25 settembre 2008

Chart Internazionali 2008/ Settembre: 2a settimana

Le classifiche internazionali di USA e UK dal 7 al 13 settembre 2008, con l'aggiunta questa settimana di quelle Argentine e Messicane.




USA ALBUM (settimana 7/13-09-2008)

1 (*) Metallica - Death Magnetic
2 (1) Young Jeezy - The Recession
3 (4) Kid Rock - Rock N Roll Jesus
4 (*) Jessica Simpson - Do You Know
5 (5) Slipknot - All Hope Is Gone
6 (6) Jonas Brothers - A Little Bit Longer
7 (3) The Game - L.A.X
8 (10) Lil Wayne - Tha Carter III
9 (*) LL Cool J - Exit 13
10 (7) soundtrack - Mamma Mia!



USA SINGLE (settimana 7/13-09-2008)

1 (2) So What - Pink
2 (1) Whatever You Like - T.I.
3 (3) Disturbia - Rihanna
4 (5) Paper Planes - M.I.A.
5 (*) Swagga Like Us - Jay-Z & T.I. feat. Kanye West & Lil Wayne
6 (4) Forever - Chris Brown
7 (8) Closer - Ne-Yo
8 (12) Can't Believe It - T-Pain feat. Lil Wayne
9 (53) American Boy - Estelle feat. Kanye West
10 (15) Got Money - Lil Wayne feat. T-Pain



UK ALBUM (settimana 7/13-09-2008)

1 (*) Metallica - Death Magnetic
2 (*) Glasvegas - Glasvegas
3 (5) Rihanna - Good Girl Gone Bad
4 (1) The Verve - Forth
5 (4) Duffy - Rockferry
6 (2) The Script - The Script
7 (61) Elbow - The Seldom Seen Kid
8 (3) Michael Jackson - King Of Pop
9 (6) Abba - Gold: Greatest Hits
10 (9) Coldplay - Viva La Vida Or Death And All His Friends



UK SINGLE (settimana 7/13-09-2008)

1 (*) Sex On Fire - Kings Of Leon
2 (1) I Kissed A Girl - Katy Perry
3 (*) Thank You For A Lifetime - Cliff Richard
4 (3) When I Grow Up - The Pussycat Dolls
5 (4) Disturbia - Rihanna
6 (2) Pjanoo - Eric Prydz
7 (5) The Man Who Can't Be Moved - The Script
8 (6) Beggin' - Madcon
9 (7) All Summer Long - Kid Rock
10 (8) Mountains - Biffy Clyro



Argentina ALBUM (settimana 7/13-09-2008)

1 (*) Serafin Zubiri - Colgado de un Sueño
2 (*) Metallica - Death Magnetic
3 (*) Pimpinela - Diamante 25 Aniversario
4 (14) Luis Miguel - Complices
5 (*) Roberto Carlos - En Vivo
6 (*) La Portuaria - La Vaca Atada
7 (re) Queen - Greatest Hits
8 (re) Queen - Greatest Hits Vol II
9 (*) Staind - The Illusion of Progress
10 (re) Queen - Greatest Hits Vol III



Messico SINGLE (settimana 7/13-09-2008)

1 (1) One, Two, Three, Go! - Belanova
2 (6) No te Quiero Nada - Ha-Ash
3 (5) Tres - Juanes
4 (2) El Presente (unplugged) - Julieta Venegas
5 (4) 5 Minutos - Gloria Trevi
6 (3) Perdóname (Si Alguna Vez) - La Factoría con Eddy Lover & Demphra
7 (7) Memorama - Allison
8 (8) In My Arms - Kylie Minogue con Aleks Syntek
9 (9) El Tiempo De Ti - Playa Limbo
10 (15) Lloro Por Ti - Enrique Iglesias



Metallica - Death Magnetic
Uno tra gli eventi musicali annunciati del 2008 è sicuramente il ritorno discografico dei Metallica, la band metal più popolare nel mondo ma anche quella che, soprattutto tra metà anni '80 e i primi '90, ha saputo rinnovare il genere e portarlo a un pubblico più vasto. Anche così si spiega il primo posto conquistato istantaneamente da "Death Magnetic" (che arriva a 5 anni dal precedente "St. Anger") in ben 24 classifiche mondiali, dal Canada alla Germania, dall'Argentina alla Polonia, dalla Svezia alla Corea, e l'Italia non fa eccezione. Inutile sottolineare che il primo posto è dei Metallica anche in Gran Bretagna (sulla base di quattro soli giorni di vendite, visto che l'uscita locale dell'album è stata frettolosamente anticipata al 10 settembre) e negli States, dove 3 giorni nei negozi hanno fruttato a "Death Magnetic" la cifra-record di 490mila copie vendute. L'album è il primo della band californiana ad essere prodotto dal carismatico Rick Rubin, il "re Mida" delle produzioni rock, uno che con il suo stile essenziale ha lasciato sempre il segno, che lavorasse con gli U2 o Johnny Cash, i Red Hot Chili Peppers o Shakira, Neil Diamond o i System Of A Down. The Day That Never Comes è il primo singolo estratto dall'album, ma altre due canzoni (My Apocalypse e Cyanide l'hanno già raggiunta nei top 100 americani.

* * *

Jessica Simpson - Do You Know
Esce per la Columbia Nashville -sottoetichetta country del famoso marchio- il quinto album di una stella del pop americano forse in crisi di identità. "Do You Know" comunque non manca l'appuntamento con i top 10 a stelle e strisce, almeno nella sua settimana di pubblicazione, con 65mila copie vendute. Tra un duetto con Dolly Parton e una pubblica dichiarazione d'ammirazione per le più illustri colleghe Shania Twain e Martina McBride, la Simpson ha scelto come primo singolo e "biglietto da visita" del disco Come On Over.

* * *

LL Cool J - Exit 13
Un altro personaggio che ormai pubblica dischi quasi per automatismo è LL Cool J, rapper ora quarantenne che sembra rincorrere faticosamente le evoluzioni di un genere che lo vide tra i primi protagonisti. "Exit 13" guadagna un posto tra i primi 10 con sole 44mila copie vendute, e c'è da scommettere che non lo ritroveremo così in alto la prossima settimana. Anche la lista dei collaboratori di questo album (il suo tredicesimo appunto, a concludere il contratto con la Def Jam) la dice lunga: 50 Cent, Fat Joe e il chitarrista dei Bon Jovi, cioè Richie Sambora, sono i più rinomati, insomma una specie di piccolo "who's who" di personaggi che hanno già dato (se mai han dato qualcosa) alla musica americana degli ultimi decenni. Neanche il singolo Baby, prodotto dall'altrimenti infallibile Tricky Stewart e con la voce di The-Dream, riesce a raddrizzare il disastro: si è infatti fermato al n.52 nella chart USA dei singoli.

* * *

So What - Pink
Chi invece aveva già dato segnali di risveglio negli ultimi tempi, e vede ora rilanciata clamorosamente la propria carriera dal suo nuovo singolo, è Alecia Beth Moore, in arte Pink. L'immediata ma egualmente interessante So What raggiunge il primo posto tra i singoli USA in meno di un mese, e con un totale di download legali che sfiora già il milione.

* * *

Swagga Like Us - Jay-Z & T.I. feat. Kanye West & Lil Wayne
Entra prepotentemente al numero 5 (non era neanche nei top 100 la scorsa settimana) il singolo che riunisce forse i quattro nomi più "caldi" dell'attuale scena hip hop. Basata su un campione vocale da "Paper Planes" di M.I.A. (che proprio in queste settimane è arrivata -meglio tardi che mai- al successo), Swagga Like Us si avvale della produzione qui davvero futuristica -al di là del consueto uso dell'effetto "autotune"- di Kanye West. Il brano ha la peculiarità di anticipare ben due degli album più attesi dell'autunno-inverno 2008 in campo hip hop, ovvero l'imminente "Paper Trails" di T.I., e "The Blueprint 3" di Jay-Z, che invece dovrebbe vedere la luce in dicembre.

* * *

Can't Believe It - T-Pain feat. Lil Wayne
Già campione di vendite dell'estate 2008 tra gli album con "Tha Carter III", disco dal doppio platino attualmente addirittura in risalita, Lil Wayne compie la formidabile impresa di entrare nei top 10 dei singoli USA con ben tre brani contemporaneamente. Oltre ad essere tra i protagonisti di "Swagga Like Us", il rapper di New Orleans condivide con quell'altro "prezzemolino" di T-Pain altri due brani che salgono questa settimana nelle posizioni più alte. Il primo in ordine d'apparizione è Can't Believe It, brano "confidenziale" e minimale che anticipa a sua volta "Thr33 Ringz", il terzo album di T-Pain in arrivo a novembre.

* * *

American Boy - Estelle feat. Kanye West
Veramente bizzarra ed esemplare la storia che fa da contorno al tardivo nuovo ingresso di American Boy tra i 10 brani più popolari negli Stati Uniti d'America. Proprio quando la canzone era salita fino al numero 11 nella chart d'oltreoceano, la Warner (casa discografica di Estelle) ha deciso di rimuovere da iTunes l'intero album che la conteneva, ovvero "Shine", nel tenativo di incrementare le finora deludenti vendite del CD stesso. Risultato? "American Boy" crolla improvvisamente al numero 37 e la settimana successiva al 53, avvantaggiando invece una cover del brano realizzata da una cantante qualsiasi, mentre durante l'assenza da iTunes l'album vende la misera cifra di 10mila copie, continuando a galleggiare nella zona bassa della rispettiva chart. I discografici capiscono l'errore, reimmettono l'album di Estelle su iTunes e "magicamente" la canzone torna in alto, addirittura sfondando per la prima volta il muro dei top 10. Morale della favola? Sono finiti i tempi degli acquisti di album in CD a scatola chiusa o sulla scia di un solo brano divenuto popolare, e manovre così goffe non hanno più spazio. Speriamo che, oltre a quelli della Warner, l'abbiano capito un po' tutti. Come diceva il saggio: "meditate, gente, meditate..."

* * *

Got Money - Lil Wayne feat. T-Pain
Tornando a Lil Wayne, sale tra i primi 10 anche il terzo singolo da "Tha Carter III": dopo "Lollipop" e "A Milli", tocca ora a Got Money, che come anticipavamo lo vede affiancato da T-Pain.

* * *

Glasvegas - Glasvegas
C'è voluta l'uscita improvvisamente anticipata dell'album dei Metallica per fermare i Glasvegas. La band scozzese dal rock romantico e passionale era temporaneamente prima, nella classifica di metà settimana, con il suo atteso album di debutto, preceduto da una sequenza mozzafiato di singoli (segnatevi "It's My Own Cheating Heart That Makes Me Cry" e "Geraldine") e da una popolarità in forte crescita grazie all'attività concertistica. "Glasvegas" comunque guadagna un secondo posto UK con il rispettabilissimo totale di 56mila copie vendute, mentre l'ultimo bellissimo singolo Daddy's Gone si è avvicinato alle posizioni di testa, segnando il suo picco al numero 12.

* * *

Elbow - The Seldom Seen Kid
Negli stessi giorni veniva assegnato a "The Seldom Seen Kid" degli Elbow il prestigioso Mercury Music Prize, cioè il premio della critica britannica per il miglior album nazionale pubblicato nei 12 mesi precedenti. Il risultato è una spettacolare risalita del disco stesso, che raccoglie finalmente l'interesse di un pubblico più vasto rispetto alla nicchia dei loro fans già consolidati. E chissà che il terzo singolo in uscita a fine settembre, cioè l'ottima The Bones Of You non consolidi ulteriormente la popolarità della band di Manchester.

* * *

Sex On Fire - Kings Of Leon
In una settimana decisamente segnata dal rock, fa comunque sensazione l'ingresso direttamente al primo posto tra i singoli della peraltro strepitosa Sex On Fire. Per intenderci, in cinque anni di carriera discografica i Kings Of Leon -peraltro popolarissimi nel circuito live- non erano mai entrati tra i primi 10 nella classifica britannica dei singoli, con il massimo storico del numero 13 raggiunto da "Fans" nel 2007. "Sex On Fire" spodesta la Katy Perry di "I Kissed A Girl" e anticipa nel migliore dei modi l'uscita imminente di "Only By The Night", quarto album della band del Tennessee.

* * *

Thank You For A Lifetime - Cliff Richard
Tra le vittime del "ciclone-Kings Of Leon" c'è anche il 67enne Cliff Richard, che sperava di migliorare il suo incredibile record. Il cantante inglese è infatti l'unico ad aver ottenuto un numero 1 tra i singoli in ogni decennio a partire dagli anni '50 (era il luglio 1959 e i Beatles dovevano ancora arrivare quando "Living Doll" salì in vetta alla classifica britannica). Il decennio in corso l'ha visto finora fallire nell'impresa nonostante i ripetuti tentativi, tra cui un numero 2 ottenuto nel 2006 con il singolo natalizio "21st Century Christmas" / "Move It".
Neanche la botta pubblicitaria derivante dal suo recente "coming out" -l'improvvisa rivelazione della sua identità gay e della sua attuale convivenza con un ex-prete- ha dato alla melensa Thank You For A Lifetime l'impulso necessario per vendere abbastanza. Sarà per il 2009?

* * *

Serafin Zubiri - Colgado de un Sueño
Rappresentante della Spagna all'Eurofestival nel 1992 e 2000, Serafin Zubiri deve la sua attuale e improvvisa popolarità in Argentina alla sua recente partecipazione all'edizione locale del format televisivo da noi conosciuto come "Ballando con le stelle". "Colgado de un Sueño" è quindi una compilation del meglio del 44enne cantante e pianista cieco nato a Pamplona, e contiene l'omonima canzone di otto anni fa.

* * *

One, Two, Three, Go! - Belanova
Sono invece messicani di Guadalajara i Belanova, che sono stabili in testa con il pop elettronico di One, Two, Three, Go!, loro sesta canzone a raggiungere la vetta delle classifiche nazionali in otto anni d'attività.

by Pop!

Settimana precedente: Chart Internazionali 2008/ Settembre: 1a settimana

Nessun commento: