28 maggio 2008

Chart Internazionali 2008/ Maggio: 3a settimana

Le classifiche internazionali di USA e UK dall'11 al 17 maggio 2008, con l'aggiunta questa settimana di quelle giapponesi.




USA ALBUM (settimana 11/17-05-2008)

1 (*) Death Cab For Cutie - Narrow Stairs
2 (*) Frank Sinatra - Nothing But The Best
3 (*) Jason Mraz - We Sing. We Dance. We Steal Things.
4 (*) Duffy - Rockferry
5 (6) Leona Lewis - Spirit
6 (5) Mariah Carey - E=MC²
7 (1) Neil Diamond - Home Before Dark
8 (3) Madonna - Hard Candy
9 (2) Toby Keith - 35 Biggest Hits
10 (*) Keith Sweat - Just Me



USA SINGLE (settimana 11/17-05-2008)

1 (3) Lollipop - Lil Wayne feat. Static Major
2 (2) Bleeding Love - Leona Lewis
3 (1) Take A Bow - Rihanna
4 (5) Love In This Club - Usher feat. Young Jeezy
5 (4) No Air - Jordin Sparks & Chris Brown
6 (6) Sexy Can I - Ray J & Yung Berg
7 (7) 4 Minutes - Madonna feat. Justin Timberlake
8 (9) Pocketful Of Sunshine - Natasha Bedingfield
9 (8) Touch My Body - Mariah Carey
10 (10) Damaged - Danity Kane



UK ALBUM (settimana 11/17-05-2008)

1 (*) Neil Diamond - Home Before Dark
2 (*) Pendulum - In Silico
3 (1) Scooter - Jumping All Over The World
4 (3) Duffy - Rockferry
5 (2) Madonna - Hard Candy
6 (*) Jay Sean - My Own Way
7 (7) Scouting For Girls - Scouting For Girls
8 (14) Gabriella Cilmi - Lessons To Be Learned
9 (8) The Platters - The Very Best Of
10 (*) Frank Sinatra - Nothing But The Best



UK SINGLE (settimana 11/17-05-2008)

1 (*) That's Not My Name - The Ting Tings
2 (*) Take A Bow - Rihanna
3 (1) 4 Minutes - Madonna feat. Justin Timberlake
4 (4) Heartbreaker - Will.i.am feat. Cheryl Cole
5 (2) Wearing My Rolex - Wiley
6 (3) Black & Gold - Sam Sparro
7 (5) Love In This Club - Usher feat. Young Jeezy
8 (8) Violet Hill - Coldplay
9 (6) American Boy - Estelle feat. Kanye West
10 (7) Cry For You - September



Giappone ALBUM (settimana 11/17-05-2008)

1 Superfly - Superfly
2 Yutaka Mizutani - Time Capsule
3 Madonna - Hard Candy
4 Hikaru Utada - Heart Station
5 Tsuyoshi Nagabuchi - Love
6 Leona Lewis - Spirit
7 The Band Apart - Adze Of Penguin
8 various artists - Hime Traebest
9 Bennie K - Best Of The Bestest
10 Perfume - Game



Giappone SINGOLI (settimana 11/17-05-2008)

1 Don't U Ever Stop - Kat-Tun
2 Niji - Aqua Timez
3 Summer Time - News
4 Kiss! Kiss! Kiss! - Buono!
5 Nobody Knows - Shikao Suga
6 Okaeri - Ayaka
7 Diamond Craypas - Sheryl Norm
8 Shuchishin - Shuchishin
9 Samidare - Kiyoharu
10 Triangler - Maaya Sakamoto



Death Cab For Cutie - Narrow Stairs
Con un totale di copie vendute (144mila) persino superiore a quello registrato da Neil Diamond con il suo sorprendente "Home Before Dark" la scorsa settimana, i Death Cab For Cutie conquistano la classifica degli album USA per la prima volta nella loro carriera. "Narrow Stairs" è il settimo album in 11 anni per il gruppo guidato da Ben Gibbard (cantante e chitarrista anche per l'ottimo duo The Postal Service) e Chris Walla (l'altro chitarrista, oltre che produttore dei Death Cab For Cutie), finora band di culto per gli appassionati di un certo "alternative rock" (vedi Wilco, Modest Mouse, Shins o i loro "antenati" Pavement). Ad aiutarli -e a rendere popolare il loro precedente album "Plans"- è stata certo l'inclusione di alcune loro canzoni come commento sonoro alla popolarissima serie televisiva "The OC", ma ormai il gruppo di Bellingham (località nello stato di Washington) è ormai un'icona generazionale che può contare su numerosi e affezionatissimi fans a prescindere dalla visibilità mediatica, un po' come accade (più raramente) dalle nostre parti a gruppi come Afterhours o Verdena. I Will Possess Your Heart è il singolo che riflette, con i suoi toni scuri, l'umore malinconico di questo lavoro.

* * *

Frank Sinatra - Nothing But The Best
La ricorrenza è stranamente passata pressochè inosservata dalle nostre parti, ma il 14 maggio scorso si celebrava il decimo anniversario dalla scomparsa di Frank Sinatra. Per ricordare "The Voice", la Reprise ha pubblicato una compilation che contiene 21 delle sue leggendarie interpretazioni qui rimasterizzate, oltre a una versione registrata nel 1984 e finora inedita di "Body And Soul". Il secondo posto raggiunto negli States da "Nothing But The Best" costituisce il miglior risultato registrato da un album di Sinatra dal 1993 (erano i tempi di "Duets", con Bono e compagnia assortita...). Ovvio che in scaletta non possa mancare My Way, qui introdotta dal crooner, ironicamente ma non troppo, come il "National Anthem".

* * *

Jason Mraz - We Sing. We Dance. We Steal Things.
Il terzo album del 30enne musicista della Virginia entra al numero 3 nella classifica statunitense, segnando un nuovo record personale. Già discretamente nota anche da noi, I'm Yours è una canzone decisamente estiva e che potrebbe lanciarlo anche a livello mondiale, un po' sulla scia di cantautori "giovanilisti" e occhieggianti al reggae come Jack Johnson o Ben Harper. Tra gli ospiti di "We Sing. We Dance. We Steal Things." ci sono James Morrison e Colbie Caillat.

* * *

Duffy - Rockferry
I britannici devono ringraziare i loro talenti femminili dell'attuale "nuova onda" generazionale se le loro sorti nelle classifiche americane -negli ultimi anni molto diffidenti verso tutto ciò che arriva dall'estero- si sono improvvisamente risollevate. Dopo Amy Winehouse e Leona Lewis, la gallese Duffy è la terza esordiente britannica ad entrare direttamente tra i 10 album più venduti negli States con il suo primo disco in poco più di un anno (in America "Back To Black" è stato infatti il primo album della Winehouse ad essere pubblicato, dato che "Frank" era disponibile solo d'importazione fino a pochi mesi fa). A seguire le fortune di "Rockferry" potrebbe essere presto la canzone trainante Mercy, attualmente al numero 27 tra i singoli USA ma in rapidissima ascesa.

* * *

Keith Sweat - Just Me
Da alcuni anni una certezza un po' appannata del "soul da mattonella" a stelle e strisce, Keith Sweat torna a centrare i top 10 con il suo nono album "Just Me", che lo vede nuovamente affiancato dallo storico produttore Teddy Riley. Ad accompagnarlo nell'attuale singolo Suga Suga Suga è invece la voce della finora sconosciuta Paisley Bettis.

* * *

Lollipop - Lil Wayne feat. Static Major
Se la classifica statunitense degli album è diventata velocissima, quella dei singoli -nuovamente il formato principe per volumi grazie al recente boom dei download- si muove con lentezza d'altri tempi. Fa notizia dunque l'abbandono della prima posizione dopo soli sette giorni da parte di "Take A Bow", nuovo singolo di Rihanna, a favore del ritorno in vetta per la seconda settimana di Lollipop, insinuante quanto appiccicoso tormentone hip hop che celebra nel migliore dei modi i dieci anni di carriera discografica solista di Lil' Wayne, rapper di New Orleans il cui vero nome è Dwayne Michael Carter, Jr. Firmata insieme a Static Major (al secolo Stephen Garrett), artista r&b scomparso proprio tre mesi fa a soli 33 anni, "Lollipop" fa uso decisamente funzionale di accorgimenti tecnologici volutamente "poveri" (verrebbe da dire "Vintage") come il vocoder e la drum machine Roland 808, e anticipa il suo sesto "Tha Carter III", atteso in giugno.

* * *

Neil Diamond - Home Before Dark
Dopo l'exploit americano, quello britannico: il 67enne newyorkese raggiunge per la prima volta la posizione più alta della chart UK con un album di canzoni nuove (ci era riuscito solo con una raccolta nel '92). Tra gli episodi più significativi di "Home Before Dark" c'è il duetto con Natalie Maines delle Dixie Chicks intitolato Another Day (That Time Forgot).

* * *

Pendulum - In Silico
Davvero divertente l'accostamento tra generazioni e gusti diversissimi rappresentato questa settimana dalla classifica britannica degli album, in cui il suddetto Diamond, Sinatra e i Platters vanno a braccetto con gli Scooter, Duffy e la giovanissima Gabriella Cilmi (che torna nei top 10). A completare il quadro, c'è il suono tra drum'n'bass e rock degli australiani Pendulum, inattesa rivelazione dell'ultimo periodo ma che evidentemente vanno a coprire un segmento di mercato lasciato scoperto dai Prodigy dello scorso decennio. "In Silico" è il secondo album del gruppo di Perth -il primo, "Hold Your Colour", non arrivò ai primi 40 nel 2005, evidentemente penalizzato dalla distribuzione indipendente- e oltre all'attuale singolo "Propane Nightmares", di cui abbiamo già parlato un paio di settimane fa, contiene il precedente Granite, arrivato fino al numero 29 verso la fine del 2007.

* * *

Jay Sean - My Own Way
Il suo vero nome Kamaljit Singh Jhooti ne tradisce le origini indiane, ma Jay Sean è attualmente uno dei nomi più "caldi" della scena r&b britannica. "My Own Way" è il suo secondo album, a quattro anni da "Me Against Myself", e contiene anche il recente singolo Ride It, che con la sua melodia orientaleggiante ha sfiorato i fatidici "top ten" qualche mese fa, fermandosi proprio all'11° posto.

* * *

That's Not My Name - The Ting Tings
Sono solo in due, un ragazzo e una ragazza, proprio come i White Stripes: Jules De Martino e Katie White mettono su un bel baccano tra chitarre, percussioni ed armonie vocali, e soprattutto sembrano dotati di un notevole fiuto pop. Dopo "Great DJ", che si è ritagliata uno spazio anche in Italia, il botto nella loro classifica nazionale (lasciandosi alle spalle una certa Rihanna...) lo fanno con That's Not My Name, canzone dallo spirito beat e ribelle che è il loro secondo singolo "ufficiale", anche se era già stato pubblicato in un'edizione limitata per la piccola etichetta indipendente Switchflicker proprio un anno fa (era parte di un "doppio lato A" proprio insieme a "Great DJ"). A questo punto è lecito attendersi un piazzamento di rilievo per l'imminente album "We Started Nothing"...

* * *

Superfly - Superfly
La cantante che prende il nome dall'omonima canzone di Curtis Mayfield è al primo posto tra gli album più venduti in Giappone con il suo disco di debutto. Se l'originalità non è di casa per il J-pop, le sue performance in Hi-Five e soprattutto Ai wo Komete Hanataba wo rivelano una bella ed emozionante voce. Significativo che le uniche due presenze "occidentali" in classifica siano Madonna e Leona Lewis.

* * *

Don't U Ever Stop - Kat-Tun
I Kat-Tun invece sono la solita boy-band e Don't U Ever Stop è il loro settimo singolo su 7 ad arrivare al numero 1. Anche voi non vedete l'ora di ascoltare le altre canzoni dal loro imminente "Kat-Tun III Queen Of Pirates"? Come? Ah ecco...

by Pop!

Settimana precedente: Chart Internazionali 2008/ Maggio: 2a settimana

Nessun commento: