04 dicembre 2009

Il meglio del Terzo Millennio: -18

Intanto un grosso grazie ai tanti che hanno aderito all'iniziativa di selezionare i migliori brani di questo primo decennio del Terzo Millennio. Restano ancora 18 giorni a disposizione e, se ne avete voglia, potete ancora aderire alla cosa. E siccome fare un po' di "campagna elettorale" rientra nelle regole, ecco che faccio anche la mia...

Ovviamente non si tratta di selezionare i brani di maggior successo: per quello ci sono le classifiche, di vendita, di airplay, di download o di quello che volete. No, perchè se fosse solo questo, andrebbe a finire che in questi Anni Zero gli artisti di maggior successo sarebbero due salme: Michael Jackson e Fabrizio De Andrè. Per dire come siamo messi...

Si tratta invece di selezionare quei brani che, oltre a rappresentare in qualche modo il decennio appena trascorso, rispecchiano maggiormente il vostro gusto personale. Insomma quei brani "magici" che, per un verso o per l'altro, vi hanno conquistato.

Certo, tale "magia" può a volte coincidere con il tormentone di una stagione ma forse più spesso coincide con qualche brano noto più "segreto", che in qualche maniera sentite più "vostro", prescindendo dalla sua notorietà. Ciò detto, ecco una carrellata sulla mia personale playlist. Ah, al solito, quando disponibile in rete, abbiamo linkato il brano in modo che possiate ascoltarlo immediatamente e farvene un'idea, se non lo conosceste. Iniziamo dalla madrepatria.

Iniziamo con quello che forse è il più bel brano nazionale del decennio: la straordinaria Gioir d'amore (2006) di Rossana Casale, tratta dall'altrettanto straordinario concept-album CIRCO IMMAGINARIO. Che, ovviamente, ha avuto un successo di vendita pari o vicino allo zero, a confermare ancora una volta l'imbarbarimento del gusto generale, oltre che l'inettitudine dell'industria discografica incapace di valorizzare un capolavoro assoluto.

E sempre tra le cose che l'industria nostrana non riesce a valorizzare, due brani abbastanza recenti (2009): la splendida L'amore che viene dell'accoppiata italo-brasiliana costituita da Andrea Sisti e e Paula Morelenbaum che invece ha spopolato in Brasile, la struggente Boxe a Milano del più interessante tra i cantautori melodici italiani: Pacifico. E ci aggiungiamo anche un altro del 2007, L'immagine di te del duo barese Radiodervish.

A rappresentare la produzione mainstream due soli brani, purtroppo: Daniele Silvestri con Il mio nemico e Gianna Nannini con Meravigliosa creatura, ma non nella versione originale bensì in quella acustica (quella utilizzata nello spot Fiat, per intenderci).

E ciò esaurisce il panorama italiano per quanto mi riguarda. Certo, vi sono decine di altri pezzi altrettanto eccellenti però questi sono quelli che più "mi hanno preso". Passando al panorama internazionale (beh, anglosassone essenzialmente) la scelta è sicuramente più ampia. Vediamo.

Intanto ci sono ben quattro interpreti con una coppia di brani di assoluto splendore. Il blues di Alicia Keys con A Woman's Worth (2002) e Fallin' (2001), il rock dei Coldplay con Clocks (2003) e Viva La Vida (2008), il jazzabilly di Imelda May con Big Bad Handsome Man (2009) e Johnny Got A Boom Boom (2009), il jazz della splendida Melody Gardot con Who Will Comfort Me (2009)e Worrisome Heart (2008).

Il resto è eminentemente mainstream, però di quello "epico" che ti resta appiccicato addosso che lo si voglia o meno. L'affascinante Goodnight Moon (2000) della one-hit-wonder Shivaree, Clint Eastwood (2001) di una delle tante incarnazioni di Damon Albarn i Gorillaz, la magnetica Mad About You (2001) dei belgi Hooverphonic, la strepitosa Crazy In Love di Beyoncè, e due brani che hanno fortemente contribuito a caratterizzare il soun di fine decennio, entrambi del 2008: Paper Planes di M.I.A. e Black And Gold di Sam Sparro.

Ok mi limito a questa ventina di brani, anche se ho dovuto sacrificare almeno un altro centinaio di brani. Ma fare delle scelte è più una questione di esclusione piuttosto che di inclusione, Lapalice dixit.

Naturalmente, se volete, potete fare la vostra campagna elettorale inserendo nei commenti i brani che vi hanno "stregato". Se mettete i link su YouTube date la possibilità di richiamarli alla memoria. E tra qualche giorno ricaviamo un post dalle vostre segnalazioni e considerazioni.

Ah, dimenticavo: se volete partecipare a questo "gioco" mandate una mail a hpi chiocciola fastwebnet.it

1 commento:

roberto federico ha detto...

A che punto siamo con lo spoglio dei voti? Chi vincerà ? Sono molto curioso.