03 novembre 2007

Intervista a Renato Pareti

Prima ancora che dagli interpreti, la grande musica leggera italiana è stata fatta sopratutto dagli autori che hanno spesso scritto dei pezzi che sono rimasti nella memoria collettiva. Tra questi atuori c'è sicuramente Renato Pareti, autore di diversi successi anni '70 per gruppi quali Nuovi Angeli e Homo Sapiens, in coppia con Roberto Vecchioni, con Paolo Limiti o Maurizio Piccoli.

Sul sito hitparadeitalia.it abbiamo raccolto una toccante intervista a Renato tramite cui, oltre a ripercorrere le principali tappe della sua carriera, abbiamo toccato alcuni temi "scottanti" riguardanti copyright e ruolo della SIAE, di cui è uno dei membri in rappresentanza degli autori: da leggere.

Per la tradizionale compilation, l'abbiamo fatta scegliere direttamente all'autore che ci ha elencato i suoi pezzi che ritiene più riusciti. Eccoli

Renato Pareti Compilation

ANNA DA DIMENTICARE - I Nuovi Angeli
LA' - Renato Pareti
BELLA DA MORIRE - Homo Sapiens
FAR L'AMORE PARLANDO D'ALTRO - Renato Pareti
DOLCEMENTE BAMBINA - Santino Rocchetti
DA DOMANI - Renato Pareti
DONNA FELICTA' - I Nuovi Angeli
HO VISTO UN TRAM - Renato Pareti
IO E TE - Homo Sapiens
STASERA NON CI STO - Renato Pareti
PECOS BILL - Homo Sapiens
UN ALTRO CIELO - Renato Pareti
IL TOPO CON GLI OCCHIALI - Piccolo Coro dell'Antoniano
PARLAMI ANCORA - Renato Pareti

1 commento:

pbm ha detto...

Trovo estremamente interessante la dicotomia "autori-editori", soprattutto in questi giorni in cui fa furore la notizia dell sciopero degli sceneggiatori hollywoodiani.

Trovo invece poco furbo (e un po' capzioso) il riferimento al rischio del "regalare la musica via Internet": come se chi volesse fare la compilation cinese non potesse farlo acquistando un CD con tanto di bollino, magari all'autogrill. O, visto che si parla di autori, farla suonare dal cinese di turno.
Purtroppo anche personaggi apparentemente "illuminati" come Pareti non riescono a separare l'oggetto-disco dal contentuo-canzone. Il notorio caso di "Wimowe" è come se non fosse mai esistito. Mah.