28 marzo 2009

Pirl Parade 2009/ Settimana n.12 (dal 21 al 28 Marzo)

Andrea Ghibelli e Gianfranco Conte, presidenti delle commissioni Attività produttive e Finanze hanno stravinto il Pirl della scorsa settimana per la loro bocciatura delle'emendamento che proponeva di mettere un tetto ai compensi dei manager di aziende che beneficiano di aiuti pubblici. Ecco le candidature per questa settimana.

1. Il rapinatore interista
Si chiama Danilo De Rosalia e lo possiamo iscrivere di diritto tra gli interisti DOC. Dopo aver messo a segno 18 rapine nel giro di pochi mesi, sembra sia stato tradito dal fatto che durante le rapine usasse vestire una tuta dell'Inter.

2. Renato Brunetta
Questo gigante della politica (e non solo) italiana ne ha sparato un'altra delle sue: ha accusato gli studenti manifestanti di essere dei guerriglieri. Come diceva quel tale, da piccoli tutto sembra più grande...

3. Altero Matteoli
L'avremmo candidato anche solo per il fatto che si chiama Altero. Invece ci tocca farlo perchè in questo governo di nani e ballerine gli tocca fare il ministro dei Trasporti. Ed invece di mettere in atto le sbandierate infrastrutture se la prenda per la 453-esima volta con il già raccappricciante Codice della Strada. Inasprendolo ancora di più. Ovviamente in nome della dea Sicurezza. Abbassando ancora di più il tasso alcolemico: in pratica basterà mangiare un cioccolatino al liquore per essere accusati di guidare in stato di ebbrezza. In realtà lo scopo è quello di aumentare il valore delle multe per eccesso di velocità e di far quadrare quindi i conti dei comuni, falcidiati dall'abolizione dell'ICI.

4. Maurizio Sacconi
Ed a proposito della dea sicurezza, il ministro del Welfare, orwellianamente inteso, sta manomettendo il disegno di legge varato dal precedente governo per arginare il dramma delle morti sul lavoro. Come? Dimezzando le multe e rendendo l'arresto dei responsabili più difficile. "Non permetterò a nessuno di dire che il governo abbassa la guardia su questo fronte" ha tuonato il Sacconi. Io dico che il governo abbassa la guardia su questo fronte.

5. La Lega
Questa primavera andremo a votare anche sul referendum abrogativo della porcata di legge elettorale voluta dallo specialista Calderoli. La cosa più ovvia sarebbe di accorparlo con le elezioni europee, risparmiando qualcosa come 460 milioni di euro. Soldi che il PD ha proposto di utilizzare a favore della tanto decantata dea Sicurezza, per esempio comprando la benzina per fare andare le pattuglie della polizia. Ed invece no, la Lega non vuole. Perchè teme che così facendo si raggiungerebbe il quorum per dare validità al referendum, mentre spostandolo di qualche settimane si ha la certezza matematica che il quorum non verrà mai raggiunto ed il referendum quindi bocciato. Il tutto sprecando 460 milioni di euro di soldi publici che, in tempi grami come questi, potrebbero essere usati molto più proficuamente.

Va be', da queste parti si vota ogni settimana... fatelo qui sotto.



Alla prossima.

Pirl Parade precedente: Settimana del 21 marzo 2009

9 commenti:

Oronzo ha detto...

Nel farvi i complimenti per il portale in generale, e per la Pirl Parade in particolare, vi segnalo per tempo una possibile nomination per la manche della prossima settimana (per questa ho votato la Lega):

"I delegati al congresso del Pdl".

Motivazione: applaudono tutto e il contrario di tutto; esempio lampante è la standing ovation tributata a Fini (se "la Repubblica" dice il vero) durante il suo passaggio sul testamento biologico (http://www.repubblica.it/2009/03/sezioni/politica/congresso-pdl/seconda-giornata/seconda-giornata.html), nel quale in pratica sconfessa lo scempio normativo partorito dal Parlamento (trasversalmente da maggioranza e fette dell'opposizione). Ma a chi batte le mani "a prescindere", pare non interessare.

Oronzo ha detto...

Dimenticavo una segnalazione meramente da "Pirl Parade lover" quale sono: nella manche dal 2 all'8 agosto scorsi, non è possibile visualizzare i risultati delle votazioni.

chartitalia ha detto...

@Oronzo:
grazie per la segnalazione, ne terremo conto, anche se c'è da dire che almeno il PdL un congresso (farsa sinchè si vuole) ma almeno è riuscito a farlo, quello del PD lo stiamo ancora aspettando, forse a Settembre...

Per la puntata dell'8 agosto, sì, vedo, purtroppo il problema credo dipenda dal sito che ospita il sondaggio; comuqnue, se vuoi sapere i risultati eccoli:
- Berlusconi per il caso Alitalia: 26%
- Gasparri e la Meloni per la richiesta di disertare le Olimpiadi: 23%
- Alemanno che dichiara guerra a chi fruga nei cassonetti: 21%
- Tremonti l'anti-Robin Hood: 20%
I due "massimi" dirigenti del PD: 10%

Oronzo ha detto...

Giusta precisazione, e propongo allora questa notiziola che è una di quelle che ci fa dire "meno male che non accadono solo in Italia...":

http://www.ansa.it/opencms/export/site/notizie/rubriche/inbreve/visualizza_new.html_930448197.html .

Vi ringrazio anche per avermi fornito i dati della Pirl Parade di agosto, e gradirei, promettendo che è la seconda e ultima volta (giacché in tutte le altre manche gli istogrammi sono presenti), avere anche quelli della settimana dall'11 al 17 ottobre.

Nuovamente grazie: mi sdebiterò partecipando più attivamente alla proposta di nuove Pirlate. :)

Oronzo ha detto...

Mi sono accorto che il link postato non è valido, e, nonostante abbia riprovato a scriverlo correttamente, cliccando sull'anteprima del commento mi accorgo che non ne vengo a capo, quindi, per tagliare la testa al toro, snocciolo personalmente la Pirlata: il marito del ministro dell'Interno britannico ha inserito nella nota spese della moglie anche il costo del pacchetto abbonamento Tv con connessione a Internet abbinata (pari a 72 euro) con cui ha visionato, tra l'altro, due pornazzi.

Grazie ancora e buon lavoro.

spiderman ha detto...

Ciao Oronzo e Chartitalia, sono lieto di comunicarvi che siete stabilmente in testa alla MONA PARADE.... non avete rivali!!!!! piu' mona di voi non c'e' nessuno!!

diego ha detto...

chissà quanto mona sei tu...

Marco ha detto...

Io ovviamente ho "votato" Lega nel senso che dovrebbe vincere, di diritto, il titolo di PIRLA della settimana. Non conosco partito peggiore e più idiota della Lega. Tuonava contro RomaLadrona e poi s'intasca centina di milioni di euro di rimoborsi elettorali. Tuonava contro il canone Rai, ma da quando anche la Lega si è spartita le poltrone sta zitta e a cuccia. E adesso ci fa spendere 460 mln di euro per paura di PERDERE il referendum. Sono dei maiali. Speriamo che vengano macellati quanto prima.

Anonimo ha detto...

palma d'oro, al secondo posto dopo la Lega, al "partito" Italia dei Valori. Strane alleanze televisive con de gregorio, telefonatine "parentali" per favori e favorini...ma si distingue sopratutto per la politica basata sul no e sull'insulto, oltre che per la palma della lealtà...prima allenaza elettorale col pd per sopravvivere e poi appena eletto...oplà! mi rimangio tutto e corro da solo, anzi lo sai che faccio? stronco i miei alleati. e questa è la faccia "buona della politica"? stai a vedere che è meglio la lega....