25 febbraio 2008

Acque Sante

Tra le tante cose che i telegiornali non ci fanno sapere c'è questa delle acque, bianche e nere, del Vaticano. Pochi sanno che, dal 1929, tutti noi paghiamo i 5 milioni di metri cubi di acqua che costituiscono il fabbisogno dello Stato Vaticano: uno dei tanti regali conseguenti al Concordato. E passi. Ma da nessuna parte c'è scritto che dobbiamo smaltire anche le acque nere (la fogna) della Città del Vaticano.

Come apprendo da lastknight, il Vaticano si comporta come l'ultimo dei portoghesi che fruisce, a sbafo, dei servizi dell'Acea (la società che gestisce le fognature romane) senza pagare le bollette. La giustificazione? Il Vaticano non riconosce la tassazione di stati terzi!!! Capite? Gli stati terzi vanno bene quando devono spalare la loro merda ma non quando c'è da tirar fuori il soldo.

Bene. E chi credete che paghi le bollette non pagate dai preti? Tu, ovviamente. Ogni anno la finanziaria deve prevedere l'appianamento dei debiti fatti dal Vaticano con i soldi di tutti noi, cattolici o no. Altri 25 milioni di euro trafugati alle casse dello stato italiano.

Quello che non capisco è che se qualcuno prova a non pagare una bolletta, il minimo che gli possa capitare è una ovvia interruzione del servizio. E perchè per il Vaticano no? E' così difficile staccare le fognature? Che si tengano i loro soldi, e la loro merda.

"Acque Sante" Compilation

UN CHILO DI MERDA - Francesco Magni
IL TOPO (SIGNORE DELLE FOGNE) - Ivan Graziani
FACCIA DI MERDA - Rosita Celentano
ACQUE AMARE - Carla Boni
MERDMAN - Lucio Dalla
HO FATTA LA CACCA - Mauro Pelosi
PIEDE SULLA MERDA - Bugo

2 commenti:

diego ha detto...

Sant'Acqua, prega per noi...
:))))))

Franco ha detto...

Eh, ma l'acqua è un dono del Cielo!
Se non ci fosse il Papa a fare la danza della pioggia tutte le mattine staremmo tutti al secco.