24 novembre 2007

Hit Parade Brani 2007/ Settimana n.47 del 24 Novembre

Alicia Keys - No OneNo One di Alicia Keys balza al nr. 1 della classifica dei brani di maggior successo (settimana dall'11 al 17 novembre 2007).



Classifica Brani, Settimana n.47 - 2007
(quando disponibile in rete, cliccando sul titolo si accede al video clip del brano).

PosPos-1TITOLOINTERPRETEScore
12No oneAlicia Keys100
21Non siamo soliEros Ramazzotti & Ricky Martin96
34Niente pauraLigabue73
431973James Blunt52
58Falling downDuran Duran44
65Living DarfurMattafix43
77Love todayMika42
89Pictures of youLast Goodnight37
96L'immensoNegramaro35
10^Headlines (Friendship never ends)Spice Girls32
1121Hot stuff (Let's dance)Craig David31
12^Parlo con teGiorgia28
1314Into the nightSantana feat. Chad Kroeger27
1413Domo mia Tazenda feat. Eros Ramazzotti26
1520Back to blackAmy Winehouse26
1612Gimme moreBritney Spears26
1710E fuori è buioTiziano Ferro25
18^Hai bucato la mia vitaAdriano Celentano25
1924Wonderful lifeZucchero24
20^Taking chancesCeline Dion23
21^When did your heart go missing?Rooney20
2215Do it wellJennifer Lopez20
23^2 heartsKylie Minogue20
2418Hey there DelilahPlain White T'S20
2526Sono come tu mi vuoiIrene Grandi19
26^SognamiBiagio Antonacci19
2717Shut up and driveRihanna19
28^Don't stop the musicRihanna19
2927Dalla pelle al cuoreAntonello Venditti19
3016MonsoonTokio Hotel18

LEGENDA: Il simbolo ^ denota i brani non presenti nella settimana precedente. L'ultima colonna rappresenta un indicatore che dà la misura relativa di un successo di un brano, posto uguale a 100 quello in prima posizione. E' disponibile una nota metodologica che illustra i criteri utilizzati per l'elaborazione della classifica.

Il potenziale pop di No One, che peraltro sta diventando uno dei più grandi hit internazionali di questa parte finale del 2007, colpisce in pieno anche in Italia: il brano di Alicia Keys infatti riesce nell'impresa di scavalcare l'apparentemente insuperabile duetto tra Eros Ramazzotti e Ricky Martin. Non siamo soli cede quindi il primo posto dopo appena due settimane in vetta.

Intanto continua ad avanzare Niente paura di Ligabue, che si conferma come il più probabile prossimo candidato al primo posto (curioso che i titoli dei primi 3 brani in graduatoria siano altrettanti frasi negative...), ed è da segnalare l'ulteriore ascesa di Falling Down dei Duran Duran, già più alto nuovo ingresso della scorsa settimana. Oltre ai ritorni dei Rooney con When Did Your Heart Go Missing? e di Biagio Antonacci con Sognami, ci sono ben sei nuovi ingressi assoluti nei primi 30.

Il più alto è per le Spice Girls, tornate insieme a sette anni dal loro scioglimento: Headlines (Friendship Never Ends) è una noiosa ballata di sapore vagamente r&b, troppo preoccupata di compiacere il "pubblico natalizio" (cioè quello che acquista dischi solo in occasione delle festività). Non a caso finora ha addirittura mancato i "top ten" britannici...

Senz'altro più coraggiosa la nostra Giorgia, che firma con Parlo con te uno dei brani più interessanti e ispirati del suo repertorio, per quanto relativamente poco radiofonico, come testimonia il suo tardivo ingresso nella Hit Parade Brani.

Anche un navigatissimo cantante come Adriano Celentano sembra essere alla ricerca di maggior qualità in questa fase della sua carriera: Hai bucato la mia vita (scritta ancora una volta da Mogol e Gianni Bella) sposa un rarefatto arrangiamento classicheggiante e la classe del pianoforte di Ludovico Einaudi al più consueto romanticismo virato in blues del suo ultimo repertorio.

Autori consolidati all'opera anche per Celine Dion: Dave Stewart (vedi Eurythmics) e Kara DioGuardi firmano Taking Chances, una "adult contemporary ballad" perfetta per il pubblico della celebrata cantante canadese, che si riaffaccia alle classifiche internazionali con il primo album in lingua inglese in 4 anni.

Anche Kylie Minogue torna sulle scene dopo qualche anno di pausa (e una battaglia vinta contro un tumore): l'ottima 2 Hearts -cover di un brano della semi-sconosciuta band londinese Kish Mauve- esce dalla routine dance dei suoi ultimi dischi di maggior successo e ha invece un andamento quasi glam-rock.

Ancora a proposito di chi "sta alle spalle" dei volti del pop odierno, la produzione dei norvegesi StarGate caratterizza in direzione dance -un po' alla Daft Punk...- Don't Stop The Music, il terzo singolo di Rihanna da "Good Girl Gone Bad" per il mercato italiano, forte di un campione da "Wanna Be Startin' Somethin'" di Michael Jackson.
Per la cronaca, gli americani -non molto avvezzi all'estetica dance europea- hanno ritenuto più idoneo per le prossime festività un altro singolo, "Hate That I Love You", che con ogni probabilità sarà promosso da noi nei primi mesi del 2008.

By Pop!

Ci piace
  1. Back to black - Amy Winehouse
  2. Living Darfur - Mattafix
  3. 2 Hearts - Kylie Minogue
  4. Sono come tu mi vuoi - Irene Grandi
  5. Parlo con te - Giorgia

Non ci piace

  1. Dalla pelle al cuore - Antonello Venditti
  2. Wonderful life - Zucchero
  3. Monsoon - Tokio Hotel
  4. Non siamo soli - Eros Ramazzotti & Ricky Martin
  5. Headlines (Friendship never ends) - Spice Girls

Ci piacerebbe
  1. Valerie - Mark Ronson feat. Amy Winehouse
  2. Let Me Know - Roisin Murphy
  3. Flux - Bloc Party
  4. Universo - Cristina Donà
  5. Hljomalind - Sigur Ros

Alla prossima.

Classifica settimana precedente: Hit Parade Brani/ Settimana n.46 del 17/11/2007

6 commenti:

Anonimo ha detto...

Don't stop the music di Rihanna non contiene un campione si Wanna be starting something di Michael Jackson in quanto lo stesso brano di Michael Jackson ha rubato il chiaro medesimo frammento contenuto nel famoso Soul Makossa di Manu Dibango

erpy83 ha detto...

confermo in toto il commento dell'anonimo delle 17:42 (ma perchè non scrivete una sigla e vi togliete dall'anoninimato?).
Un piccolo appunto sulle Spice Girls: a prescindere dal fatto che il loro nuovo singolo possa piacere o meno (personalmente trovo la canzone molto emozionante e i cori in certi punti mi danno i brividi da quanto sono ben amalgamati con le altre voci), le Spice non si sono mai sciolte, hanno preso il cosiddetto periodo sabbatico per concentrarsi sulle loro carriere da soliste. L'unica ad essere tornata sui suoi passi è Geri. Volevo solo puntualizzare questa cosa. Carina e originale anche la canzone di Kylie (nonostante sia una cover), mentre non sopporto più la sguaiatezza da pescivendola di Alicia Keys, che mi pare regredita vocalmente rispetto ai lavori precedenti.

Tank ha detto...

Perchè non vi piace la canzone di Antonello Venditti - Dalla Pelle al Cuore?

pop! ha detto...

"anonimo delle 17,42 del 24 novembre" ed erpy83: mi dispiace contraddirvi e fare la parte odiosa del precisino, ma il campione vocale che appare in "Don't Stop The Music" è tratto dalla parte finale di "Wanna Be Startin' Something" come chiunque possieda l'album "Thriller" può verificare. Il brano è firmato dallo stesso Michael Jackson. Che poi il refrain "Mama-se, mama-sa, ma-ma-koo-sa" sia stato rubato da Jackson a Manu Dibango (ma comunque rieseguito, ed è quell'esecuzione che viene campionata dal disco di Rihanna), è una precisazione ulteriore, peraltro giustissima. Resta il fatto che il campionamento è stato tecnicamente preso dall'album "Thriller" e non da un disco di Dibango...
Sulle Spice Girls la puntualizzazione di erpy83 è assolutamente corretta, chiedo scusa per l'imprecisione.
Sul resto...i gusti sono gusti :-)

erpy83 ha detto...

Caro pop! hai perfettamente ragione! Il bello è che vedo spesso il video di "Don't Stop The Music" perchè lo passano in modo martellante e dopo un paio di volte son accorto che il refrain conteneva anche i caratteristici "urletti" (perdonatemi fan di Michael, che peraltro adoro! purtroppo non so in che altro modo chiamarli) di "Wanna Be Startin' Somethin'". Grazie per la puntualizzazione, pop!, e ribadisco "I GUSTI SONO GUSTI" o, se vogliamo fare gli antichi "DE GUSTIBUS NON DISPUTANDUM EST"! :)

ilgmk ha detto...

Direi che, nonostante il discreto piazzamento nella nostra classifica (basata più sulla fama che sulla qualità della proposta), nella loro patria nessuno desiderava poi tanto il ritorno delle Spice. Neppure l'abbinamento ad una campagnia di beneficienza ha consentito al singolo (invero piatto) il piazzamento in Top 10. Praticamente un dramma, se si considera che l'anno scorso il piazzamento al N. 3 UK delle All Saints è stato considerato un mezzo fiasco...
Il Mondo è salvo (per adesso...)!;)