10 ottobre 2009

Pirl Parade 2009/ Settimana n.40 (dal 2 al 9 ottobre)

Che il centro-sinistra sia retto da una manica di incapaci è ormai una di quelle verità che tutti danno per scontato, verificato da centinaia di prove. L'ultima è quella che riguarda lo scudo fiscale. Il Pirl della settimana scorsa è stato stravinto dalla sporca ventina di parlamentari del PD che erano assenti alle votazioni, mentre l'autore del provvedimento, l'ineffabile Giulio Tremonti, quando era stato candidato per averlo concepito lo scudo fiscale, è risultato penultimo tra i candidati al Pirl. Cosicchè lo scudo fiscale sembra passato più per volere del PD che del PDL che invece l'ha proposto e se l'è votato. Bah... siamo davvero un curioso paese. Ok, passiamo alle nomination.

1. Niccolò Ghedini
Attualmente è il più ascoltato consigliere della tessera P2 n. 1816 (sempre sia lodata). E si vede dai risultati! Ha superato se stesso con le sue argomentazioni davanti alla Corte Costituzionale: Primus Super Pares. E la Corte ha bocciato il lodo Alfano in quanto ha semplicemente ricordato che tutti sono uguali davanti alla legge.

2. Gaetano Pecorella
Altro Grande Avvocato nello stuolo di legali della tessera P2 n. 1816 (sempre sia lodata). Davanti alla Corte Costituzionale ha difeso il suo datore di lavoro sostenendo che la legge elettorale ormai era cambiata in quanto consente di votare direttamente il capo del governo (come se bastasse un porcellum qualsiasi a cambiare la costituzione). E la corte ha bocciato il lodo ricordando semplicemente che ci voleva una legge costituzionale.

3. Giorgio Napolitano
C'è il dubbio se sia più perfido a provare a bloccare le aberranti leggi varate dalla tessera P2 n. 1816 (sempre sia lodata) o a promulgarle e lasciando fare il lavoro alla Corte Costituzionale. Dal canto suo firmerebbe di tutto, come infatti firma. Comunque la sua esternazione pubblica sul perchè era costretto a firmare è stata piuttosto infelice: devo firmare, altrimenti me la rimandano indietro.

4. La tessera P2 nr. 1816 (sempre sia lodata)
Ormai completamente sbroccato. Insulta tutti e tutto con battute volgari e, sopratutto, riciclate. Ormai è una mitragliatrice di cazzate e si fa fatica sinanche a sceglierne una. L'avete voluto? Ve lo tenete. (riferito a qual 46% che ha votato la sua coalizione).

5. Umberto Bossi
E prima della pronuncia della Corte Costituzionale, cosa ha detto la tessera P2 n. 1816 (sempre sia lodata)? Scatenate l'inferMo. E puntuale, il capo dei leagaioli ha schiamazzato sul popolo di vecchi Galli che scende in piazza.

E tra cotanto senno, a voi la scelta.


Alla prossima.

Pirl Parade precedente: Settimana del 2 Ottobre 2009

5 commenti:

ForestOne ha detto...

C'è spazio per Paola Binetti nella Pirl Parade della prossima settimana? Ed è possibile oltre ad esprimerle un voto, tirargli un sampietrino in faccia? Grazie!

Pasquale ha detto...

Si può dare ad honorem il titolo Di PIRL dei PIRL a MATTEO MEZZADRI ed ai FORESTONE di turno che si deliziano con il doloro fisico degli altri?

Grazie Chart.

Pasquale ha detto...

Naturalmente è dolore

ForestOne ha detto...

Naturalmente :-)

ForestOne ha detto...

Certo che se viene confermata la storia delle mazzette pagate ai talebani (http://www.unita.it/news/mondo/89777/italiani_pagavano_mazzette_ai_talebani) una nomination tocca di diritto anche a La Russa...