07 marzo 2010

Pirl Parade 2010/ Settimana n. 9 (da 27 febbraio a 6 marzo)

Premesso che coloro che votano questo cialtro-destra mi fanno schifo, siamo qui a cimentarci con la tradizionale parata di orrori, non senza avervi notificato che il Pirl della scorsa settimana è stato appannaggio di Augusto Scodinzolini, il fido direttore del TG1 per aver spacciato per assoluzione, la prescrizione del reato di Mills (corrotto dalla tessera P2 n. 1816, e datore di lavoro del suddetto fido).

Ok, veniamo alle tristi nomination di questa nuova puntata.

1. Il Presidente della Repubblica Italiana
Nel momento peggiore della storia della repubblica italiana, con al governo il peggior governo del dopoguerra, ci ritroviamo con il peggior presidente della repubblica di tutti i tempi, roba da far impallidire i tentennamenti di Ciampi e l'insipienza di Saragat. La sua firma sul decreto salvaliste per riammettere le liste irregolari alle Regionali rasenta un vero e proprio attentato alla Costituzione, reato per cui è prevista la destituzione. Si rilegga il 4° comma dell'Articolo 72 della Costituzione (che prevede che le norme in materia di elezioni possono essere trattate solo da disegni di legge) e lo incroci con la legge 400 del 23 agosto 1988, Articolo 15, comma 2b, che vieta esplicitamente che un decreto possa provvedere nelle materie indicate nel suddetto articolo della Costituzione. Presidente, Lei non mi rappresenta.

2. Giorgio Napolitano
Presidente, lei è in palese contraddizione. Rispondendo sul sito del Quirinale a dei cittadini asseriva: "Erano in gioco due interessi o "beni" entrambi meritevoli di tutela: il rispetto delle norme e delle procedure previste dalla legge e il diritto dei cittadini di scegliere col voto tra programmi e schieramenti alternativi. Non si può negare che si tratti di "beni" egualmente preziosi nel nostro Stato di diritto e democratico." Orbene, lei ha fatto strame del primo bene (rispetto delle norme e delle procedure), entrando nei contenuti della norma, cosa che le sarebbe precluso per il suo ruolo super partes. Lei non mi rappresenta.

3. Napolitano Giorgio
Presidente, lei aveva il dovere di non firmare il decreto ad paninum che rappresenta una delle pagine più oscure della nostra repubblica, cambiando le regole mentre la partita si sta giocando, anzi, venendo meno al suo ruolo di arbitro e giocando decisamente a favore di una delle due parti, cui ha consigliato le modalità da seguire per prendere per il culo 60 milioni di italiani con la storia del decreto "interpretativo". Lei ha suggerito al governo di interpretare la vera volontà di una legge scritta nel 1968. Riteniamo anche noi vi siano gli estremi per un impeachment. Lei non mi rappresenta.

4. Napolitano
Del tutto prono allo strapotere della tessera P2 n. 1816, in questi due anni ha firmato di tutto: dal vergognoso lodo Alfano, poi ovviamente bocciato dalla Corte Costituzionale, allo scudo fiscale, alle leggi razziali spinte dai razzisti legaioli, sino a questo raccappricciante decreto ad listam. Cosa succede se, ad esempio, nel Lazio e in Lombardia vincesse il candidato del centro-sinistra? La tessera P2 n. 1816 sarebbe capace di non convertire il decreto in legge e le elezioni sarebbero irregolari e verrebbero invalidate. Napolitano, si sente adeguato a svolgere il ruolo di presidente? Comunque, lei non mi rappresenta.

5. Giorgio
Hai sempre rappresentato l'estrema destra della sinistra italiana, ed ora sei arrivato a scavalcare addirittura l'estrema destra. Sei tra i maggiori responsabili della attuale crisi della sinistra. Ancora una volta sei caduto nella trappola della tessera P2 n. 1816: lui minaccia devastazioni e tu, l'accontenti ripiegando sul "male minore. Non capendo che a via di mali minori, il male maggiore è stato superato da un pezzo. Ti sei reso complice dei peggiori provvedimenti legislativi che hanno affossato la democrazia italiana, nè più nè meno di come lo fu Vittorio Emanuele III, connivente con il regime fascista. Ti rinnego come mio presidente.

A voi: avete l'imbarazzo della scelta.


Alla prossima.

Pirl Parade precedente: Settimana del 27 Febbraio 2010

7 commenti:

Stefano ha detto...

Mi permetto di citare quanto scrive Beppe Grillo, con parole migliori e più educate delle mie:
.
"Da questa notte l'Italia non è più, ufficialmente, una democrazia. Napolitano ha firmato il decreto della legge interpretativa del Governo che rende alcuni italiani più uguali degli altri. Le leggi d'ora in poi saranno interpretate, ogni volta che converrà a loro, da questi golpisti da barzelletta e, alla bisogna, interverrà un presidente della Repubblica che dovrebbe essere messo sotto impeachment per alto tradimento.
Napolitano ha firmato di notte, di fretta, mentre gli italiani dormivano (forse per una volta si vergognava anche lui). Le liste elettorali senza firme, con firme non autenticate, liste neppure presentate, le liste porcata sono state interpretate, riverginate. Formigoni e Polverini sono stati riammessi. Una qualunque lista dell'opposizione con il più piccolo vizio di forma sarebbe stata respinta. Siamo in dittatura. Sembra strana questa parola detta all'inizio di una nuova primavera: "dittatura".
(dal sito www.beppegrillo.it)
.
Dove siamo, aggiungo io, nella Grecia dei colonnelli?
Io non mi occupo particolarmente di politica (sì, lo ammetto...), in quanto impegnato più che altro ad arrivare a fine mese con la mia famiglia.
Però stavolta l'ennesima "porcata" l'ho percepita anch'io.

Anonimo ha detto...

E' facile per gli elettori di centro sinistra, io stesso non ho votato il pdl e posso dire ben vi stà, ma mi piacerebbe leggere qualche commento degli elettori di destra, cosa pensano loro...

chartitalia ha detto...

@anonimo delle 13.04:
uhmm... mi sembra che la tua richiesta sia un po' dura da esaudire; siamo in pieno ossimoro: un elettore di destra che pensa :-)

guido ha detto...

è possibile votarli tutti e cinque a pari merito?

Pasquale ha detto...

A Chart

non è mia perchè non "penso" ma ti si addice come meglio non potrebbe:

Meglio tacere e passare da imbecille che parlare/scrivere (come te) e togliere ogni dubbio

Saluti

P.S.: avevo pensato di dare un piccolo contributo elettorale alle opposizioni (?!?!?!) ma TI ringrazio di avermi fatto rinsavire.

thisistheend ha detto...

Se rinsavire vuol dire rivotare pdl nonostante la montagna di por#ate che ci hanno somministrato, ringrazio Dio di essere pazzo.

Oronzo ha detto...

Impossibile non inserire nella manche ventura il buon Lapo: http://tv.repubblica.it/copertina/lapo-disturbatore-durante-la-partita-di-nba/43705?video