22 febbraio 2007

Prodi è caduto: un sospiro di sollievo

Finalmente. Finalmente il governo Prodi è caduto. E speriamo non si rialzi. E si vada a nuove elezioni. Finalmente non assisteremo più alle liti da comari tra Mastella e Di Pietro, tra Giordano e Rutelli, tra Diliberto e Parisi. Finalmente i dissidenti potranno non candidarsi più in una coalizione da cui non si sentono rappresentati: i Fernando Rossi e i Turigliatto. Il voltagabbana Di Gregrorio sarà cacciato dal Parlamento e dovrà farsi pagare un'altra campagna elettorale. Finalmente.

Finalmente potremo andare a votare ed eleggere un nuovo governo presieduto da Berlusconi, con dentro Calderoli, Tremonti, Lunardi, Gasparri, Castelli, Urbani e ministri nuovi di zeccha come Bondi, e fors'anche Borghezio.

Finalmente potremo avere altre leggi ad personam, nuovi condoni di tutti i tipi, incremento del precariato, aumento dell'età pensionabile, ulteriore riduzione delle retribuzioni, aumento del costo del vita.

Finalmente ci siamo liberati di gente incapace di realizzare qualsiasi straccio di liberalizzazione e torneranno al governo gente invece estremamente capace di bloccare qualsiasi straccio di liberalizzazione. Ci siamo liberati di gente incapace di regolare il conflitto di interesse, in cambio di gente invece capacissima di difendere il conflitto di interesse. Eccetera.

Visto che nessuno glie la fa, ai segretari dei vari gruppuscoli che si sono resi protagonisti di questo spettacolo indecente, i vari Bertinotti, Giordano, Di Pietro, Diliberto, Pecoraro Scanio. Chi ha scelto di mettere in lista, in posizioni utili per entrare in Parlamento, questi idioti che, per salvare la loro coscienza, hanno affossato la coalizione in cui sono stati eletti?

E questi idioti dalla coscienza immacolata, lo sanno che sono presenti in Parlamento grazie al premio di maggioranza ricevuto perchè Prodi ha vinto le elezioni e che, senza far parte di questa coalizione non sarebbero mai stati eletti?

Per quanto mi riguarda non so se per questo paese ci sarà salvezza. L'unica certezza che ho è che se ci sarà, non verrà da una coalizione che preveda l'attuale destra. Ok. Che si vada a rivotare. Subito. Prima che l'ulteriore operato di questo Parlamento faccia dimenticare del tutto le malefatte del governo precedente.

57 commenti:

Anonimo ha detto...

Sembrerà un commento qualunquista, ma con l'attuale scena politica tutta da sinistra a destra, non andremo da nessuna parte. Per una persona seria di qualsiasi colorazione politica, dietro c'è tutta una collezione di omuncoli il cui unico principio ispiratore è quello di arraffare il più possibile finché si ha la poltrona in parlamento.
Se continuiamo così si rischia di arrivare alla rivoluzione. Poi c'è chi si stupisce di queste nuove BR e dei loro progetti di violenza fortemente condannabili.

Anonimo ha detto...

A mio parere, a meno di sodalizi dell'ultim'ora, allo stato attuale nessuno dei due gruppi possiede una maggioranza abbastanza solida e siccome non è il momento delle incognite, forse proprio un Governo di larghe intese potrebbe obbligare questi incapaci ad una utile sintonia. Una convivenza forzata insomma, giacchè singolarmente si è avuto quel che si è avuto. Viceversa più che un quesito sulle possibili alleanze, si pone un problema di credibilità e da questo punto di vista, questa monnezza presa in toto ha una reputazione pari a zero.

Da Destra mi sento di difendere l'operato di Di Pietro, che inizialmente percepivo soltanto avvinghiato alla poltrona; poi sorvegliante dell'operato della maggioranza. Anche ieri, nelle sue dichiarazioni mi è sembrato un politico lucido e sopratutto trasparente, al punto ahimè, da non avere abbastanza consistenza all'interno dell'emiciclo.

Anonimo ha detto...

anche un imbecille capisce che solo la destra(berlusKa)potrà salvarci.
Il resto è demagogia malafede ed inciucio.sic!!!!!

Anonimo ha detto...

Chi di spada ferisce, di spada perisce.
In Italia comanda la minoranza dei comunisti che ho ci è o ci fa.
Liberiamoci di questa minoranza da strapazzo che ha rovinato ogni paese che li ha visti al potere e ritorniamo agli inciuci DC.
O Berlusconi o Prodi e siccome Ber. ha perso le elezioni (di poco ma ha perso, quante volte il Milan ha vinto al 93'?)
Vai con il Prodi bis (conato di vomito...) con Casini e qualche forzista e semmai anche Fini, Via tutti quelli con il nome comunista.
Ritornare indietro sui danni fatti in questi 9 mesi dando la colpa ai comunisti scaricati e vai con la TAV, il PONTE DI MESSINA, la BASE A VICENZA, L'AFGHANISTAN, di nuovo in IRAK, IL DIGITALE LUNARE, il CONTANTE E NON I CONTI BANCARI, le RACCOMANDAZIONI, ecc. e vedrete che l' Italia ricomincerà a correre.

P.S. certo che governare per mezzo di questa legge elettorale e poi dire che non se ne parla nemmeno andare a votare con questa legge è un bell'esempio di coerenza.

christian ha detto...

il carnevale (vam vam vam)
finisce male (vam vam vam)
e questa maschera ormai non serve -più-ù-ù...
Ci fai morire (vam vam vam)
di crepacuore (vam vam vam)...

Propongo un minuto di silenzio, per onorare i caduti. Per chi non è più tra noi. Le ultime ore di Prodi nel bunker della cancelleria di palazzo Chigi sono state tremende. Anche le guardie svizzere del vaticano lo cercavano. Il cancellerie e la sua leggiadra consorte Flavia Braun si sono chiusi in un mutismo a dir poco drammatico. Si mormora di una fialetta di cianuro fra i denti, come estremo sacrificio.
Lo faranno.. non lo faranno...... quien sabe ! In fondo non è che ce ne frega poi molto.............

Christian ha detto...

facendo il "serio"...la parte più scadente del maiale (ossia la mortadella) aveva detto: non avrò un doppio mandato, così come DAlema aveva detto che se non avessero avuto la maggioranza in senato sarebbero andati a casa. Ma ci si può fidare del Professore furbetto sempre pronto a compromessi? E ci si può fidare dell'arrogante ed infingardo (scuola togliattiana) D'Alema ?
La loro parola è come acqua che scorre sotto i ponti..........

cverdier.blogspot.com

gloucester ha detto...

pienamente d'accordo con chartitalia, nessun bene potrà mai provenire da quei mostri orribili della destra - li avete dimenticati? Castelli, Calderoli, etc., ma arrendiamoci all'evidenza, prendiamo atto che l'Italia se li merita. non ne posso più di massimalismi di alcun genere.
se si dovesse votare di nuovo, per la prima volta dal 1983, penso che non andrò.

Anonimo ha detto...

Non si tratta più di fiducia o meno. Il concetto è quello di incapacità e se siamo arrivati a questo, al fallimento dell'azienda Italia, vuol dire che siamo di fronte a gente inadatta al proprio ruolo e che va RIMOSSA. Se ne devono andare tutti, da sinistra a destra; e se non c'è verso che lo facciano da se, bisogna che l'UE intervenga in qualche modo.
Un nuovo Governo di sinistra, anche se candidassero Veltroni, non sarebbe credibile; tantomeno plausibile sarebbe una maggioranza che presentasse ministri alla Lunardi, che si arricchiscono con gli appalti statali.
Se dobbiamo tenerci questi, malgrado si tratti di pure utopia, che si avvii una mediazione tra le parti, se necessario si cambi la legge elettorale, si cancelli la funzione di SENATORE A VITA e per adesso avanti, come in Germania.
Viceversa, desidero follemente che l'Unione europea adotti un modo per commissariare lo Stato; come capita ad ogni altra azienda avviata al tracollo.
Ovviamente non accadrà perchè si commetteranno i medesimi errori, compiuti dagli stessi personaggi, protagonisti delle ripetute disgrazie per le quali ciondoliamo ai bordi di una palude di merda.

Michele Correggia ha detto...

Sicuramente non è stato il miglior governo che ci si aspettava. Lo dico almeno per chi come me ha sperato che la pseudo sinistraitaliana facesse il suo lavoro. Sinceramente vorrei rispondere al sospiro di sollievo che se l'alternativa è il piduista berlusconi o i neofascistileghisti che non vedono l'ora di tornare alla divisione della torta la vedo tragica per un paese che ormai sta scivolando sempre di più verso ili baratro... Auguri a tutti coloro che aspettano il ritorno di berlusconi. Soprattutto per i lavoratori vessati... quelli che lavorano 12 ore (io fino a qualche mese fa arrivano alle 13 ore c.a. per 700 euro con due co.co.pro.) al giorno e che sono pure contenti per il fatto che un lavoro co.co.pro almeno lo hanno?!?

maria luisa ha detto...

Però l'ultima cosetta caruccia l'hanno dovuta fare prima di fare il tonfo: mentre noi grazie a mortadellino e co. stiamo pagando anche l'aria che respiriamo, a Baudo e la Hunziker con un bel decreto si è concesso più di 272.000 euro a testa (di cazzo). Chi ha emanato questo decreto ad personam? Ma naturalmente l'ineffabile ministro della Funzione Pubblica e Innovazione, il diessino Luigi Nicolais! Grazie ministro! E' giusto che per i due signori qui citati venga sforato il tetto dei 272.000 euro (facendo eccezione splendente ai tetti stabiliti dalla finanziaria ghigliottina), mentre a noi aumentate tutto...grazie e buon prò vi faccia !

Anonimo ha detto...

ho visto che vi siete dimenticati di fare la compilation.ve la faccio io:

-addio addio(Domenico Modugno)
-povera patria(Franco Battiato)
-cara democrazia(Ivano Fossati)
-bandiera bianca(Franco Battiato)
-insieme a te non ci sto più (Caterina Caselli)
-disperato(Marco Masini)
-senza averti qui(883)
-destra sinistra(Giorgio Gaber)
-e io ci sto(Rino Gaetano)

Christian ha detto...

Prodi bis ? ma non esiste al mondo! Adesso l'Unione va elemosinando voti come fanno i mendicanti. Anche da Casini che gli ha detto no. Mastella ha detto "okay ma solo se togliete dal programma i Dico" .
Il massimo della schizofrenia arriva da quei mentecatti della sinistra estrema: una manifestazione in sostegno a prodolino. Allora, sabato hanno manifestato contro il governo, ieri l'hanno fatto cadere e poi pensano ad una manifestazione a favore. L'ho sempre detto..troppe canne fanno male !
P.S. A Michele C: che palle co' ste cose trite e ritrite tipo piduista, leghisti etc. cambia solfa che questa non incanta nessuno . E cmq meglio pidiusta che terrorista.

Marcello ha detto...

Il bis Prodi lo può fare solo mangiando la mortadella. Al governo ha fatto già troppi disastri in soli 10 mesi.
A casa, game over, partita finita. Italia alle urne !

Christian ha detto...

Una "compilation" anche da parte mia:

Datemi una lacrima per piangere - I Corvi
Non Tornare Più - Mina
Via Di Qua - Mina & Fausto Leali
Arrivederci - Umberto Bindi
L'Ultimo Amico Va Via - I Vianella
Finimo Qui - Enzo Cerusico
E va e va.. - Alberto Sordi
Che settimana! - Mia Martini
Depresso - Renato Zero
Torna sulla terra - Gianni Morandi
(più che altro un consiglio!)
Come Hai Potuto - Michele Zarrillo(dedicata ai due dissidenti)
Chissà come finirò - Patty Pravo

..e dedicata a tutti i politici
LA SOCIETA' DEI MAGNACCIONI
(di un'infinità di esecutori ma si consiglia - per ironia - la versione di Gabriella Ferri)

Anonimo ha detto...

"non c'è più niente da fare" di Bobby Solo no?
Però nella specifica circostanza, meglio la versione remix...di Lobby Solo.

Christian ha detto...

e per finire..
SIGNORI SI CHIUDE - CLAUDIO BAGLIONI

maria luisa ha detto...

Per colpa di una banda di falliti stiamo facendo ridere il mondo...

FRANCIA:
http://www.lefigaro.fr/international/20070
222.FIG000000234_prodi_offre_sa_demission_
apres_un_camouflet_au_senat.html
USA:
http://edition.cnn.com/EUROPE/
SPAGNA:
http://www.elfarodecantabria.com/galeria.p
hp3?id_article=19957&id_document=34212
GERMANIA:
http://www.thueringer-allgemeine.de/ta/ta.
politik.volltext.php?zulieferer=dpa&redakt
ion=bdt&dateiname=ANREISSER-ROMA_13870592.
nitf&kategorie=&catchline=%2Fthema%2F%23st
ory&other=tdt&dbserver=1
ARABIA SAUDITA:
http://www.al-jazirah.com/

diego ha detto...

E cmq meglio pidiusta che terrorista

per quanto mi riguarda li considero entrambi feccia

Anonimo ha detto...

CORREGGIA HA DIMENTICATO LA S INIZIALE.FA NIENTE:

Anonimo ha detto...

Per quanto riguarda me purtroppo la politica italiana ha incominciato a peggiorare più o meno con gli anni del riflusso(politico,culturale ed ideologico) e il riflusso(politico,culturale ed ideologico) è incominciato più o meno tra il 1978 e il 1981,quando gli italiani hanno deciso di non seguire più la politica o di seguirla in modo veramente superficiale e poco approfondito.

Questa è la mia idea e quindi posso pure sbagliarmi(anche se io la vedo così).






Miguel.

Christian ha detto...

Non so come definire uno che considera una persona che ha fatto parte della Loggia P2, che altri non era che una semplice lobby di potere come ce n'erano tante e tante ce ne sono OGGI (così come la Massoneria che esisteva da secoli e che una politicizzata caccia alle streghe ha distrutto così come distrussero i Templari a suo tempo) ad un assassino terrorista !

Michelino ha detto...

Io credo che sia un po' semplicistico liquidare la questione prendendosela con Rossi e Turigliatto. La questione è ben più complessa e va analizzata da un altro punto di vista. Anche se quei 2 senatori avessero votato a favore la mozione non sarebbe passata perchè i voti sarebbero stati 160 e ne servivano 160+1. Quello che ha veramente spiazzato sono altri strani movimenti, come l'astensione all'ultimo momento di Andreotti e dell'UDC, il voto contrario di Cossiga e vari altri sottomovimenti tellurici degli ultimi giorni delle alte sfere Vaticane. A mio avviso il vero problema è che la Democrazia Cristiana è ancora tra noi e che tutti questi signori stanno tessendo una tela alle nostre spalle per piazzarla di nuovo li e fregarci per altri 40 anni. I 2 senatori secondo me tutto questo lo avevano fiutato, per questo hanno votato contro. Perchè si erano rotti di questo schifo.
Poi che sia da coglioni per un governo di sinistra cadere sull'Afganistan sono d'accordo anche io. Ma questa è un'altra storia...

anthony ha detto...

giustamente un governo del genere non poteva non cadere su una cosa meno corposa, non che la politica estera sia meno importante ma sicuramente la disunione che c'è nell'unione (...) è proprio sulle idee, sulla finanziaria che era la cosa più tremenda sono riusciti ad andare; con il casino di Vicenza e la linea sull'Afghanistan è uscito fuori il problema. Benvenga che questa bella gente che non è leale con se stessa se ne sia andata a quel paese; e non è la prima volta che Prodi viene cassato così. E' inutile dare la colpa alla Democrazia cristiana (!!!), belli di casa; non si può governare con i voti dei senatori a vita. E' disonestà e questo è il benservito.

Anonimo ha detto...

Quanta inutile aria fritta sia dai pro che dai contro Prodi, la destra, la sinistra, Berlusconi..

Anonimo ha detto...

Anonimo qui sopra, daccela tu un pò di ciccia da addentare, qualcosa che non sia fritto insomma.

Per me il tempo delle incognite e degli inciuci è finito. L'Italia non può permettersi il lusso di essere retta da questi idioti, perciò che si faccia qualcosa. Di chi sia la colpa di questo o di quello adesso diventa un dettaglio.

Michelino ha detto...

Mah, io ho provato a fare un analisi politica un po' più complessa. Qui invece mi par di leggere solo discorsi da stadio. Siete capaci solo a lamentarvi e la mia analisi mi sembra sprecata qui in mezzo, visto che non l'avete neanche capita.
Un saluto

Anonimo ha detto...

Concordo con Michelino.
Perle ai porci! Ormai anche la politica viene trattata dai più come chiacchere da bar sport: patteggio per questo o quello, senza un minimo di ragionamento su quello che è meglio per il paese in generale, ma solo fermandosi al proprio orticello e all'immediato, senza avere una visione di insieme e di lungo periodo.

maria luisa ha detto...

La tua analisi "un po' più complessa" Michelino non ci piace, e non ci piace nenache che etichetti come "discorsi da stadio" la critica politica. Evidentemente certi presuntuosi come te pensano che una mezza intuizione che hanno avuto sia benedetta dalla genialità e dall'intelligenza. Sicuramente ci sono dei movimenti innvisibili tra le forze cattoliche, ma il problema amoruccio non è questo. Il problema vero è che questo governo non ha mai avuto la maggioranza in senato, quindi non poteva governare. Sono felice se Andreotti e Cossiga, che sono senatori a vita, e non dovrebbero essere l'ago della bilancia della stabilità politica. Ti basta michelino? Stai ancora piagnucolando per il tuo mortadellino? Democristiani cattivi!

Marcello ha detto...

Ecco, ci pensa Follini... un uomo con le idee chiare.
Che spudoratezza... E dice pure "non mi interessano le poltrone"... :-I

Anonimo ha detto...

Anonimo che sei daccordo con Michelino...
la visione di insieme e a lungo periodo è semplice. Se non governano Prodi e rifondazione comunista; governano Berlusconi (che ha ribadito di essere ancora abbastanza pimpante per farlo) o magari il Prodi del centrodestra quale è diventato Fini; e se non governano questi ultimi due torna Prodi con tutto il suo carrozzone.
In questo perenne rimbalzare, le uniche costanti sono Andreotti e la banda dei senatori a vita. Premesso che tale istituto, quello dei senatori a vita, va cancellato perchè bastano e avanzano buonauscita, pensione e una stretta di mano (che considerati i disastri commessi è pure troppo cordiale); la stabilità di cui questo paese ha bisogno va ricercata altrove.
Ci sono personaggi che bazzicano a Montecitorio da decenni e parecchi di questi sono responsabili dell'impoverimento in cui ci troviamo a vivere. Hanno avuto la loro occasione; si sono dimostrati incapaci, pertanto vanno RIMOSSI!
Non è accettabile una situazione del genere, che per di più si perpetua nel tempo. Partendo dai dissidenti comunisti, per finire a Berlusconi, hanno fallito tutti. Fine.

Anonimo ha detto...

Che acidità maria luisa!

Anonimo ha detto...

Michelino, è vero..fai dei voli pindarici troppo arditi per noi poveri cristi, gente di osteria, da bar,uomini cos' cos' (come dice Vecchioni). Per gente come noi (come dice Spagna) sei veramente irraggiungibile. Le tue elucubrazioni mentali ci mandano knock out (come dice 24 mila baci)
Grazie della considerazione, comunque

diego ha detto...

Non so come definire uno che considera una persona che ha fatto parte della Loggia P2, che altri non era che una semplice lobby di potere come ce n'erano tante e tante ce ne sono OGGI (così come la Massoneria che esisteva da secoli e che una politicizzata caccia alle streghe ha distrutto così come distrussero i Templari a suo tempo) ad un assassino terrorista !


sono fecce, anche se in modo diverso

Anonimo ha detto...

Quanta presa per il culo verso Michelino.
Forse avrà ragione, forse no. Ma come tutti quelli che osano esprimere un pensiero fuori dal coro, c'è derisione e denigrazione. Salvo poi più avanti quando un qualche capobranco fa sua la tesi originale, tutti a far gara a chi l'aveva detta per prima.
Cialtroni che non siete altro, ve la meritate questa classe politica di MERDA che avete!

Anonimo ha detto...

ci mancava anche la perla finale di quello che ci paragona a delle pecore. Credi di dire cose molto originali invece scrivi banalità allo stato puro. Questa classe politica, caro amico, l'avrai votata sicuramente anche te, perchè non vivi su Marte. Quindi datti meno arie che non è proprio il caso.

maria luisa ha detto...

caro Anonymus, sono sicuramente acida e vipera, ma di contro sono anche una persona dolce e collaborativa con chi lo merita, sul lavoro mi faccio carico delle difficoltà delle persone affinché risolvano i problemi, mentre quelli che giocano al monopolio delle informazioni e silurano gli altri pur di avere il loro posto, sono proprio quelli che votano a sinistra e parlano male di Berlusconi; evidentemente è in corso una strana inversione dei valori, e le posizioni politiche non coincidono più con l'etica di riferimento..... Se è vero comunque che i politici cattolici stanno giocando sporco, sicuramente la mozione sulla politica estera e chi ha fatto in modo di sottoporla al voto di fiducia ne sa qualcosa....

Anonimo ha detto...

No, non vivo su Marte.
I vostri politici non li ho votati, non avendo la cittadinanza italiana per il semplice fatto che non sono italiano.
Conosco i vostri fatti in quanto sono la mia materia di lavoro, abitando in Italia e facendo il corrispondente dall'Italia per uno dei quotidiani del mio paese.

diego ha detto...

gli uomini vengono da Marte, le donne da Venere :DDDDDDDD

Anonimo ha detto...

maria luisa angioletto. Invece certi cattivoni..

Michelino ha detto...

maria luisa ha scritto...

La tua analisi "un po' più complessa" Michelino non ci piace, e non ci piace nenache che etichetti come "discorsi da stadio" la critica politica.


Non ci piace? Siete un gruppo? Parli a nome di altre persone? Ti ergi a capopopolo? Oppure è solo una forma espressiva da "tifoso" (appunto) e quindi conferma pienamente quello che ho detto? A me sembra sia proprio questa l'ipotesi più plausibile.

Evidentemente certi presuntuosi come te pensano che una mezza intuizione che hanno avuto sia benedetta dalla genialità e dall'intelligenza. Sicuramente ci sono dei movimenti innvisibili tra le forze cattoliche, ma il problema amoruccio non è questo.

Ha parlato Miss modestia. Amoruccio per favore chiamaci il tuo ragazzo o tuo figlio o il tuo cuginetto o quello che ti pare, ma non me. Se vuoi aprire un dialogo con me bisogna che impari a fare un discorso civile e serio, ma sopratutto pacato (e senza plurali maiestatis per favore!). Di urlatoi e di teatrini ne abbiamo già abbastanza in questa TV inguardabile che ci ritroviamo.

Il problema vero è che questo governo non ha mai avuto la maggioranza in senato, quindi non poteva governare. Sono felice se Andreotti e Cossiga, che sono senatori a vita, e non dovrebbero essere l'ago della bilancia della stabilità politica. Ti basta michelino? Stai ancora piagnucolando per il tuo mortadellino? Democristiani cattivi!


Ripeto. Mentre voi state qui a scannarvi, tra le file della politica c'è chi ha già deciso tutto e ci sta fregando. Mentre vi impegnate a schierarvi da una parte o dall'altra aggrappandovi a delle cazzate c'è qualcuno che sta decidendo il nostro destino a nostra insaputa. E voi così facendo fate proprio il gioco di queste persone e di questi "sotterfugi". A me di Prodi non me ne frega niente, anzi mi sta pure antipatico. Il fatto che tu scrivi "piagnucolando per il tuo mortadellino" continuando ad usare queste epressioni (appunto) da stadio, dimostra che fai l'errore di dar per scontato che io ragioni come te. Cioè che mi schieri con una fazione come se fosse una squadra. Ed è qui che ti sbagli, perchè non mi conosci e tutto quello che scrivi da solo la misura di quello che sei tu. Misura che ognuno può vedere senza che io la spieghi.

Se fosse per me io avrei stracciato la scheda. Solo che chi ha un minimo di coscienza politica non poteva non provare a mandar via l'ormai innominabile nano pelato. Quando ho votato sapevo che era un compromesso ma certo non immaginavo che questo governo Prodi sarebbe assomigliato così tanto alla destra (ci vorrebbe un rebus di quelli "trovate 5 piccole differenze").

Sta di fatto che i politici che ci ritroviamo appresso (a partire dalla destra fino ad arrivare anche alla sinistra) hanno fatto una marea di cazzate e che appena questo governo stava provando a fare qualcosa di poco poco più progressista (la legge sulle coppie di fatto) guarda caso (e dico guarda caso) si sono creati degli strani movimenti tellurici. In italia è impossibile cambiare! E' questo che a me fa incazzare. Chissene frega dei senatori a vita.
La politica è sempre stata un compromesso.

E' inutile attaccarsi alla storia dei senatori a vita. Se sono state accettate le cappellate e i compromessi del precedente governo si può accettare anche questa. L'italia è un paese assurdo e per capirne l'assurdità non ci si può fermare a questi specchietti per le allodole.

Lo volete capire o no che ce lo stanno mettendo di nuovo in quel posto? Svegliatevi.

Marcello ha detto...

Michelino nuovo premier. Lui ha capito tutto perchè è sveglio mentre noi siamo una massa di tonti e di citrulli.

maria luisa ha detto...

A Michelino:

Amoruccio,

1)parlo a nome mio, ma mi piace usare il plurale perché rafforzativo e perché il 50% del popolo italiano la pensa come me; inoltre non amo fare la “capopopolo”, né amo il calcio, tantomeno chi usa la dicitura “da stadio” per definire di basso livello un discorso
2)sono una donna di valore ma modesta (oltre che una bella donna); non ho intenzione di sedurti, evidentemente se te lo avesse detto un uomo ti sarebbe piaciuto di più; né mi sembra di non aver portato il discorso su un altro piano che non fosse quello politico
3)che la politica sia l’arte di decidere al di sopra della gente lo si sa bene; ma almeno a destra non si ha la sfacciataggine di dire che lo si fa per una maggiore perequazione sociale; la politica di questo governo lo sta dimostrando (es finanziaria – vedi busta paga se hai qualche trattenuta in più, pippo baudo, e altri che non conosciamo); forse di Prodi non te ne frega niente ma l’hai votato; di contro quello che tu chiami “nano pelato” è un uomo che due c…oni così, e al di là dei suoi innegabili limiti (ma anche delle innegabili capacità) il suo più grosso problema è quello di essere invidiato. Giustifichi il fatto che questo governo si sia retto con i voti dei senatori a vita con le “cappellate e i compromessi del governo precedente”, ma il governo precedente aveva una vera maggioranza; amoruccio.
4)In una coalizione composta tra gli altri da cattolici, illuminati sì ma pur sempre cattolici, ti aspettavi un terremoto nei valori civili e giuridici, e che avrebbero steso un tappeto rosso alle coppie di fatto? E’ questo che ti fa soffrire?

Ti mando un caro saluto. Ti prometto che non ti chiamerò più amoruccio, se ti dà così fastidio, e che non risponderò più alle tue poco rispettose dissertazioni.

Anonimo ha detto...

Sono tutti ladri da destra a sinistra io non ci vado più a votare fino a quando non ci sia qualche politico onesto che non si rubi solo i soldi. Avevo votato Prodi, ma visto che è caduto vuol dire che nemmeno lui sapeva quel che faceva. A morte i politicii ladri

Anonimo ha detto...

Maria Luisa scrive..

che la politica sia l’arte di decidere al di sopra della gente lo si sa bene; ma almeno a destra non si ha la sfacciataggine di dire che lo si fa per una maggiore perequazione sociale

Hanno però la sfacciataggine di farsi alla luce del sole le leggi per sistemare i propri comodi prima di tutto!
E poi Berl. se non avesse avuto vent'anni fa in parlemento il suo amico Bettino, col cavolo che oggi avrebbe le sue televisioni!

Anonimo ha detto...

Piuttosto Marcello perché non fate come nuovo premier maria luisa (una politica veramente mancata!) e tu vicepremier..

Michelino ha detto...

1)parlo a nome mio, ma mi piace usare il plurale perché rafforzativo e perché il 50% del popolo italiano la pensa come me; inoltre non amo fare la “capopopolo”, né amo il calcio, tantomeno chi usa la dicitura “da stadio” per definire di basso livello un discorso

Hai un idea della lingua italiana un po' tutta tua se usi il plurale come rafforzativo. Forse perchè non sei in grado di far valere le tue idee senza l'aiuto "degli altri"?

Sai, anche io non sopporto il calcio, e il plurale lo usano i tifosi quando si scherniscono fra di loro e dicono frasi tipo "avete perso", "siamo forti". Non ami la dicitura "da stadio" forse perchè ti ho detto la verità. La contrapposizione faziosa fine a se stessa "è" di basso livello. Non ha nessuno scopo e non porta da nessuna parte. E' solo uno spreco di energie. E tu stai continuando ad impostare il discorso su questo livello.
Fin dalla prima volta l'ho detto perchè lo penso e non certo per offendere. E' semplicemente una constatazione di fatto.

2)sono una donna di valore ma modesta (oltre che una bella donna); non ho intenzione di sedurti, evidentemente se te lo avesse detto un uomo ti sarebbe piaciuto di più; né mi sembra di non aver portato il discorso su un altro piano che non fosse quello politico

Uno sproloquio inutile, oltre che un presuntuoso autoelogio. Continui a portare il discorso a livelli da bar (o forse dovrei dire da parrucchiera?) con continue schermaglie e ironie fuori luogo. No comment.

3)che la politica sia l’arte di decidere al di sopra della gente lo si sa bene; ma almeno a destra non si ha la sfacciataggine di dire che lo si fa per una maggiore perequazione sociale; la politica di questo governo lo sta dimostrando (es finanziaria – vedi busta paga se hai qualche trattenuta in più, pippo baudo, e altri che non conosciamo); forse di Prodi non te ne frega niente ma l’hai votato; di contro quello che tu chiami “nano pelato” è un uomo che due c…oni così, e al di là dei suoi innegabili limiti (ma anche delle innegabili capacità) il suo più grosso problema è quello di essere invidiato. Giustifichi il fatto che questo governo si sia retto con i voti dei senatori a vita con le “cappellate e i compromessi del governo precedente”, ma il governo precedente aveva una vera maggioranza; amoruccio.

Continui a fare un discorso fazioso "da bar". Se non sapessi che sei una donna direi quasi che sei vittima di quel tipico meccanismo "psicologico" maschile che ci fa a volte contrapporre tra maschi e che nasconde l'ancestrale bisogno di dimostrare chi "ce l'ha più lungo". Se tutto questo serve a dimostrare che tu sei più brava, più forte e più intelligente di me io non ho problemi a cedere su questo punto. Hai vinto. Sei brava, sei forte, sei grande. Io a differenza di te non ho bisogno di dimostrare niente a nessuno, ho solo cercato di fare un discorso politico un po' più trasversale e meno "fazioso" di quello che continui a fare tu. E non credo di aver mancanto di rispetto a nessuno. Sei tu che mi sei venuta a stuzzicare, e continui a fare tutto da sola cercando una contrapposizione a tutti i costi. Non capisco proprio cosa cerchi di dimostrare.
A me la contrapposizione non interessa. Quello che avevo da dire l'ho detto. Se ti sembra interessante e ti stimola uno scambio costruttivo "reciproco" di idee io non ho problemi a dialogare. Ma se tutto quello che riesci a fare è aggredire e sbraitare puoi continuare a farlo da sola.

4)In una coalizione composta tra gli altri da cattolici, illuminati sì ma pur sempre cattolici, ti aspettavi un terremoto nei valori civili e giuridici, e che avrebbero steso un tappeto rosso alle coppie di fatto? E’ questo che ti fa soffrire?

Quello che fa soffrire me non ha importanza, o meglio, non ce l'ha più, visto il tono con cui imposti il discorso. Cara la mia maestrina, ma tu cosa pensi?
Questo non si è capito. Parli di invidia per Berlusconi, degli attributi che ha eccetera.
Ma quando vai a votare chi cerchi? Un politico, uno che ti rappresenti e che stia al tuo servizio (visto che li paghiamo salati) o una figura paterna da mitizzare?
Non mi sembra molto maturo come metodo di scelta?

Ti mando un caro saluto. Ti prometto che non ti chiamerò più amoruccio, se ti dà così fastidio, e che non risponderò più alle tue poco rispettose dissertazioni.

Le promesse dei marinai mi interessano poco. Mi interessano i fatti.
Un saluto

Anonimo ha detto...

o voto a destra o a sinistra e sempre lo stesso.e inutile andare a votare dei pallisti come i nostri rappresentanti del popolo i politici o comunisti o fascisti l italia e nella merda

maria luisa ha detto...

A Michelino
Mantengo la promessa e ti scrivo solo per ringraziarti per le tue preziose osservazioni di cui farò tesoro nella mia vita, soprattutto se mi troverò nella drammatica situazione (ma a qualche donna può anche piacere...) di voler misurare "chi ce l'ha più lungo" (!!!)

anthony ha detto...

chartitalia, ogni tanto dovresti intervenire per riportare il dibattito su livelli accettabili. Il signor Michelino mi sembra che ne ha fatto una questione troppo personale. La politica non c'entra più in quei discorsi, non si risponde agli argomenti, il succo del discorso di Michelino è che Maria Luisa non ci capisce niente, e ha l'invidia del pene. E' una tecnica di azzeramento che conosciamo bene, chi la pensa diversamente da noi non può parlare, e se parla è un cretino; in questo caso, una cretina. Non ti preoccupare Maria Luisa, gli argomenti da incantatori di serpenti si sfasciano - per non dire un'altra parola - da soli.

Michelino ha detto...

anthony ha scritto...

chartitalia, ogni tanto dovresti intervenire per riportare il dibattito su livelli accettabili. Il signor Michelino mi sembra che ne ha fatto una questione troppo personale. La politica non c'entra più in quei discorsi, non si risponde agli argomenti, il succo del discorso di Michelino è che Maria Luisa non ci capisce niente, e ha l'invidia del pene. E' una tecnica di azzeramento che conosciamo bene, chi la pensa diversamente da noi non può parlare, e se parla è un cretino; in questo caso, una cretina. Non ti preoccupare Maria Luisa, gli argomenti da incantatori di serpenti si sfasciano - per non dire un'altra parola - da soli.


Non credo che Maria Luisa abbia bisogno di un avvocato difensore. Mi sembra sia una persona abbastanza sveglia da difendersi da sola. Evidentemente quello che cercava da me non era un dialogo ma una contrapposizione. Mi dispiace ma io questa contrapposizione non posso dargliela perchè è una cosa che reputo inutile e dannosa che nella vita mi ha fatto sempre un gran male. Per cui rispetto il suo silenzio e lo prendo come un gesto nobile. Sei tu che le stai dando della cretina travisando a tuo comodo i miei interventi. Se l'avessi reputata una cretina non avrei neanche provato a discuterci.
L'articolo scritto da chartitalia è ben scritto e sopratutto è obiettivo. Non è fazioso e non si schiera da nessuna parte, al pari del mio primo intervento (a mio avviso). Inoltre non sono io ad averne fatto una questione personale. Siete stati voi i primi ad attaccarmi ed ad alzare la voce. Ho dato una mia opionione politica non faziosa, non schierata e non offensiva per nessuno e mi siete saltati addosso come se fossi un cane rabbioso. Chi è che vorrebbe chiudere la bocca a chi la pensa diversamente scusa? Di certo non io visto come mi avete aggredito. In questo caso i fatti parlano chiaro.
Inoltre, come vedi, anche tu ora stai cercando la contrapposiozione a tutti i costi (come avevi già fatto in precedenza). Infatti, se non ricordo male, sei stato il primo a rispondere infastidito al mio intervento iniziale e alzando subito i toni. Dicesti di non dare la colpa alla democrazia cristiana come se stessi ammonendo dei ragazzini e continuasti a dire che un governo non si può reggere sui senatori a vita, ed esultasti perchè finalmente era caduto come se avesse vinto la tua squadra preferita. Quello che non hai capito ancora, nonostante tutti i miei interventi, è che io non sostengo certo che questo governo debba reggersi sui senatori a vita. Anche a me scoccia. E anche a me farebbe piacere avere un governo più stabile (anche perchè avere un governo instabile fa comodo anche alla sinistra che potrà sempre appellarsi a questa scusa se non riesce a fare le cose che dovrebbe). La differenza è che io di questa faccenda dei senatori a vita non ne faccio una questione personale come fai tu (e altri come te). Cerco di analizzare i fatti per quello che sono senza mettermi a farne un "caso".
Ma questo come vedi l'ho dovuto spiegare perchè eravate tutti talmente smaniosi di aggredirmi e di litigare che avete ignorato la sostanza del mio discorso fermandovi in superficie e attribuendomi delle idee che non ho mai espresso e che erano una vostra errata deduzione (oltre che una grossa mancanza di rispetto).
Quello che ho cercato di dire e che ripeto è che la politica non è un campo di calcio. Gli urlatori (di destra e di sinistra) che vanno in televisione a litigare fra loro non fanno politica. Fanno solo una enorme faziosa confusione che serve a farci schierare e farci credere che stanno dicendo qualcosa quando invece quello che cercano è sempre di mantenere lo status quo, in modo da poter continuare a fare il loro comodo per altri 5 anni (che siano di destra o di sinistra). Quello che cerco di dire è che, anche se ci sentiamo impotenti di fronte a "tutti" questi idioti che pretendono di rappresentarci, saremmo noi ad avere veramente il potere di cambiare se cercassimo di "tirarci fuori" da questo assurdo meccanismo di contrapposizione. Sarebbe il primo passo per riappropriarci di un nostro potere, e delle nostre "vere" idee. Se fosse per me sarebbe da fare la rivoluzione, altro che destra o sinistra. Ma bisogna agire in modo civile, e il primo passo per riprendere possesso di quello che ci spetta penso che sia proprio quello di scoprire i loro giochi.
Per il resto ognuno la pensa come vuole
Un saluto

maria luisa ha detto...

michelino=chartitalia? ho capito bene? La dialettica politica è anche scontro. Se poi parli di rivoluzione, sai benissimo che non sarebbe una cosa indolore. Che modello di elaborazione proponi? Perchè a mio avviso la politica sono anche idee sulla vita! Non esiste un assoluto, una realtà, una verità. Anche le ricette per risolvere i problemi sono differenti. Questo prescinde dall'essere ogni posizione giusta o sbagliata in assoluto. La politica è anche scontro, conflitto, tu lo devi sapere benissimo.

chartitalia ha detto...

cara maria luisa, non hai capito un cazzo: michelino=chartitalia come maria luisa=papa benedetto xvi

omnia munda mundis (e viceversa)

maria luisa ha detto...

che finezza chartitalia! i puri esistono ma tra quelli non ho visto te. La tua vera natura è arrogante. E mi piace che si possa vedere bene. Saluti.

chartitalia ha detto...

Sempre cara Maria Luisa,
sì, il mio intervento è stato molto fine, sin troppo forse, e mi vedo costretto ad esplicitarne la raffinatezza.

Ho esordito con una affermazione molto chiara e diretta, inversamente proporzionale alla insinuazione di servirmi di giochetti di serie B quali quelli di nascondersi dietro differenti nickname a supporto di questa o quella tesi.

La successiva citazione sottendeva tutto un ragionamento che, vedo, non è stato colto. Tutto è puro per chi è puro ma, soprattutto, il viceversa: cioè tutto è impuro per chi è impuro. Tradotto: se tu imputi agli altri il mezzuccio di nascondersi dietro differenti nickname, molto probabilmente è un comportamento che tu metti in atto.

Va beh, mi fermo qui. Non voglio annoiare il resto dei visitatori per delle beghe di carattere personale. Il resto te lo dico privatamente. Il mio indirizzo email lo trovi nell'apposita pagina del sito:
http://www.hitparadeitalia.it/progetto/scrivici.htm

Cordialità, a dispetto di tutto.

maria luisa ha detto...

Avevo capito benissimo la tua insinuazione, che ti potevi anche risparmiare, e ti avevo rimpallato il concetto mettendo in dubbio la tua di purezza. Quindi sorry, ma sei tu a non aver capito. L'identità tra i due soggetti si poteva desumere da certi passi sospetti di Michelino, comunque se così non è, non mi cambia assolutamente nulla. Buona fortuna. Il tuo blog è ottimo, ma tuo malgrado.

Anonimo ha detto...

Mi spiace, ma nel 2008 c'è ancora il governo Prodi.
Per fortuna!!!

Anonimo ha detto...

con il governo Prodi si e' evidentemente toccato il fondo. Non mi pare discutibile. Adesso serve un governo in grado di ricostruire. Il paese ha bisogno di tagli importanti alla spesa pubblica e di un'efficacie politica di liberalizzazioni. Flat tax da subito come in tutti i paesi civili. Correlazione stretta tra spesa minima indispensabile e prelievo fiscale. I battibecchi oceanici sono solo il segno che ancora siamo lontani dalla comprensione della realta'.