12 novembre 2005

Avidi bastardi

"Ma ogni giorno che passa diventa sempre più ovvio che gli avidi bastardi che guidano le industrie dei media preferiscono trattare me (e tutti i loro clienti) come criminali." Chi è che parla così e sopratutto, perchè? Si tratta di un dirigente Apple che, in un articolo sul suo blog, non ne può più di essere trattato come un criminale da case discografiche e cinematografiche che stanno rilasciando CD e DVD sempre più infarciti di sistemi di "protezione" dalla copia che evidenziano tutto l'odio di questi figuri verso i loro clienti.

La goccia che ha fatto perdere la pazienza al nostro amico di Apple è il famoso CD di Sony (Get right with the man dei Van Zant) che contiene un programma maligno che manomette il sistema operativo all'insaputa del cliente esponendolo ad attacchi di virus, di cui abbiamo riferito in un post di qualche giorno fa. Tant'è che il nostro amico ha deciso di non acquistare mai più prodotti che contengano meccanismi di protezione dalla copia.

Bravo. Ben fatto. Immagino che tale proposito, per coerenza, si estenderà anche ad Apple iPod e ad al negozio online Apple iTunes che adottano entrambi meccanismi di protezione dalla copia...

Articolo precedente della serie: Protezione da copia secondo Sony

Nessun commento:

Posta un commento

Tu sei libero di dire quello che vuoi. Io sono libero di cancellare quello che voglio. In particolare, i commenti ingiuriosi e/o stupidi si autocancelleranno. I commenti anonimi sono tollerati ma ti invitiamo ad apporre almeno una sigla come riferimento.