09 marzo 2009

La Hit Parade che non c'è/ Febbraio 2009

Già stanchi degli orrori acustici nati dal sonno della ragione di Sanremo? Alla ricerca di qualche boccata d'ossigeno nell'asfittico panorama musicale impoverito dalla crisi? O semplicemente vogliosi di ascoltare qualcosa di nuovo che non c'è ancora in classifica? Ecco la Top 10 di quello che abbiamo provato a proporvi nel mese di febbraio 2009 e che ci piacerebbe vedere nella hit parade italiana.

Empire of the Sun - Walking On a Dream1. We Are The People - Empire Of The Sun
Il duo australiano ha preso il nome dal romanzo di Ballard portato sul grande schermo da Spielberg. Una band esplosa due anni fa, i Klaxons, hanno invece titolato il loro primo album con un altro libro dello scrittore, la raccolta "Myths of the Near Future". E gli Empire Of The Sun infatti si infilano nella stessa corrente, non solo per immagine visiva, dei Klaxons e di una delle band rivelazione dell'anno scorso, gli MGMT. Musica elettronica che pesca a piene mani dagli anni '80. Una ricetta che nel caso dei due australiani viene resa in forma decisamente più pop rispetto ai gruppi già citati. E mentre la band sta scalando le classifiche (compresa quella italiana) con l'orecchiabile "Walking on a Dream", programmatissima dalle radio, noi ci portiamo avanti proponendovi il secondo singolo, "We Are The People", anch'esso tratto dall'album "Walking On A Dream" e accompagnato da un video girato in Messico.

Fleet Foxes - Mykonos2. Mykonos - The Fleet Foxes
Già presenti nella Top 10 del mese scorso, ecco le Volpi Agili di Seattle e il loro folk barocco, arrivate nel frattempo nella Top 3 degli album britannici con l'album omonimo di debutto. Merito di una ristampa dell'acclamatissimo lavoro comprendente anche il precedente EP, "Sun Giant". E proprio un pezzo di quell'EP è stato scelto per trainare il disco. Si tratta di questa splendida ballata che evoca atmosfere da West Coast di fine anni '60, con il (bel) ricordo di Crosby Stills Nash & Young a fare capolino...

Beirut - March of the Zapotec and Realpeople Holland3. La Llorona - Beirut
Il progetto craeto da Zach Condon, americano del New Mexico, è arrivato al terzo album. Anche se non è esattamente un vero album. Perchè "March Of The Zapotec/Holland" è in realtà un "doppio EP", costituito da due parti ben distinte. La prima esplora le sonorità folk, questa volta passando dai Balcani ai suoni messicani. La seconda, firmata con lo pseudonimo Realpeople, invece è costituita da musica synth pop. Insomma, le due anime di Condon che nei precedenti lavori erano fuse insieme, questa volta son state "separate". Il pezzo di punta, che vi segnaliamo, ispirato a una leggenda messicana, appartiene alla magnifica prima parte, registrata da Condon in Messico nella regione di Oaxaca, con un'orchestra da funerali locale, The Jimenez Band.

Pet Shop Boys - Love etc.4. Love Etc - Pet Shop Boys
Il duo Tennant/Lowe, una delle band che ha fatto la storia del pop negli anni '80, poche settimane fa, ai Brit Awards, l'equivalente britannico dei Grammy, ha ricevuto il prestigioso Premio alla Carriera. Il che non vuol dire che siano prossimi alla pensione, anzi! Assenti dal mercato dal 2006, anno delll'ottavo (e mezzo, contando l'EP "Introspective") album di studio, "Fundamental", i Ragazzi del Negozio di Animali usciranno il 23 marzo con un nuovo disco, "Yes". Il disco è stato realizzato con la collaborazione del team di produttori Xenomania, già dietro le quinte del duraturo successo delle Girls Aloud, per cui i PSB hanno scritto l'ultimo Top 10 UK, "The Loving Kind". E se il buon giorno si vede dal mattino, ascoltando questo bel brano elettronico iche ricorda i migliori lavori del duo, si potrebbe parlare di un perfetto ritorno alla forma dei tempi migliori...

Eagles of Death Metal - Heart On5. Wannabe in LA - Eagles of Death Metal
Le Aquile del Death Metal sono un progetto messo su da Josh Homme, ex Kyuss e leader dei Queens Of The Stone Age, assieme a Jesse Hughes. Nate nel 1998, le Aquile son state messe un po' da parte a causa del successo sempre maggiore delle Regine. Ciò non ha impedito al duo di realizzare comunque tre album, l'ultimo dei quali, "Heart On" è uscito nell'autunno del 2008. Da questo è stato tratto questo pezzo che esemplifica lo stile del progetto: un rock molto ironico che musicalmente guarda alla tradizione del glorioso garage rock. Ma allora perchè il riferimento all'heavy metal estremo nel nome? Deriva da una battuta pronunciata da Homme quando un tipo ha cercato di fargli ascoltare una band di Death Metal: "ah, questi sono gli Eagles del Death Metal...".

Röyksopp - Happy Up Here6. Happy Up Here - Röyksopp
Tra i ritorni di questo inizio 2009 c'è anche il duo elettronico norvegese formato da Torbjørn Brundtland and Svein Berge, responsabili di un classico dell'elettronica del nuovo millennio come l'album "Melody A.M." del 2001. Il nuovo album, il terzo, intitolato "Junior" uscirà il 23 marzo e promette die ssere molto interessante, grazie anche alla lista di collaboratori che comprende nomi di punta della scena scandinava come Robyn e l'emergente Likke Ly. E per far venire l'acquolina in bocca i due hanno intanto fatto uscire questo bel pezzo che campiona "Do The Stuff", pezzo del 1976 dei Parliament di George Clinton e cita nei video gli "Space Invaders". L'elettronica solare che arriva dal freddo...

Afterhours7. Il paese è reale - Afterhours
Incredibile, un pezzo da Sanremo! Beh, è uscito subito dal festival, non preoccupatevi. La band di Manuel Agnelli è stata chiamata quest'anno a fare "la foglia di fico che guarda alla scena alternativa italica" dell'annosa manifestazione. E come altri esponenti della suddetta scena saliti sul palco dell'Ariston negli anni scorsi, son finiti subito in fondo alla classifica ritirando, come prevedibile, il Premio della Critica. Premio ovviamente meritato, come altrettanto ovvio era che con quel palco la band non aveva nulla a che spartire. Ma perchè ci son andati, dato che non ne avrebbero avuto bisogno? Perchè il nuovo pezzo è servito per lanciare l'omonima raccolta, una rassegna di altri 19 nomi della scena underground italiana in vendita a prezzo speciale. Progetto a cui la band teneva al punto da rompere il contratto con la Universal, che voleva ripubblicare il loro album "I Milanesi Ammazzano Il Sabato" in "Sanremo edition".

Lykke Li - Tonight8. Tonight - Lykke Li
L'abbiamo nominata poco fa a proposito dei Röyksopp. La svedese Li Lykke Timotej Zachrisson è emersa l'anno scorso con l'album di debutto "Youth Novels", di cui in questa rubrica son stati già segnalati alcuni brani in passato. E per l'edizione USA dell'album è stato inserita questa notevole ballata dall'arrangiamento minimale come "bonus track". E nel frattempo la ragazza ha inanellato collaborazioni prestigiose, come Kleerup e il progetto N.A.S.A.

Ministri - Tempi bui9. Ministri - Tempi Bui
Seconda proposta italiana della Top 10 e seconda band milanese. Nati nel 2003 i tre Ministri rispondenti ai nomi di Federico Dragogna, Davide Autelitano e Michele Esposito, hanno debuttato nel 2006 per un'etichetta indipendente con l'album "I Soldi Son Finiti". E ora sono arrivati al secondo album, "Tempi Bui", stavolta tuttavia realizzato alla corte della Universal, per cui hanno già inciso l'E.P. "La Piazza", uscito nel 2008. Una major sta dando visibilità al loro garage rock. Riusciranno a passare il fiume che li divide dalle classifiche? Ai posteri l'ardua sentenza... Ma intanto i tempi bui hanno trovato una colonna sonora...

VV Brown - Travelling Like the Light10. L.E.A.V.E. - VV Brown
E concludiamo con la londinese Vitor Brown, uno dei nomi nuovi che la stampa britannica ha segnalato come quelli da tenere d'occhio nell'anno in corso. Noi l'avevamo segnalata fuori dalla Top 10 in gennaio, e ora è riuscita a introfolarsi nella nostra Top 10. E la ragazza, già autrice di pezzi per Sugababes e Pussycat Dolls, per aprire la strada al suo primo album che uscirà a maggio, ha pubblicato su singolo questo bel pezzo che la inserisce nella stessa corrente di nomi come Lily Allen e soprattutto Kate Nash. E che permette di identificare una ricetta che unisce elementi retrò con testi e arrangiamenti perfettamente contemporanei, definita dall'autrice "un pasticcio di patate".

(A proposito, se vedete i video su youtube noterete che l'animazione sta facendo la parte del leone...)

OLTRE LA TOP 10

Infine, riportiamo alcuni pregevoli brani che hanno interessato il nostro team, senza però rientrare tra i primi dieci del mese.

The Noisettes - Don't Upset The Rhythm
Bon Iver - Blood Bank
Sebastien Tellier - Roche
Deerhunter - Never Stop
Sia - Soon We'll Be Found
Animal Collective - My Girls
The Airborne Toxic Event - Sometime Around Midnight
Simona Molinari - Egocentrica
Daniel Merriweather feat. Wale - Change
Antony And The Johnsons - Epilepsy Is Dancing

by ilgmk

Classifica precedente: Gennaio 2009

3 commenti:

diego ha detto...

volevo dirlo da tempo e ora lo dico: il brano dei Pet Shop Boys è fantastico, uno dei migliori della loro carriera :)

francesco ha detto...

il link specificato per la canzone di Daniel Merriweather non è più attivo.
Quello giusto è questo:

http://www.youtube.com/watch?v=7F5hFana8JA

ilgmk ha detto...

Grazie Francesco! Purtroppo i link di youtube stanno diventando sempre più volatili a causa degli embarghi delle case discografiche che pretendono più soldi e non si rendono conto che alla fine è uno strumento promozionale... Mah...
Ciao!