01 gennaio 2010

Il Meglio degli Anni 2000: dal 10° al 1°

Il decennio si è appena concluso, così come si conclude il nostro countdown dei 100 brani che il nostro team esteso ha selezionato come i migliori degli Anni Zero.
Come era un po' prevedibile, a differenza del resto della classifica, i brani di questa Top Ten sono stati tutti dominatori delle chart italiane ed internazionali, a parte una sola eccezione ma, come vedremo, si è trattato di un brano legato ad un evento che ha caratterizzato il decennio e quindi assolutamente di valore iconico.

Diciamo subito però che la grande popolarità dei brani di questa Top 10 non è andata a scapito della qualità e siete (siamo) riusciti a selezionare brani che contemporaneamente hanno incontrato il favore sia del grande pubblico che quello di esperti ed ascoltatori esigenti.

Vediamo allora quali sono questi magnifici 10 che abbiamo selezionato, iniziando dalla decima posizione.

LA TOP 100 DEGLI ANNI DUEMILA DI HITPARADEITALIA: dalla 10° alla 1°


10 Shivaree - Goodnight MoonGoodnight Moon
(2000)
Shivaree
Punti: 654
A differenza di quanto molti credono, Shivaree non è il nome della magnetica interprete di questo conturbante brano ma quello della band (lei si chiama Ambrosia Parsley). Questo pezzo è stato un grandissimo successo verso la fine del 2000 ed è stato poi ripreso nei titoli di coda di Kill Bill Vol. 2 di Tarantino, che difficilmente sbaglia un pezzo nelle sue soundtrack.


9 Gnarls Barkley - CrazyCrazy
(2006)
Gnarls Barkley
Punti: 666
Uno dei più significativi brani del decennio, sia per la riuscitissima commistione di elettronica e soul, sia per aver quasi "lanciato" il fenomeno iTunes dove, senza alcuna particolare promozione, è risultato primo in UK per 11 settimane e sia per la capacità di molta musica recente di costruire il proprio successo riprendendo motivi del tutto misconosciuti. In questo caso si tratta di un brano italiano, tratto dalla colonna sonora di uno spaghetti-western di serie C, Preparati la bara di Ferdinando Baldi, composto dai mitici fratelli Gianfranco e Gian Piero Reverberi ed intitolato Nel cimitero di Tucson.


8 Gorillaz - Clint EastwoodClint Eastwood
(2001)
Gorillaz
Punti: 679
Altro brano che ha segnato il decennio, frutto di una band virtuale formata da 4 personaggi sotto forma di animazione, creata da Damon Albarn dei Blur e Jamie Hewlett, autore di comic-book. E per la verità si muove, anticipandolo, nello stesso solco del brano precedente, con commistione di musica elettronica e rock e con ancora campionamento di brani classici da spaghetti-western quali Il buono, il brutto, il cattivo di Sergio Leone con musica di Morricone. Il risultato è straordinario.


7Bruci la città
(2007)
Irene Grandi
Punti: 685
Ma non sono solo i campionamenti da spaghetti-western a rappresentare la musica italiana tra i primi 10. Il primo dei tre italiani in Top 10 è il brano che finalmente ha fatto esplodere Irene Grandi come fenomeno da classifica: "Bruci la città", bel pezzo scritto dai Baustelle che sono poi stati trascinati in classifica anche loro sulla scia dell'enorme successo di questo brano.


6 CapaRezza - Fuori Dal TunnelFuori dal tunnel
(2003)
Caparezza
Punti: 689
E' il brano che ha dato la notorietà ad uno dei più interessanti cantautori italiani dei Duemila, quasi con suo grande scorno. Il brano nasce per prendere per il culo il modo di "divertirsi" odierno, sopratutto quello delle discoteche e finisce per divenire l'emblema di tutte le discoteche. Diviene sinanche sigla di svariate trasmissioni di Mediaset, causando la pubblicazione in rete di un proclama di protesta da parte dell'autore.


5 Hooverphonic - Mad About YouMad about you
(2001)
Hooverphonic
Punti: 697
E la Top Ten riserva gloria anche per la band belga che conquistano il 5° posto con questo affascinante brano reso magistralmente dalla duttile voce della biondissima vocalist Geike Arnaert e che causò la loro esplosione planetaria.


4 The White Stripes - 7 Nation Army / Good to MeSeven Nation Army
(2003)
The White Stripes
Punti: 710
Forse la maggiore (e piacevole) sorpresa della Top Ten. Se il titolo del brano ed il nome della band non vi dicono niente, allora pensate al pooo-po-po-po-po che era divenuto il tormentone delle vittorie italiane ai Mondiali di calcio del 2006. Curiosa l'evoluzione di questo brano: votato come migliore canzone rock del 2003 ad opera di un duo con strumentazione essenziale (chitarra e batteria) è diventuo un inno da stadio dopo che i tifosi romani hanno iniziato a cantarlo come sfottò ai tifosi del Bruges nel cui stadio stavano conquistando una preziosa vittoria (il brano fu trasmesso dallo speaker belga per festeggiare il temporaneo pareggio del Bruges). Da allora il micidale riff di basso del brano si è imposto come tormentone nelle manifestazioni sportive.


3 Elisa - LuceLuce (tramonti a nord est)
(2001)
Elisa
Punti: 817
Ed eccoci ai primi tre. Nel gradino più basso del podio, troviamo il brano italiano meglio piazzato nella nostra classifica. E, curiosamente, si tratta di un brano presentato a Sanremo, dove è riuscito sia a vincere che a risultare quello più venduto. Beh, ed effettivamente, è uno dei rari casi in cui il brano vincitore di Sanremo era anche il migliore in gara. Così come è riuscito a mettere d'accordo anche gli (esigenti) partecipanti al nostro sondaggio.


2 Amy Winehouse - Back to BlackBack To Black
(2007)
Amy Winehouse
Punti: 857
Al fenomeno del pop britannico degli anni Duemila riesce quasi il colpaccio di aggiudicarsi anche il N.1 della nostra classifica, dove è presente con altri tre brani di quello che è forse il più bell'album del decennio, l'omonimo BACK TO BLACK che ha venduto 11 milioni di copie. Eccessiva in tutto, lo è anche nella nostra classifica.


1 Coldplay - Viva la vidaViva La Vida
(2008)
Coldplay
Punti: 860
Ed eccolo, preannunciato, pronosticato e forse auspicato da molti di voi, il miglior brano del decennio: Viva la Vida dei britannici Coldplay. Brano che è tuttora la suoneria del mio cellulare (ma che devo affrettarmi a cambiare visto che è la sigla degli Anni Zero, e siamo ormai negli Anni Dieci...).



Ok, un grosso grazie alle centinaia di partecipanti a questo divertente sondaggio che, pur tra gusti diversissimi, è riuscita a selezionare il fior da fiore di questo decennio, raggiungendo un eccellente equilibrio tra notorietà e qualità dei brani.

Queste pagine vengono viste mediamente da circa 6000 persone (con punte di 10.000 per i post sulla Top 100 settimanale). Ma noi siamo particolarmente grati al centinaio (127 per la precisione) di amici che hanno partecipato a questa cosa, nello spirito collaborativo senza il quale HitParadeItalia e questo blog associato non esisterebbero.

Per la verità abbiamo decine di progetti similari e/o contigui a questo, che avremmo in animo di avviare. Nei prossimi giorni mi farò vivo con alcuni di voi con proposte specifiche. Ne riparleremo. Nel frattempo le porte virtuali di HitParadeItalia sono aperte a chiunque si diverte con il giocattolo musica, e dintorni. Mandateci un messaggio al nostro indirizzo email.

(UPDATE: Ad es., visto che il blog prende una (meritata) pausa di qualche giorno, qualcuno si offre per una analisi dei risultati di questa Top 100?)

Un grosso augurio a tutti per un prospero 2010.

Posizioni precedenti:
- dalla 100 alla 61
- dalla 60 alla 31
- dalla 30 alla 11

13 commenti:

roberto federico ha detto...

La classifica è molto interessabte. Nella mia classifica Ho messo 8 canzoni sulle 10 che sono finite nella top 10. Diverse delle mie preferite non sono entrate, ma i gusti sono gusti. Mi dispiace solo per Mario Biondi che non è stato abbastanza apprezzato.
Posso sapere alla fine quante persone hanno votato ?

Anonimo ha detto...

Grazie non avevo letto tutto il post.

Andrea ha detto...

Nel mio piccolo mi sento orgoglioso di aver contribuito in maniera determinante alla vittoria dei Coldplay contro la pur brava Winehouse; infatti alle due canzoni ho attribuito 50 punti a Viva la vida (unico caso, in media mi sono mantenuto su punteggi oscillanti tra il 10 e il 25) e solo 2 a "Back to black".

MassimoL ha detto...

HO INDOVINATOOOOO!!! XDDDDDDDDDDD
[vadasi il primo commento alla prima parte della classifica...]
No ma, scusate, nel 2010 lascio la carriera da studente universitario e faccio il chiromante :-D

Tornando seri, sono molto felice della 3a posizione di Elisa, però è un po' un peccato che oltre a Luce non ci siano altre sue belle canzoni e ci sia invece la sua più commerciale in assoluto (pos. 83).

Io non ho partecipato perché, avendo 21 anni, nel 2000 ne avevo 12 e sinceramente non mi sembra di conoscere abbastanza la musica di questo decennio per poter stilare una classifica, visto che sono solo 2-3 anni che ascolto la musica con più attenzione e avrei favorito di molto le canzoni uscite negli ultimi anni (infatti di alcuni brani più "vecchi" di questa classifica mi ero completamente dimenticato...).

Tornando a questa top ten, a parte le prime tre posizioni, TUTTE le altre non avrei mai detto che potessero piacere così tanto, soprattutto quella di Irene Grandi. Ma quella dei White Stripes l'ha votata solo chi la canta regolarmente allo stadio? XD

Comunque, complessivamente è una magnifica classifica, sono d'accordo al... 95%, diciamo.
Ciao e buon 2010!

murecos ha detto...

La Top 10 è la sezione migliore di questa superclassifica, che comunque mi ha lasciato soddisfatto. Meritato il 1° posto di "Viva la Vida", è uscito poco più di un anno fa ma ha già il sapore del classico senza tempo.

fabiolous ha detto...

Nella top 100 ci sono molte canzoni meritevoli, e altre no, ma ognuno fonda poi il giudizio sui propri gusti personali.Io propongo dieci pezzi che non rientrano in questa classifica e che secondo me ci sarebbero rientrati a buon diritto

Placebo- Slave to the wage
Goldfrapp- Lovely head
Angie Stone- I wish i didn't miss you
Peter Bjorn and John- Young folks
Kinobe- Slip into something
Depeche Mode- Freelove
1 Giant Leap- My culture
Remy Shand- Take a message
John Legend- Save Room
Patrice- Sunshine

ilgmk ha detto...

Bella Top 10 e soprattutto molto varia ed equilibrata. E mi fa molto piacere trovare i White Stripes. Di fatto il pezzo rock del decennio (a prescindere poi dall'uso calcistico che secondo me l'ha anche un pèo' banalizzato).
I miei complimenti ai 127 votanti;)

Anonimo ha detto...

Trattandosi della sintesi del gusto musicale di 127 differenti personalità, teoricamente ci sarebbe poco da opinare. Faccio solo notare che scorrendo la classifica, compaiono diversi titoli di artisti italiani, ma neanche uno estratto da quello che viene considerato uno dei migliori album italiani del decennio (Canzoni a Manovella di Capossela) e altrettanto accade per i Radiohead, che non hanno neanche un brano nei primi cento. Può darsi che abbia scorso la classifica troppo velocemente ma pi pare così. Questi sono solo due esempi comunque.

Luca

Marcello ha detto...

Sono controcorrente. Conosco a malapena 1/4 delle canzoni della top 100.
E mentre ascolto come sempre i miei amati cantautori italiani degli anni 70/80 con le loro canzoni (che erano spaccati di storia o vere poesie sul pentagramma) mi chiedo dove stia andando la musica in questi ultimi anni. In un posto che non mi piace, presumo...

Alessandra ha detto...

e i radiohead dove sono?

bassa cultura italiana....

andrea r. ha detto...

ciao io ho usato la vostra classifica, con una leggerissima modifica (tralasciando le canzoni italiane) per il mio blog e per twitter ... posso farlo vero? ho lasciato anche il riferimento ed il link al sito...

Secondo me invece questa classifica rispecchia molto bene il decennio, perchè sono rappresentati tutti i generi. Non si può pensare che nell'immaginario collettivo rimanga Exit Music e non Viva la Vida...
L'unica cosa su cui "appuntare" è che avrei visto bene almeno una canzone dei Killers (che a livello mondiale sono quasi alla pari dei Coldplay, in Italia quasi un fuoco di paglia ) e che Empire state of Mind di Jay-Z sia arrivata troppo a ridosso del nuovo decennio per essere in alta classifica...

Grazie e complimenti
ciao

Anonimo ha detto...

Andrea...Exit Music è contenuto in Ok Computer che è un album pubblicato nel 1997 (se non erro);quindi non incluso nel decennio in questione. Volendo perciò restare agli album dei Radiohead pubblicati nella passata decade, di brani che avrebbero potuto essere preferiti a Vva la Vida ce ne sono a josa: da Idioteque a In Limbo; da How to disappear completely a Pyramid Song. Se si vuole pure negare che i Radiohead abbiano inciso meno dei Coldplay, per quanto riguarda la musica degli anni 200, mi pare che siamo veramente all'avanguardia del pensiero. Non averli inseriti (e come loro i Sigur Ros, Interpol e Arcade Fire...e chissà quanti altri me ne sfuggono) mi sembra quantomeno ingiusto. Poi fate voi. Ripeto se 127 persone diverse hanno deciso così c'è poco da dire.

Luca

Anonimo ha detto...

e le tatu? almeno un minimo accenno, hanno avuto successo in italia e ora in italia sono scomparse