24 febbraio 2011

Hit Parade che non c'è 2011/ Settimana del 23 Febbraio

Accoglienza piuttosto controversa per THE KING OF LIMBS, l'ultima opera della migliore band in attività, i Radiohead. La gran parte della critica anglosassone ha accolto l'album con lodi sperticate, mentre qui in Italia si spazia tra il silenzio pressochè totale dei media mainstream (loro preferiscono parlare del tizio che ha rubato la torta a Paris Hilton) a qualche feroce stroncatura. Sia come sia, noi abbiamo piazzato il primo singolo estratto, Lotus Flower, al N.1 della nostra classifica che non c'è: più l'ascoltiamo e più cresce (ed i Radiohead continuano ad innovare). E poi il video del brano con Thom Yorke che balla in bianco e nero è diventato un vero e proprio tormentone sul web, con decine di rifacimenti con colonna sonora differente.
Ciò detto, questa è la Top 20 di questa settimana.



Adriana Spuria si aggiunge alle tante cose interessanti che il panorama indie italiano sforna continuamente. Non credo è un gradevolissimo brano dalle atmosfere soft e jazzate del secondo dopoguerra mixate con Portishead e Morcheeba. Altrettanto fuori dal comune l'impronta lesbo che caratterizza brano e video.

A seguire un pezzo altrettanto particolare, di un'artista praticamente sconosciuto della corrente assimilabile sotto il nome di "witch house" ma che in realtà sposta un po' il limite del genere introducendo novità sostanziali,che abbiamo lanciato in questo numero del Panopticon. Il nome è Ʌ (pronuncia "arc" ba...). Per chi ne volesse sapere di più rimandiamo alla recensione sul Panopticon. Purtroppo non esiste link su Youtube del brano, ma in compenso potete ascoltare in streaming l'intero album.

Chidiamo la carrellata sui nuovi ingressi di questa settimana ancora con due interessanti proposte della scena indie italiana: Stingi i denti di Bobby Soul (al secolo, Alberto De Benedetti), calda voce soul nazionale e Onomastica degli Offlaga Disco Pax, osannato gruppo new wave emiliano.

Alla prossima.

Classifica precedente: Settimana del 16 Febbraio

Nessun commento: