04 settembre 2007

Chart Internazionali 2007/ Agosto: 4a settimana

Vediamo come sono messe le classifiche dischi di USA e UK in questa settimana di fine estate (dal 19 al 25 agosto), con l'aggiunta di una escursione nelle chart giapponesi.



USA ALBUM (settimana 19/25-8-07))

1 (1) o.s.t. - High School Musical 2
2 (*) Talib Kweli - Eardrum
3 (2) Miley Cyrus - Hannah Montana 2 (soundtrack) / Meet Miley Cyrus
4 (5) o.s.t. - Hairspray
5 (4) various artists - Now 25
6 (7) Fergie - The Dutchess
7 (*) Swizz Beatz - One Man Band Man
8 (*) As I Lay Dying - An Ocean Between Us
9 (13) Nickelback - All The Right Reasons
10 (6) UGK - Underground Kingz



USA SINGOLI (settimana 19/25-8-07)

1 (2) Big Girls Don't Cry - Fergie
2 (6) Crank That (Soulja Boy) - Soulja Boy
3 (5) Stronger - Kanye West
4 (3) The Way I Are - Timbaland feat. Keri Hilson
5 (1) Beautiful Girls - Sean Kingston
6 (4) Hey There Delilah - Plain White T's
7 (7) Bartender - T-Pain feat. Akon
8 (9) Make Me Better - Fabolous feat. Ne-Yo
9 (11) Shawty - Plies feat. T-Pain
10 (8) Umbrella - Rihanna feat. Jay-Z



UK ALBUM (settimana 19/25-8-07)

1 (3) Newton Faulkner - Hand Built By Robots
2 (1) Elvis Presley - The King
3 (4) Amy Winehouse - Back To Black
4 (2) Kate Nash - Made Of Bricks
5 (5) Mika - Life In Cartoon Motion
6 (*) Richard Hawley - Lady's Bridge
7 (7) Timbaland - Shock Value
8 (6) Amy MacDonald - This Is The Life
9 (11) Pigeon Detectives - Wait For Me
10 (12) Paolo Nutini - These Streets



UK SINGOLI (settimana 19/25-8-07)

1 (1) Stronger - Kanye West
2 (*) Beautiful Girls - Sean Kingston
3 (2) With Every Heartbeat - Robyn with Kleerup
4 (3) The Way I Are - Timbaland feat. Keri Hilson
5 (8) Clothes Off - Gym Class Heroes
6 (5) Hey There Delilah - Plain White T's
7 (12) Suburban Knights - Hard-Fi
8 (4) Foundations - Kate Nash
9 (7) Big Girls Don't Cry - Fergie
10 (23) Ayo Technology - 50 Cent feat. Justin Timberlake



GIAPPONE ALBUM (settimana 19/25-8-07)

1. Hideaki Tokunaga – Vocalist 3
2. Zard - Soffio Di Vento - Best Of Izumi Sakai Selection
3. Zard - Brezza Di Mare: Dedicated To Izumi Sakai
4. Sukimaswitch- Greatest Hits
5. Monkey Majik - Soraha Marude
6. Various Artists - R35 Sweet J-Ballads
7. Orange Range - Range
8. Orange Range - Orange
9. Tokyo Kosei Wind Orchestra - Braban!Koshien
10. Kobukuro - All Singles Best



GIAPPONE SINGOLI (settimana 19/25-8-07)

1. Kokoro - Kazumasa Oda
2. Honjitsu Mijyukumono/Over Drive - Tokio
3. Green Days - Noriyuki Makihara
4. Lifetime Respect Onnahen - Rsp
5. Gazen Yeah! - Mihimaru Gt
6. Senno Kazeninatte - Masafumi Akikawa
7. Hey!Say! - Hey!Say!7
8. Girigiri Gagan Gan - The Cromagnons
9. Answer – Flow
10. Alones - Aqua Timez


Talib Kweli - Eardrum
Come per l'exploit di Common qualche settimana fa, anche per il 31enne Talib Kweli "Eardrum" segna il miglior piazzamento di sempre nella chart a stelle e strisce.
Il terzo album in proprio del rapper newyorkese ne conferma il talento e l'ispirazione decisamente più colta rispetto a molti suoi colleghi, e i toni jazzy del più recente singolo "Hot Thing", con la collaborazione di Will.i.am dei Black Eyed Peas ne sono un ottimo esempio.
60mila copie vendute in una settimana che, non fosse stato per il fenomeno "High School Musical 2" (altre 367mila copie piazzate questa settimana) avrebbero potuto significare un exploit ancora più eclatante.

* * *

Swizz Beatz - One Man Band Man
Di origine giamaicano/portoricana ma cresciuto anche lui nella Grande Mela, Swizz Beatz -al secolo Kasseem Dean- è da qualche tempo uno dei produttori più richiesti nel mondo hip hop e non solo.
La sua agenda deve fare invidia anche a uno come Timbaland: attualmente è al lavoro per tracce che compariranno sui prossimi album di gente come Mariah Carey, Madonna, Britney Spears, Jennifer Lopez, Usher, Beyonce, 50 Cent, Kanye West e Mary J. Blige!
Non pare nulla di che invece il singolo che traina per ora il suo primo album in proprio: "It's Me Bitches" ricicla la solita pappa volgare e priva di immaginazione.

* * *

As I Lay Dying - An Ocean Between Us
Nonostante le apparenze truci, il quintetto originario di San Diego (California), che prende il nome da un romanzo di William Faulkner, è esponente dell'ala "cristiana" della scena metal-core (cioè quel genere che combina il metal più estremo e l'hardcore punk).
Al quarto album, grazie a 39.000 copie vendute all'istante, sfondano per la prima volta nei top 10, nonostante un suono scevro da compromessi, come dimostra "Nothing Left".

* * *

Big Girls Don't Cry - Fergie
La ballata di Fergie completa la sua lenta scalata alla chart americana, rivelandosi -a un anno dall'uscita dell'album "The Dutchess", accolto tiepidamente- il singolo solista di maggior successo finora per la voce femminile dei Black Eyed Peas.
Per la cronaca, "Big Girls Don't Cry" ha raggiunto la vetta anche in Canada, Australia, Nuova Zelanda, Brasile, Irlanda e Croazia, mentre in Gran Bretagna, dove si appresta a uscire dai top 10, si è fermata al numero 2. Finora inspiegabilmente quasi immuni le classifiche italiane.

* * *

Newton Faulkner - Hand Built By Robots
Il 22enne cantautore del Surrey ha iniziato la sua carriera in modo davvero spettacolare: a neanche un mese dall'uscita, "Hand Built By Robots" raggiunge il primo posto tra gli album più venduti in Gran Bretagna grazie all'impatto del singolo "Dream Catch Me" (che questa settimana è al numero 11 dopo essere retrocesso di una sola posizione) ma anche alle numerose apparizioni dal vivo ai festival estivi, che hanno sgombrato il campo da possibili equivoci sul suo reale talento.
Preceduta da una breve introduzione, questa è la sua versione live di "Teardrop", brano dei Massive Attack che è l'unica cover contenuta nel suo album.

* * *

Richard Hawley - Lady's Bridge
Dopo esser stato per lungo tempo "dietro le quinte" (come session man per i Pulp, oltre ad aver suonato la chitarra per i Longpigs, nome minore del brit-pop anni '90), a 40 anni Richard Hawley si ritrova con il suo primo disco nei top 10.
"Lady's Bridge" arriva a due anni da "Cole's Corner", che si guadagnò una nomination al Mercury Prize (premio della critica britannica) e continua su una personalissima linea da "crooner", ispirata da vicino al più classico pop anni '60, come nel singolo "Tonight The Streets Are Ours".

* * *

Pigeon Detectives - Wait For Me
Dopo aver debuttato al terzo posto in giugno, l'album di debutto della band di Leeds torna nei primi dieci grazie all'impulso fornito dal nuovo singolo "Take Her Back".

* * *

Suburban Knights - Hard-Fi
Un tocco di Clash, una spruzzata di Morricone, un ritornello cantabilissimo: gli Hard-Fi sembrano intenzionati perlomeno a ripetere il successo ottenuto con l'album di debutto "Stars Of CCTV".
"Suburban Knights" è il singolo che anticipa il secondo disco, intitolato (guardacaso) "Once Upon A Time In The West".

* * *

Ayo Technology - 50 Cent feat. Justin Timberlake
In attesa di notizie dalla chart americana di metà settembre, che dovrebbe determinare il futuro della carriera musicale di 50 Cent (chi ha letto il commento alle chart internazionali della scorsa settimana saprà di cosa sto parlando...), arriva in classifica l'ennesimo irritante singolo di 50 Cent.
"Salvata" dall'apparizione di Justin Timberlake, "Ayo Technology" sarebbe altrimenti l'ennesima monotona jam destinata a un pubblico di cultori del gangsta-rap.

* * *

Hideaki Tokunaga – Vocalist 3
Per completare la panoramica compiuta in queste settimane sui più grandi mercati discografici internazionali, mancava all'appello soltanto quello giapponese, che presenta tra i 10 titoli venduti, sia tra gli album che nei singoli, soltanto produzioni locali.
Per la cronaca, l'unico album occidentale vicino ai top 10 è quello di Avril Lavigne, a conferma della passione dei giapponesi per il "teen pop".
Su Hideaki Tokunaga so pochissimo, se non che apparentemente si tratta di uno dei più quotati cantanti del "Jpop", ma confesso di aver trovato affascinante la grazia di "Can You Celebrate".

* * *

Kokoro - Kazumasa Oda
Il 59enne Kazumasa Oda è in vetta alla classifica dei singoli in Giappone con "Kokoro".
Lo potete vedere alla fine di questa carrellata sui top 10, una verifica se non altro divertente di come il "Jpop" sia una forma di cieco riciclaggio di modelli musicali occidentali.

by Pop!

Settimana precedente: Chart Internazionali 2007/ Agosto: 3a settimana

Nessun commento: