11 agosto 2012

Chi ci lascia/ Marvin Hamlisch

Nel quasi silenzio generale, qualche giorno fa (il 6 agosto) è scomparso a Los Angeles il musicista e compositore Marvin Hamlisch. Chi era costui? Se siete (o siete stati) amanti del cinema americano, certamente avrete visto il suo nome nei titoli di testa o di coda di decine e decine di film.


Marvin Hamlisch è stato uno dei più grandi compositori di colonne sonore cinematografiche, caratterizzandosi sopratutto per la qualità delle pellicole che ha musicato, a partire dalla sua primissima soundtrack (1968) relativa a Un uomo a nudo (The Swimmer), dove accompagnava Burt Lancaster nel suo peregrinare tra le piscine delle vielle californiane, sino all'ultima (2009) relativa a The Informant, dove accompagna la lotta di Matt Damon contro una multinazionale farmaceutica.

Così, per rendere più piacevole la lettura di queste note, e per aiutare la vostra memoria, abbiamo messo a punto questa playlist con alcuni dei pezzi più famosi composti da Hamlisch negli oltre 40 anni di onoratissima e premiatissima carriera.



Film quasi sempre di alta qualità, ma non "alternativi", inseriti totalmente nello star system hollywoodiano, cui Hamlisch apparteneva, avendo contribuito a crearne la mitologia, con almeno 2 film passati alla storia del cinema e rislaenti nella prima metà degli anni '70: Come eravamo con Robert Redford e Barbra Streisand per cui ha scritto il suo cavallo di battaglia The Way We Were, e La stangata, indelebilmente associato alla sua riscrittura del pezzo rag di Scott Joplin (The Enterteiner), divenuto celebre nel suo adattamento. Per entrambi i suddetti brani Hamlisch ha vinto l'Oscar, anzi tre: Migliore colonna sonora drammatica e migliore canzone originale per "The Way We Are", e miglior colonna sonora per "La stangata".

E ce ne sarebbe un terzo di grande classico che Hamlisch ci ha lasciato, anche se sarebbe da annoverare più nella storia del teatro musicale più che del cinema, A Chorus Line, di cui ha scritto interamente la partitura, vicendo i premi Pulitzer e Tony. A proposito di premi, Hamlisch detiene, insieme ad un altro mitico compositore -Richard Rodgers- un prestigioso record: aver vinto tutti i massimi 5 premi dello spettacolo americano. Oltre ad Oscar e Pulitzer, ha infatti vinto il premio Grammy (per la musica), il premio Emmy (per la TV) ed il premio Tony (per il teatro).

Le sue colonne sonore hanno accompagnato innumerevoli film di altissima qualità, tra cui ci piace segnalare: due film del primissimo, irresistibile, Woody Allen, Prendi i soldi e scappa e Il dittatore dello stato libero di Bananas, Prigioniero della Seconda Strada con Jack Lemmon, non poteva mancare una puntata della saga di James Bond con Agente 007 - La spia che mi amava, la commedia intimista (la sua specialità) Lo stesso giorno, il prossimo anno di Robert Mulligan, Gente comune di Robert Redford, il pluripremiato La scelta di Sophie con Meryl Streep, Tre scapoli ed un bebè, Paura di amare con Michelle Pfeifer e L'amore ha due facce di e con Barbra Streisand.

Certo, a volte le sue composizioni possono irritare per la troppa melassa, ma come dicevamo la sua opera è totalmente immersa nello star system americano di cui è stato uno dei massimi professionisti.

Nessun commento: