08 agosto 2011

E ora, cosa farà Vasco Rossi?

E' un po' che sosteniamo che il problema dell'Italia, subito dopo quello del culo flaccido di arcore e quello del lider Maximo, si chiama Vasco Rossi. Qui non vogliamo farvi il riassunto delle puntate precedenti ma interrogarci su cosa possa essere l'annunciata "svolta" di MiticoVasco. A darcene spunto è una delirante intervista fatta dal più celebrato non-critico di questo paese al collaboratore (Gaetano Curreri) più fido del nostro eroe sul più titolato quotidiano nazionale.

Le dichiarazioni di Curreri fanno impallidire tutti i culti della personalità di staliniana e sinanche berlusconiana memoria. Qui ci limitiamo a riportarvi solo gli estratti più notevoli.
«Io non credo alla depressione di Vasco. Quello cui stiamo assistendo è il brontolio di un vulcano che sta per eruttare. Siamo alla vigilia di una grande svolta, impensabile per chiunque. In passato le canzoni che gli sono uscite in un periodo che lui definisce buio, non sono canzoni da depresso».

«Nel nostro giro siamo sempre stati sempre affascinati dalla chimica. Entrare in una farmacia era come per altri entrare in pasticceria: le pillole, i colori, i rimedi per tutti i mali lì sul bancone. Un viaggio da orgasmo».

«Ci fa sapere di essere pronto a regalarci nuove sorprese. Qualcosa di nuovo gli sta bollendo nello stomaco. Leggendo fra le righe... ci sta mandando dei flash di genialità, di nuove consapevolezze. Io credo anche di sapere cosa ha in mente. Ma taccio. Certo è che il ruolo di rockstar ora gli va stretto».

Travolto anch'io da uno di quei flash di genialità che il vate di Zocca ci ha magnanimamente inviato (e dopo essermi ripreso dall'ardita analogia della farmacia vista come una pasticceria) provo a divinare quale sarà la svolta che così "discretamente" ci viene annunciata.

E visto che questo è un blog democratico, vi diamo la possibilità, e la diamo anche alle centinaia di milioni (può bastare?) di fan del mitico, di esprimere le vostre previsioni tramite il seguente sondaggio. Predite anche voi quale sarà la svolta di Vasco e, a differenza del Curreri, manifestate quello che avete in mente.



(Ok, nonostante con questo post ci siamo giocati una buona metà dei visitatori di sinistra, vi invitiamo lo stesso a votare (e far votare) per HitParadeItalia come miglior sito musicale tramite questa pagina.)

5 commenti:

dj Paul ha detto...

A parte il cofanetto che esce sempre e comunque, di sicuro prepara il rientro in grande stile, dopo aver fatto finta di ritirarsi.

hesse_f ha detto...

di previsioni non ne ho, aspetto senza alcuna trepidazione, la svolta virgolettata, le cui anticipazioni sono affidate agli amici e ai collaboratori. Un libro di poesie, un film non (auto)biografico, un'opera lirica, una composizione classica..Qualsiasi cosa verrà partorita dal MiticoVasco, l'avrei apprezzata di più senza troppe parole di contorno. Che canti...e basta!

Silvia Griff ha detto...

Devo dire che quella della farmacia come pasticceria, mi ha lasciata di stucco ! E resto sul classico, continuando a preferire le pasticcerie. Per Vasco, visto che non mi piace particolarmente propendo per una crisi senile anticipata. Probabilmente o si farà vegano, oppure farò qualche viaggio alla ricerca di sè. Ma ho poche speranze che si ritrovi da qualche parte. Probabilmente avrà dei buoni manager pronti a suggerirgli l'idea di un bel cofanetto natalizio..

Anonimo ha detto...

è vero Susanna anche per me è uguale!!!!http://www.huffingtonpost.it/2014/03/13/tiziano-motti-europarlamentare-la-verita-video_n_4956684.html

Anna G ha detto...

è bello sapere che qualsiasi sarà la scelta di Vasco, c'è qualcuno che dal mondo della politica gli renderà omaggio.

http://video.corriere.it/tiziano-motti-eurodeputato-rocker-canta-come-vasco/d6c73e72-ab89-11e3-a415- 108350ae7b5e