02 agosto 2010

Hit Parade che non c'è 2010/ Settimana n.30 del 1° Agosto

We Used To Wait degli Arcade Fire balza solidamente in testa alla nostra classifica che non c'è che, da questa settimana, si avvale della collaborazione dei ragazzi della redazione del periodico Panopticon. Il gruppo canadese è riuscito a mettere d'accordo al primo colpo i gusti di tutti i partecipanti alla selezione divenendo, di fatto, la nostra Arca(de) dell'Alleanza (scusate, ma appena c'è una battuta scema non so resistere...).


Al solito, inziamo con la Top 20 completa da cui potete esprimere le vostre preferenze (oltre che ascoltare il singolo brano), e più sotto ancora trovate il player con cui ascoltare l'intera lista.





Altra mattatrice della nostra lista è Clarity Of Love di Pirupa, pezzo trascinante che mette d'accordo le nostre preferenze con le vostre (il brano è in testa al sondaggio associato ad ogni "HP che non c'è"). Non sia mai che riusciamo a vederlo nella Top 100 dei brani di maggior successo della settimana...

Al 3° e 4° posto due re-entry che vi abbiamo proposto qualche settimana fa ma che vi riproponiamo volentieri: Bloodbuzz Ohio degli emergenti The National e Norway di Beach House, che contribusicono a definire una Top 10 eccezionale con I Need Air di Magnetic Man, Io e il mio amore di Paolo Benvegnù, La carezza del Papa dei Virginiana Miller e Katy On A Mission di Katy B.

Due (su un totale di cinque) sono i nuovi ingressi posizionatisi direttamente tra i primi dieci, ed entrambi, manco a dirlo, si muovono in area elettronica. Mayor è dovuto ad un duo, i Mount Kimbie, che arriva dalla periferia londinese, dove accadono le cose forse più che nel centro storico. Kari Campos e Dominic Maker, forti delle esperienze di convincenti remix fatti per artisti quali XX, Foals e Big Pink, rilasciano un album che rappresenta una delle pietre miliari di questo 2010: CROOKS & LOVERS. Possibilità di vederli in classifica? Beh, diciamo un 10% (magari con qualche estratto più poppettaro rispetto a questo.

Al 9° posto, ...And the World Laughs With You, un pezzo tratto da un altro album pietra-miliare del 2010, COSMOGRAMMA di Flying Lotus, al secolo Steven Ellison, nipote nientemeno che di John e Alice Coltrane, passato all'etichetta che è da sola sinonimo di innovazione nella musica contemporanea, la mitica Warp Records. E per non farsi mancare niente, nel pezzo c'è anche un cameo di Thom Yorke dei Radiohead. Possibilità da classifica? Ovviamente scarse: 15%.

E, a differenza nostra, quelli che sembrano fregarsi degli "hit" sono gli LCD Soundsystem che nel loro ultimo album THIS IS HAPPENING (da cui vi avevamo già proposto "Drunk Girl") hanno inserito un pezzo intitolato You Wanted A Hit che canzonano "e così vuoi un successo, vabbe' si fa a modo nostro e chi ci ama ci segua" (più o meno). E visto che è a modo loro mi sa che le chance da classifica siano scarse, però il pezzo è accattivante assai ed anche piuttosto radiofonico quindi diciamo un 30%.

Ha sulle spalle qualche mese, essendo uscito a fine 2009, l'album I LIKE POSI della rapper lecchese Posi. Dj, produttrice, pungente autrice dal cui album sono già stati pubblicati due precedenti singoli "Voglio farmi la Dj" e "Lamette". Questo Non ti affezionare mai a me è il terzo estratto e si lascia apprezzare per la sua ironia. Chance classifica: 5%.

Infine una citazione per Love Get Out Of My Way del misterioso duo dei Monarchy che pur producendo diversi brani negli ultimi mesi e realizzato remix per Marina and the Diamonds ed Ellie Gouldin, non si mai mostrati in pubblico (solita trovata del marketing?). Il brano arriva con diversi remix, tra cui quello del "nostro" Benny Benassi. Chance classifica: 10%.

Alla prossima.

Classifica precedente: Settimana n.29 del 24 Luglio

1 commento:

Mario ha detto...

A me piacerebbe avere in classifica la canzone migliore di The Fame Monster (Lady GaGa), ovvero Dance in the Dark che non riesco a capire perché non sia stata promossa come singolo!