14 novembre 2007

Classifica Libri 2007 / Ottobre

L'autore americano di best-seller, Ken Follet, conquista con Mondo senza fine la prima posizione della classifica dei libri più venduti del mese di Ottobre 2007. Questa è la Top 20 completa.




Best Seller - OTTOBRE 2007
PosPos-1TITOLOAUTORIEditore
18MONDO SENZA FINEKen Follett Mondadori
22LA CASTAG. Antonio Stella; Sergio RizzoRizzoli
31MILLE SPLENDIDI SOLIKhaled HosseiniPiemme
43IL CACCIATORE DI AQUILONIKhaled HosseiniPiemme
5^L'UOMO DEI CERCHI AZZURRIFred VargasEinaudi
6^FALCE E CARRELLOBernardo CaprottiMarsilio
7^L'ELEGANZA DEL RICCIOMuriel BarberyE/O
8^I GENDARMI DELLA MEMORIAGiampaolo PansaSperling & Kupfer
9^LE BENEVOLEJonathan LittellEinaudi
106GOMORRARoberto SavianoMondadori
115IL METODO ANTISTRONZIRobert I. SuttonElliot
12^LEGGERE. PERCHÉ I LIBRI CI RENDONO MIGLIORI, PIÙ ALLEGRI E PIÙ LIBERICorrado AugiasMondadori
134L'ITALIANO. LEZIONI SEMISERIE Beppe Severgnini Rizzoli
14^VOI NON SAPETEAndrea CamilleriMondadori
15^TERZO VIAGGIO NEL REGNO DELLA FANTASIAGeronimo StiltonPiemme
1617LA STRADACormac McCarthyEinaudi
17^L'OSPITE INQUIETANTEUmberto GalimbertiFeltrinelli
1814È FACILE SMETTERE DI FUMARE SE SAI COME FARLO Allen Carr EWI
1911MILLE ANNI CHE STO QUIMariolina VeneziaEinaudi
20^TOGHE ROTTEBruno TintiChiarelettere

LEGENDA: Il simbolo ^ denota i titoli non presenti nella settimana precedente. L'ultima colonna è un indicatore che rappresaenta la misura relativa di un successo del film, posto uguale a 100 quello in prima posizione.

Ai tre mattatori dell'estate (i due romanzi di Khaled Hosseini ed il fenomeno letterario dell'anno, La casta) si aggiunge ad autunno inoltrato l'ultimo romanzo di Ken Follet, Mondo senza fine. chiudere la cinquina dei libri di maggior successo, ancora Gomorra, questa volta al 10° posto, ad oltre un anno dalla sua uscita.

Il resto della Top10 è costituito da nuove entrate, capitanate dal romanzo L'uomo dei cerchi azzurri della scrittrice di thriller Fred Vargas. Segue il libello del padre padrone di Esselunga, Bernardo Caprotti, Falce e carrello, che cerca di convincerci del come le sue maggiori concorrenti, le Coop, l'hanno rovinato, mentre non ci parla degli inizi di Esselunga, che sembra siano stati foraggiati dalla CIA per tenere bassi i prezzi alimentari in Italia nell'immediato dopoguerra. Al 7° posto il bel thriller di un'altra scrittrice, Muriel Barbery con L'eleganza del riccio, seguito dall'illeggibile I gendarmi della memoria dello squinternato Pansa di questi ultimi tempi.

Classifica precedente: Settembre 2007

3 commenti:

des ha detto...

Non ho letto Falce e Carrello, e non credo che quel signore sia migliore delle coop. Ma perchè Lei lo presenta in quel modo infame? La sua verità, badi bene, non è la Verità. Provi a dubitare ogni tanto, Le farebbe bene.
Le garantisco comunque che le coop (grazie alle agevolazioni fiscali, vale a dire a spese di noi tutti) in Emilia Romagna, forse anche altrove, possono permettersi di fare concorrenza - sleale oltretutto - anche alle famigerate banche di deposito. E che in taluni casi, vedi Coop Edile Argenta, si comportano in modo anaologo. Vale a dire intascano i risparmi dei soci e si dichiarano fallite o giù di lì. In questi casi, qualche dirigente legato a questo o a quel partito sa bene dove va a finire il malloppo. Un po' come la Parmalat, tanto per farLe capire. Offrono interessi maggiori ai soci di quel che offrono le banche ovviamente. Basta iscriversi con una quota irrisoria. Veda, anch'io sono socio, mi conviene e basta. Sono semplicemente FATTI. Dimentichi le Sue certezze, dia retta a me. Salvo che non le venga qualcosa in tasca. Allora continui pure ma con un pizzico di faziosità in meno. E' Distinti saluti
des

chartitalia ha detto...

Caro des,
intanto grazie per la pacatezza del suo intervento. Io continuo a non capire perchè quando esprimo un'opinione si debba pensare che abbia la Verità in tasca. D'altronde, infarcire un intervento, che si cerca di contenere sempre in poche parole per non abusare della pazienza dei lettori, con "secondo me", "la mia opinione è" e simili è abbastanza scontato e li evito.

Anche nel suo intevento vi sono tante affermazioni che non sono la Verità ma espongono convincimenti personali. Nelle brevi note a commento di Falce e martello non volevo fare un discorso economico sulle Coop nè sulla grande distribuzione in Italia ma volevo solo far notare che il testo in questione è quantomeno sospetto se ha come autore uno con interessi diretti nella discussione. Gli interventi della CIA poi sono fatti ormai storici di cui si parla poco.
Cordialità.

dani ha detto...

se vi capita passate su
http://kikocara.blogspot.com
è davvero interessante, ve lo consiglio e l'amministratore è un tipo davvero sveglio...
dani