18 maggio 2007

I will give you 40.000 blowjobs

Lei si chiama Tania Dervaux. E' belga. E sembra spiritosa. E' candidata al senato nelle prossime elezioni e sta facendo una campagna pubblicitaria con fotomontaggi grondanti ironia (come quello riportato qui a destra che fa il verso al manifesto della chiamata alle armi dello Zio Sam). Ma quello che sta facendo scalpore in questi giorni è quello del titolo di questo post con cui promette di rendere felici 40.000 elettori che la votino.

Per la verità aveva dapprima promesso "400.000 jobs" per prendere per il culo ai leader politici che avevano promesso uno 200.000 posti di lavoro ed un altro 260.000, e lei "I will give you 400.000 jobs". Ma i suoi "elettori" sembra che siano scarsamente interessati ai posti di lavoro ed abbiano infilato un "blow" prima del "jobs", richiedendo a gran voce "blowjobs" che non è esattamente la stessa cosa...

E lei, ovviamente ha rilanciato al... ribasso. Nel senso che ha tolto uno zero e ne ha promessi 40.000. Ed ha anche fatto i conti: le sessioni dureranno al max 5 minuti, 80 al giorno e mantiene la promessa in 500 giorni.

Beh, ci sono buone probabilità che l'avvenente Tania vinca, se non proprio le elezioni, almeno le erezioni...

"I will give you 40.000 blowjobs" Compilation

BLOW JOB - The Flesh Tones
BLOWING IN THE WIND - Bob Dylan
LOST MY JOB - John Lee Hooker
3 OR 4 ERECTIONS IN THE COURSE OF THE NIGHT - Hawkind
ELECTION DAY - Arcadia
I SWUNG THE ELECTION - Jack Teagarden
PROMISES PROMISES - Dionne Warwick
IO TENNI LA PROMESSA [da Tosca] - Giacomo Puccini
LE PROMESSE D'AMORE - Dalida
PROMESSE - Paola Musiani
QUELLE TUE PROMESSE - Gilda Giuliani

4 commenti:

Anonimo ha detto...

Siamo davvero dieci anni indietro noi italiani; ultimi in tutto.
Anche nell'eventualità di un governo incapace di ben governare, i belgi possono consolarsi con sto popò di visione.
A noi invece toccano i residuati del '68 stile Melandri, o peggio Livia Turco e Luxuria. Che per fortuna con le promesse ci vanno piano.

Alex_Vr ha detto...

già perché in compenso il silicone della Santanché o il Morticia-style della Gardini sono esaltanti e sensuali...

Anonimo ha detto...

Beh io la Gardini la piazzerei insieme alle scope e gli ombrelli, viceversa (previo una sostanziosa sbronza) con la Santanchè ci farei un pensierino. Le tre che ho citato sono i primi esempi di poca femminilità che mi sono venuti in mente; la bandiera non c'entra nulla.

Roby ha detto...

Meglio Luxuria? Altro che 40.000 "blowjobs". Per lei/lui il tachimentro è ripartito da capo dopo i famosi 100 mila!