da questo, tra i quali "Photograph", qui linkato.
Devo dire di non essere affatto un fan del loro rock da "americano medio" (sebbene la band sia canadese), gustoso e originale come un pasto da fast-food, comunque i gusti sono gusti (e poi noi abbiamo Vasco, no?).

* * *

What Time Is It - High School Musical 2 Cast
Ancora il ragazzo-prodigio Zac Efron, stavolta con il cast del sequel a "High School Musical", popolarissimo soprattutto fra i teenagers grazie alla promozione di massa garantita da Disney Channel.
Anche qui ogni commento sulla validità artistica della canzone sarebbe sprecato.

* * *

Sorry, Blame It On Me - Akon
E' una delle quattro canzoni che appariranno sulla ristampa di "Konvikted", l'ultimo album del rapper di origine senegalese, che uscirà a fine agosto.
Come accade spesso con molto hip hop odierno, a uno straccio di idea melodica non corrisponde -almeno secondo i miei personali standard di ascoltatore di musica pop da alcuni decenni- una produzione adeguata.
Sarò io ad essere troppo esigente o è davvero il gusto medio ad essersi abbassato?

* * *

Paul Potts - One Chance
36enne, nato a Bristol, Paul Potts si è aggiudicato la vittoria nella prima serie del reality di ITV "Britain's Got Talent", interpretando nelle fasi finali standard come "Con te partirò" e "Nessun dorma".
Da qui il soprannome di "PavaPotti" e l'improvvisa popolarità, grazie anche all'astuzia del solito Simon Cowell, esperto e cinico "burattinaio" di queste operazioni oltre che manager di artisti come Westlife e Will Young.

* * *

Amy Winehouse - Back To Black
Raramente accade che non ci sia almeno un album che faccia da "bestseller mondiale" del momento, in grado di essere per esempio ai primi posti delle chart USa e UK in contemporanea.
Questo è uno di quei momenti, e a fare parzialmente eccezione c'è curiosamente un album di produzione britannica, a cercare di spezzare in qualche modo la supremazia americana degli ultimi anni.
"Back To Black", il secondo album di Amy Winehouse, ha conquistato critica e pubblico grazie alla sua interpretazione fresca, intensa e leggermente ironica dei canoni di certo soul anni '60, supportata da una voce fuori dal comune.
I singoli tratti dal disco della 23enne cantante di Southgate, eccezion fatta per l'iniziale "Rehab", non hanno scalato le charts, ma sono serviti piuttosto a mantenere viva l'attenzione sull'alta qualità dell'album, ed è il caso anche del più recente "Back To Black".

* * *

Oh My God - Mark Ronson feat. Lily Allen
Dopo la cover di "Stop Me" (originariamente "Stop Me If You Think You've Heard This One Before" degli Smiths, che qui ha raggiunto in primavera il numero 2; mi sto ancora chiedendo come mai non sia divenuto un hit anche in Italia...), il secondo singolo tratto da "Version" è questa rielaborazione di un brano recentissimo, che apparteneva all'album di debutto dei Kaiser Chiefs ("Employment", 2005).
Nel consueto stile di Mark Ronson (che tra l'altro ha prodotto buona parte dell'album della Winehouse di cui sopra), il nuovo arrangiamento ha un sapore soul/funk d'annata e si avvale della piacevole voce di Lily Allen.

Settimana precedente: Chart Internazionali 2007/ Luglio (1a settimana)

1 commento:

stefano ha detto...

Proprio qualche giorno fa, ascoltandoli su Virgin Radio, pensavo proprio che i Nickelback erano i Vasco Rossi made in USA/Canada: li trovo patetici in egual misura.