12 febbraio 2008

Classifica Libri 2008/ Gennaio

Il 1° posto dei best seller di Gennaio è quello più ovvio: Harry Potter e i doni della morte, 7° ed ultimo (?) capitolo della saga del maghetto britannico.




Best Seller - GENNAIO 2008
PosPos-1TITOLOAUTORIEditore
1^HARRY POTTER E I DONI DELLA MORTEJoanne K. RowlingSalani
22GOMORRARoberto SavianoMondadori
31IL GIORNO IN PIÙFabio VoloMondadori
4^LA SOMMA DEI GIORNIIsabel AllendeFeltrinelli
59L'ELEGANZA DEL RICCIOMuriel BarberyE/O
63UNA GIORNATA NELL'ANTICA ROMAAlberto AngelaMondadori
74MILLE SPLENDIDI SOLIKhaled HosseiniPiemme
88IL CACCIATORE DI AQUILONIKhaled HosseiniPiemme
910LA CASTAG. Antonio Stella; Sergio RizzoRizzoli
107L'ARTE DEL DUBBIOGianrico CarofiglioSellerio Editore Palermo
11^L'OSPITE INQUIETANTEUmberto GalimbertiFeltrinelli
12^È FACILE SMETTERE DI FUMARE SE SAI COME FARLO Allen Carr EWI
136MONDO SENZA FINEKen Follett Mondadori
1419LA SOVRANA LETTRICEAlan BennettAdelphi
15^MANI SPORCHEGianni Barbacetto; Peter Gomez; Marco TravaglioChiarelettere
16^LA MUSICA SVEGLIA IL TEMPODaniel Barenboim; a cura di E. CheahFeltrinelli
17^CHI È IL MIO PROSSIMOAdriano SofriSellerio Editore Palermo
18^TRAUMAPatrick McGrathBompiani
1913CHESIL BEACHIan McEwanEinaudi
2012LA GRAMMATICA DI DIOStefano BenniFeltrinelli

LEGENDA: Il simbolo ^ denota i titoli non presenti nella settimana precedente. L'ultima colonna è un indicatore che rappresaenta la misura relativa di un successo del film, posto uguale a 100 quello in prima posizione.

Trionfo annunciato, vista la trepidante attesa e lo spreco di promozione, per l'ultima fatica della JK Rowling e per il capitolo conclusivo della saga di Harry Potter. Bah, sembra che poi così conclusivo non sia, considerando le proteste degli accaniti e fedelissimi lettori che la scrittrice inglese si è conquistata in questi 8 anni.

Tra i nuovi ingressi due soli romanzi, tra l'altro entrambi con al centro la famiglia: quello delicato di Isabel Allende (La somma dei giorni) e quello più angosciante di Patrick McGrath (Trauma).

Gli altri sono tutti, più o meno, dei saggi: da L'ospite inquietante di Umberto Galimberti sul nichilismo dei giovani a Mani sporche, ennesima inchiesta di 3 giornalisti d'assalto quali Gianni Barbacetto, Peter Gomez e l'immancabile Marco Travaglio, passando per Chi è il mio prossimo di Adriano Sofri che si interroga sulla "eterogenesi dei fini" e per La musica sveglia il tempo, del pianista e direttore d'orchestra Daniel Barenboim.

Classifica precedente: Dicembre 2007

Nessun commento: