17 settembre 2011

Hit Parade che non c'è 2011/ Settimana del 14 Settembre

Podio invariato per la nostra classifica che non c'è relativa ai brani che vorremmo vedere in hit parade (beh, sì, i brani che ci piacciono di più tra quelli in circolazione, prescindendo dal fato che siano in classifica e che spesso mai ci andranno. Questa la Top 20 completa.




Ancora 5 nuovi brani per questa settimana. Il più alto dei quali è il suggestivo Love Is Won della americana Lia Ices: archi, piano e voce eterea, molto accattivante. Il pezzo è quello di apertura del suo secondo album, GROWN UNKNOWN, pubblicato dalla prestigiosa etichetta Jagjagwar.

Ci spostiamo in Inghilterra, con gli ottimi Metronomy: il nuovo estratto dal loro album-capolavoro THE ENGLISH RIVIERA è Everything Goes My Way, un brano dalle deliziose armonie in cui la voce del leader Joseph Mount lascia spazio alla voce femminile di Roxanne Clifford.

Continua a non sbagliare un colpo Joe Goddard, già fra le menti degli Hot Chip e recentemente coinvolto anche nel progetto dance 2 Bears: il suo primo singolo firmato in proprio -che a dire il vero lo vede affiancato dalla voce di tal Valentina- è la meravigliosamente colorata Gabriel, una perfetta sintesi fra le nuove tendenze dance britanniche e suggestioni caraibiche.

Tornano gli Hercules and Love Affair (ricordate la splendida "Blind" di 3 anni fa?) con il loro secondo album BLUE SONGS, da cui vi proponiano la traccia di apertura Painted Eyes.

E torna anche Ivano Fossati. Se non altro per cià che ha rappresentato per la musica italiana negli scorsi decenni, è quasi obbligatorio segnalare il singolo che anticipa il suo nuovo album DECADANCE, in uscita il 4 ottobre. Il pezzo ha un titolo quasi simile, La decadenza, dai toni funk-rock e dal testo semplice, e sinanche troppo facile.

Alla prossima.

Classifica precedente: Settimana del 7 Settembre 2011

Nessun commento: