30 agosto 2008

Pirl Parade 2008/ Settimana n.35 (dal 23 al 29 Agosto)

Uno dei più efferati ministri che l'Italia abbia mai avuto, Claudio Scajola, sbaraglia la concorrenza e si aggiudica il Pirl della settimana scorsa. Vediamo quali delizie ci riservano le nomination di questa settimana.

1. La ministra Gelmini per il giudizio sulla scuola del Sud
La ministra bresciana Mariastella Gelmini, che le voci (soffocate) di corridoio l'accomunavano alla Carfagna per i metodi usati per pervenire alla carica di ministro dell'Istruzione, ha le idee molto chiare per risolvere i problemi della scuola italiana: la colpa è della scarsa qualità di quelle del Sud. Vogliamo parlare della qualità dei ministri del Nord? Un filotto di assi: Calderoli, Bossi, Scajola, Maroni, Bondi e, naturalmente lei, la Mariastella Gelmini. Se questo è il prodotto delle scuole del nord che male possono fare quelle del sud?

2. L'Unità per aver attacato Alemanno da destra
Che la sinistra sia allo sbando non è mistero per nessuno. Ma che anche l'Unità, che sinora aveva svolto decentemente il suo ruolo di giornale a sostegno di "idee" tenacemente "progressiste", stia sbandando paurosamente è una novità quasi assoluta. In occasione del solito episodio di cronaca nera che ha visto aggredita una coppia di olandesi, l'Unità ha tuonato contro il fascista Alemanno per non aver saputo difenderli. Il quale, non ha trovato di meglio che prendersela con gli olandesi che hanno avuto l'imprudenza di non accamparsi in piazza Navona... A redatece Pomicino...

3. Tremonti & Co. per l'imbroglio Alitalia
Cinque mesi fa, il governo precedente era riuscito a disfarsi finalmente dell'Alitalia ma, essendo, un governo ormai non più in carico, l'operazione non poteva concludersi senza l'avallo dell'allora opposizione che aveva sbraitato che si svendeva la compagnia di bandiera, che occorreva difendere l'italianità dell'impresa ed amenità del genere. A distanza di 5 mesi la situazione dell'Alitalia è tragicomica: il governo ha sperperato 300 milioni di euro prendendoli dalle nostre tasche per un aiuto inutile: l'Alitalia è fallita. Da lì ne nasceranno due: quella buona capace di generare utili verrà data alla solita combriccola (ci sono tutti, da Colaninno a Ligresti, da Benetton a Passera) mentre tutti i debiti verranno riversati su una "bad company" di proprietà dello Stato. In altre parole, gli utili per i loro amici, le perdite sono nostre. Ah, piccolo particolare: i licenziamenti sarebbero stati 2000 con il vecchio piano, con il nuovo, se va bene, saranno dai 4000 ai 6000. Spero che tra questi ve ne siano tanti che hanno votato per l'attuale governo (quanno ce vo' ce vo').

4. Castelli per la vendetta su Ryanair
Il legaiolo Roberto Castelli è un'altra delle tante perle che ci ha regalato la Seconda Repubblica. Avendo la Ryanair usato il dito medio di Bossi in una sua locandina pubblicitaria, il Castelli ha pensato bene di vendicarsi irrigedendo i controlli verso tale compagnia prendendo a pretesto questioni di sicurezza. Non siamo tifosi della Ryanair, azienda che ha seri problemi di livelli di servizi verso i propri clienti. Ma che la si metta sotto controllo solo dopo aver osato sputtanare il proprio capo mi dà terribilmente sui nervi.

5. Berlusconi per la pelosa solidarietà a Prodi
Succede che un settimanale di Berlusconi, Panorama, abbia pubblicato le intercettazioni di Prodi in una storia di presunti favoritismi familiari. E succede che, il proprietario del periodico che ha pubblicato le intercettazioni, manifesti la propria solidarietà alla sua vittima. Ovviamente per poter dare addosso alle intercettazioni e favorire il varo di una legge che le blocchi. Il giochino era così evidente che anche Prodi ha dovuto smarcarsi e dire no grazie, pubblicate pure le mie intercettazioni.

Ok, il catologo è questo. Qui sotto potete esprimere il vostro vo(mi)to.



Alla prossima.

Pirl Parade precedente: Settimana n.34 (dal 16 al 22 Agosto 2008)

16 commenti:

Anonimo ha detto...

Piccolo aneddoto...Bondi è una "creatura" di Pietro Cascella, che lo presentò a Berlusconi quando questi gli commissionò il mausoleo di Arcore. Bondi infatti è stato sindaco (comunista) di Fivizzano; paese in cui Cascella ha vissuto e lavorato.

Giovanni ha detto...

Sempre le solite cose, sempre a criticare quelli di destra che noia. Io ti lancio una provocazione, perchè nella prossima Pirl_parade non ti ci metti pure tu? così per vedere a quanti visitatori piacciono queste pirl parade e a quanti no. Se prendi pochi voti allora significa che il tuo lavoro evidentemente piace, se invece prendi molti voti significa che stanchi con le solite solfe, e quindi sarebbe meglio cambiare ogni tanto bersaglio per le critiche.

buona giornata

Anonimo ha detto...

panorama = silvio berlusconi abbiamo gia capito tutto il furbetto die furbetti ne a pensata un altra complimenti agli italiani che lo anno votato

chartitalia ha detto...

@giovanni:
caro, se quelli di destra fanno di tutto per essere criticati. io li accontento; se quelli di sinistra fanno qualcosa per essere criticati non ci tiriamo indietro: il problema è che, non se te ne sei accorto, la sinistra è scomparsa praticamente del tutto e non ho capito cosa ci resta di criticare

per la storia del sondaggio, non ho bisogno del tuo test per sapere se la pirl parade interessa o meno: mi basta vedere il numero dei voti e degli accessi, che sono in costante aumento

Anonimo ha detto...

La Gelmini ha fatto carriera in FI svolgendo un ottimo lavoro quale assessore provinciale all'agricoltura a Brescia.
Il valore delle scuole del Nord non si misura certo prendendo come esempio una manciata di ministri. Questo a prescindere dalle tue personali opinioni sulle loro capacità.
Vogliamo parlare di De Mita, che non sapeva nemmeno usare l'italiano? Di Di Pietro (idem come sopra)? Di Caruso? Della Iervolino?
La Gelmini nel suo intervento ha citato dati e statistiche.
Se vuoi confutarle, ti invito a citare dati e statistiche di segno contrario, oppure a criticare il metodo utilizzato dalla Gelmini.
Viceversa le tue sono le solite argomentazioni da bar Sport.

chartitalia ha detto...

@anonino delle 21.18:
dati, statistiche? quelle cose che sono come la pelle dei coglioni: ognuno la può tirare in qualunque direzione...

comunque, leggi qua, va

Anonimo ha detto...

la gelmini a si fatto una balla carriera in forza italia ma i suoi lavori migliori sona ben altri come e stato ampiamente documentato e pou masso tutto a tacere come avviene sempre in italia

Dario ha detto...

La Gelmini ha citato "dati e statistiche",per non parlare poi della sfolgorante carriere in FI, gli anonimi di questo blog sono sempre più spassosi. Sono indecisissimo fra la succitata "guerriera per l'elevazione del grado culturale italiano" e il disastro Alitalia, questa Pirl Parade diventa settimana dopo settimana sempre più avvincente.

Anonimo ha detto...

L'autore del blog è di sinistra, e non è nato al nord. Quindi l'obiettività sui suoi commenti è pari a zero.

Anonimo ha detto...

Dati e statistiche sono come la pelle di ... che cosa? Dunque non ammetti volgarità sul TUO blog, ma tu sputi ai numeri, è così?
Coda di paglia, lasciaci vedere le hit senza ammorbarci con la politica.

Anonimo ha detto...

Dario, senza dubbio anche tu NON hai votato per questo governo, come non credo proprio nessuno dei dipendenti Alitalia. Coraggio, gente, fuori le palle, e dichiarate la vostra fede prima di criticare.

Anonimo ha detto...

"La moderazione dei commenti è stata attivata"? E da quando "moderare" significa "censurare"?

Anonimo ha detto...

però la Gelmini ha preso l'abilitazione per avvocato a Reggio Calabria, alla faccia delle scuole del Sud. Perchè non hai messo tri i pirla Berlusca per la cazzata che ha fattoc on quel criminale di Gheddafi, hi forse paura del beduino? parla chiaro

chartitalia ha detto...

@per l'anonimo degli ultimi 5 commenti:
stai infestando di commenti maleodoranti questo blog che è uno spazio privato e non un posto dove poter fare i propri bisognini; ripeto un concetto molto semplice: la frequentazione di questo blog non te l'ha ordinata il medico; la rete fortunatamente è sconfinata: evita di frequentarlo così il livello medio dei frequentarori si innalzerà significativamente

Anonimo ha detto...

per fortuna in italia vi e uno strumento che per ora nessuno puo governare a suo proprio piagere come puntualmente avviene per la tv oggi si sa solo buone notizie tutto e ok che paese fortunato e diventata l'italia il nano a risolto tutto vai forza italia

Anonimo ha detto...

ma si potrebbe parlare anche un po delle porcate che sta facendo il s.larussa nel suo paese paterno dopo il casino per mastella perche non facciamo altretanto per lui