31 ottobre 2010

Lega Ladrona/ Forte coi deboli e debole coi forti

Se un extracomunitario viene trovato senza documenti, viene spedito in quella specie di lager che sono i CIE (Centri di Identificazione ed Espulsione). Figuriamoci cosa succede se quell'extracomunitario viene arrestato a seguito di una denuncia per furto. Le leggi volute dai legaioli riguardo a persone che si trovano in stato di assoluta necessità e debolezza sono di una ferocia totale.

Ma però, se una extracomunitaria senza documenti, ed in più accusata di furto è passata dalle stanze di Arcore, si muove direttamente il capo del governo per far sì che le leggi, approvate dalla sua stessa maggioranza, vengano "interpretate" ed inquinate da frottole d'Egitto. Il tutto sotto la benedizione del ministro (ministro!) legaiolo degli Interni Roberto Maroni.

Già, c'è extracomunitario ed extracomunitario. Persone che sono venute in Italia a svolgere i lavori più umili e malpagati le si ripaga con vessazioni di tutti i tipi. Persone che rubano, che praticano attività borderline ma che frequentano certi festini in Brianza vengono invece protette direttamente dallo Stato, ministro degli Interni incluso.

La cosa è estremamente seria perchè il ministro degli Interni è quello che dovrà garantire la regolarità e legalità delle prossime, delicatissime ed imminenti, elezioni politiche. Che garanzie può dare questo ministro (ministro!) che accetta ingerenze e frottole così pacchiane da parte del capo del governo?

Ve le ricordate le pressioni su Pisanu durante gli scrutini delle elezioni del 2006? E quelle schede bianche misteriosamente scomparse? E quel quasi pareggio a dispetto di tutte le prioiezioni? All'epoca agli interni c'era un ex-democristiano con ancora un minimo di dignità quale Pisanu. Adesso abbiamo questo sassofonista mancato del Varesotto, questa cosa chiamata Maroni. Io non mi sento tranquillo. Voi?

10 commenti:

Anonimo ha detto...

voi comunisti sapete solo insultare ormai

ma nn avete capito che la PADANIA stà per avere l'indipendenza
dopodiche la lega andra' casa per casa e sbatterà fuori i nemici (stranieri, terroni, gay, comunisti, ecologisti, testimoni di geova, musulmani, etc etc).

Manca poco ormai

PADANIA LIBERA !!!!
W LA LEGA!!!!
RENZO BOSSI SINDACO DI BOLOGNA!

chartitalia ha detto...

@anonimo:

E PAPERINO SINDACO DI MILANO!!!

Anonimo ha detto...

Anonimo ha detto:
"RENZO BOSSI SINDACO DI BOLOGNA!"

Uah! Ah! Ah!

Anonimo ha detto...

RENZO BOSSI sarà il prox. sindaco di Bologna

che vi piaccia o no sara' così

PADANIA LIBERA !

chartitalia ha detto...

@troglodita legaiolo:
Senti karo, questo blog non è il palo della luce dove appiccicare i tuoi adesivi da cerebrolesi, nè i muri da imbrattare come siete soliti fare.

Ho lasciato stare per un po' di mesi nella speranza che il tuo neurone riuscisse ad esprimere un qualcosa di più articolato rispetto a quegli slogan da asilo. I prossimi interventi di questo genere andranno direttamente nel posto che più loro si adatta: il cestino della spazzatura. Nel frattempo, fatti curare.

Massimo ha detto...

si è laureato alla scuola di adro, insieme al trota ..

Michele ha detto...

certa gente meriterebbe un TSO, altro che diritto di voto...

cmq, mi pare d'aver letto che il Trota-Bossi rischia realmente di essere il candidato Sindaco del centrodestra per le comunali di Bologna...

:-\

juno ha detto...

però dai sti leghisti due risate te le fanno fare...voi del blog spesso vi prendete un pò troppo sul serio....
se ragioniamo un attimo il trota candidato al bologna è più un vantaggio per la sinistra che altro, perciò facciamoci una bella risata e basta!

Anonimo ha detto...

Ma di cosa vi stupite? La lega ha abbondantemente fanatizzato la propria base: il tizio dei commenti sarà anche un troll, ma di gente che la pensa così ce n'è in abbonzanza, purtroppo....

Prevedo tempi cupi

Antonio ha detto...

Chartitalia.
Nel 2008 il CDX doveva vincere col 42% dei voti contro il 40% del CSX secondo i sondaggi.
Invece vinse col 46,8% contro il 37,5%.
Nel 2013 il CSX doveva vincere col 36% secondo i sondaggi ed il M5S fermarsi al 18%.
Invece il CSX prese solo il 29,5% ed il M5S ben il 25,6%.
Nel 2014 alle europee il PD ed il M5S dovevano prendere il 30% ciascuno,in base sempre ai sondaggi,invece il Pd ha preso il 40,8% ed il M5S solo il 21,2%.
Quindi c'è sempre stata differenza tra sondaggi e risultati delle elezioni.
Quidni allora i brogli li ha fatti il CDX nel 2006 e nel 2008,il M5S nel 2013 ed il Pd nel 2014 ?
Poi non è vero che nel 2006 siano scomparse le schede bianche.
Se ne votarono di meno tutto qui.
Furono 440000 contro 1680000 del 2001.
Ma dove stà scritto che debbano essere sempre lo stesso numero ?
Poi nel 2008 e nel 2013 alle successive elezioni politiche sono rimaste basse,solo 485000 nel 2008 e solo 395000 nel 2013.
E non credo che il CDX abbia ripetuto l'imbroglio nel 2008 e nel 2013 quando era fuori dal ministero.