06 giugno 2010

Hit Parade che non c'è 2010/ Settimana n.22 del 6 Giugno

Hit Parade che non c'è (è solo la lista dei nostri desideri) piuttosto statica nelle prime posizioni, con il podio del tutto identico a quella della scorsa settimana. Ci fa piacere che il brano da noi proposto al N.1 sia anche quello nettamente in testa anche alle vostre preferenze: si tratta Bloodbuzz Ohio del gruppo The National, che magari riusciamo a vedere prossimamente anche nella nostra Top 100 Brani.

Intanto, ecco la Top 20 completa da cui potete esprimere le vostre preferenze (oltre che ascoltare il singolo brano) mentre immediatamente sotto c'è il player con cui ascoltare l'intera lista.






Continuano a latitare brani di produzione italiana: questa settimana siamo ai minimi storici con sole due presenze. Se rinasco di Bungaro sale tra i primi dieci, e come nuova entrata segnaliamo il bel pezzo che apre l'album di debuto (IL MIO VESTITO) di un giovane napoletano di adozione bolognese, Verner (al secolo Gianandrea Esposito): Indifferente. Ah, a partire da questa settimana affianchiamo ad ogni nuovo ingresso la probabilità che possa entrare nella nostra Top 100 dei brani di maggior successo. Per il pezzo di Verner, stimiamo una probabilità vicina allo zero percento...

Il più alto nuovo ingresso di questa settimana è dovuto ai Midnight Juggernauts, band australiana di cui vi avevamo lo scorso autunno "This New Technology" che anticipava il loro secondo, travagliato, album che nel frattempo non è ancora uscito. In compenso è uscito un EP da cui vi proponiamo questa Vital Signs. Probabilità che entri in classiifica da noi: 1%.

Secondo album per i Thieves Like Us che pubblicano il nuovo AGAIN AND AGAIN. La band americana di origine svedese torna con il suo electro-pop questa volta condito da una svolta annunciata per più dark. Il brano che vi segnaliamo si intitola Forget Me Not. Probalità che entri in classifica: meno del 10%.

Ancora Svezia: Robin Miriam Clarsson, in arte Robyn, è una delle nostre beniamine ed è una delle pietre miliari del moderno electropop. Seguendo le orme di "Be Mine" o "With Every Heartbeat", Dancing On My Own è una sua classica ballata con un buon potenziale per entrare in classifica anche da noi (le diamo almeno un 50% di probabilità).

I Futureheads sostituiscono nella nostra lista "Struck Dumb" con un altro pezzo della stessa band inglese, Heartbeat Song, che poi è il vero e proprio 1° singolo del loro nuovo album THE CHAOS, il 4° lavoro di studio per questi ragazzi che si inseriscono nella scena post-punk revival. Il pezzo è già in rotazione su MTV, quindi c'è qualche probabilità che approdi in classifica: 40%.

WAIT FOR ME è l'ultimo album pubblicato da Moby nel 2009. A distanza esatta di un anno esce "Wait For Me. Remixes!", un album fatto essenzialmente di diversi remix della title track di quell'album, affidati alle star della attuale scena dance: Tiesto, Laidback Luke, Gui Boratto, Carl Cox. Insieme all'album dei remix Moby ha pubblicato su singolo anche la traccia originaria, che vi proponiamo come ultimo nuovo ingresso di questa settimana. Nonostante Moby goda di una buona notorietà anche da noi, ultimamente il suo rapprorto con le classifiche italiane è piuttosto difficile, e non crediamo che questo bel pezzo sia destinato a risollevarne le sorti. Probabilità: 20%.

Alla prossima.

Classifica precedente: Settimana n.21 del 30 Maggio

Nessun commento: