19 luglio 2010

Hit Parade che non c'è 2010/ Settimana n.28 del 18 Luglio

Lo splendido brano Io e il mio amore di quello che è forse il migliore cantautore italiano oggi in circolazione, Paolo Benvegnù, schizza al N.1 della nostra classifica che non c'è, purtroppo. Ma non disperiamo più di tanto: sembra che qualcuno dei programmatori radiofonici se ne sia accorto ed il brano inizia a sentirsi. Magari è la volta buona...


Intanto, la Top 20 completa da cui potete esprimere le vostre preferenze (oltre che ascoltare il singolo brano), seguite dal player con cui ascoltare l'intera lista.





La lista di questa settimana ha quasi del "miracoloso": il numero dei brani italiani che abbiamo incluso eguaglia quello dei brani stranieri, 10 ciascuno. Il chè ci fa contemporaneamente piacere e dispiacere, nel constatare che a fronte di una vivacità e varietà di proposte nazionali corrisponde un volume di promozione e diffusione di musica italiana di qualità vicina allo zero, soffocata com'è da dinosauri quali i vari tromboni e tromboncini che occupano le classifiche di vendite di album e DVD.

Vabbe'. Prendete ad esempio l'entrata più alta di questa settimana, La carezza del Papa dei Virginiana Miller. Un ottimo pezzo con una ottima linea melodica ed eseguito in modo pressochè impeccabile, con un testo che gronda ironia da ogni verso, e con sinanche un video gustoso (il cantante in veste da prete e con sottotitoli in latinorum). Probabilità che entri in classifica? Diciamo 5% perchè lo zero ce lo riserviamo per altri brani...

Discorso diverso per Janelle Monae, cui si deve uno degli album più strepitosi di queste settimane: THE ARCHANDROID (SUITES II AND III), pieno zeppo di brani eccellenti (sino alla settimana scorsa abbiamo segnalato "Cold War"). Ora è stato pubblicato il "singolo" ufficiale, Tightrope, promosso da un video altrettanto accattivante. Beh, se non entra in classifica questo, l'industria discografica (e radiofonica) è davvero alla frutta. Ci fermiamo ad un 80% di probabilità perchè di questi tempi può succedere di tutto, e non solo in campo musicale.

Il terzo nuovo ingresso è dovuto agli O'Children, gruppo che fa venire in mente i Joy Division, con i loro toni bassi, l'aria sbattuta e problematica dei componenti e la loro fissazione per gli abiti neri. Fortunatamente il remix di Ruins da parte di Jokers of the Scene lo rende un pezzo quasi da dancefloor, senza tradirne lo spirito originario. Scarse o nulle le probabilità di vederlo da noi in classifica.

E a proposito di dance, continua il momento d'oro di quella italiana, che colpisce perchè associa una forte qualità ai lusinghieri riscontri internazionali: stavolta tocca all'ultima produzione della Rebirth, piccola etichetta bresciana, che pubblica in questi giorni Clarity Of Love, brano realizzato da Pirupa, dj/produttore di Teramo, con il contributo vocale della inglese Baz, che esprime una house raffinata, solare e dal forte potenziale di classifica. Ci sbilanciamo con un 50% di vederlo nella nostra Top 100 dei brani di maggior successo.

Lei si chiamarebbe Amanda Warner ma probabilmente trova le sue generalità troppo banali e si fa chiamare MNDR. Viene da Brooklyn, N.Y., e vanta collaborazioni di tutto rispetto come quella con uno dei miti della produzione contemporanea, Mark Ronson nel brano Bang Bang Bang, anch'esso in questa nostra lista da più settimane). Dal suo EP di debutto intitolato E.P.E. vi proponiamo questo electro-pop solare ed estivo, I Go Away, brano autoprodotto e quindi con 0% di possibilità di entrare in classifica da noi.

The Roots, storica band americana di hip-hop hanno appena fatto uscire il loro nono album in studio, HOW I GOT OVER, che è stato pressochè universalmente acclamato dalla critica, anche per i suoi testi piuttosto politicizzati. Dalle 14 tracce di questo album vi proponiamo il singolo estratto, The Fire. Probabilità di vederlo in classifica da noi: 20%, più che altro per il featuring di John Legend.

Alla prossima.

Classifica precedente: Settimana n.27 del 10 Luglio

1 commento:

Anonimo ha detto...

...io ancora non l'ho sentita in radio ma spero che sia vero quello che dici.....è una canzone stupenda e questa versione le conferisce nuova vita...grande Paolo sempre!!!!

Viviana