06 luglio 2010

Hit Parade Brani 2010/ Top 100 n.26 del 3 Luglio

Waka Waka di Shakira con i Freshlyground si conferma la canzone dell'estate 2010, con una quarta settimana al primo posto in cui migliora ulteriormente il suo record di punti, quasi il doppio di quelli totalizzati dalla canzone al secondo posto, un altro hit legato ai Mondiali di calcio, ovvero Wavin' Flag di K'naan. A proposito di quest'ultima, va segnalato l'ulteriore suppoorto ricevuto dal "remix" dei prezzemolini David Guetta e will.i.am, che in realtà è una nuova versione con alcune modifiche alla melodia e una parte di testo scritta e cantata ex novo dal leader dei Black Eyed Peas.


Top 100 Brani, Settimana n. 26 - 2010
(quando disponibile in rete, cliccando sul titolo si accede al video clip del brano).

P-s-1s-2NS
(Max)
TITOLOINTERPRETEPunti
1117
(1)
Waka Waka (This time for Africa)Shakira / Freshluground100,0
2386
(2)
Wavin' flagK'naan56,8
3
2316
(1)
Alors on danseStromae50,0
45516
(1)
Hey, soul sisterTrain45,3
56710
(5)
Fight for this loveCheryl Cole44,3
624484
(6)
AlejandroLady Gaga43,8
7969
(4)
MondoCesare Cremonini / Jovanotti42,7
816317
(8)
California gurlsKaty Perry / Snoop Dogg41,4
97211
(1)
Un colpo all'animaLigabue40,1
104411
(4)
ReplayIyaz37,2
1127215
(11)
We no speak AmericanoYolanda Be Cool / Dcup31,5
128443
(8)
All the loversKylie Minogue30,5
1330423
(13)
Te amoRihanna28,6
14111113
(8)
Nothin' on youB.O.B. / Bruno Mars26,9
15
20268
(15)
She saidPlan B26,5
1612178
(12)
Alle porte del sognoIrene Grandi26,3
17
151213
(11)
My baby left meRox25,2
18171611
(11)
AcapellaKelis25,0
19131310
(8)
Sole neroLitfiba25,0
2021226
(20)
Neutron star collision (Love is forever)Muse23,7
21141515
(7)
Rock that bodyBlack Eyed Peas23,4
2210914
(2)
Se fosse per sempreBiagio Antonacci23,2
23222020
(20)
Ho fatto un sognoVasco Rossi20,6
2418195
(18)
Faccia come il cuoreDue Di Picche19,8
25
25373
(25)
Fire with fireScissor Sisters19,2
2628104
(8)
Donna d'OnnaGianna Nannini / Laura Pausini / Giorgia / Elisa / Fiorella Mannoia19,2
2735185
(16)
Gettin' over youDavid Guetta / Chris Willis / Fergie / LMFAO19,0
28191419
(1)
TelephoneLady GaGa / Beyoncé18,2
29312915
(17)
Il più fragileGianluca Grignani16,7
30262413
(21)
Stop for a minuteKeane15,8
31335120
(31)
In my headJason Derulo15,3
3238733
(32)
You're not aloneMads Langer15,1
3342-2
(33)
Beautiful monsterNe-Yo14,7
34
292512
(22)
FaderTemper Trap14,5
35322717
(1)
Each tearMary J. Blige / Tiziano Ferro14,2
3646883
(36)
Hot n' funN.E.R.D. / Nelly Furtado13,7
37232316
(12)
Blame it on the girlsMika13,4
3837344
(34)
VitaGigi D'Alessio13,3
39433811
(38)
Sono già soloModà13,0
40
343014
(8)
Mentre dormiMax Gazzè12,9
4144615
(41)
Satisfy my soulMalika Ayane10,2
42362823
(14)
Why don't youGramophonedzie10,1
4348598
(43)
Nuvole rosaGiuliano Palma and the Bluebeaters / Melanie Fiona9,7
4447416
(39)
GigolòLucia Dalla & Francesco De Gregori9,0
4552457
(45)
Put it in a love songAlicia Keys / Beyoncé Knowles8,4
46555213
(46)
Hey heyDennis Ferrer8,3
47403520
(20)
Morning sunRobbie Williams8,3
4850-29
(3)
She wolfShakira8,2
49454619
(11)
L'uomo che amava le donneNina Zilli7,8
5053539
(37)
I wannaBob Sinclar / Sahara / Shaggy7,8
5154935
(51)
Your love is my drugKe$ha7,5
5265625
(52)
Can't be tamedMiley Cyrus7,4
53NE-1
(53)
AliveGoldfrapp6,9
54393317
(17)
GypsyShakira6,8
5563545
(54)
No mo' troubleMario Biondi6,8
56665010
(47)
SoundwavesAngie Be6,4
5762853
(57)
LiberoGigi D'Alessio6,3
5859478
(43)
The alchemistGabin6,3
59494929
(5)
Stereo loveEdward Maya / Vika Jigulina6,2
60Re605
(10)
Not afraidEminem6,2
6160697
(43)
Ci sei sempre stataLigabue6,1
6264644
(62)
Let's go surfingDrums6,1
6370866
(63)
I need you tonightProfessor Green / Ed Drewett5,9
64513219
(5)
Young foreverJay-Z / Mr. Hudson5,8
6567903
(65)
I got my eye on youNari and Milani / Christian Marchi5,5
66615619
(27)
MemoriesDavid Guetta / Kid Cudi5,4
6773-2
(67)
GrazieZero Assoluto5,2
6875778
(68)
You and your heartJack Johnson5,1
69Re-24
(6)
Sto pensando a teVasco Rossi5,0
7069747
(31)
Quello che daiMarco Carta5,0
71Re-4
(66)
Gli angeliVasco Rossi4,9
7272786
(72)
Armada latinaCypress Hill feat. Pitbull & Marc Antony4,8
73687033
(2)
Tik tokKe$ha4,8
7486-2
(74)
Why don't you love me?Beyoncè4,7
75Re-6
(74)
Opposite of adultsChiddy Bang4,6
76798933
(1)
Bad romanceLady Gaga4,5
77834024
(19)
If we ever meet againTimbaland / Katy Perry4,4
78NE-1
(78)
Un sensoVasco Rossi4,4
79413612
(28)
Not myself tonightChristina Aguilera4,4
8071654
(65)
Samba all nightBellini4,4
81NE-1
(81)
Somebody to loveJustin Bieber4,4
82Re-4
(67)
SallyVasco Rossi4,3
83NE-1
(83)
Io perderòVasco Rossi4,2
84Re-21
(2)
Ad ogni costoVasco Rossi4,2
8576985
(76)
Le raneBaustelle4,1
86
573921
(12)
RocketGoldfrapp4,0
8789-2
(87)
Better than loveHurts4,0
88Re-3
(88)
AlbachiaraVasco Rossi4,0
89859510
(83)
HotInna4,0
9098-3
(86)
Inaspettata (Unexpected)Biagio Antonacci / Leona Lewis3,9
9178-2
(78)
Good timesRoll Deep3,8
92NE-1
(92)
Anima fragileVasco Rossi3,8
93Re-33
(1)
Il mondo che vorreiVasco Rossi3,8
94NE-1
(94)
Sono ancora in comaVasco Rossi3,8
95844322
(24)
ResistanceMuse3,8
96818715
(2)
CaloreEmma Marrone3,6
97808425
(1)
Baciami ancoraJovanotti3,6
98
NE-1
(98)
Dancing on my ownRobyn3,4
99NE-1
(99)
Closer to the edge30 Seconds to Mars3,1
100905723
(13)
On a missionGabriella Cilmi3,0
LEGENDA: Le colonne riportano, nell'ordine: la posizione in classifica questa settimana, le posizioni delle 3 settimane precedenti, il numero totale di settimane di presenza. L'ultima colonna rappresenta un indicatore che dà la misura relativa di un successo di un brano, posto uguale a 100 quello in prima posizione. E' disponibile una nota metodologica che illustra i criteri utilizzati per l'elaborazione della classifica. I brani che abbiamo segnalato nella "Hit Parade che non c'è" e che sono poi entrati in classifica vengono segnalati dal simbolo .

Ripiega al numero 3 Stromae con Alors on danse, risalgono di un posticino i Train di Hey Soul Sister, migliora il suo picco assoluto Fight For Your Love di Cheryl Cole -ora quinta- e irrompe ancora una volta fra i primi 10 Lady GaGa, stavolta con l'ambigua Alejandro. Ancora una volta per trovare il brano italiano meglio piazzato bisogna scendere fino al settimo posto, dove però ora incontriamo Mondo di Cesare Cremonini e Jovanotti, in leggero recupero, a scapito del Ligabue di Un colpo all'anima, che scende al n° 9 e che è l'unica altra presenza nazionale nei primi dieci, visto il capitombolo di Biagio Antonacci (meno 12 per la sua Se fosse per sempre, ora ventiduesima).

Dunque continua con successo il boicottaggio delle radio italiane verso i nuovi prodotti nazionali delle major e non "sdoganati" da liberatorie firmate dagli stessi artisti: come si accennava in queste righe la scorsa settimana, ai dieci maggiori network si è aggiunto di recente il circuito "Le 100 radio", che ben spiega l'oggetto della contesa, e tra i nuovi brani boicottati, per il quale l'artista ha evidentemente rifiutato di firmare la liberatoria, c'è addirittura il nuovo singolo di Ligabue, "Quando canterai la tua canzone", che infatti scompare dai nostri top 100 in cui si trovava al numero 58 la scorsa settimana (leggi qui).

In attesa che i discografici italiani smettano di praticare del masochismo e di danneggiare anche i loro stessi artisti, il pop internazionale continua a guadagnare in posizione e share nella nostra chart, con ben 62 titoli su 100, oppure un clamoroso 16 a 4 se consideriamo le prime venti posizioni.

Tra i brani in ascesa più vistosa c'è anche California Gurls di Katy Perry e Snoop Dogg, che balza al numero 8: ironia della sorte, il brano era stato vittima del suddetto boicottaggio radiofonico quando i network avevano deciso di bloccare anche la programmazione delle nuove uscite internazionali. La divertente We No Speak Americano si porta di colpo sulla soglia dei primi dieci, Te Amo di Rihanna è già tredicesima in tre settimane di presenza e She Said di Plan B guadagna altri cinque posti salendo al numero 15.

E' un piccolo "caso" la popolarità sempre crescente di Hey Hey di Dennis Ferrer, finora soltanto un successo sui dancefloor più orientati alla musica house, e ora -alla sua tredicesima settimana non consecutiva in Top 100- finalmente in grado di "sfondare" il muro delle prime 50 posizioni (ora è n° 46): a contribuire al rinnovato successo del brano è la travolgente versione firmata dal nostro Riva Starr, che sovrappone alla voce di Shingai Elizabeth Maria Shoniwa (la cantante dei Noisettes) una linea di synth reminescente dello straordinario lavoro di Giorgio Moroder per la Donna Summer di "I Feel Love".

Mentre Jason Derulo continua a superarsi nonostante In My Head sia uno dei brani più anziani in classifica (20 settimane, ora sale al n° 31), è curioso il comportamento di Not Afraid di Eminem, che rientra per la seconda volta consecutiva al numero 60, da cui era sparito sette giorni fa.

Ed è da segnalare l'arrivo in massa di nove brani più o meno classici del solito Vasco Rossi, frutto dell'effetto combinato fra le vendite del suo VASCO LONDON INSTANT LIVE 04.05.2010 (il settimo album dal vivo della sua discografia!) e i singoli download. Delle parole ridicole con cui il "pifferaio" di Zocca ha commentato il suo primo, fatidico concerto londinese (per un pubblico di soli italiani, ça va sans dire...) ha già scritto con efficacia chartitalia qualche giorno fa.
Personalmente, oltre a rimarcare che in effetti qualche altro piccolo classico ("Ogni volta", "Splendida giornata", la stessa Sally che ora ritroviamo al n° 82) il personaggio l'ha firmato, ma comunque soprattutto prima della metà degli anni '80, quando ha imboccato la fase discendente della sua parabola artistica -proprio in coincidenza con l'arrivo del successo di massa-, aggiungerei che non si contano i concerti di artisti italiani che si tengono ogni mese in una metropoli vivace come Londra e che il business musicale britannico ha ben altro a cui pensare che proibire i concerti di un divo locale (tale è, vista la sua nulla popolarità all'estero) come il modenese. Ma si sa, come insegna "Papi", a fare la vittima trovi sempre chi abbocca...

Sono solo quattro i nuovi ingressi assoluti di questa tornata, ovviamente tutti internazionali.
I Goldfrapp traggono un secondo singolo da HEAD FIRST, dopo Rocket (alla sua 21a presenza, ora in discesa al n° 86): Alive è un pastiche anni '70 tra Electric Light Orchestra e Abba, con un tocco di raffinatezza e ironia (fantastica l'associazione fra aerobica e satanismo nel delirante videoclip...) che ne fa l'ennesimo centro del duo guidato dalla brava Alison.

Nonostante l'omonimia con l'evergreen dei Queen, non ha invece nulla a che vedere con gli anni '70 Somebody To Love secondo singolo del "ragazzino-prodigio" Justin Bieber a far capolino nelle nostre classifiche. Originariamente realizzato dal trio di produttori The Stereotypes per il suo mentore Usher, il brano ha poi trovato posto in MY WORLD 2.0, l'album del 16enne canadese, prima di emergere in una nuova versione che vede lo stesso duettare proprio con un Usher forse pentito della decisione iniziale.

Finalmente ce la fa Robyn, la performer svedese che qualche anno fa è rinata a nuova vita artistica dopo i successi leggerini degli anni '90: intendiamoci, neanche l'electro-pop di Dancing On My Own è un esempio di musica sperimentale (ci mancherebbe!) ma si muove certamente sulla scia di alcuni gioiellini firmati dalla 31enne di Stoccolma come quella "With Every Heartbeat" che nel 2007 fu addirittura un numero 1 in Gran Bretagna, e passò completamente inosservata dalle nostre parti. Il brano fa parte di BODY TALK PT. 1, primo di una serie di tre mini-album che dovrebbero uscire in rapida successione.

Infine tocca ai sempre più epici 30 Seconds To Mars: Closer To The Edge è il terzo singolo da THIS IS WAR, album che ha venduto un po' sotto le aspettative della band dei fratelli Leto, il cui seguito dal vivo continua però a rimanere impressionante, come testimonia lo stesso clip che accompagna questo brano. Magari Vasco potrebbe chieder loro qualche consiglio per muoversi un po' meglio all'estero, no?

by Pop!


Ci piace
  1. She Said - Plan B
  2. Mentre dormi - Max Gazzè
  3. Le rane - Baustelle
  4. Hey Hey - Dennis Ferrer
  5. Acapella - Kelis
  6. Fire With Fire - Scissor Sisters
  7. Hot 'N Gun - N.E.R.D. feat. Nelly Furtado
  8. Let's Go Surfing - The Drums
  9. Dancing On My Own - Robyn
  10. You're Not Alone - Mads Langer
Non ci piace
  1. Un senso - Vasco Rossi
  2. Vita - Gigi D'Alessio
  3. Sto pensando a te - Vasco Rossi
  4. Quello che dai - Marco Carta
  5. Ho fatto un sogno - Vasco Rossi
Ci piacerebbe (fossero in classifica)
  1. XXXO - M.I.A.
  2. BANG BANG BANG - Mark Ronson & The Business Int'l feat. Q-Tip & MNDR
  3. THE SUBURBS - Arcade Fire
  4. CASTING - Mambassa
  5. PRAYIN' - Plan B
  6. CELESTICA - Crystal Castles
  7. HOLD ON - Rusko feat. Amber Coffman
  8. ROUND AND ROUND - Ariel Pink
  9. COSA DUBITI - Il genio
  10. COSMIC LOVE - Florence And The Machine

Alla prossima.

Classifica settimana precedente: Hit Parade Brani/ Settimana n.25 del 26/06/2010

12 commenti:

Michele93 ha detto...

Beh, come classifica mi sembra abbastanza statica,anche perchè i Mondiali non sono ancora finiti.
Io di Vasco mi sono abbastanza scocciato: ormai il percorso è sempre uguale (anche MiticoLiga è uguale, da qualche anno a questa parte), ovvero album e live, raccolta e live....Che scocciatura!!!
Qualche invito per l'Hit Parade che non c'è lo darò più avanti, quando sarò più informato di ora.

MassimoL ha detto...

Io non sopporto Giastin Biber. La sua voce mi irrita.

Buon Fabio ha detto...

Nel 2008 (e anni seguenti) la scomparsa del Festivalbar
Nel 2009 l'invasione delle canzoni di Michael Jackson
Quest'anno le radio che boicottano la musica italiana

Al di là di tutto, va detto che l'estate porta sfiga alla nostra musica ahahahaha

Comunque anch'io sto con le radio (era ora che si svegliassero), ma spero solo che questo boicottaggio non vada a sfavore di certi giovani artisti (Noemi e Alessandra per esempio) che non hanno ancora le spalle larghe per sopravvivere a una NON programmazione (con conseguente calo delle vendite).

Sicché ha detto...

Ma samantha e Sabrina nn entrano?dove sono??possibile che in italiA sputiamo su quello che milioni di stranieri amano del nostro paese?la combo bellezza Italo disco ha aiutato il turismo più di 1000 vaschi Cremonini w gli anni 80

Luca ha detto...

Io anche sto con le radio, ma diciamo pure che spesso e volentieri le radio hanno boicottato per scelta un sacco di artisti... Vogliamo parlare anche delle "antipatie" di alcune radio per certi artisti? Ricordo Dj Francesco, Marco Masini o Mia Martini...
In ogni caso, volevo segnalare le nuove canzoni di Kelly Rowland feat. David Guetta "Commander" e Paola & Chiara "Pioggia d'estate", la prima destinata al successo, la seconda un po' troppo banale...77

Capitan Lurk ha detto...

Anche io aspetto in classifica "Call Me", "Commander" e il nuovo di Gabriella Cilmi (magari nel remix dei Moto Blanco), ma devo dire che fatico a credere che all'estero ci invidino una cover insipidina cantata da due tettone :)

Ricordo però che in un'intervista i Kings Of Convenience citarono Sabrina quando gli chiesero di ricordare un artista italiano. Non so se però ricordassero la "sua" musica o altro...

Francesco ha detto...

Io vorrei che sparissero i vari Ledi Gagà, Artisti dell Maria, vasco-liga, Pausini, David Guetta, Kesha e vorrei un bel ritorno della musica agli Anni 1980-81 (anch'essi anni di crisi, ma almeno la gente sembrava meno celebrolesa con Pertini, o sbaglio??), dove ANCHE NOI ITALIANI ALL'ESTERO AVEVAMO QUALCOSA DA DIRE...

pop! ha detto...

Francesco: d'accordo con te tranne che per Lady GaGa e Guetta, che se non altro fanno a mio parere ottima musica dance-pop "universale" e del presente. Se poi parli di italiani di successo all'estero, ti consiglierei di non trascurare i riscontri internazionali che stanno ottenendo i vari Crookers, Riva Starr, Benny Benassi...

Capitan Lurk ha detto...

Francesco è vero, sono sicuro che Pertini non avrebbe nemmeno combattuto durante la seconda guerra mondiale, se avesse saputo che liberare questo paese dai nazisti avrebbe significato avere Lady Gaga in classifica 65 anni dopo.
Questa si chiama anche Germanotta, ma non sarà che magari è nata direttamente dal seme di Hitler?

Hai ragione, basta con queste celebrità che ci ledono, non puoi nemmeno attraversare la strada che rischi di essere messo sotto da Lindsay Lohan o da Roger Avary.
E Napolitano non fa nulla...

Seriamente, mi spieghi come si possono infilare nello stesso contesto Lady Gaga e Pertini? rimanendo seri è sottointeso...

ilgmk ha detto...

Mah, che nel 1980 la gente fosse (sembrasse) meno cerebrolesa è un dato di fatto, anche se penso che lo stato di morte cerebrale (apparente?) presente sia il frutto di una china discendente che è stata intrapresa allegramente sin negli anni del boom anni '60.

Che la musica che popolava le nostre classifiche negli anni ‘80 fosse poi 'sto Bengodi mi lascia qualche dubbio. Come è ben noto, la memoria del passato è selettiva, per cui si tendono a ricordare le cose come migliori di quel che erano. Specie se magari hanno sonorizzato le prime pomiciate nelle feste scolastiche. Certo, all’estero ’80 e ’81 erano gli anni dell’esplosione del post punk e del new pop (che si sarebbero drammaticamente incartati a partire dall’85 lasciando molti morti e feriti). Ma non mi pare la nostra classifica pullulasse delle nuove band che si stavano irradiando da Albione, New York e dintorni. Ricordo che all’epoca eravamo impazziti (e, con noi, i francesi) per Nikka Costa e che pure “Africa” di Truciolo è andata in hit parade. E riguardo a quel che si esportava negli anni ‘80, non mi pare fossero poi tutti ‘sti gran capolavori (e comuqnue abbiam fatto di meglio nei '90 e nei primi '00). Se si parla bene di Gazebo, Baltimora, Spagna (pre lifting), Gary Low o Sabrina, non si può certo parlar male di David Guetta o Lady Gaga. Ah, considero la cover di “Call Me” un crimine contro l’umanità, ma mi sa che non faccio testo, dato che son adepto del Culto di Debbie Harry. Saluti;)

Francesco ha detto...

Canzoni come per elisa di alice o maledetta primavera sono stati dei successi nei paesi teutonici e in francia oltre che da noi.
anche la facilotta sarà perchè ti amo la apprezziamo ancora oggi, mi sembra...

le canzoni di allora, anche quelle che venivano tacciate come brutte (ad esempio mi è capitato di riascoltare sydne rome con angelo prepotente, che allora consideravo alquanto bruttina) avevano un qualcosa sopratutto se paragonate a Le produzioni italiane odierne, specie quelle da reality, completamente vuote.

Ho tirato in ballo pertini perchè era lui a guidarci in quel periodo ed il suo operato ancora oggi è ricordato come fra i più benefici, anche fra stragi, mafia, terremototi e scandali. Quello che abbiamo oggi è il nulla totale in campo musicale e non. Solo mediocrità a prezzi modici, stabiliti dall'alto. E' quello che penso.

Apprezzo molto i vostri post sulla politica di oggi sul vostro blog. Meno male che almeno c'è un sito serio di musica che si occupa anche di scuotere qualche mente. Grazie.

Capitan Lurk ha detto...

Sì vabbé, tralasciando la parte musicale di ilgmk su cui sono d'accordo (e ci mancherebbe), la parte politica di questi post è solo la ripetizione del dogma di Pertini come miglior presidente, quello "più amato dalla gente" come mi ripeteva la mia maestra alle elementari.
Aprire la mente significherebbe liberarsi dai dogmi, non ripeterli a pappardella, ma vabbè, di Pertini mi interessa relativamente, soprattutto se si dibatte di classifiche musicali.

Comunque capisco poco i tuoi criteri musicali, metti sullo stesso piano il pop edonistico/sfrontato di Ke$ha che almeno ha un significato legato a un personaggio, con le produzioni dei talent-show (tutti? Perché io tra "Amici" e "X-Factor" vedo differenze) che invece sono solo un passatempo per teenager, tanto che non si sprecano neanche a scrivere più di 4-5 inediti a cd.

Come poi si possa amare "Sarà perché ti amo" (a proposito, hanno fatto un reality anche i Ricchi e Poveri, "Music Farm") perché è facilotta, e allo stesso tempo disprezzare Lady Gaga o David Guetta perché non fanno musica di spessore (immagino sia venuta meno l'ispirazione di Pertini), lo sai solo tu :)

Se poi lo stesso Battiato è passato da "Per Elisa" a quella schifezza di "Inneres Auge" credo non sia colpa di Lady Germanotta o di Guetta.