28 febbraio 2012

Hit Parade Brani 2012/ Top 100 n. 8 del 25 Febbraio

La prevedibile invasione sanremese non intacca, almeno per ora, il primato di Michel Telò e della sua Ai se eu te pego!, che si conferma per la settima volta brano più popolare in Italia della settimana.


Top 100 Brani, Settimana n. 8 - 2012
(quando disponibile in rete, cliccando sul titolo si accede al video clip del brano).

P-s-1s-2NS
(Max)
TITOLOINTERPRETEPunti
11112
(1)
Ai se eu te pego!Michel Telò100,0
2NE-1
(2)
Non è l'infernoEmma Marrone72,1
3NE-1
(3)
Sono solo paroleNoemi67,9
43773
(3)
Give me all your luvin'Madonna / Nicki Minaj / M.I.A.67,1
55626
(5)
TitaniumDavid Guetta / Sia53,2
640-2
(6)
I will always love youWhitney Houston52,6
72312
(2)
L'ultima notte al mondoTiziano Ferro51,1
86819
(6)
Turning tablesAdele46,8
9427
(2)
DistrattoFrancesca Michielin42,0
10NE-1
(10)
La notteArisa37,0
118412
(4)
Young, wild & freeSnoop Dogg / Wiz Khalifa / Bruno Mars35,0
12NE-1
(12)
Per sempreNina Zilli31,4
137519
(5)
InevitabileGiorgia / Eros Ramazzotti30,8
14101018
(8)
OraJovanotti29,6
1511128
(11)
Nothing's real but loveRebecca Ferguson28,3
1691514
(9)
These boots are made for walkin'Planet Funk27,7
1718208
(17)
Charlie BrownColdplay27,0
18141416
(12)
Love on topBeyoncè24,9
1920315
(19)
Il giorno delle veritàNegrita24,5
2019225
(19)
M'abitueròLigabue24,1
21171913
(17)
TomorrowCranberries23,6
2223334
(22)
Aka... What a life!Noel Gallagher's High Flying Birds23,5
2316186
(16)
BastavaLaura Pausini23,3
24NE-1
(24)
La tua bellezzaFrancesco Renga22,9
2513915
(5)
Tappeto di fragoleModà22,5
26121127
(1)
Someone like youAdele22,1
2725395
(25)
Cough syrupYoung The Giant21,9
28
31554
(28)
Dedication to my ex (miss that)Lloyd / Andre 3000 / Lil Wayne21,4
2924275
(21)
La mia valigiaLitfiba20,3
30NE-1
(30)
Ci vediamo a casaDolcenera19,7
3129239
(22)
You da oneRihanna19,6
3215717
(6)
LevelsAvicii19,5
3328248
(24)
DominoJessie J19,5
34221615
(9)
Our day will comeAmy Winehouse19,2
3521284
(21)
Fight for youJason Derulo18,8
3656-2
(36)
Look aroundRed Hot Chili Peppers18,5
37NE-1
(37)
RespirareGigi D'Alessio / Loredana Bertè17,4
38
26325
(26)
Born to dieLana Del Rey17,3
3942483
(39)
Londra bruciaNegramaro17,2
4034346
(34)
The truthPnau17,2
41301710
(17)
Read all about it (Tutto quello che devi sapere)Professor Green / Dolcenera15,7
42NE-1
(42)
NanìPierdavide Carone / Lucio Dalla15,7
43392522
(3)
We found loveRihanna / Calvin Harris15,2
4436384
(36)
We take care of our ownBruce Springsteen14,5
4535465
(35)
TacatàRomano e Sapienza / Rodriguez13,4
46413710
(28)
Love is requitedElisa13,1
47271319
(1)
La differenza tra me e teTiziano Ferro12,8
4846495
(46)
UpJames Morrison / Jessie J12,5
49383617
(28)
PushLenny Kravitz12,1
50323010
(22)
Up patriots to armsSubsonica / Franco Battiato12,1
51454365
(2)
Rolling in the deepAdele12,1
52
NE-1
(52)
Nella vasca da bagno del tempoErica Mou11,6
53482619
(20)
Stammi vicinoVasco Rossi11,6
54NE-1
(54)
Next to meEmeli Sandè11,6
55NE-1
(55)
E' vero (che ci sei)Alessandro Casillo11,5
56374218
(29)
Marry the nightLady GaGa11,2
57524545
(3)
Set fire to the rainAdele10,8
58473510
(31)
Natura umanaGianluca Grignani10,7
5970-2
(59)
Gold on the ceilingBlack Keys10,3
6051-2
(51)
ForeverAntonello Venditti10,1
61434420
(37)
Sexy and I know itLMFAO9,9
62NE-1
(62)
I wanna dance with somebody (who loves me)Whitney Houston9,3
6354475
(47)
I wanna die 4 uGianna Nannini9,2
65NE-1
(65)
Un palloneSamuele Bersani9,1
65NE-1
(65)
I have nothingWhitney Houston8,8
66
NE-1
(66)
CarloCeleste Gaia8,7
67
332121
(13)
HeavenEmeli Sandè8,7
68NE-1
(68)
Greatest love of allWhitney Houston8,6
69504025
(2)
Without youDavid Guetta / Usher8,4
7066864
(66)
Goodbye kissKasabian8,3
7168686
(65)
One and onlyAdele8,3
72555116
(6)
Eclissi del cuoreL'Aura Abela / Nek8,2
73656111
(60)
Rumour has itAdele8,1
7460814
(60)
1.000.000Alexandra Stan / Carlprit8,1
75NE-1
(75)
Al posto del mondoChiara Civello8,0
76445013
(44)
The one that got awayKaty Perry8,0
7777718
(67)
Don't you rememberAdele7,7
78NE-1
(78)
All at onceWhitney Houston7,7
79NE-1
(79)
Dove seiGiorgia7,7
80492923
(1)
ParadiseColdplay7,5
8159973
(59)
Rock the boatBob Sinclar / Pitbull / Dragon Fly / Fatman Scoop7,4
82585714
(44)
Lonely boyBlack Keys7,0
83NE-1
(83)
Ti penso e cambia il mondoAdriano Celentano7,0
84NE-1
(84)
Run to youWhitney Houston6,8
85NE-1
(85)
GuastoMarco Guazzone / Stag6,8
86NE-1
(86)
E tu lo chiami dioEugenio Finardi6,6
87736912
(24)
L'amore è una cosa sempliceTiziano Ferro6,6
88NE-1
(88)
Grande misteroIrene Fornaciari6,6
89NE-1
(89)
Because the nightPatti Smith Group6,5
9076793
(76)
Più bella cosaEros Ramazzotti6,4
9161627
(58)
DidinòMarracash6,3
92NE-1
(92)
One moment in timeWhitney Houston6,3
9381834
(81)
HangoverTaio Cruz / Flo Rida5,8
9462677
(5)
Non ci penso maiModerni5,8
95696617
(51)
Big in JapanMartin Solveig / Dragonette / Idoling!!!5,7
96535411
(20)
Non so più cosa fareAdriano Celentano / Jovanotti / Franco Battiato / Giuliano Sangiorgi5,7
97
NE-1
(97)
Home againMichael Kiwanuka5,7
9892903
(90)
Adesso tuEros Ramazzotti5,6
99Re-7
(71)
To be lovedTrain5,6
100Re9126
(2)
Parla con meEros Ramazzotti5,5
LEGENDA: Le colonne riportano, nell'ordine: la posizione in classifica questa settimana, le posizioni delle 3 settimane precedenti, il numero totale di settimane di presenza. L'ultima colonna rappresenta un indicatore che dà la misura relativa di un successo di un brano, posto uguale a 100 quello in prima posizione. E' disponibile una nota metodologica che illustra i criteri utilizzati per l'elaborazione della classifica. I brani che abbiamo segnalato nella "Hit Parade che non c'è" e che sono poi entrati in classifica vengono segnalati dal simbolo .


Il debutto più alto è ovviamente per la canzone vincitrice del 62° Festival della Canzone Italiana, ovvero Non è l'inferno, canzone scritta (fra gli altri) da Kekko Silvestre dei Modà per la voce di Emma Marrone, che ne interpreta il testo confusamente "impegnato" con accenti melodrammatici e populisti, come si conviene a un'allieva di "Amici" quale la 27enne nata a Firenze.

E' invece Fabrizio Moro l'autore di Sono solo parole, brano sull'incomunicabilità con cui Noemi si è classificata terza, ribadendo la sua bravura nel cavalcare un filo sottile fra qualità e appeal di massa: per lei questo è il quinto successo da Top 10 in meno di tre anni, e ciò ne fa l'interprete di maggior successo finora emersa da un talent-show (nel suo caso, X Factor) in Italia, insieme ad Alessandra Amoroso.

Anche l'altra interprete femminile piazzatasi sul podio ufficiale di Sanremo entra direttamente fra i primi dieci, proprio al 10° posto, con la sua canzone in gara: è Arisa che, con un'interessante svolta artistica, pare aver abbandonato il suo personaggio "da cartone animato" con cui si era fatta conoscere, per abbracciare invece un'espressività più intensa e profonda. La notte è stata, per chi scrive, la maggior sorpresa della recente rassegna canora: il brano, prodotto da Mauro Pagani come tutto il nuovo album della cantante lucana, AMAMI, potrebbe rivelarsi il "vincitore morale" del Festival sulla lunga distanza. Restate sintonizzati...

L'invasione sanremese (18 dei 23 nuovi ingressi assoluti della settimana sono passati dal palco dell'Ariston) prova tra l'altro il cedimento improvviso de L'ultima notte al mondo di Tiziano Ferro, che scende dal 2° al 7° posto, e anche l'arretrare di Madonna con Give Me All Your Luvin', ora quarta, mentre fra i brani in controtendenza si segnala Dedication To My Ex (Miss That) di Lloyd con Andre 3000 e Lil' Wayne che, in una settimana così, riescono a salire di tre posizioni e portarsi al n° 28, per la prima volta dunque nei Top 30.

Inoltre tocca il suo culmine l'ondata di ritorno dei brani di Whitney Houston, in seguito all'improvvisa scomparsa della star americana: se I Will Always Love You torna addirittura nei Top 10, rientrano in classifica alcuni suoi brani che furono hit anche da noi, come I Wanna Dance With Somebody, Greatest Love Of All, All At Once, One Moment In Time e anche due brani mai apparsi come singoli nelle classifiche ufficiali italiani e che quindi sono tecnicamente delle new entry, ovvero I Have Nothing  e Run To You, ancora dalla colonna sonora di "The Bodyguard".

Se Arisa è stata positivamente sorprendente, c'era da aspettarsi di più dal rientro in scena di Nina Zilli: la sua Per sempre, scritta dalla stessa artista piacentina insieme a Roberto Casalino, soffre un testo troppo verboso e un arrangiamento eccessivamente tradizionale nonostante le ambizioni da "classico vintage" e i riferimenti alla Mina d'epoca. Chissà se la sua partecipazione al prossimo Eurofestival e i prossimi estratti dal suo secondo album L'AMORE E' FEMMINA riusciranno a riportarla fra le nostre voci italiane preferite del momento...
A proposito di "neo-tradizionali", fra melodia all'italiana e accenti rock, Francesco Renga continua nella sua strada poco avventurosa anche nella nuova La tua bellezza, scritta insieme a Diego Mancino e Dario Faini e tratta dalla raccolta retrospettiva FERMOIMMAGINE.

Arrangiamento pop-rock "modernista", in linea con le sue ultime uscite, ma canzone un po' inconsistente per Dolcenera, che comunque cerca di trarne il meglio con una buona interpretazione. Ci vediamo a casa sarà anche la canzone dei titoli di coda dell'omonimo film diretto da Maurizio Ponzi con Giuliana De Sio, Ambra Angiolini e Nicolas Vaporidis fra i protagonisti, e che uscirà nelle sale in aprile.

Quella che poteva facilmente diventare il culmine trash del Sanremo 2012 si è invece rivelata un'operazione riuscita. Il duetto fra Gigi D'Alessio e Loredana Bertè ha finito col regalare inattesa credibilità ad entrambi: il primo mai alle prese con un episodio musicalmente così convincente, la seconda mai sentita così a suo agio da almeno due decenni a questa parte, complice un brano fra pop-dance e rock che si riferisce ai suoi migliori anni '80 (un esempio per tutti, "In alto mare"). Nella serata del Festival dedicata ai duetti sulle canzoni in gara, Respirare ha poi rivelato una sua inusitata versione, ovvero il remix electro-dance confezionato abilmente da Get Far, ovvero il noto dj Fargetta: chi l'avrebbe mai immaginato prima della partenza della kermesse?


Già autore della terribile "Per tutte le volte che..." (grazie alla quale l'altrimenti carneade Valerio Scanu vinse addirittura il Sanremo 2010), l'ex-"Amico" Pierdavide Carone ha ora trovato un nuovo "padrino" artistico in Lucio Dalla, che ha prestato la sua voce e firma alla neorealistica Nanì, che è riuscita anche a conquistare parte della critica nonostante la sua banalità. Il nuovo album del cantautore romano, NANI' E ALTRI RACCONTI, è stato interamento prodotto e arrangiato dallo stesso Dalla.


Grazie all'assenza di un embargo sui brani nella categoria "Sanremosocial" (cioè i "giovani"), abbiamo già segnalato qualche canzone nella nostra "Hit parade che non c'è". E' il caso anche del brano che, fra gli otto in gara nella suddetta categoria, sta per ora riscuotendo i maggiori riscontri, cioè la poetica e ispirata Nella vasca da bagno del tempo, che segna il debutto in classifica di Erica Mou, classificatasi seconda nella graduatoria stilata dalle "giurie". La Sugar ha colto l'occasione per ristampare con questa aggiunta il recente album della 21enne cantautrice di Bisceglie, intitolato semplicemente E'.

Il più alto nuovo ingresso "non sanremese" è per Emeli Sandé che, sulla scia di Heaven (ancora in Top 100, anche se oggi in forte discesa al n° 67), ha appena pubblicato il proprio album di debutto OUR VERSION OF EVENTS, già un "numero 1" istantaneo nella chart britannica. Next To Me è il nuovo singolo ufficiale, e ribadisce le qualità gospel-pop dell'artista scozzese.

Tocca poi ad Alessandro Casillo, vincitore annunciato di "Sanremosocial" non fosse altro che il regolamento (che sommava i televoti via SMS ai voto su Facebook) favoriva in partenza chi, come lui, poteva godere su una larghissima base di seguaci a differenza di altri artisti meno conosciuti ma più meritevoli. Casillo è stato infatti lanciato dallo show di Mediaset "Io canto", e si può esser certi che se al posto della banale E' vero (che ci sei) il quindicenne di Assago avesse cantato le Pagine Gialle, magari su una base musicale degli Slayer, avrebbe vinto ugualmente. Considerazione aggiuntiva: se alla vittoria di Emma "Defilippi" Marrone si aggiunge quella di Alessandro "Gerryscotti" Casillo si può tranquillamente affermare che il risultato di Sanremo 2012 è stato letteralmente appaltato all'azienda del Biscione. A quanto una riscossa dell'indipendenza artistica di "Mamma Rai"?

Per fortuna che a farci sorridere, con un tocco di amarezza, ci ha pensato Samuele Bersani: outsider annunciato, l'ottimo cantautore romagnolo produce una convincente metafora quando allude all'Italia, descrivendola come Un pallone "bucato" e "perso", "in un contesto vigliacco che non si muove più", e appellandosi con le mani tremule a "mantenere la ca-a-a-lma"... Giusto vincitore del Premio della Critica, il brano fa parte della sua nuova raccolta PSYCO - 20 ANNI DI CANZONI.

Eliminata -sempre in base al pessimo meccanismo di cui sopra- dalla finale di "Sanremosocial", la pavese Celeste Gaia sta invece emergendo nei download e nella programmazione radiofonica grazie alla freschezza e all'ironia della sua Carlo, brano da noi segnalato in tempi non sospetti nell'"Hit Parade che non c'è". La canzone è inclusa in MILLIMETRO, suo album di debutto prodotto dall'esperto Roberto Vernetti. Scommettiamo che diventerà un cult del 2012?

Poteva forse giocar meglio le sue carte Chiara Civello, artista che peraltro stimiamo da queste parti per il tocco jazz e l'esperienza internazionale. La canzone da lei portata a Sanremo, Al posto del mondo, tenta una strada tradizionale mortificando un po' le qualità vocali e compositive della 36enne cantante romana, che comunque debutta finalmente nella nostra Top 100.

Quarto singolo da DIETRO LE APPARENZE, Dove sei vede Giorgia tornare al formato della ballata romantica fra pop e r&b, dopo le recenti escursioni dance.


Eseguita sul palco dell'Ariston (con ospite estemporaneo lo stesso Gianni Morandi) in occasione della sua seconda discussa apparizione, Ti penso e cambia il mondo è forse la canzone più toccante fra quelle contenute in FACCIAMO FINTA CHE SIA VERO, il recente album di Adriano Celentano. Il brano, il cui impianto armonico si riferisce al Preludio in do minore di Chopin, si avvale di un bel testo firmato da Pacifico, mentre la musica è opera di Matteo Saggese e Steve Lipson, quest'ultimo (per chi non lo sapesse) già produttore per nomi come Frankie Goes to Hollywood, Cher, Grace Jones, Paul McCartney, Pet Shop Boys, Take That, Simple Minds ed Annie Lennox.


Ancora da Sanremosocial, il 23enne romano Marco Guazzone si è segnalato tra i nuovi talenti più promettenti.
Forse Guasto non è esattamente una canzone che passerà alla storia, data anche la sua estrema vicinanza stilistica ai Coldplay, ma la classe e lo stile con cui l'ha eseguita e il percorso finora realizzato dagli Stag, la sua band, fanno pensare che sentiremo ancora parlare di lui...

Atipico, come un po' tutta la sua carriera, il contributo di Eugenio Finardi al Sanremo 2012: E tu lo chiami Dio è una bella e riflessiva canzone sull'uomo e sulla religione, scritta dalla cantautrice emergente Roberta Di Lorenzo, e ora inclusa in 60, tripla antologia retrospettiva il cui titolo allude all'imminente compleanno dell'artista milanese.

Chissà se Grande mistero riuscirà a togliere a Irene Fornaciari l'etichetta di "figlia di Zucchero": il brano, insolitamente movimentato e dotato di un originale testo grazie alla penna di Davide Van De Sfroos, intitola anche il terzo album della figlia d'arte, ricco di brani firmati da autori importanti (Enrico Ruggeri, Ron, John Legend, Niccolò Agliardi, Damien Rice, Max Pezzali...).

Incredibile ma vero, Because The Night, cioè una delle più belle canzoni della storia del rock non era mai entrata in classifica in Italia: ci voleva Sanremo (ancor più incredibile!) per far (ri)scoprire Patti Smith al grande pubblico. La partecipazione dell'artista newyorkese alla serata dei duetti internazionali è stata di bellezza paradossale, come un diamante nella spazzatura, e vanno certamente ringraziati i Marlene Kuntz per aver reso possibile il miracolo, e aver con lei firmato un'originalissima e toccante interpretazione di "Impressioni di settembre" della PFM, con tanto di coda inedita e recitata dalla stessa Smith.

Infine un altro brano proveniente dalla nostra "hit parade che non c'è". Vincitore del consueto referendum della BBC (quest'anno ovviamente intitolato "Sound of 2012") dedicato ai talenti più promettenti e in procinto di conquistare il grande pubblico nell'anno nuovo, Michael Kiwanuka è sicuramente un personaggio insolito per le classifiche: nato a Londra 24 anni fa da genitori di origine ugandese, ha sviluppato una passione per blues e folk che l'hanno portato a ispirarsi ad artisti come Bill Withers, Otis Redding e Van Morrison. Home Again è la bella canzone che intitolerà anche il suo album in uscita a fine marzo.
by Pop!


Ci piace
  1. Because The Night - Patti Smith
  2. Heaven - Emeli Sandè
  3. Dedication to my ex (miss that) - Lloyd feat. Andre 3000 & Lil Wayne
  4. Gold On The Ceiling - The Black Keys
  5. Lonely Boy - The Black Keys
  6. Carlo - Celeste Gaia
  7. Nella vasca da bagno del tempo
  8. Home Again - Michael Kiwanuka
  9. La notte - Arisa
  10. Born To Die - Lana Del Rey
Non ci piace
  1. Ai se eu te pego! - Michel Telò 
  2. Tacatà - Romano e Sapienza feat. Rodriguez
  3. Non è l'inferno - Emma
  4. Stammi vicino - Vasco Rossi
  5. Bastava - Laura Pausini
Ci piacerebbe (fossero in classifica)

  1. BAD GIRLS - M.I.A.
  2. INSIDE WORLD - WhoMadeWho
  3. DARKNESS - Leonard Cohen
  4. CEMENTO ARMATO - Il Cile
  5. S'ILLUMINA - Colapesce
  6. OGNI COSA DI ME - Sergio Cammariere
  7. EYES WIDE OPEN - Gotye
  8. HOLD ON - SBTRKT feat. Sampha
  9. LAURA E L'AVVENIRE - Ivano Fossati
  10. AMEN - Leonard Cohen
Alla prossima.

Classifica settimana precedente: Hit Parade Brani/ Settimana n. 7 del 18/02/2012

10 commenti:

Anonimo ha detto...

Posso sapere come mai non vi piace Vasco Rossi? A tutti gli effetti fa parte della storia della musica italiana ed è da anni e anni il cantante più amato in Italia

MassimoL ha detto...

Dal commento dovremmo dedurre che vi è piaciuta la canzone di D'Alessio/Berté e quella della Zilli no!?
Sono allibito.

Gianpasquale ha detto...

I miei brani preferiti di questo sanremo sono: un pallone di Samuele Bersani, la notte di Arisa e sono solo parole di Noemi.

I peggiori invece Renga, Dalla-Carone e D'Alessio-Bertè (di una incompatibilità pazzesca).

Rimango invece basito nel leggere che un classico del rock come because the night non è mai entrato in classifica da noi. Come è possibile? Eppure ancora oggi si sente molto in giro!

Manuel ha detto...

permettimi solo di osservare che oltre ai Marlene Kuntz, un miracolo l'ha fatto Irene Fornaciari a portare a Sanremo un idolo come Brian May!

Anonimo ha detto...

Pop sono anni che ti seguo e leggere un commento positivo su gigi d'alessio mi ha fatto capire che anche i comunisti più incalliti hanno un cuore

Ora vado ad ubriacarmi

Anonimo ha detto...

che iddio vi maledica tutti fottuti di merda!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Anonimo ha detto...

Sono contento che sia stata commentata positivamente Noemi. Anche se si ispira un pò a Vasco nel cantare è di una bravura pazzesca e meritava di vincere lei Sanremo, al posto di Emma, che per i miei gusti urla troppo. Non male anche Arisa. E da non sottovalutare Renga, che ha un'estensione vocale pazzesca, anche se ha scritto della canzoni migliori nella sua carriera

Gianpasquale ha detto...

Visto che l'ho citato nei commenti precedenti

R.I.P LUCIO

Anonimo ha detto...

Perchè la canzone di Arisa è entrata in classifica solo al n° 10 quando invece dalla fine del festival è prima sia su itunes che nella classifica di vendita? Mistero....

chartitalia ha detto...

@anonimo del 3/3:
ma leggere una volta la "Nota metodologica" mai, neh... è più facile sbraitare la prima cagata che viene in mente, certo