18 gennaio 2008

Hit Parade Interpreti 2007/ DICEMBRE

Il banale Ligabue conquista la palma di interprete di maggior successo del mese di Dicembre 2007, scalzando l'altrettanto banale Eros Ramazzotti che aveva primeggiato nel mese precedente. In altri termini: se non sei banale non vai al primo posto...


Classifica Interpreti DICEMBRE 2007
PosPos-1INTERPRETEScore%TITOLI
13LIGABUE37650,7%PRIMO TEMPO




44,4%Niente paura




2,5%Buonanotte all'Italia




1,1%Certe notti




0,4%Ho messo via




0,4%Piccola stella senza cielo




0,2%Urlando contro il cielo




0,1%SU E GIU' DA UN PALCO [R]




0,0%A che ora è la fine del mondo? [remastered]




0,0%Balliamo sul mondo




0,0%Gli ostacoli del cuore
22ALICIA KEYS23780,2%No one




19,8%AS I AM




0,0%As I am [Intro]
3^ZUCCHERO22765,6%ALL THE BEST




28,4%Wonderful life




4,3%ALL THE BEST [DVD]




1,2%Va pensiero




0,2%Nel così blu




0,1%Diamante




0,1%Tutti i colori della mia vita




0,0%Un Kilo




0,0%Amen




0,0%Miserere




0,0%You are so beautiful




0,0%Così celeste




0,0%Con le mani




0,0%Indaco dagli occhi del cielo
4^GIANNA NANNINI22458,3%GIANNABEST




37,7%Suicidio d'amore




1,8%Aria




1,2%Meravigliosa creatura




0,5%Sei nell'anima




0,3%Amandoti




0,1%Bello e impossibile




0,1%Fotoromanza




0,0%I maschi




0,0%Io




0,0%Io senza te




0,0%Mosca cieca




0,0%Notti senza cuore




0,0%Dolente Pia




0,0%Pazienza




0,0%Radio Baccano
51EROS RAMAZZOTTI20051,3%E2




31,5%Non siamo soli




13,4%Il tempo tra di noi




3,8%Domo mia




0,0%I belong to you (Il ritmo della passione)




0,0%Fuoco nel fuoco
6^ADRIANO CELENTANO18968,2%DORMI AMORE LA STITUAZIONE NON È BUONA




19,9%Hai bucato la mia vita




8,1%Dormi amore




2,9%La situazione non è buona




0,5%L'emozione non ha voce




0,1%Anna Magnani




0,1%Aria... non sei più tu




0,1%Extra




0,1%Ragazzo del Sud




0,0%Fascino




0,0%I tuoi artigli




0,0%Vorrei sapere
711ANTONELLO VENDITTI15254,0%DALLA PELLE AL CUORE




37,7%Dalla pelle al cuore




3,4%DIAMANTI




0,7%Regali di Natale




0,7%Piove su Roma




0,6%Indimenticabile




0,6%Comunisti al sole




0,6%Giuda




0,5%Scatole vuote




0,5%La mia religione




0,5%Tradimento e perdono




0,1%Che fantastica storia è la vita




0,1%Amici mai




0,0%Alta marea
8^LAURA PAUSINI12762,7%SAN SIRO 2007




17,3%Destinazione Paradiso [live]




10,6%SAN SIRO 2007 [DVD]




6,5%IO CANTO




1,6%Non me lo so spiegare




1,2%THE BEST OF LAURA PAUSINI [R]




0,1%Io canto [live]




0,0%She (Uguale a lei)




0,0%Il mio canto libero




0,0%Anima fragile




0,0%Gente [live]




0,0%Cinque giorni




0,0%Come il sole all'improvviso




0,0%La solitudine [live]




0,0%Due
9^RIHANNA11778,3%Don't stop the music




10,6%Shut up and drive




5,9%GOOD GIRL GONE BAD




5,2%Umbrella
1018IRENE GRANDI10867,6%Sono come tu mi vuoi




24,6%IRENE.GRANDI.HITS




6,7%Bruci la città




1,1%Lasciala andare
114JAMES BLUNT9653,5%1973




25,2%ALL THE LOST SOULS




21,2%Same mistake




0,1%Carry you home




0,1%Annie




0,0%Give me some love




0,0%I can't hear the music




0,0%I really want you




0,0%I'll take everything
127TOKIO HOTEL9133,3%SCREAM




27,1%Monsoon




17,1%ZIMMER 483 LIVE IN EUROPE [DVD]




7,0%SCHREI [DVD]




6,9%ZIMMER 483




4,4%LEB DIE SEKUNDE [DVD]




2,7%Ready, set, go!




1,5%By your side




0,0%Scream America
135NEGRAMARO8941,7%LA FINESTRA




33,4%L'Immenso




20,3%Cade la pioggia
14^AMY WINEHOUSE8550,1%BACK TO BLACK




49,0%Back to black




0,9%Rehab
1510GIORGIA8466,3%STONATA




33,2%Parlo con te




0,4%GREATEST HITS (LE COSE NON VANNO MAI...)




0,1%Vivo per lei
166MIKA8478,7%Love today




8,5%LIFE IN CARTOON MOTION




6,2%Happy ending




5,5%Relax (Take it easy)




1,1%Grace Kelly
179MATTAFIX8379,4%Living Darfur




20,6%RHYTHM & HYMNS




0,0%Big city life
18^ELISA8262,7%SOUNDTRACK LIVE '96/'06




30,0%Qualcosa che non c'è




6,5%SOUNDTRACK ‘96-‘06 (GREATEST HITS)




0,6%Eppure sentire (Un senso di te)




0,1%Gli ostacoli del cuore
1912TIZIANO FERRO7864,9%E fuori è buio




31,4%NESSUNO E' SOLO




2,4%Ti scatterò una foto




0,9%Non me lo so spiegare




0,3%Ed ero contentissimo




0,0%E Raffaella è mia
2017BIAGIO ANTONACCI7433,4%VICKY LOVE




24,6%Sognami




16,5%L'impossibile




15,3%S. SIRO 07 [DVD]




10,1%VICKY LOVE/SAN SIRO 07




0,1%Coccinella

LEGENDA: la colonna a destra riporta i titoli che hanno contribuito a determinare il successo dell'interprete, in ordine di peso (indicato con il valore %); i titoli in minuscolo indicano singoli brani; quelli in miauscolo i titoli di album e/o DVD. Per i brani eseguiti da più interpreti, il punteggio viene ripartito tra i vari partecipanti all'interpretazione. La seconda colonna indica la posizione dell'interprete nel mese precedente. Il simbolo ^ denota gli interpreti non presenti nel mese precedente. E' disponibile una nota metodologica che illustra i criteri utilizzati per l'elaborazione della classifica.

Che dire osservando la classifica degli interpreti del mese più ambito (Dicembre)? Teniamoci strette le Alicia Keys, le Rihanna, i Negramaro e sinanche i Tokio Hotel: perchè sembra che l'alternativa a questi sia il solito manipolo di "senatori" che infestano le classifiche da ormai troppo tempo: i Ligabue, gli Zucchero, i Ramazzotti e sinanche i Venditti.

Ovviamente non tutto il nuovo è apprezzabile (e i Tokio Hotel stanno lì a dimostrarlo), così come non tutto il "vecchio" è da buttare via (e Gianna Nannini o addirittura Celentano stanno lì a dimostrarlo), però la classifica riflette pesantemente l'aria stantìa che si respira in questo martoriato paese.

Va be', consoliamoci con almeno un paio di presenze di tutto rispetto nella seconda metà della Top 20: Amy Winehouse (14° posto) e Mattafix (17°). Potrebbe andare meglio, ma putroppo anche peggio...

Articolo precedente della serie: Classifica Intepreti Novembre 2007

30 commenti:

Anonimo ha detto...

Citazioni dal vostro intervento:
- Ovviamente non tutto il nuovo è apprezzabile (e i Tokio Hotel stanno lì a dimostrarlo)
-Va be', consoliamoci con almeno un paio di presenze di tutto rispetto nella seconda metà della Top 20: Amy Winehouse (14° posto)

Cioè....stiamo parlando di interpreti e mi venite a dire che i Tokio non sono apprezzabili ma ci salva Amy Winehouse?????
basterebbe aver visto gli EMA a Monaco per capire la bischerata.

I Tokio fanno la loro musica da 7 anni, la fanno bene e Bill sa davvero cantare e cantare bene.
Amy Winehouse si regge all'asta del microfono per sbaglio ed è perennemente strafatta di droga. Cos'è? basta avere una voce particolare per essere "di tutto rispetto"? Non credo proprio.

Portatene di più ai Tokio Hotel di rispetto, che se lo meritano....fidatevi.
Ah: ho 28 anni per la cronaca..non 13 o 12 ecc ecc......
Grazie.

*HEILIG*
www.tokiohotel-it.com

pop! ha detto...

Caro anonimo, ognuno è ovviamente liberissimo di avere le proprie opinioni ma bisogna anche essere informati per sostenerne di credibili... Visto che parli di performance dal vivo, ti consiglio a titolo di esempio un paio di link su Youtube (http://www.youtube.com/watch?v=g5LsdEqSQO4 e http://www.youtube.com/watch?v=IlRF43-xaYc) riguardanti altrettanti esibizioni dal vivo della Winehouse prima del suo recente periodo di crisi personale, che non a caso ha portato alla decisione di sospendere il tour autunnale.
Del resto altri grandi artisti -che hanno fatto la storia della musica- dell'ultimo secolo (a braccio: Billie Holiday, Jimi Hendrix, Janis Joplin, Kurt Cobain) hanno avuto problemi con droghe e alcool, e non credo che siamo qui a fare i moralisti ma a parlare di musica (o no?).
Poi visto che si parla di gusti soggettivi, mi associo a chartitalia nel sostenere che il talento di Amy Winehouse e la qualità della musica finora da lei realizzata sono decisamente superiori a qualsiasi altra cosa si trovi attualmente nelle nostre classifiche, così povere di vera musica. La vera musica non è un "mestiere", ma "arte"; a mio avviso non basta saper fare il compitino anche impeccabile tecnicamente, ma esprimere qualcosa di personale: vedremo tra 10 o 20 anni chi si ricorderà dei Tokio Hotel e chi di Amy Winehouse...

Stefano ha detto...

Caro Heilig,
avrai 28 anni ma da quel che scrivi su e da come difendi i Tokio Hotel, non credo tu abbia avuto grandi occasioni di ascoltare musica che non sia quella mainstream che propone la maggior parte dei nostri media nazionali (radio, TV, giornali) dannatamente conservatori.
O perlomeno se ne hai avuto occasione, non ti sei sforzato sufficentemente di capire, comprendere ed apprezzare canzoni e artisti che non siano sufficentemente lisciati, smussati e plasticosi per poter entrare nella classifica del Music Control (lo strumento della Nielsen che rileva il numero di passaggi radiofonici).

Per piacerti così tanto i Tokio Hotel all'alba dei 30 anni, mi sembra che l'età della tua istruzione musicale sia pari a quella di un tredicenne.
A quell'età non si hanno ancora gli strumenti necessari per poter pienamente valutare un'artista in base alla sua proposta artistica, causa l'ignoranza (nel senso di non conoscenza) della storia della musica.
Basta ascoltare la musica che propongono i Tokio Hotel ed avendo un minimo di conoscenza di ciò che avveniva 10, 20, 30, 40 anni fa, e subito si capisce quanto le canzoni dei 4 tedeschi siano semplici ed elementari: nulla di particolare che passerebbe inosservato, se non fosse per l'aspetto ambiguo del cantante. Cosa anche quest'ultima per nulla originale: quanti artisti in passato hanno sfruttato l'ambiguità per attirare su di sè l'attenzione? David Bowie, Madonna, Robbie Williams per fare giusto qualche esempio.

Nella musica di Amy Winehouse, non solo di quest'ultimo album, Back to Black, ma anche nel precedente Frank, si nota invece una ricchezza di idee ed una capacità di scrittura davvero ammirevoli.
Certo, la buona Amy ed il fido Mark Ronson rimasticano parecchi elementi del passato, ma ci vuole del talento per produrre qualcosa che alla fine suoni personale e non risultare uno sterile esercizio di stile.

La mia non vuole essere un'inutile critica, ma un pacato confronto e comunque auguro ai Tokio Hotel di non finire stozzati dal business che li sfrutta finché sono di moda, ma di potersi evolvere ed arrivare ad una proposta artistica di maggior spessore.

Anonimo ha detto...

Mi chiamo Elisa e ho 23 anni... sono cresciuta al suono dei Nirvana, di Renato Zero, di Ramazzotti, degli Evanescence. Ascolto musica fin da quando ero in fasce e penso proprio di essermi fatta una mia cultura andando anche dal country al jazz, allo ska.. e nonostante questo adoro i Tokio Hotel e appoggio Heilig anche se della Winehouse non posso dire molto visto che non l'ho mai seguita (se non che per quel poco che so non mi piace).
........
"O perlomeno se ne hai avuto occasione, non ti sei sforzato sufficentemente di capire, comprendere ed apprezzare canzoni e artisti che non siano sufficentemente lisciati, smussati e plasticosi per poter entrare nella classifica del Music Control"

Io non credo proprio che i tokio hotel siano -lisciati, smussati e plasticosi per poter entrare nella classifica del Music Control- anzi, prova a guardare qualche video dei loro inizi o di quando si chiamavano Devilish... fanno musica da quando avevano 8 anni.. qualcosa dovranno pur aver imparato no?
Rimane il fatto che ognuno ha gusti musicali diversi e anche se non si è d'accordo, vanno comunque rispettati. (Per piacerti così tanto i Tokio Hotel all'alba dei 30 anni, mi sembra che l'età della tua istruzione musicale sia pari a quella di un tredicenne.)

Anonimo ha detto...

allora..
innanzitutto *heilig* è una ragazza e per chi magari non conoscesse il tedesco il sui nick significa santa.
Nick molto bello nonc'è titolo di una splendida canzone dei tokio hotel che al contrario di quel che dice stefano è piena di significato e passione.
Stefano ha detto che *Heilig* è "ignorante" nel senso musicale poichè a 28 giudica i tokio dei grandi artisti, e oltretuttoinsinua che ha ascoltato solamente quelle 3 canzoni che mandano queste stupide emittenti italiane; scusa... ma che ne sai tu??
hai mai provato ad ascoltare una loro canzone al di fuori di queste tre???
hai mai provato a tradurre o come minimo scaricarti la traduzione di una delle loro canzoni?
penso di no... altrimenti non parleresti così.
pur essendo ragazzi giovani le loro canzoni trattano argomenti molto importanti come i bambini maltrattati o l'amore o la deprassione ecc..
sinceramente per quel che riguarda la Amy W. io non commento poichè proprio non la spporto e la sua voce mi da ai nervi, cosa che la musica non dovrebbe fare!
è puramente una questione di gusti e, sempre sinceramente, le sue canzoni non mi dicono niente.
potrete anche considerarmi una bambina visti i miei 16 anni... ma di musica me ne intendo abbastanza.

°zucche°
tokio hotel die besten in der welt forum

Anonimo ha detto...

ciao io sono roberta e ho 18 anni... allora io dico subito che a me amy piace... però ad essere sincera mi piace dall'ultima canzone che ha fatto... perche prima non mi piaceva molto anche se canticchio ogni tanto qualke sua canzone... ora vorrei spezzare una lanzia a favore di elisa e di heilig... perche nonostante ci siano molte persone a cui non piacciono i tokio hotel ce ne sono molte di piu a cui piacciono... io sono tra queste... non dico che per voi debbano per forza avere testi maturi o essere bravissimi... però vi consiglio soltanto di leggere le traduzioni dei testi... non so a partire a "spring nich" e a finire con "stich ins gluck"... sono testi profondi... scritti da un ragazzino di 16 anni... perche bill kaultiz aveva 16 anni quando ha scritto questi testi... senza contare "leb die sekunde" ovvero vivi il secondo... un consiglio per me molto saggio... questa canzone è stata scritta da un bill che aveva appena 7 anni... non so fate voi... di certo non vi dico di diventare dei fan accaniti... ma di rispettare noi fan dei tokio hotel... da parte mia ho sempre sostenuto che la bellezza è soggettiva... per me i tokio hotel fanno bella musica... come è una bella canzone "back to black" di amy winehouse...vorrei solo un minimo di rispetto per le mie opinioni... sia che abbia 18 anni sia che ne abbia 40...

Anonimo ha detto...

Ok, fatemi chiarire le idee.
In pratica, uno che ascolta i Tokio Hotel non ha cultura musicale sufficiente per dare un proprio parere?
Forse sono imparziale, dato che sono anche io una loro fan, ma non mi pare che siano così poco apprezzabili, anzi.
E poi, fossilizzarsi sulla meravigliosa, ma ormai vecchia - con tutto il rispetto per i grandi artisti del passato - musica, è un modo piuttosto indiretto per non guardare avanti. E se va avanti la tecnologia, la scienza e un sacco di cose, perchè la musica non dovrebbe?

» red queen __
www.tokiohotel-it.com

Anonimo ha detto...

Ai fan dei Tokio Hotel, secondo cui la loro amata band rappresenta alla grande il concetto del bel cantare, suggerisco l'ascolto e l'approfondimento di altri artisti; sperando che le loro orecchie possano percepire l'esistenza di una dimensione superiore a quella degli EMA e di MTV in genere:

http://it.youtube.com/watch?v=hE0ODrmaiFE

http://it.youtube.com/watch?v=tThyrFQOHxc

http://it.youtube.com/watch?v=69_4phKV8Nk

Questo è solo il mio punto di vista e comunque alla musica fanno bene pure i Tokio Hotel. Però se si riesce ad apprezzare qualcosa di più bello, magari si può partire dalla musica per migliorare anche tutto il resto intorno.

Anonimo ha detto...

Caro stefano che rispondi a Heilig, senti io conosco tutta l'intera storia della musica, di essa so apprezzare tutte le forme, perchè la musica nel suo profondo è tutta bella....ma la MUSICA non le cavolate...allora i Tokio Hotel ti faccio sapere che come ogni gruppo musicale o cantante hanno un'etichetta, quella che mettono di solito ai grupi emergenti che fanno 2 o 3 canzoni...giusto? è questa che voi volete ancora affib. perchè non vi rendete conto che il mondo va avanti e che la musica cambia non rimaniamo sempre al tempo del pelo!!!(ironicamente vecchio)...preciso che anche nel passare degli anni la musica è sempre bella che sia degli anni 80 che negli anni 90...la musica non muore mai se è davvero originale...ma ti posso garantire che i Tokio Hotel stanno togliendosi di dosso quella targhetta che gli era stata affib. xk stanno dimostrando a tutti che loro fanno MUSICA, e comunque questi sono GUSTI...ma non puoi dire che le/i ragazze/i di 12 o 13 anni conoscono meno la storia della musica a confronto di quelli che sono più grandi, come può essere un 18enne o un 20enne...bè ma ti posso assicurare che ci sono ragazzi che anche all'età di 9 10 anni capiscono più di quelle persone della musica!!! non dipende dall'età!!! solo dal cervello, e fidati, i tokio hotel fanno musica molto originale e con le loro canzoni trasmettono al loro pubblico tante emozioni...ma apparte questo...ho avuto a che fare con molta gente che la pensa come te, e non è assolutamente vero che un ragazzino/a di 12 o 13 anni non sa ancora valutare la musica come può valutarla uno più grande...Io frequento il conservatorio conosco tutta la musica, tutte le sue forme,le sue derivanti, so riconoscere la MUSICA buona, da quella COMMERCIALE...come saprai visto che ti ritieni tanto più intelligente di un 13enne al conservatorio devi saperla per forza la storia della musica...quella classica quella rock quella jazz quella Hardrock il blues, e tanti altri tipi rispettati, perchè si parte tutto da una base, ma non sto a dirtelo...io POSSO FARE DA INSEGNANTE A UN 20ENNE Che rispetto a me di musica non ne capisce un cavolo!...dopo questo posso ance aggiugere, che i ragazzi d'oggi è vero, non tutti sanno apprezzare la vera musica, come quella degli aerosmith che hanno fatto la storia del rock e pure VIVALDI!! spero tu sappia chi è....mozart...Joshua Bell ...e tantissimi altri!!! nel mondo ci sono tanjti artisti...e tra questi la maggior parte prende il volo a soli 13 anni...ci sono i bambini giapponesi o cinesi che a 6 anni fanno le sonatine con il violino che è una cosa impressionante! ma ritornando al discorso TOKIO HOTEL vorrei farti capire che loro sono molto bravi, e che questa vittoria se la stanno sudando...certo non come fanno molti altri...loro meritano di salire sempre più su e vedrai che qualcuno si ricordarà di loro anche se siamo noi 13enni!!! questo e tutto...spero che tu abbia capito che anche noi vogliamo il nostro rispetto che forse di musica ne capiamo più di altri!!!

ilgmk ha detto...

Azzo Chartitalia, ma non ti bastavano papisti e berlusconiani… Hai aperto un altro vaso di Pandora…;)

E visto che ci sono, dico pure io la mia...

Prima però vorrei rispondere pacatamente al soggetto senza nome delle 16:32: complimenti per la cultura musicale che a 13 anni ti sei costruito, io ne ho 39 e mi reputo ancora un perfetto ignorante (continuo a scoprire come "nuova" della roba che invece ha una caterva di anni sul groppone - per tacer di quella veramente nuova). Capisco che sei stato toccato nel vivo, però ti suggerirei di evitare, da vecchiaccio fastidioso qual sono, frasi tipo:
“Io frequento il conservatorio conosco tutta la musica, tutte le sue forme, le sue derivanti, so riconoscere la MUSICA buona, da quella COMMERCIALE... ”.
Se c’è una cosa che è fondamentale è che si ha sempre da imparare e il “tutta” che usi, direi che è un po’ pretenzioso, non trovi? E poi cos’è la musica commerciale? Tutta la musica è commerciale, pure Mozart faceva musica per la pagnotta. Evitiamo categorizzazioni assolutiste, per favore.
Io son dell’idea che uno deve ascoltare quel che crede, accettare il fatto che i propri gusti non siano condivisi e semplicemente fregarsene. Oltretutto i gusti evolvono e si modificano col tempo. A 20 anni avrei ucciso chi criticava gli U2. Adesso prenderei Bono a pedate per primo.

Passiamo a una citazione di red queen (grazie per aver usato un nick):
“E poi, fossilizzarsi sulla meravigliosa, ma ormai vecchia - con tutto il rispetto per i grandi artisti del passato - musica, è un modo piuttosto indiretto per non guardare avanti. E se va avanti la tecnologia, la scienza e un sacco di cose, perchè la musica non dovrebbe?”

Premetto che la musica del passato non è "vecchia” (per concetti a volte è più attuale della contemporanea). Sennò buttiamo via anche letteratura, cinema, ecc… del passato (temo che sia opinione diffusa). Conoscere il passato serve per capire il presente e per salvarsi il culo per il futuro (e per non farsi prendere il culo da molti tipi del presente). Io son “vecchio” (39 anni), ho ascoltato sempre di tutto, dagli Abba agli ZZTop, e i Tokio Hotel (che ho ascoltato) non mi dicono nulla. Mentre ci son parecchie decine di altri artisti contemporanei che mi piacciono. Tra questi, ovviamente mi piace anche la Winehouse. Così preciso subito da che “parte” sto.

Ma a dire il vero son piuttosto stanco di sto “prendere le parti” denigrando gli altri. A parte che suppongo esistano anche creature che nell’i-pod piazzano sia Amy che Billy, trovo del tutto sterile imbarcarsi in polemiche del tipo “A contro B”. Perché mi piace la Winehouse e i Tokio Hotel mi lasciano totalmente indifferente? Mah, potrei dire per lo stesso motivo per cui adoro i tortellini fatti in casa e non mi esalto di fronte a un piatto di riso in bianco. La trovo più “gustosa”. Forse è più vicina alle mie corde. La musica che fa mi piace, la trovo con qualcosa di “vivo” che mi emoziona, come d’altra parte la famigerata esibizione “malferma” agli EMA (preferisco vedere un’esibizione disperata ma vera, straziante ed emozionante, piuttosto che le tonnellate di perfetta plastica lucente che MTV di solito propina ai suoi show).

Poiché io ho imparato a non essere prevenuto, spero per i Tokio Hotel possano evolversi e in futuro regalare dei pezzi che possano entusiasmare anche i “vecchiacci” come me. Ho rivalutato decine e decine di artisti, non vedo perché non potrei farlo anche con loro (la mia regola base è “mi piace se mi piace l’ultimo disco”).

Sarà che son un vecchio rincoglionito e ignorante. La cosa che più mi ha dato fastidio è però l’impressione che spesso si giudichi la Winehouse sulla base del “tragico e sfigatissimo personaggio” e non della sua musica (mi pare che Heilig l'abbia fatto). Ognuno può ascoltare quel che vuole, ma odio con tutto il cuore quelli che giudicano un artista sulla base del suo comportamento e non sulla base del suo lavoro (sarebbe come criticare i Tokio Hotel perché il cantante è effeminato).

Per favore: tutti, tenete le menti più aperte possibile. E non smettete mai di cercare, scoprire e imparare.

Palloso come sempre...

elisa ha detto...

(sarebbe come criticare i Tokio Hotel perché il cantante è effeminato).
eccolo!!!!stavo aspettando che qualcuno lo dicesse....perchè è questo il problema....bill.....e tu quanti anni avresti? sarebbe ora di crescere....

Tuborg ha detto...

Caro chartitalia sembra che ormai io non sono più l'unico fan-esagitato dei Tokio Hotel ahahah!
Comunque pur sapendo che sia tu che pop non apprezzate molto i Tokio Hotel mi rende un pò perplesso il fatto che bisogna sottolineare come vendere in Italia con una lingua che non è l'inglese forse sia già il segno che questa band oltre al look sia in grado di trasmettere qualcosa anche con la loro musica.

A parte le battute mi meraviglio di ciò che ha detto Stefano, mi sembra molto infantile dire ad una persona che ha una cultura musicale di una 13 solo perchè ascolta i Tokio Hotel. Ma tu li conosci? hai ascoltato TUTTE le loro canzoni? quelle in tedesco intendo? hai cercato le traduzioni? hai letto quanta maturità c'è nei loro brani? altro che band di 18 anni, quelle lasciamole stare, i Tokio Hotel fanno una musica straordinaria unita a molti testi davvero emozionanti. Purtroppo devo ammettere che chi spara a zero su di loro lo fa perchè non li conosce o li conosce poco, magari attraverso ridicole apparizioni a Mtv o alle battutine di qualche "esperto" che si crede il fac-totum ella musica.

Ascolta per bene i loro brani più veri, come "Spring Nicht", "Vergessene Kinder", "Rette Mich", "An deiner Seite", "1000 meere" e poi ne riparliamo. Se non vuoi ascoltarli, però, evita battutine poco eleganti su chi invece dal loro sound e dai loro testi coglie emozioni.

Ti consiglio di assistere ad uno dei loro concerti che faranno in Italia a marzo, sempre se trovi il biglietto perchè è difficile, e dopo aver assistito dal vivo comprenderai anche quanto siano "freschi" e poco costruiti!

Vorrei fare un appello ai fan dei Tokio Hotel di evitare di offendere chi esprime opinioni su questo blog anche se contro i Tokio Hotel. Questo è un sito eccezionale dove si possono reperire un mare di informazioni, quindi sapendo che in molte occasioni in altri forum/blog alcune fan (a torto) hanno iniziato a scrivere cose assolutamente cattive contro chi esprime un parere negativo.

Per fortuna non è il caso di chi è intervenuto qui ma cerchiamo di esprimere le nostre opinioni mantenendo un tono civile. Dimostriamo che i fan dei Tokio Hotel sono persone civili!

saluti

Anonimo ha detto...

Sono sempre io, red queen.
Diciamo pure che io non sopporto né Mtv, tantomeno All Music e, se ho scoperto i Tokio Hotel, è stato per tutt'altra fonte.
Io ho come l'impressione che, quando si viene 'etichettate' - riprendo le parole della Tigra - come fan dei TH, allora, automaticamente, si ascolta solo loro.
SBAGLIATO.
Io ascolto un sacco di roba, più o meno commerciale (concetto che mi par piuttosto discutibile, dato che, da quando vendi un cd, sei in commercio, comunque tralasciamo) e nel mio repertorio non esistono solo i Tokio Hotel. Ci stanno i Nickelback, che adoro, gli Skillet, i Nightwish e via dicendo. Immagino comunque di non potermi dare dell'esperta, in questo campo, ma ciò che so e continuo a conoscere, se mi colpisce c'è un motivo. "Subito si capisce quanto le canzoni dei 4 tedeschi siano semplici ed elementari" (citazione di stefano). Io, da povera ignorante quale sono, non li trovo semplici ed elementari: i loro testi trattano tematiche comuni alla nostra società, quale il suicidio, l'uso di droga, l'oppressione e via dicendo, decisamente comprese più da una band di ragazzi diciottenni o poco più, rispetto che a quarantenni, semplicemente perchè vissuti in maniera differente. Questi rimangono comunque miei pareri e miei gusti, i quali, come è ben noto a tutti sono assolutamente soggettivi.

ilgmk ha detto...

x elisa: vedi che non capisci una mazza?
Mettevo sullo stesso piano chi critica la musica della Winehouse perchè è una drogata e chi critica Kaulitz per essere effeminato (che per me - come già detto in altre situazioni - non è assolutamente un problema: da fan della musica inglese dovrei buttare via buona parte della mia collezione di cd dato che è costituita da musicisti effeminati).

Mi sembra invece che ti abbia scocciato che qualcuno lo abbia detto senza problemi (e senza accuse alcune - figuriamoci!). Mica si deve vergognare per quello! Lo preferisco a molti ipocriti che ci sono!

Oppure è un segreto?

Non è che da fastidio proprio a te il fatto che lui sia effeminato o magari che sia gay?

Per me non lo è: non è certo questo il parametro in base a cui valuto le persone.

Prima di rispondere in modo stupido, leggi due volte e cerca di capire cosa c'è scritto.

x red queen: stimo le persone come te che in tranquillità dicono la loro opinione rispetto a molti sedicenti esperti. Continua così!!

Ciao!

ilgmk ha detto...

Giusto x specificare:
"Per me non lo è: non è certo questo il parametro in base a cui valuto le persone."
intendevo che per me non è un problema...

Anonimo ha detto...

Hey volevo rispondere al ragazzo che ha risposto al mio commento...si è vero non si finisce mai di imparare, la musica è tanta troppa, piacevole e a dir poco emozionante e piena di vitalità...il tuo commento su di me lo prendo per un consiglio ma forse mi sono intesa male...io ho specificato bene quella frase x far capire a stefano che i 13enni non sono da meno di quelli più grandi...Fra(red queen) manco io ho conosciuto i TH grazie alla tv...ma nel web! tra l'altro non sopporto trl....

chartitalia ha detto...

Oh, no! Possibile che non si possano esprimere i propri GUSTI senza essere assaliti da questo o quel fan club?

Come già detto nel brevissimo commento alla classifica, meglio i Tokio Hotel della banalità dei "senatori" italiani: almeno è una banalità "nuova". Ciò non toglie che i TH mi annoiano a morte. Spinto anche dalle parole entusiaste di Tuborg, ho provato ad ascoltare altri loro brani, iniziando dall'album Zimmer 483. E finendo con tale album. Ho sentito le "mitiche" Spring Nicht ed Heilig. Be', spero di non debba sorbirmi l'intera loro discografia per poter che ho altri gusti. Così come non devo sciropparmi tutta la filmografia di Boldi per dire che non è di mio gradimento.

Anonimo ha detto...

"Be', spero di non debba sorbirmi l'intera loro discografia per poter che ho altri gusti."

Infatti, come abbiamo specificato più volte, i gusti son gusti. La musica, come qualsiasi forma d'arte, va sentita e provata, deve trasmettere qualcosa al destinatario del messaggio. Ognuno riceve un messaggio diverso, secondo me.

Per ilgmk: grazie ^^ devono essere il frutto di precedenti esperienze con 'attacchi' alle mie band/cantanti preferiti: ho capito che arrabbiarsi non serve a nulla xD

Amel Bent ha detto...

Ho visto diverse polemiche riguardo ai tokio Hotel,ma dopo pochi messaggi mi dispiace ma ho smesso di leggere perchè mi ero stancata!
Quindi preferirei passare ad un commento diretto... forse liga e zucchero in particolare che sono in testa, mi hanno un pò stufato... cmq alla fine qualcosa di buono da tutti si pesca sempre... insomma, se poi mi devo esprimere sui tokio hotel sinceramente non li ho mai seguiti, mi è solo capitato di ascoltare qualche loro canzone alla radio (o probabilmente era sempre la stessa) quest'estate e non era male... certo, una cosa non capsico: ma lo stile del cantante è così "strano" per motivi particolari (tipo qualche significato di qualche avvenimento della sua vita?

Rita ha detto...

Sinceramente non faccio parte del manipolo di dodicenni che invadono le arene dei concerti con stupidi cartelloni volti solo a riconoscere l'aspetto esteriore di un gruppo.
Per apprezzare un gruppo/cantautore/musicista o chiunque in generale componga musica bisogna innanzitutto conoscerne i testi,capirli,farsi attraversare dalla musica stessa....per questo ho una stima enorme dei Tokio Hotel,perchè alla loro giovane età riescono a non farsi stravolgere dai meccanismi spietati dello show business,perchè le loro canzoni sono dense di significati e le note che le accompagnano non smettono di ripercorrerti anche dopo che li hai ascoltati.
E come ho già detto non sono una bambina,non mi fermo a guardare Bill solo perchè è bello e particolare...inoltre mi sento di dare un giudizio,musicalmente parlando,perchè io amo tutta la musica che abbia un certo peso e significato,a partire dalla musica classica per arrivare al reggae e passando per tutti i generi musicali....e i Tokio non sono minimamente paragonobili ad una Amy WineHouse che ci stramazza sul microfono e tira certe stecche con una voce roca al limite del normale.
Rita
Tokio Hotel Die Besten In Der Welt Forum

Anonimo ha detto...

Allora, ho trovato questa discussione per caso ... voi pensate che se uno ha 12-13-14 anni è per forza un'oca? Sono tutte etichette ... come per esempio le persone che non vivono in Italia ci etichettano come "Mafiosi" e la maggior parte (non tutti) di voi etichetta i TH come "gay".
Fatemi il piacere di Ascoltare canzoni che NON siano Monsoon, Ready Set Go, By Your Side ... ascoltate Rette Mich (non rescue me è peggio) ... Wenn Nichts Mehr Geht, Ich Bin Nich Ich ... e se non vi piace ... non importa almeno avete provato ad ascoltarli no?

ilgmk ha detto...

Premesso che comunque non capisco sta contrapposizione che è venuta fuori tra due tipologie di artisti completamente diverse. A sto punto si potrebbe lanciare la sfida, chessò, tra Kanye West e i Radiohead, oppure tra Rihanna e PJ Harvey.

In ecologia si parla di “nicchie ecologiche”. Ovvero di spazi che le varie specie occupano nell’ambiente incastrandosi l’una con l’altra.

Bene. Abbiamo concluso che Amy e la band di Billy occupano due nicchie ecologiche diverse nel mercato musicale. Io appartengo a una categoria di utenti che è indirizzata più verso una data nicchia (oramai l'abbiamo stabilito: è questione di gusti), ma al contempo rispetto i Tokio Hotel (come rispetto molti altri artisti che non mi piacciono ma che trovo "onesti").

Invece i sembra che il problema qui stia nel fatto che alcuni pretendono rispetto ma non sono per nulla disposti a darne.

Trovo molto positivo (scusate se faccio a volte il paternalista) che molti teenager qui abbiano dimostrato una notevole maturità nell'esprimere i giudizi. Questi possono essere condivisi o meno, ma son argomentati e comunque hanno dimostrato rispetto anche per le cose che non apprezzano.

Più inquietanti son invece quelle persone che hanno subito ribadito di “non essere stupide 13enni” e che hanno finito le loro argomentazioni con critiche molto banali e gratuite che si basano sul fatto che la Winehouse è spesso strafatta e che ha una voce “strana” (per carità, io ho dei problemi a rapportarmi con la voce straziante di Antony di Antony and the Johnsons, ma non mi sognerei mai di dire che quella voce è brutta). Non oso pensare che scriverebbero se vedessero un filmato di Janis Joplin.

A codeste suggerirei di imparare dai tredicenni…

ilgmk ha detto...

ah, per l'anonimo delle 12:02:

per il mio modo di pensare (probabilmente sbagliato), "mafioso" è un'offesa, "gay" no.
Non me ne frega un accidenti se i TH son gay o no, perchè per me non è importante. Spero lo sia anche per voi.
Giusto per per la precisione.

Tuborg ha detto...

Grande chartitalia! quindi hai ascoltato i brani in tedesco di zimmer483! bene mi fa piacere, ritengo pertanto il tuo commento alla classifica, pur se non favorevole ai Tokio Hotel, almeno basato su una conoscenza dei brani originali. Questo è fare buona informazione, non giudicare su cose che non si conoscono. Comunque vorrei sapere se ti sei fermato ad ascoltare i brani o hai anche cercato le traduzioni dei testi che non sono meno importanti del sound.
Ritengo però che solo il tempo potrà dare un giudizio definitivo sui Tokio Hotel, già il primo album e il secondo si differenziano parecchio, aspettiamo il terzo e poi potremmo dare un giudizio ancora più significativo sul loro modo di fare musica.

pop! ha detto...

una breve risposta per Rita: quando dici che "Amy WineHouse che ci stramazza sul microfono e tira certe stecche con una voce roca al limite del normale", penso che tu ti riferisca alla solita performance degli EMA a Monaco o a qualche concerto dell'ultimo tour (disastroso per i noti motivi personali, come abbiamo già detto). A tuo beneficio (e a quello di altri che mi sembra la giudichino solo sulla base di un'apparizione televisiva live...) rinnovo l'invito a confermare, se ve la sentite, il giudizio, dopo la visione di questi altri due filmati: http://www.youtube.com/watch?v=g5LsdEqSQO4 e http://www.youtube.com/watch?v=IlRF43-xaYc.
Inoltre vorrei lanciare un sondaggio presso i numerosi fans dei Tokio Hotel che stanno popolando questa pagina con i loro commenti: quali ALTRI musicisti o band rientrano nelle vostre preferenze?

Anonimo delle 12:02 xD ha detto...

Tanto per la cronaca, ascolto Nightwish, Evanescence, Slipknot, Linkin Park, Avenged Sevenfold, Korn e Within Temptation -.-"

Stefano ha detto...

Caspita! Mi allontano per una giornata e guarda che putiferio!

Leggendo i commenti delle fan dei Tokio Hotel, capisco di non essermi spiegato bene.

La mia era una critica verso quel pubblico fatto di 12/13/14enni (genere MTV TRL) che sembra fatto perlopiù di ochette che oggi si stracciano le vesti per Kaulitz e soci, ieri per i Finley, l'altroieri per Jesse McCartney, domani per chissà chi altro a seconda di come soffierà il vento.
Mi sembra che fra quelle che hanno lasciato commenti qui non ce ne siano, e che invece sarebbero disposte a seguire i Tokio Hotel anche quando il vento del successo di massa non soffiasse più loro in poppa.

Quello che io critico non è tanto l'immagine o la presunta omosessualità di Bill Kaulitz (chi se ne frega dei suoi gusti sessuali!): un'aspetto fuori dal comune è tante volte utile ad attirare attenzione su di sè. Cosa dovrei allora dire della 'pazza' Björk che io adoro: strani e fuori come lei ce ne sono ben pochi..

Quello che io critico, naturalmente dopo avere ascoltato il CD "Scream", è la parte musicale della loro proposta. Musicalmente parlando trovo che i loro pezzi abbiano delle strutture esili e siano delle composizioni molto semplici tali da far presa sul pubblico molto in fretta. Io non critico i loro testi, siano in inglese o tedesco; una domanda le versioni cantate in tedesco hanno la stessa 'base' strumentale?
Se vogliamo un paragone con un altro gruppo basso/chitarra/batteria, provate ad ascoltare i Muse: anche loro fanno del pop/rock, ma dai loro dischi traspaiono molte più idee.

Naturalmente, come scrivevo anche alla fine del mio precedente commento, se i Tokio Hotel dovessero evolversi in qualcosa di maggior spessore, sarei felicissimo di ricredermi e cambiare giudizio sulle loro future proposte artistiche. Quante volte ho cambiato opinione su artisti che non aprezzavo e su altri che amavo: giusto ad esempio, trovo che i R.E.M. negli ultimi hanni abbiano perso parecchia ispirazione. Oppure invece di Radiohead e Roisin Murphy i due penultimi album non mi avevano entusiasmato, mentre mi piacciono molto i rispettivi ultimi album.

Un'ultima cosa, se volete un esempio di musica di spessore, provate ad ascoltare l'ultimo album di PJ Harvey, "White chalk": un disco intimista e tranquillo che trasuda arte da ogni nota.
Visti i gusti rock che mi pare di capire preferiate, allora provate ad ascoltare il disco solista di Serj Tankian (voce dei System Of A Down), "Elect the dead": rock fatto con il cuore senza pensare troppo al business ed al far soldi.

PS: scusa Heilig, non conoscendo il tedesco non avevo compreso fossi una donna.

Stefano ha detto...

PPS: se volete anche un esempio di rock nostrano, provate un album a caso dei Marlene Kuntz: da quelli più spigolosi agli ultimi più morbidi.

Anonimo ha detto...

MA VOI CHE COMENTATE TUTTE STE CLASSIFICHE NON AVETE UN CAZZO DA FARE INVECE DI METTERVI QUI A COMENTAR E UNO è BANALE L'ALTRO SI DROGA UN SI REGGE MALAPENA IN PIEDI...E IO MI GRATTO LE PALLE..MI FATE UNA CLASSIFICA ANCHE X ME?!
GRAZIE MILLE

Luciano ha detto...

Ligabue non lo trovo x niente banale..anzi.. credo che chi scrive banale sia uno dei pochi a crederlo.. infatti la classifica parla e non mente ...GRANDISSIMO LUCIANO LIGABUE !