31 gennaio 2009

Pirl Parade 2009/ Settimana n. 4 (dal 24 al 30 Gennaio)

Del tutto a sorpresa, Tele 2 si impone come Pirl della scorsa settimana battendo una la spietata concorrenza di due cogli oni quali Sacconi e Maroni. Ma veniamo alle nomination della settimana in corso.

1. Francesco Rutelli
Il pluri-trombato parlamentare del PD ha tuonato contro l'archivio Genchi sulle presunte intercettazioni telefoniche: "Temo che nelle prossime settimane ci si renderà conto che si tratta di una questione molto rilevante per la nostra libertà e la nostra stessa democrazia". No caro, è l'esistenza di parlamentari come te a costituire una questione molto rilevante per la nostra libertà e la nostra stessa democrazia.

2. La Warner
Questa lungimirante major discografica sta censurando tutti i video musicali dei propri artisti su YouTube. Ultima vittima di questa brillantissima politica sono i Death Cab for Cutie che si sono visti censurare dalla loro casa discografica il loro video sul loro sito. E mentre i Monty Python stanno facendo soldi a palate promuovendo i loro video su YouTube, le major discografiche si avviano verso la bancarotta.

3. Il Comune di Milano
Ha battuto un record prestigioso: una multa ogni 11 secondi, quasi 3 milioni in un anno. Ed i mlanesi sono stati tosati di qualcosa come 200 milioni di euro. Per la gran parte carpiti attraverso le telecamere. Quelle telecamere per cui è stato (finalmente) arrestato per frode il progettista lombardo che le aveva inventate. A quando l'arresto degli amministratori milanesi?

4. Walter Veltroni
Stavo pensando di inserirlo d'ufficio in qualsiasi puntata della Pirl Parade. Non passa settimana che non si meriti una citazione per quello che fa e, sopratutto, per quello che non fa. Questa settimana si è distinto per l'approvazione insieme ai compari del PdL per la proposta di nuova legge elettorale per le Europee che ha l'evidente intento di liberarsi di quello che resta dei gruppuscoli alla sinistra del PD.

5. La Russa e Meloni
I ministri fascisti Ignazio La Russa e Giorgia Meloni stanno sbraitando contro il Brasile per la mancata estradizione del terrorista Cesare Battisti arrivando a pretendere l'annullamento dell'amichevole di calcio Italia-Brasile. Forse perchè questo Stato ha smesso di dare rifugio e protezione a fascistoni della peggior risma, come fatto negli scorsi decenni.

A voi l'ardua sentenza.



Alla prossima.

Pirl Parade precedente: Settimana del 24 gennaio 2009

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Mi spiace per Veltroni e per quello che (non) fa.
Non mi intendo molto di politica ma sono certo che se la destra ha preso molto potere è anche grazie ad una sinistra che negli ultimi anni si è indebolita, divisa e imborghesita nel senso negativo del termine. Spero di non sembrare qualunquista e superficiale...
Stefano

herr doktor ha detto...

@Stefano:
hai ragione.
Questa volta, però, la palma (anzi la 'pirl') spetta secondo me a Larussa ;-)

'notte

Pasellone ha detto...

battisti va estradato come qualsiasi terrorista che sia di sinisrta o di destra e come qualsiasi assasino a prescindere che sia un crimine politico o meno. Se avesse ucciso per suo proprio gusto anziche a scopi politici ora non saremmo qui a discutere.