27 novembre 2007

Chart Internazionali 2007/ Novembre: 3a settimana

Le classifiche internazionali di USA e UK dall'11 al 17 novembre 2007 con l'aggiunta, questa settimana, delle chart olandesi.




USA ALBUM (settimana 11/17-11-07)

1 (*) Alicia Keys - As I Am
2 (6) Josh Groban - Noel
3 (*) Celine Dion - Taking Chances
4 (*) various artists - Now 26
5 (3) Garth Brooks - The Ultimate Hits
6 (2) Eagles - Long Road Out Of Eden
7 (*) Led Zeppelin - Mothership
8 (1) Jay-Z - American Gangster
9 (5) Carrie Underwood - Carnival Ride
10 (4) Chris Brown - Exclusive



USA SINGOLI (settimana 11/17-11-07)

1 (2) No One - Alicia Keys
2 (1) Kiss Kiss - Chris Brown feat. T-Pain
3 (3) Apologize - Timbaland feat. OneRepublic
4 (6) Low - Flo-Rida feat. T-Pain
5 (5) Bubbly - Colbie Caillat
6 (4) Crank That (Soulja Boy) - Soulja Boy
7 (7) Good Life - Kanye West feat. T-Pain
8 (12) Clumsy - Fergie
9 (8) Cyclone - Baby Bash feat. T-Pain
10 (9) Stronger - Kanye West



UK ALBUM (settimana 11/17-11-07)

1 (*) Leona Lewis - Spirit
2 (*) Spice Girls - Greatest Hits
3 (1) Westlife - Back Home
4 (*) Led Zeppelin - Mothership
5 (*) Celine Dion - Taking Chances
6 (2) Eagles - Long Road Out Of Eden
7 (*) Killers - Sawdust
8 (*) Andrea Bocelli - Vivere/The Best Of
9 (126) Take That - Beautiful World
10 (6) Amy Winehouse - Back To Black



UK SINGOLI (settimana 11/17-11-07)

1 (1) Bleeding Love - Leona Lewis
2 (2) Rule The World - Take That
3 (3) Apologize - Timbaland feat. OneRepublic
4 (12) 2 Hearts - Kylie Minogue
5 (4) Valerie - Mark Ronson feat. Amy Winehouse
6 (9) No One - Alicia Keys
7 (5) Home - Westlife
8 (*) Flux - Bloc Party
9 (*) Loch Lomond - Runrig feat. Tartan Army
10 (6) About You Now - Sugababes



Olanda ALBUM (settimana 11/17-11-07)

1 (1) André Hazes - Samen met Dré
2 (*) Alicia Keys - As I Am
3 (2) Eagles - Long Road Out Of Eden
4 (*) Celine Dion - Taking Chances
5 (21) Paul Potts - One Chance
6 (3) Katie Melua - Pictures
7 (4) Andrea Bocelli - Vivere/The Best Of
8 (5) Ilse DeLange - Live
9 (9) De Club Van Sinterklaas - De Liedjes van De Club Van Sinterklaas 2007
10 (6) Eros Ramazzotti - E2



Olanda SINGOLI (settimana 11/17-11-07)

1 (1) Dan volg je haar benen / Calypso - Jan Smit / John Denver & Jan Smit
2 (2) Don't Look For Me - Maaike
3 (4) Good God - Anouk
4 (6) Alles is liefde - Blof
5 (7) Heater - Samim
6 (10) Big Girl (You Are Beautiful) - Mika
7 (5) Bedankt mijn vrend - André Hazes & André Hazes Jr.
8 (12) Doe maar gewoon - René Froger
9 (9) Jij bent zo - Jeroen van der Boom
10 (11) Tired Of Being Sorry - Enrique Iglesias




Alicia Keys - As I Am
742mila copie vendute in una settimana negli States, un totale che per il 2007 è inferiore solo al record stabilito da Kanye West e il suo "Graduation" nello scorso settembre: preparato da Alicia Keys per quattro anni (tanti ne sono passati dal precedente lavoro in studio), ricco di collaborazioni mirate (la quotata autrice Linda Perry firma ben tre brani), "As I Am" apre col botto, nonostante recensioni di umore contrastante. Come se non bastasse, il singolo No One conclude la sua lenta ma sicura ascesa giungendo al primo posto tra i singoli USA (e spodestando dalla vetta Chris Brown con T-Pain e la loro "Kiss Kiss", il cui regno è durato tre settimane), mentre registra un andamento favorevole anche in Gran Bretagna, dove sale dal nono al sesto posto.

* * *

Celine Dion - Taking Chances
La cantante canadese torna alle posizioni alte delle classifiche internazionali con il primo album in lingua inglese in 4 anni, con collaboratori che vanno da Ben Moody, ex-chitarrista degli Evanescence, al cantante r&b Ne-Yo, fino alla "solita" Linda Perry, qui autrice di due canzoni. E' invece firmato da Dave Stewart degli Eurythmics e Kara DioGuardi il singolo omonimo, che percorre sentieri pop mainstream piuttosto sicuri.

* * *

[various artists] - Now 26
A permettere l'ingresso del nuovo volume della sempre vendutissima collana "Now" nei top 10 statunitensi è soltanto la differente metodologia utilizzata dai compilatori della classifica americana degli album rispetto ai colleghi britannici.
Infatti la chart britannica separa le compilation dagli "artist albums" (come avviene in Italia con le classifiche ufficiali FIMI/Nielsen) e le elenca in un'apposita graduatoria, a capo della quale immancabilmente ci sarà molto presto anche il nuovo volume della serie "Now" britannica, il sessantottesimo appena uscito oltre Manica.
Il concetto della serie "Now That's What I Call Music!" -questo il titolo completo- è semplice ma efficace: offrire nelle sue tre compilation annuali (di solito escono in marzo, luglio e novembre) una sequenza dei successi maggiori degli ultimi mesi.
Così nel volume 26 della serie USA compaiono 20 hit recenti, dal pop di Who Knew di Pink all'hip hop del recente numero 1 "Crank That (Soulja Boy)" di Soulja Boy.

* * *

Led Zeppelin - Mothership
136mila copie negli States, il 25% delle quali (quasi un record per un album!) vendute digitalmente, mentre finora sono 58mila in Gran Bretagna: alla vigilia dell'atteso concerto della reunion dello storico gruppo hard-rock inglese (la cui data ora è fissata per il 10 dicembre all'O2 di Londra), "Mothership" ha il pregio di riportare gli inossidabili classici firmati da Jimmy Page e Robert Plant nelle classifiche di mezzo mondo.
L'antologia doppia (o arricchita da un DVD nell'edizione limitata) contiene 24 brani -senza alcun inedito- scelti personalmente dagli stessi Plant, Page e John Paul Jones (i componenti in vita della band, essendo il batterista John Bonham scomparso tragicamente nel 1980).
E c'è un po' tutto il meglio, dall'energia pura di "Whole Lotta Love" alla splendida Stairway To Heaven (qui la versione dal vivo, da "The Song Remains The Same").
A proposito di quest'ultima, una curiosità: se i Led Zeppelin non hanno mai fatto sentire la loro presenza nella classifica britannica dei singoli (ne pubblicarono solo uno a inizio carriera, dedicandosi poi esclusivamente alla pubblicazione di album), in questi giorni la possibilità di scaricare singole tracce dai loro rispettivi album (il loro catalogo è stato reso disponibile per il download solo in questi giorni) ha generato una bizzarra new entry.
Infatti questa settimana la loro versione di "Stairway To Heaven" (datata 1971) entra per la prima volta (in precedenza era successo solo a delle cover) nella top 40 britannica, precisamente al numero 37.

* * *

Clumsy - Fergie
Con Clumsy, che curiosamente campiona il Little Richard di "The Girl Can't Help It", la cantante dei Black Eyed Peas porta a 5 i singoli tratti dal suo debutto solista "The Dutchess" che hanno raggiunto i primi dieci negli Stati Uniti. E' un risultato raro per un album di debutto, che eguaglia quello di Paula Abdul e del suo fortunatissimo "Forever Your Girl", protagonista della medesima impresa tra il 1989 e il '90.

* * *

Leona Lewis - Spirit
E' una settimana di record ed eventi unici, e non poteva mancare all'appello la 22enne cantante-rivelazione inglese, già vincitrice della terza serie di "The X Factor", ma ormai proiettata ben al di là dell'effimera fama conseguente all'esposizione in simili "reality-contest" televisivi. Il suo album di debutto "Spirit" vende oltre 375mila copie in Gran Bretagna nella sola settimana d'uscita, superando il primato degli Arctic Monkeys, il cui debutto "Whatever People Say I Am, That's What I'm Not" era finora l'album di debutto ad aver venduto più copie nella prima settimana (furono circa 360mila nel loro caso, a inizio 2006).
Intanto il singolo Bleeding Love è per la quarta settimana in testa alla rispettiva graduatoria: il conto alla rovescia per l'affermazione di Leona come stella internazionale è appena iniziato...

* * *

Spice Girls - Greatest Hits
Mentre scendono dal numero 20 al 23 con il nuovo singolo Headlines (Friendship Never Ends), le Spice Girls rimediano in parte con un secondo posto per il "Greatest Hits" che annuncia il loro tour internazionale, che partirà da Vancouver il 2 dicembre. Ma a sette anni dal loro scioglimento, sembra essersi definitivamente persa la freschezza e lo spirito di puro divertimento che infondeva canzoni sbarazzine come "Wannabe" o "Spice Up Your Life". Le velleità sofisticate delle "Girls" di oggi fanno a pugni con parte del repertorio passato, e ad occupare il posto di primo piano che le Spice ebbero nei tardi anni '90 oggi ci sono le creazioni ultra-pop delle Sugababes o quella tardo-adolescente finta-punk di Avril Lavigne...

* * *

Killers - Sawdust
Nell'arco di pochi anni e attraverso due soli album, la rock band di Las Vegas ha raccolto a sè un nutrito seguito di fans. Così persino questa compilation di rarità e remix conquista i top 10 britannici e sfiora -fermandosi al numero 12- un analogo risultato negli Stati Uniti. In "Sawdust" figura anche Tranquilize, ottima canzone realizzata con la partecipazione di Lou Reed.

* * *

Andrea Bocelli - Vivere/The Best Of
Dopo essersi affacciata nei top 10 americani, la compilation con il meglio del repertorio di Andrea Bocelli entra in alto anche in Gran Bretagna appena uscita, ed è presente anche nei top 10 olandesi (la chart "a rotazione" scelta questa settimana), in compagnia di un altro ambasciatore della musica leggera italiana all'estero, cioè Eros Ramazzotti. "Vivere", in duetto con Laura Pausini, è la title-track del "best of" di Bocelli, e ovviamente ne esiste una versione in lingua spagnola, destinata al pubblico latino-americano: Vive Ya.

* * *

2 Hearts - Kylie Minogue
Il ritorno sulle scene di Kylie Minogue dopo qualche anno di pausa -e una battaglia vinta contro un tumore al seno- è segnato dall'ottima 2 Hearts, cover di un brano della semi-sconosciuta band londinese Kish Mauve. In attesa dell'uscita del nuovo album "X", Kylie esce dalla routine dance dei suoi ultimi dischi di maggior successo e abbraccia in questo brano un andamento quasi glam-rock. Per la statistica, "2 Hearts" è il 30° singolo della sua ventannale carriera a raggiungere i top 10 in Gran Bretagna.

* * *

Flux - Bloc Party
Tra le band più interessanti della scena rock indipendente degli ultimi anni, guidati dal cantante di colore Kele Okereke, i Bloc Party pubblicano un brano finora inedito su album (apparirà nell'imminente ristampa dell'ultimo "A Weekend In The City", secondo album della loro discografia) dall'insolito arrangiamento elettronico.
Prodotta da Jacknife Lee (già al banco di regia per gli ultimi album di Snow Patrol ed Editors, oltre ad aver collaborato con gli U2), Flux manipola la voce di Kele con l'effetto "auto-tune" -vedi gli Eiffel 65 di "Blue" e la celeberrima "Believe" di Cher- risultando comunque epica al di là degli accorgimenti stilistici, e quindi in linea con lo stile evocativo della band.

* * *

Loch Lomond - Runrig feat. Tartan Army
Loch Lomond è una canzone che il gruppo folk-rock scozzese dei Runrig pubblicò per la prima volta nel 1979.
La band ha deciso di registrarne una nuova versione -i cui proventi vanno in beneficenza per l'iniziativa della BBC "Children In Need"- in occasione della recente partita di calcio Scozia-Italia, con l'accompagnamento del coro della Tartan Army (cioè i pittoreschi tifosi in kilt che seguono la nazionale scozzese) e la partecipazione di Rod Stewart. Il singolo ha permesso ai Runrig di raggiungere i top 10 per la prima volta nella loro carriera, anche se pare destinato a scendere immediatamente in seguito alla sconfitta degli scozzesi sul prato verde...


* * *

André Hazes - Samen met Dré
In testa agli album più venduti in Olanda c'è il disco postumo di André Hazes, cantante di genere sentimentale scomparso tre anni fa alla prematura età di 53 anni. Bedankt mijn vrend, in cui grazie ai "prodigi tecnologici" la sua voce si sovrappone con dubbio gusto a quella di suo figlio, è il singolo tratto da "Samem met Dré", anch'esso nei relativi top 10.

* * *

Dan volg je haar benen / Calypso - Jan Smit / John Denver & Jan Smit
Già "ragazzo prodigio" (bazzica le classifiche dalla tenera età di 12 anni), il 21enne Johannes Hendricus Maria "Jan" Smit è invece in testa tra i singoli nei Paesi Bassi con questo "doppio lato A".
Se "Dan volg je haar benen" è un tipico esempio di schlager (lo stile di musica leggera molto melodica e popolare nell'Europa centrale), per ovvi motivi è più interessante l'altro brano, la cover di Calypso -canzone di sapore ambientalista che John Denver dedicò nel 1975 a Jacques Cousteau- è un altro "duetto postumo", visto che campiona la voce dello stesso Denver.


by Pop!

Settimana precedente: Chart Internazionali 2007/ Novembre: 2a settimana

1 commento:

Stefano ha detto...

I Kish Mauve (Jim Eliot e Mirna Stilwell) non solo hanno scritto "2 hearts", ma hanno anche prodotto e partecipato come musicisti alla registrazione di questa versione di Kylie Minogue: una specie di auto-cover.