23 febbraio 2010

Hit Parade Brani 2010/ Top 100 n. 7 del 20 Febbraio

Quarta settimana in testa e distacco (enorme) immutato rispetto alla più diretta inseguitrice per Baciami ancora di Jovanotti. La differenza rispetto a sette giorni fa è che è cambiato il titolo del brano al secondo posto (e che difficilmente avanzerà oltre, visto il prossimo arrivo di una fortissima ondata sanremese): ora è Tik Tok di Ke$ha, ormai un hit mondiale di enormi proporzioni.

Top 100 Brani, Settimana n. 7 - 2010
(quando disponibile in rete, cliccando sul titolo si accede al video clip del brano; tendenzialmente non linkiamo video della Warner Bros visto che la politica di questa casa discografica è quella di rimuovere tutti i video in rete).

P-s-1s-2NS
(Max)
TITOLOINTERPRETEPunti
1116
(1)
Baciami ancoraJovanotti100,0
23514
(2)
Tik tokKe$ha74,4
3
2213
(1)
Meet me halfwayBlack Eyed Peas70,0
45414
(1)
Bad romanceLady Gaga59,4
54314
(2)
SalvamiGianna Nannini / Giorgia45,9
68811
(6)
Sto pensando a teVasco Rossi39,0
7
9914
(7)
Sweet dispositionTemper Trap37,6
8778
(7)
3 wordsCheryl Cole / Will.I.Am34,7
96615
(4)
RainMika33,1
10101410
(10)
Stereo loveEdward Maya / Vika Jigulina31,1
1120216
(11)
Sei sempre stata miaGianluca Grignani31,0
12
16189
(12)
You've got the loveFlorence + The Machine29,7
13131313
(8)
You know meRobbie Williams29,1
14121221
(8)
Undisclosed desiresMuse28,5
1511104
(10)
La prima cosa bellaMalika Ayane27,4
16
181117
(3)
Empire state of mindJay-Z / Alicia Keys25,0
17151711
(15)
SquanderSkunk Anansie24,8
18222214
(18)
FirefliesOwl City23,1
1919239
(19)
RespiroLe Vibrazioni22,8
2025315
(20)
If we ever meet againTimbaland / Katy Perry22,6
2124334
(21)
Anche se non trovi le paroleElisa22,4
2214354
(14)
Stranded (Haiti mon amour) version 1.0Jay-Z / Bono / The Edge / Rihanna21,3
2326423
(23)
Quando quando quandoFergie / Will.I.Am21,2
24NE-1
(24)
Ragazza occhi cieloLoredana Errore20,1
25171616
(8)
Russian rouletteRihanna19,7
2630307
(26)
Belle of the boulevardDashboard Confessional19,4
27232813
(17)
Scivoli di nuovoTiziano Ferro19,3
2831344
(28)
On a missionGabriella Cilmi19,3
29271915
(14)
Be lonelyMario Biondi19,2
30282714
(24)
RevolverMadonna / Lil Wayne17,7
31292511
(25)
Hold onMichael Bublè16,0
3238444
(32)
Don't tell me that it's overAmy MacDonald 14,2
33
54-2
(33)
RocketGoldfrapp12,5
3452754
(34)
Why don't youGramophonedzie12,3
35NE-1
(35)
Rude boyRihanna11,5
3639386
(36)
StrongerMary J. Blige11,3
37211518
(1)
Ti vorrei sollevareElisa / Giuliano Sangiorgi10,9
38334119
(22)
NessunoNeffa10,3
39NE-1
(39)
In my headJason Derulo10,2
40342421
(12)
Doesn't mean anythingAlicia Keys9,2
41362912
(20)
Did it againShakira9,1
42
51736
(42)
Soldier of loveSade9,0
43NE-1
(43)
Everybody hurtsHelping Haiti8,9
4461-3
(44)
Casomai (Soundcheck) [sao paolo live]Laura Pausini8,5
4541553
(41)
Mi sei venuto a cercare tuAlessandra Amoroso8,4
4649613
(46)
Pencil full of leadPaolo Nutini8,3
4746439
(43)
All the right movesOne Republic8,1
4844913
(44)
E' leiEdoardo Bennato 8,0
49484031
(1)
I gotta feelingBlack Eyed Peas8,0
50433722
(6)
Haven't met you yetMichael Bublè7,6
51
57-2
(51)
I was drunkRiva Starr7,6
52353610
(25)
Il camminoEros Ramazzotti7,2
53404711
(40)
You don't knowMilow6,9
5459564
(54)
Un grande soleGiuliano Palma and the Bluebeaters6,8
5545484
(45)
Come pensi possa amartiGiusy Ferreri6,3
5687-2
(56)
The moon and the skySade6,3
5785-2
(57)
Broken hearted girlBeyoncè5,9
5873-2
(58)
Shake it upMaurizio Gubellini / Pain5,8
59NE-1
(59)
We are the world 25 for HaitiArtists for Haiti5,8
60
423223
(1)
L'amore si odiaNoemi / Fiorella Mannoia5,8
6164874
(61)
Bright lightsPlacebo5,5
6247459
(45)
Buona fortunaAlex Britti5,5
63715820
(11)
Senza nuvoleAlessandra Amoroso5,3
64505753
(1)
Poker faceLady Gaga5,2
65322618
(12)
This is itMichael Jackson5,0
66605011
(48)
Ho fatto un sognoVasco Rossi4,9
67989018
(40)
Meet me on the equinoxDeath Cab for Cutie4,8
68826223
(18)
Sexy bitchDavid Guetta / Akon4,7
6986-7
(61)
Me and ArminiEmiliana Torrini4,7
70
70-2
(70)
DoubtDelphic4,6
71807111
(7)
Dove si volaMarco4,6
7291783
(72)
PoptimisticMartin Solveig4,6
73NE-1
(73)
Rush minuteMassive Attack4,6
74NE-1
(74)
Get busyBassmonkeys / Bianca Lindgren4,5
75NE-1
(75)
Atlas airMassive Attack4,5
76685916
(6)
Ma il cielo è sempre più bluGiusy Ferreri4,4
77372012
(13)
Non sono leiLaura Pausini4,3
78
55743
(55)
StyloGorillaz / Mos Def / Bobby Womack4,3
79767035
(11)
Beat itMichael Jackson4,3
8056605
(56)
Mandaci una cartolinaCarmen Consoli4,3
81535212
(47)
Kings and queens30 Seconds To Mars4,2
82695120
(2)
Ad ogni costoVasco Rossi4,1
8367685
(67)
World behind my wallTokio Hotel4,1
84NE-1
(84)
Lost and foundGabin / Mia Cooper4,0
85
NE-1
(85)
Paradise circusMassive Attack4,0
8675-3
(67)
SallyVasco Rossi3,9
87
93-3
(87)
Keep it goin' louderMajor Lazer3,9
88584629
(5)
PaparazziLady GaGa3,9
89819942
(1)
IndietroTiziano Ferro3,9
90NE-1
(90)
The book of lovePeter Gabriel3,8
91NE-1
(91)
Let love ruleLenny Kravitz3,8
9299-12
(35)
Niente piùClaudio Baglioni3,7
93NE-1
(93)
MemoriesDavid Guetta / Kid Cudi3,7
94NE-1
(94)
Pass outTinie Tempah3,7
9579-4
(59)
Colpa d'AlfredoVasco Rossi3,6
9678-3
(66)
Gli angeliVasco Rossi3,6
97NE-1
(97)
Qualcosa di piùNeffa3,6
98656715
(55)
Get to youJames Morrison3,6
99885310
(41)
One loveDavid Guetta / Estelle3,5
100NE-1
(100)
11th dimensionJulian Casablancas3,5
LEGENDA: Le colonne riportano, nell'ordine: la posizione in classifica questa settimana, le posizioni delle 3 settimane precedenti, il numero totale di settimane di presenza. L'ultima colonna rappresenta un indicatore che dà la misura relativa di un successo di un brano, posto uguale a 100 quello in prima posizione. E' disponibile una nota metodologica che illustra i criteri utilizzati per l'elaborazione della classifica. I brani che abbiamo segnalato nella "Hit Parade che non c'è" e che sono poi entrati in classifica vengono segnalati dal simbolo .

Oltre ad aver superato i 3 milioni di download nei soli Stati Uniti, il singolo di debutto in proprio della 22enne cantante-rapper losangelina (al secolo Kesha Rose Sebert) ha raggiunto il primo posto nelle classifiche di Germania, Francia, Canada, Australia e così via. Il brano, confezionato da due autori/produttori esperti come Dr. Luke e Benny Blanco, ha un testo che ha colpito l'immaginazione di molti soprattutto nel passaggio in cui l'interprete dice di risvegliarsi dopo una notte di festa alcolica, circondata da "donne bellissime" ("beautiful women").

Il suo stile dance-pop e lo spirito edonistico di cui è infuso riecheggia quello di successi altrettanto grandi dell'ultimo periodo come I Gotta Feeling dei Black Eyed Peas o "Just Dance" di Lady GaGa e conferma la teoria sociologica per la quale nei periodi di grande crisi economica ad emergere è la musica di pura evasione e divertimento, un po' come negli anni '70 della disco...

Tra i primi 10 nessuna novità, ma si segnalano gli ulteriori miglioramenti di Sto pensando a te di Vasco Rossi, ora sesto, e Sweet Disposition dei sorprendenti Temper Trap, anche loro in grado di scalare altri due gradini, portandosi al numero 7. Si porta sulla soglia dei Top 10 Gianluca Grignani con Sei sempre stata mia, ed è dodicesima la rivelazione britannica del 2009 -il suo album di debutto LUNGS è stato premiato pochi giorni fa con il Brit Award-, cioè Florence Welch, in arte Florence + The Machine, con la cover di You Got The Love. Inoltre arrivano tra i primi 20 due dei maggiori successi internazionali del momento, ovvero la poetica Fireflies di Owl City e la collaborazione Timbaland-Katy Perry in If We Ever Meet Again.

Ben 16 i nuovi ingressi, capeggiati da Ragazza occhi cielo, canzone scritta da Biagio Antonacci per Loredana Errore, cioè -visto come vanno le cose- la vincitrice annunciata di Sanremo 2011. Già, perchè la cantante nata a Bucarest 25 anni fa è già la più popolare della nona serie del format defilippesco "Amici", che come raccontano le cronache di questi giorni ha confermato di avere in pugno i destini del noto Festival della Canzone Italiana. Non ci resta che sperare che almeno possa salire in futuro il livello qualitativo -attualmente terribile- dei prodotti "Fascino PGT". Speranza vana, lo so...

Riemergono riferimenti stilistici caraibici nel nuovo singolo della barbadiana Rihanna: Rude Boy porta la firma di ben sei autori, tra i quali il duo norvegese StarGate, ed è un altro buon estratto dal recente album RATED R, che include anche la Russian Roulette ora in discesa al n° 25. Se si aggiunge il contributo a Stranded (Haiti Mon Amour) -adesso 22a- ora Rihanna ha ben tre brani nei primi 40.

E' invece al debutto nelle classifiche italiane Jason Derulo (al secolo Jason Desrouleaux, nato a Miami 20 anni fa): pur essendo stato un "numero 1" negli States in novembre, il suo primo singolo "Whatcha Say" non aveva lasciato traccia dalle nostre parti, mentre la Sony si è affrettata a promuovere da noi il singolo successivo In My Head, un po' più anonimo nel suo andamento electro-r&b.

Come preannunciato in queste righe la scorsa settimana, due altri brani che rappresentano altrettante operazioni di beneficenza per le vittime della recente tragedia haitiana entrano nei Top 100. Al n° 43 c'è la nuova versione di Everybody Hurts, toccante canzone dei R.E.M. ora rivisitata dal supergruppo di artisti Helping Haiti, che comprende in ordine d'apparizione Leona Lewis, Rod Stewart, Mariah Carey, Cheryl Cole, Mika, Michael Bublé, Joe McElderry (il vincitore dell'edizione britannica di X Factor 2009), Miley Cyrus, James Blunt, Gary Barlow e Mark Owen (dei Take That), Jon Bon Jovi, James Morrison, Alexandra Burke, Susan Boyle, Aston Merrygold e Marvin Humes (dei JLS, altre celebrità in Gran Bretagna grazie a X Factor), Shane Filan e Mark Feehily (dei Westlife), Kylie Minogue e Robbie Williams. A fare da direttore artistico e coordinatore dell'iniziativa, su richiesta dello stesso primo ministro britannico Gordon Brown, è stato Simon Cowell, il produttore discografico e televisivo che fra l'altro ha creato i format "Britain's Got Talent" (di cui presto arriverà sui nostri schermi una versione italiana) e -ovviamente- X Factor. Con 453mila copie vendute nella prima settimana, è il singolo di beneficenza finora più venduto Oltremanica del secolo.

Invece, in We Are The World 25 For Haiti gli Artists For Haiti si rifanno direttamente al brano che siglò l'operazione USA For Africa esattamente 25 anni fa. Del super-gruppo americano fanno parte -sempre in ordine d'apparizione- il "ragazzo-prodigio" Justin Bieber, Nicole Scherzinger, Jennifer Hudson, Jennifer Nettles (del duo country Sugarland), il "baritono pop" Josh Groban, Tony Bennett, Mary J. Blige, Michael Jackson (ovviamente con una registrazione d'epoca), Janet Jackson, Barbra Streisand, Miley Cyrus, Enrique Iglesias, l'attore-cantante Jamie Foxx, Wyclef Jean, Adam Levine (dei Maroon5), Pink, il cantante gospel BeBe Winans, Usher, Celine Dion, la chitarrista australiana Orianthi, Fergie (dei Black Eyed Peas), Nick Jonas (dei Jonas Brothers), Toni Braxton, le sorelle gospel Mary Mary, Isaac Slade (dei Fray), il rapper Lil Wayne, Carlos Santana (alla chitarra), e ancora esponenti della scena hip hop come Akon, T-Pain, LL Cool J, Will.i.am, Snoop Dogg, Busta Rhymes, Swizz Beatz, Iyaz e Kanye West. A dirigere le operazioni, proprio come nel 1985, Lionel Richie e Quincy Jones. Finora lusinghiero il successo di vendite (n° 2 negli States, Top 10 in altri tre Paesi) ma certamente non paragonabile al riscontro ottenuto dalla versione originale del brano.

Finalmente è il momento dei Massive Attack: l'arrivo di HELIGOLAND nelle posizioni alte delle classifiche di vendita degli album porta ben tre estratti dal nuovo lavoro del duo di Bristol -il loro primo in sette anni- in Top 100: sorprendentemente si piazzano meglio due "non-singoli", ovvero Rush Minute, con il suo andamento dub-dark e Atlas Air, entrambe interpretate vocalmente dalla metà anglo-napoletana del duo, cioè Robert Del Naja, in arte 3D.

Poco più in basso c'è invece Paradise Circus, cioè il primo singolo ufficiale, splendida e affascinante canzone resa al meglio dalla carismatica voce di Hope Sandoval, già con i Mazzy Star e ora a capo della band chiamata Hope Sandoval & the Warm Inventions; il brano era stato da noi segnalato nella "hit parade che non c'è".

Electro-house di buona qualità con il trio inglese Bassmonkeys, coadiuvato dalla voce di Bianca Lindgren: Get Busy segue la scia delle produzioni di Fedde Le Grand, Michael Gray e Freemasons. Tornano a farsi vivi i Gabin, senza tradire il loro stile elegante, un po' jazzy e lounge: Lost And Found, che vede all'interpretazione la voce di Mia Cooper (già al fianco di Pino Daniele ed Articolo 31), anticipa THIRD AND DOUBLE, terzo album del duo romano in uscita il 5 marzo.

Un altro personaggio assente dalle scene da molto tempo è Peter Gabriel: il suo nuovo album di cover SCRATCH MY BACK ferma un silenzio che durava da otto anni. A farne parte non sono solo nuove versioni di brani originariamente appartenenti ad artisti in fondo abbastanza prevedibili come David Bowie, Neil Young e Paul Simon, ma anche belle canzoni di artisti e band delle ultime generazioni -in buona parte misconosciuti in Italia dal grande pubblico- come Elbow, Bon Iver, Regina Spektor e Arcade Fire. Così come The Book Of Love, il brano che entra in graduatoria, che era stato firmato dai Magnetic Fields del geniale Stephin Merritt nel 1999 come parte del triplo album 69 LOVE SONGS. Per chi volesse indagare ulteriormente sui Magnetic Fields, segnaliamo la recente uscita del nuovo album REALISM.

Bizzarro il "reingresso" -ma in realtà nuovo ingresso- di un brano che lanciò la carriera di Lenny Kravitz ben 21 anni fa: a determinare il ritorno di Let Love Rule infatti è il remix realizzato dal duo francese Justice, tra i principali e più seguiti esponenti della scena electro-house mondiale, quasi al pari dei loro "cugini" connazionali Daft Punk. Restiamo in Francia perchè David Guetta -in discesa al n° 99 con One Love- fa un altro centro: l'efficace e tagliente Memories lo vede affiancato da Kid Cudi e ha le carte in regola per andare molto lontano.

Nato 21 anni fa a Londra da genitori nigeriani, Patrick Okogwu ha scelto il nome d'arte di Tinie Tempah e non passa certo inosservato con il mix di hip hop, dub e drum'n'bass (nel finale) rappresentato da Pass Out. Carico di aspettative, il suo album di debutto THE DISC-OVERY uscirà in luglio.

C'è spazio anche per il nuovo estratto da SOGNANDO CONTROMANO, il recente album di Neffa (che è ancora 38° con Nessuno): complice il delicato arrangiamento, Qualcosa di più sembra essere uscita dai nostri migliori anni '70 ed è l'ennesimo esempio dell'originalità stilistica di uno dei migliori artisti sulla scena italiana di oggi.

Infine fa capolino in coda alla classifica il newyorkese Julian Casablancas, già noto per essere il frontman degli Strokes, tra le più acclamate band rock dello scorso decennio: 11th Dimension realizza una -per lui inconsueta- escursione nel dance-pop anni '80, salvo riscattarsi in un ritornello più "rock": il brano fa parte del suo recente album solista PHRAZES FOR THE YOUNG.

by Pop!


Ci piace
  1. Paradise Circus - Massive Attack feat. Hope Sandoval
  2. Stylo - Gorillaz feat. Mos Def & Bobby Womack
  3. Mandaci una cartolina - Carmen Consoli
  4. You've Got The Love - Florence + The Machine
  5. I Was Drunk - Riva Starr
  6. Keep It Goin' Louder - Major Lazer
  7. Why Don't You - Gramophonedzie
  8. La prima cosa bella - Malika Ayane
  9. One Life Stand - Hot Chip
  10. Lost And Found - Gabin feat. Mia Cooper
  11. Pencil Full Of Load - Paolo Nutini
Non ci piace
  1. Ad ogni costo - Vasco Rossi
  2. Ragazza occhi cielo - Loredana Errore
  3. Baciami ancora - Jovanotti
  4. Sto pensando a te - Vasco Rossi
  5. World Behind My Wall - Tokio Hotel
Ci piacerebbe (fossero in classifica)
  1. PARLAMI PER SEMPRE - Sick Tamburo
  2. BUIO E LUCE - La Fame di Camilla
  3. VCR - The XX
  4. UNDERCOVER MARTYN - Two Door Cinema Club
  5. WILE OUT - Dj Zinc feat MS Dynamite
  6. GIRL I LOVE YOU - Massive Attack ft. Horace Andy
  7. YOU DON'T KNOW LOVE - Editors
  8. PLEASE DON'T - David Byrne & FatBoy Slim ft Santigold
  9. PER CARITÀ DI STATO - Moltheni
  10. BACK IT UP - Caro Emeral

Alla prossima.

Classifica settimana precedente: Hit Parade Brani/ Settimana n.6 del 13/02/2010

9 commenti:

Dan BAlan ha detto...

Ma se dobbiamo prendere per vero quello che dice quella teoria sociologica....che tipo di crisi economica c'era negli anni 90??

(perdonate la mia eventuale ignoranza)

pop! ha detto...

Beh, a livello mondiale gli anni '90 sono stati dominati dal rock: dagli U2 ai Metallica, da Alanis Morissette a Bryan Adams, dal grunge di Nirvana e Pearl Jam al simil-metal di Guns N' Roses e soci, dal brit-pop di Oasis e Blur agli "eroi da stadio" italiani come Vasco e Ligabue, oltre che dalle superstar degli anni '80 che hanno retto il colpo (Madonna, in parte Michael Jackson, da noi i vari Ramazzotti e Zucchero). Invece in America -e non solo- era dai tempi di Donna Summer e Bee Gees (quindi dalla fine degli anni '70) che non si imponevano a livelli di successo così grandi artisti "dance" come gli attuali Lady GaGa e Black Eyed Peas.

Dan Balan ha detto...

grazie...ci tenevo molto a capire. Sono molto contento che le cose stiano andando così nel mondo della musica...per andare avanti...diciamo che dobbiamo tornare un attimino indietro...:-)

Per quanto riguarda la dance spero che anche l'Italia si dia da fare a fare qualcosa di più convincente...Trovo un peccato (e anche strano) invece che le case discografiche italiane non siano interessate a promuovere gente come Inna, Morandi o Editors...

Pino Scotto ha detto...

scusa pop! ma come fai a dimenticare di citare nel rock degli anni '90 forse il gruppo che più di tutti ha rivoluzionato il panorama, come i Radiohead? Senz'altro ben più innovativi di tanti altri gruppi che pur facendo successo (penso per esempio agli Oasis) si sono posti con qualcosa di già sentito

pop! ha detto...

Pino Scotto (sei quello vero?): ovviamente parlavo dei nomi che hanno registrato le maggiori vendite. Se vogliamo parlare di qualità, sugli anni '90 ai Radiohead aggiungerei Bjork, Jeff Buckley, PJ Harvey, Beck e molti altri...

roberto federico ha detto...

Per quanto so io gli U2 negli anni'90 hanno stravenduto un solo disco, gli altri due non sono stati grandi successi.
Andrea Bocelli, Mariah Carey, Celine Dion, Shania Twain, i Backstreet Boys hanno sicuramente venduto di più. E Britney Spears dove la mettiamo ?
Quello che mi colpisce degli anni'90 è la differenza di generi negli artisti di grande successo.

pop! ha detto...

Ciao Roberto Federico, grazie per il tuo contributo.

Vediamo le vendite degli U2 negli anni '90:
- Achtung Baby (uscito nel 1991): 18 milioni di copie
- Zooropa (1993): 9 milioni (chiamalo flop...)
- Pop (1997): questo è stato l'unico loro album "di insuccesso" negli anni '90, ma comunque ci aggiriamo intorno ai 3 milioni di copie vendute
- The Best Of 1980-1990 (1998): oltre 10 milioni (forse lo dimenticavi...)
Insomma non malaccio, e comunque meglio di Bocelli e della Spears (che peraltro l'album di debutto l'ha pubblicato nel '99).

Sugli altri artisti mainstream che citi hai perfettamente ragione, e alla lista dei bestseller degli anni '90 potremmo aggiungere la Houston di "Bodyguard" e le Spice Girls ma anche il "fenomeno" Hootie & The Blowfish e i Bon Jovi. Il punto del ragionamento avviato dal commento di Dan Balan però non era sui prodotti per un pubblico "adulto" (che hanno sempre mantenuto una rilevante quota di mercato attraverso i decenni) ma al contrario sulle caratteristiche che distinguono un periodo storico da un altro in riferimento al target di pubblico più "giovane", o presunto tale.

Pino Scotto ha detto...

Ma i Radiohead con Pablo Honey, the bends e ok computer quanto hanno venduto?

Riguardo la qualità sui Radiohead difficile trovare un gruppo che li eguagli, specialmente se si parla di innovazione. Se poi vogliamo parlare di orecchiabilità/popolarità dei brani è un'altra questione

pop! ha detto...

Pino Scotto, sul valore artistico e la portata innovativa dei Radiohead (soprattutto da "OK Computer" in poi) concordo con te.
Le cifre di vendita raggiunte nel mondo dai loro primi tre album dovrebbero essere queste:
"Pablo Honey" (1993): oltre 2 milioni di copie (ma è un risultato raggiunto nel tempo, basti pensare che la massima posizione raggiunta da questo album nel mondo fu il n° 22 in Gran Bretagna...)
"The Bends" (1995): oltre 4 milioni di copie
"OK Computer" (1997): quasi 8 milioni di copie