04 agosto 2007

Chart Internazionali 2007 / Luglio (4a settimana)

Consueta carrellata sulle chart internazionali USA e UK con l'aggiunta, questa settimana, delle classifiche tedesche.



USA ALBUM (settimana 22/28-7-07)

1 (1) various artists - Now 25
2 (4) o.s.t. - Hairspray
3 (*) Prince - Planet Earth
4 (2) Miley Cyrus - Hannah Montana 2 (soundtrack) / Meet Miley Cyrus
5 (3) T.I. - T.I. vs. T.I.P.
6 (6) Fergie - The Dutchess
7 (*) Sum 41 - Underclass Hero
8 (7) Linkin Park - Minutes To Midnight
9 (8) Amy Winehouse - Back To Black
10 (21) Plain White T's - Every Second Counts



USA SINGOLI (settimana 22/28-7-07)

1 (23) Beautiful Girls - Sean Kingston
2 (1) Hey There Delilah - Plain White T's
3 (2) Big Girls Don't Cry (Personal) - Fergie
4 (3) Umbrella - Rihanna feat. Jay-Z
5 (4) The Way I Are - Timbaland feat. Keri Hilson
6 (10) Bartender - T-Pain
7 (5) Party Like A Rockstar - Shop Boyz
8 (9) Buy U A Drank (Shawty Snappin') - T-Pain Featuring Yung Joc
9 (11) Make Me Better - Fabuolous feat. Ne-Yo
10 (8) A Bay Bay - Hurricane Chris



UK ALBUM (settimana 22/28-7-07)

1 (1) Paul Potts - One Chance
2 (5) Timbaland - Shock Value
3 (4) Mika - Life In Cartoon Motion
4 (7) Kings Of Leon - Because Of The Times
5 (3) Travelling Wilburys – Collection
6 (8) Amy Winehouse - Back To Black
7 (12) Mark Ronson - Version
8 (9) Take That - Never Forget/The Ultimate Collection
9 (2) The Enemy - We'll Live And Die In These Towns
10 (11) Rihanna - Good Girl Gone Bad



UK SINGOLI (settimana 22/28-7-07)

1 (3) The Way I Are - Timbaland feat. Doe & Keri Hilson
2 (2) Foundations - Kate Nash
3 (1) Umbrella - Rihanna feat. Jay-Z
4 (4) Big Girls Don't Cry (Personal) - Fergie
5 (5) Do You Know? (The Ping Pong Song) - Enrique Iglesias
6 (6) Worried About Ray - Hoosiers
7 (7) When You're Gone - Avril Lavigne
8 (13) Song For Mutya (Out Of Control) - Groove Armada
9 (14) Big Girl (You Are Beautiful) - Mika
10 (*) Autumnsong - Manic Street Preachers



GERMANIA ALBUM (settimana 8/14-7-07)

1 (5) BeFour - All 4 One
2 (2) Lafee - Jetzt Erst Recht
3 (3) Nelly Furtado - Loose
4 (1) Mark Medlock - Mr.lonely
5 (8) Marquess - Frenetica
6 (4) Ich + Ich - Vom Selben Stern
7 (*) Prince - Planet Earth
8 (6) Linkin Park - Minutes To Midnight
9 (7) Bon Jovi - Lost Highway
10 (12) Die Fantastischen Vier - Fornika



GERMANIA SINGOLI (settimana 8/14-7-07)

1 (1) You Can Get It - Mark Medlock & Dieter Bohlen
2 (2) Hot Summer - Monrose
3 (4) Umbrella - Rihanna feat. Jay-Z
4 (6) Vom Selben Stern - Ich + Ich
5 (5) Vayamos Companeros - Marquess
6 (3) Prison Break Anthem - Adel Azad Feat. Tawil
7 (7) Big Girls Don't Cry (Personal) - Fergie
8 (11) The Way I Are - Timbaland feat. Doe & Keri Hilson
9 (8) Dear Mr. President - Pink
10 (12) Ein Stern (der Deinen Namen..) - D.j. Oetzi & Nik P


Prince - Planet Earth
Il ventiduesimo album in studio del grande musicista di Minneapolis è un lavoro qualitativamente interlocutorio ma che non ha mancato di far parlare di sè grazie a un nuovo episodio legato al rapporto di eterna idiosincrasia di Prince con l'industria discografica.
Infatti il nuovo disco di Prince entra nei top 10 di mezzo mondo ma non compare nella chart inglese: come noto l'artista di Minneapolis ha firmato un ricco contratto con il tabloid domenicale Mail On Sunday che ha distribuito il CD come allegato al giornale un paio di settimane fa (vendendo qualcosa come 600mila copie in più rispetto al solito), al costo complessivo di 1 sterlina e 20 (poco meno di 2 euro), e scatenando le ire della Sony BMG locale, che si è quindi rifiutata di promuoverlo e distribuirlo nei negozi...
"Guitar" è il primo singolo estratto dall'album, a cui presto seguirà "Chelsea Rodgers".

* * *

Sum 41 - Underclass Hero
Realizzato dopo la dipartita del chitarrista Dave Baksh, il quinto album della band punk-pop canadese si piazza alla posizione più alta mai raggiunta finora dal gruppo.
Il tutto proprio mentre il suono dei Sum 41 si allontana dalle tentazioni metal e torna allo spirito punk adolescenziale degli inizi. Certo che in confronto i Green Day sono dei fuoriclasse...

* * *

Plain White T's - Every Second Counts
Sulla scia del successo di "Hey There Delilah", l'album più recente dei Plain White T's, che finora aveva venduto lentamente e totalizzato 300mila copie in poco meno di un anno, viene ristampato con l'aggiunta della canzone attualmente numero 2 tra i singoli e sfonda nei top 10.

* * *

Beautiful Girls - Sean Kingston
Premessa: come succede periodicamente da quando esistono le classifiche di Billboard, da questa settimana la graduatoria dei singoli è compilata secondo un nuovo criterio (peraltro già ampiamente criticato da alcune parti), che tiene in maggior considerazione il peso dell'airplay radiofonico e affianca per la prima volta alle cifre di vendita delle tracce digitali anche gli accessi all'ascolto in streaming delle stesse.
Curioso comunque che questa piccola "rivoluzione tecnica" non abbia alcuna influenza sulla vertiginosa ascesa di Sean Kingston, il 17enne di Miami che soltanto nell'ultima settimana ha venduto 260mila download della sua "Beautiful Girls".
Brano che si avvia a diventare un grosso successo internazionale (gli analisti delle chart britanniche danno già per scontato che sia un numero 1 anche lì, quando sarà pubblicato in settembre), grazie a una trovata banale ma funzionale: campionare su una base reggae l'immortale "Stand By Me" di Ben E. King.
Prepariamoci ad ascoltarla ovunque da qui a Natale almeno...

* * *

Mark Ronson - Version
Si riaffaccia nei top 10 britannici l'album del produttore londinese ma americano d'adozione: confesso che "Version" è tra gli album che ascolto più spesso e più volentieri tra quelli pubblicati finora nel 2007, grazie alla capacità del suo autore di decontestualizzare e reinterpretare in chiave soul-funk belle canzoni rock (e non solo) degli ultimi decenni.
E le scelte non sono affatto scontate: si va dai Radiohead di "Just" agli Zutons di "Valerie" (quest'ultima con la preziosa voce di Amy Winehouse), e da "Toxic" di Britney Spears (davvero una grande canzone, se allontanata dalla sua interprete originaria) a questa "Stop Me" di cui parlavo già nel mio post della scorsa settimana, e che nel finale si permette pure di citare "You Keep Me Hangin' On", un classico Motown delle Supremes.
Qui il cantante che sostituisce Morrissey è l'espressivo Daniel Merriweather. Indichiamo anche una versione alternativa del videoclip del brano.

* * *

Rihanna - Good Girl Gone Bad
Pare che i britannici più supersitiziosi attendessero con impazienza la fine del regno di "Umbrella" nella classifica dei singoli, che è finalmente arrivata dopo 10 settimane di dominio incontrastato: qualche maligno ha fatto notare che magicamente il lungo periodo delle piogge e alluvioni estive nelle isole del Regno Unito si è concluso proprio la scorsa settimane.
Intanto l'album "Good Girl Gone Bad" torna nei top 10 grazie anche alla popolarità del nuovo singolo "Shut Up And Drive" e di quello successivo, cioè "Don't Stop The Music", che prende in prestito una frase di "Wanna Be Startin' Something" di Michael Jackson.

* * *

Song For Mutya (Out Of Control) - Groove Armada
Il duo londinese formato dai dj/produttori Andy Cato e Tom Findlay è a mio avviso tra i più intelligenti e originali nel confezionare musica dance/elettronica, peraltro evitando di ricorrere all'utilizzo estensivo di campionamenti e loop riconoscibili che è tanto di moda di questi tempi e garantisce facili piazzamenti nelle classifiche.
Piuttosto, il secondo singolo da "Soundboy Rock", cioè "Song For Mutya" (che ospita proprio la voce di Mutya Buena, ex componente delle Sugababes) è un pastiche di sapore electro anni '80, reminescente del suono di gente come Human League e New Order ma al contempo godibile e attualissimo.

* * *

Big Girl (You Are Beautiful) - Mika
La Universal ha adottato una strana politica promozionale nei confronti di Mika: dopo il grande impatto iniziale di "Grace Kelly" sono stati pubblicati singoli diversi per ciascun mercato.
Per esempio, quella "Relax (Take It Easy)" che da noi tiene banco ormai da qualche mese non è ancora stata promossa sul mercato britannico, che invece ha visto uscire nel frattempo prima "Love Today" (fermatasi a un deludente numero 6) e ora questa "Big Girl (You Are Beautiful)", che se non altro ha avuto il merito di trascinare l'album di Mika nuovamente in alto, fino al numero 3 che occupa questa settimana.

* * *

Autumnsong - Manic Street Preachers
Il trio gallese è una di quelle realtà musicali tipicamente britanniche e poco esportabili, nonostante le loro canzoni rock spesso epiche contengano un pathos davvero raro nella musica odierna. Ma sono i testi ad essere considerati il loro punto di forza: "impegnati", come si sarebbe detto una volta.
"Autumnsong" è il secondo singolo dal loro settimo album "Send Away The Tigers", e come sempre è andato a ruba presso lo "zoccolo duro" dei fans della band nella prima settimana di uscita, dopodichè sprofonderà di qualche decina di posizioni come accade di consueto agli artisti che vivono di un pubblico affezionatissimo ma ormai relativamente ristretto.

* * *

BeFour - All 4 One
A proposito di musica poco esportabile...il mercato discografico tedesco, pur essendo il quarto al mondo per fatturato, è decisamente chiuso in se stesso (o perlomeno le produzioni in lingua tedesca raggiungono al massimo Austria e Svizzera).
Fanno eccezione casi sporadici come quello attuale dei Tokio Hotel, e ovviamente l'universo di quella musica dance spiccatamente "commerciale" altrimenti denominata "eurodance".
I BeFour hanno costruito la propria fortuna su una cover di un hit di pochi anni fa (era solo il 2000...), ovvero "Around The World (La La La)" degli ATC, ora ribattezzato -con modifiche davvero minime all'arrangiamento e struttura della canzone- "Magic Melody".
L'album, il cui gusto kitsch è qui (vedi link) ben rappresentato da un medley, sembra uscito da una macchina del tempo a riflettere l'era Stock/Aitken/Waterman e il loro pop di plastica post-Abba: se presi col giusto spirito i BeFour sono davvero esilaranti!

* * *

You Can Get It - Mark Medlock & Dieter Bohlen
E al numero uno tra i singoli non poteva che esserci un singolo di "sapore estivo" così posticcio e datato. Per la cronaca, Mark Medlock si è rivelato al grande pubblico vincendo...indovinate un po'? Già, proprio la quarta edizione di "Deutschland sucht den Superstar", la versione tedesca del format reality Pop Idol! "You Can Get It" è già il suo secondo numero 1 nella classifica tedesca, dopo il singolo di debutto "Now Or Never".

Settimana precedente: Chart Internazionali 2007/ Luglio (2a e 3a settimana)

1 commento:

Stefano ha detto...

Il pezzo di Mark Medlock suona così posticcio e datato anche perché il suo partner di duetto, Dieter Bohlen, altri non è che la metà dei Modern Talking!!