07 giugno 2007

Viva Mastella

Non c'è dubbio. Questa maggioranza lascia sicuramente molto a desiderare in diversi suoi elementi. L'elenco è davvero lungo: da Di Pietro a Padoa Schioppa, da Pecoraro Scanio a Fioroni, da Rutelli a Gentiloni, e via elencando sino al più incredibile di tutti: Cle mente Mastella.

Ma come abbiamo potuto vedere con il linciaggio di Visco da parte dell'attuale opposizione, tutti i suddetti figuri sembrano dei maestri di stile e di pensiero al confronto dei mestatori di professione della destra quali La Loggia, La Russa, Schifani, Bondi, Calderoli, e via elencando sino a Colui Che Non Si Può Nominare.

Certo, sia i primi che i secondi se ne fottono dell'interesse generale e si dedicano alla nobile arte di curarsi i loro interessi molto particolari. Ma mentre i primi sono dei dilettanti allo sbaraglio, i secondi sono dei veri professionisti. Detta in altri termini, i primi riescono a procurare un male moderatamente minore al paese.

Insomma, visti e tempi e, sopratutto, le alternative disponibili, teniamoci stretta questa sciamannata maggioranza rispetto ai professionisti della mistificazione dell'altra sponda. Forza Mastella.

Viva Mastella Compilation

VIVA - I Pooh
VIVA LA PAPPA COL POMODORO - Rita Pavone
CHE ME NE IMPORTA A ME - Domenico Modugno
VIEN DILETTO [da I puritani] - Vincenzo Bellini
IO MI ACCONTENTO - Enzo Guarini
NON CI SI ACCONTENTA PIU' - Mario Lavezzi
ACCONTENTARSI MAI - Timoria
IO TI ACCONTENTO - Vasco Rossi
ACCONTENATI DEL MIO AMORE - Bruno Lauzi
TI ACCONTENTO? - Anonimo FTP

18 commenti:

Cesare ha detto...

Sottoscrivo totalmente:tra i due mali si sceglie sempre il minore.

Anonimo ha detto...

Mai sentito la storia del finto tonto?
Se il professionismo della CDL è cosa nota, ieri mi è sorto il dubbio che i quattro fessi seduti nella maggioranza, adoperino i loro modi impacciati e buffi per camuffare ben altri intenti.
Ho seguito la seduta di ieri sera più altri 3 dibattiti (Ballarò, Matrix e Porta a porta). Nonostante sia stata ripetuta numerosissime volte, alla domanda "perchè avete mandato alla Corte dei Conti, un uomo che questa sera avete descritto come incapace e pericoloso", nessuno è riuscito a rispondere. Ogni volta, sviando abilmente, non hanno risposto la Finocchiaro, non ha risposto Fassino, non ha risposto Mastella, non ha risposto l'ectoplasma Boselli. Inoltre sarebbe interessante conoscere le vere ragioni della rimozione Magnaschi dall'ANSA.
Peggio o meno peggio per me non fa distinzione. Ammesso anche che si vada a elezioni anticipate, Da Mastella a Schifani dovrebbero spiegarci con quale coraggio si ripresentano al voto, dopo che non passa giorno in cui qualcosa di nuovo non emerga dal sottobosco di questa feccia. Dalle discariche alle intercettazioni e ritorno.

Anonimo ha detto...

errata corrige*

in cui qualcosa di nuovo emerga

Michele C. ha detto...

Non vorrei essere qualunquista(anche se son della stessa idea di Giorgio Bocca ovvero:"destra e sinistra si equivalgono:in stupidità")ma per quanto riguarda me io ormai non ci trovo più tanta differenza tra la camera dei deputati e il circo Orfei(ci manca solo che Moira Orfei diventasse presidente del consiglio(che schifo!)).

Purtroppo Prodi è troppo imbranato,imbelle e piacione per fare il premier e Berlusconi è troppo sfacciato ed infantile per diventare premier.Quello che manca a noi italiani non è tanto un Sarkozy o uno Zapatero,ma bensì una generazione di 30-40enni che stanno nella camera dei deputati o al parlamento e purtroppo ai giovani che entrano in politica fanno di tutto per mettergli i bastoni fra le ruote e far si che si rompano le palle della politica.

In poche parole:come fare per uscire da questo circolo vizioso?per favore,evitate frasi del tipo "impicchiamoci!","emigriamo" o altre frasi simili.

Marcello ha detto...

Chartitalia, ma chi ti scrive i testi ? Dario Fo ? :-P

Anonimo ha detto...

con la testa di chartitalia si possono avere debiti per un miliardo e vivere tranquilli.

chartitalia ha detto...

@mrcello:
no, pace-panzeri...

anthony ha detto...

Il prosciutto costa tanto. Perché lo tieni sugli occhi?! Almeno mangiatelo!...

Michele C. ha detto...

Faccio due domande off-topic:perchè su internet ogni volta che si parla di politica o di altri discorsi seri si finisce sempre col provocare,litigare,insultare quelli che non la pensano come noi(anche quando hanno espresso le loro idee tranquillamente)?
perchè ogni volta che su internet si parla di politica e/o di altri discorsi seri si passa sempre da un estremismo all'altro?

Con queste domande non voglio per niente puntare il dito contro nessuno di voi.

Faccio solo un discorso generale.

gloucester ha detto...

Male minore!, è sempre stato il mio motto. Anche se, ultimamente, sono arrivato a pensare anche di fornte alla palese idiozia e cialtronesca di Prodi & co.: tanto peggio, tanto meglio! Mastella, poi!: lasciamo perdere!
Freschissima notizia: Berlusconi, calato a Genova, convinto che avrebbe avuto vita facile per il venir meno delle percentuali da Emilia e Toscana di Sestri Ponente, la Stalingrado d'Italia (ma non lo era già Sesto San Giovanni) è stato sonoramente fischiato!
Grande Genova! L'unica città del nord Italia a non farsi ammaliare da nessuna destra forzaitaliota postfascista e leghista!

Marcello ha detto...

Gloucester, a parte che per l'episodio di Berlusconi è intervenuto anche Baffetto D'Alema dicendo che è "dispiaciuto per l'episodio incivile" (quello per cui tu sei così contento, questione di gusti e di stile...), comunque ti segnalo che la Genova che esalti ha tenuto il centrosinistra con uno scarto di 5,3 punti sul centrodestra, non mi sembra sto gran baluardo, visto che nel 2002 lo scarto era di oltre il 37% (60 a 22,8). Coraggio, un piccolo sforzo (cioè basta andare avanti con sto governo meschino) e alle prossime elezioni perdete anche Genova, tanto una più una meno ormai per voi non fa più differenza...

gloucester ha detto...

In quanto a gusto e stile, direi che con Berlusconi si va decisamente a nozze! Mi riferisco naturalmente a quello verbale, per il quale va giustamente famoso pressocché in tutto il mondo!
In ogni caso, visto che qui pare sempre d'uopo precisare tutto, il mio commento non voleva essere un plauso ai fischi (peraltro, mi sembra che se li stiano prendendo tutti e soprattutto dall'altra parte, alle urla, e alle uova (la cronaca riferisce di uno solo ed avrebbe colpito un agente di polizia!)
il senso del post era che dare Genova in mano alla destra mi sembra comunque prematuro, nel senso che il pesante calo di consensi per la sinistra è tutto compreso nel non voto/schede bianche dell'elettorato di sinistra piuttosto che nell'acquisizione di nuovi elettori da parte della destra.
E questo non vuole assolutamente dire che allora va bene così, anzi tutt'altro! E' stata una gran bella batosta, si spera anche istruttiva; quello che secondo me è certo che Berlusconi non è granché amato da queste parti e così come i suoi alleati non gode del fascino che esercita in quasi tutte le zone di Italia.

Marcello ha detto...

Beh, per fortuna qui nella mia terra lombarda e del resto del nord invece ci sono state % bulgare per il nostro Silvio e per i suoi sindaci ! :-D
(anche nella mia cittadina abbiamo sbancato, con oltre il 60%!)...
Siamo dei grandi intenditori eheh Ciao !

mau ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
mau ha detto...

ma siete così sicuri che i componenti dell'attuale maggioranza siano dei dilettanti? sono volponi e infingardi, ma sanno quello che vogliono!(per loro)e con le tasse che ci propinano; provate ad andare a votare adesso e vedrete come la pensano gli italiani.... ciao

Anonimo ha detto...

Il male minore?

http://qn.quotidiano.net/2007/06/09/16836-marty_governo_prodi.shtml

Anonimo ha detto...

Il male minore?

Parigi, 8 giugno 2007 - Secondo il relatore del Consiglio d'Europa sulle detenzioni e i trasferimenti illegali dei detenuti sospettati di terrorismo, lo svizzero Dick Marty (nella foto), l'attuale governo italiano sul caso Abu Omar si è comportato peggio di quello precedente ed ha assunto una posizione "scioccante" che "contrasta con la tradizione democratica italiana".




"La logica avrebbe voluto che il governo attuale facesse il possibile per dimostrare che il governo precedente ha coperto o compiuto azioni illegali nell'ambito della detenzione del trasferimento illegale di presunti terroristi", ha dichiarato Marty durante la conferenza stampa che ha seguito la presentazione del suo rapporto, "invece il governo Prodi è andato più lontano del governo Berlusconi nel tentativo di fermare l'inchiesta accuratissima del Tribunale di Milano.




Il governo italiano ha infatti chiesto alla Corte costituzionale di annullare il rinvio a giudizio disposto dal Tribunale di Milano nei confronti dei protagonisti del rapimento dell'imam milanese Abu Omar, sostenendo che tale rinvio si basava su prove coperte dal segreto di Stato. Questo atteggiamento è scioccante e contrasta con la tradizione democratica italiana".

ACCUSE A POLLARI

Marty ha accusato poi l'ex direttore del Sisde, il Servizio segreto militare italiano, Nicolò Pollari, di aver "mentito spudoratamente al Parlamento europeo durante la sua deposizione sul caso Abu Omar e sulla cooperazione dei Servizi segreti italiani con la Cia".
Secondo Marty, Pollari è infatti "stato smentito dall'inchiesta accuratissima dei magistrati della Procura di Milano che hanno dimostrato in modo dettagliato come gli uomini del Sisde abbiano collaborato con gli agenti della Cia"



RICATTI INCROCIATI

Sulla vicenda delle detenzioni segrete e dei trasferimenti illegali di presunti terroristi da parte della Cia in alcuni Stati europei, esiste un ricatto incrociato tra i Servizi segreti europei per mantenere il silenzio.
Secondo Marty, la mancata cooperazione dei Servizi segreti dei diversi Stati europei coinvolti - fra i quali in particolare la Polonia, la Romania, l'Italia e la Germania - è dovuta alla "esistenza di un sottile ricatto incrociato tra di loro: siccome tutti hanno fatto delle porcherie in questa vicenda ciascuno ha minacciato di rivelare quelle dell'altro se quest'ultimo avesse rivelato le proprie. C'era quindi un interesse comune a mantenere il silenzio e a non collaborare con la nostra commissione".

Ale ha detto...

Sei vittima del tuo inquadramento ideologico: solo così si può spiegare il sostegno ad un viscido intrallazzatore come Mastella, non concepibile da una mente lucida.

p.s. sveglia, uscite dal guscio e guardate i VERI PROBLEMI con cui il paese ha a che fare invece che fare i girotondi a sostegno dei lavavetri e dei delinquenti albanesi