30 marzo 2011

Lega Ladrona/ La Lega corrotta

La Lega pur di racimolare uno scampolo di «federalismo» alla trota o alla triglia ha voluto il referendum sull’acqua, sul nucleare e sul(l’il)legittimo impedimento in giorno diverso da quello delle elezioni amministrative, sperperando così 300 milioni almeno. Non erano quelli della buona amministrazione? Quelli della burocrazia al macero? Quelli del rispetto delle decisioni popolari? Questi col popolo fanno solo i gargarismi.

Guardate come governano: gli effetti del bunga bunga si vedono adesso a livello internazionale perché nessuno considera seriamente l’Italia, nemmeno la Francia che ne aveva interesse. Non conta nemmeno come il due di briscola e Berlusconi deve faticare per stare al passo e deve rincorrere tutti per essere almeno considerato nelle foto di gruppo. Non aveva detto che la politica estera si fa con il suo «charme» di pagliaccio, ubriaco fradicio di se stesso?

La Lega non aveva promesso la sicurezza e niente più immigrati? A questo scopo sono andati in Africa a pagare perché fossero i dittatori ad ammazzare i disperati che fuggono da se stessi. Non è stato un trattato, ma la stipula di un contratto con un killer. Ora il contratto di carta ha fatto «buuummm!» e l’Africa mediterranea si riversa sull’Italia, non perché bella e appetitosa, ma perché la più vicina.

La Lega dei lanzichenecchi ha fatto solo proclami per i propri adepti e ora si scopre che «sotto il vestito niente». Niente di niente. Nemmeno il niente. Solo vuoto spinto. «Cacciamoli e basta» sentenzia Bossi, il padre del Trota. Da quando sono al governo va tutto storto: l’economia, la legalità, la giustizia, la sicurezza; il Nord-Est ha chiuso i battenti per la loro politica; è aumentata la stupidità; hanno votato tutte le leggi indecenti a favori di Berlusconi che, pur di avere il salvacondotto e la testa dei giudici che hanno osato inquisirlo, concede tutto, anche l’indecenza. E i leghisti a cui nulla importa delle sorti del Paese, pigliano tutto il peggio della peggiore democrazia cristiana e del peggiore del pessimo craxismo. Ieri erano a favore di Mani Pulite, oggi sono a favore dei mafiosi e li salvano in Parlamento.

Lega e Pdl avevano promesso un codice contro la corruzione. Berlusconi e Bossi hanno tuonato sul Parlamento che deve essere ridimensionato; hanno urlato contro i costumi della politica e per essere coerenti provano a infilare un codicillo in provvedimento europeo per aumentare gli assessori e Roma e a Milano; sono colpevoli perché sanno di fare una porcata perché approfittano della distrazione generale e contano che nessuno se ne accorga. Sono filibustieri che sanno quello che fanno. Questo codicillo è il grimaldello che apre le porte all’aumento del numero del ministeri e dei sottosegretari. Le bocche fameliche dei mangia-pane-a-tradimento sono infinite e tutti tengono famiglia. Avevano detto che avrebbero diminuito parlamentari, ministri e sottosegretari: Berlusconi e Bossi hanno giocato su questo in campagna elettorale. Hanno fatto la pelle a Prodi che era arrivato a al numero mastodontico di 101 tra ministri e sottosegretari per fare spazio ai famelici proletari, grondanti sudore di astinenza da potere e ora questi qua come se niente fosse moltiplicano i posti per fare accedere alla mensa del potere mafiosi, camorristi e ‘ndranghetari.

Ecco gli onesti, i puri, quelli che disdegnano il teatrino della politica e i metodi democristiani delle correnti: Bossi ha sistemato i suoi figli, Berlusconi i figli, i figliocci, le mignotte e i papponi anche con l’approvazione della Curia romana, il sigillo del Vaticano e l’accondiscendenza istituzionale della Cei.

(via Paolo Farinella)

7 commenti:

W Renzo ha detto...

ascolta carino te nn hai ancora capito una cosa: che quì in PADANIA la gente la pensan TUTTI come noi della LEGA !!!!!!

e se a te nn ti sta bene puoi andare sempre a vivere a CUBA o in RUSSIa dai tuoi amici comunistelli !!!!

La gente nn vi crede piu e vi ODIA se guardi bene: perche continuate a far entrare CLANDESTINI che poi vi VOTANO !!!

MA LA GENTE HA CAPITO !!!!

W la PADANIA

17 marzo ha detto...

La cosa fantastica degli elettori della Lega è che sono nella merda fino al collo, e anziché cominciare a spalare, la assaggiano e dicono: "buona!". Che gli si può dire ancora, arrivati a questo punto? Buon appetito!

Stefano ha detto...

Io sono "lumbardo" da generazioni e mai stato leghista e a chi crede, o ha preferito credere, che la Lega sia un partito "perfetto" si sbaglia di grosso.
Anche lei ha i suoi intrallazzi, come tutti gli altri partiti d'altronde.
Basta vedere la vergogna della sistemazione del Trota...

Anonimo ha detto...

LUMBARDO: te devi contare che fra poco RENZO sara' il primo PRESIDENTE della PADANIA (subito dopo la Secessione)
e anche MONICA RIZZI avra' dei posti importantissimi (forse Ministro) anche se adesso e' sotto attacco da quei 4 comunistelli di m...a per la storia della laurea (ma e' una storia che han montato su i comunisti perche' NON CE' NIENTE DI VERO)

PADANIA LIBERA !

Stefano, il Lumbard ha detto...

Anonimo:
in questo momento non voglio discutere sulle capacità del Trota di reggere un simile ruolo, ma mi dici con quale diritto può aspirarvi?
Come ci arriverebbe? Per meriti?...

Libero Padano ha detto...

SECESSIONEEEE !!!!!!!!
SECESSIONEEEE !!!!!!!!
SECESSIONEEEE !!!!!!!!
SECESSIONEEEE !!!!!!!!
SECESSIONEEEE !!!!!!!!
SECESSIONEEEE !!!!!!!!
SECESSIONEEEE !!!!!!!!
SECESSIONEEEE !!!!!!!!
SECESSIONEEEE !!!!!!!!
SECESSIONEEEE !!!!!!!!
SECESSIONEEEE !!!!!!!!
SECESSIONEEEE !!!!!!!!

AlCoglionePadano ha detto...

@Libero Padano:

COGLIONEEEE !!!!!!!!
COGLIONEEEE !!!!!!!!
COGLIONEEEE !!!!!!!!
COGLIONEEEE !!!!!!!!
COGLIONEEEE !!!!!!!!
COGLIONEEEE !!!!!!!!
COGLIONEEEE !!!!!!!!
COGLIONEEEE !!!!!!!!
COGLIONEEEE !!!!!!!!
COGLIONEEEE !!!!!!!!
COGLIONEEEE !!!!!!!!
COGLIONEEEE !!!!!!!!